Benvenuti nel Forum del Sorriso

Avviso per gli utenti già iscritti al forum del Sorriso Telefono Giovani:

Accedi al nuovo forum utilizzando la procedura "password dimenticata" e segui la procedura fino alla fine... grazie!
Dovrai inserire il tuo indirizzo mail di registrazione: se l'indirizzo mail non è più valido oppure non lo ricordi scrivi a primoaccesso@sorrisotelefonogiovani.it indicando il tuo nick.
Riceverai una password provvisoria per il tuo primo accesso.

Nome Utente
Password
 
  Ricordami

  • Pagina
  • 1

ARGOMENTO: Paure e timori

Paure e timori 11/04/2018 17:24 #1

Salve a tutti!
Mi è già capitato altre volte di scrivervi e ho trovato grande conforto nelle vostre parole, quindi eccomi qui. Vi scrivo non per risolvere grandi problemi, bensì per chiacchierare di cose che fanno parte della mia vita. Credo sia normale a quest'età ma io ho davvero paura del futuro (e anche del presente in realtà). Ho paura di non essere in grado di prendere le giuste decisioni, di non riuscire a raggiungere i miei obiettivi e di deludere le mie aspettative. Io voglio davvero tanto laurearmi e trovare un lavoro soddisfacente ma ho paura di non riuscirci a causa della mia pigrizia e della mia insicurezza, mi scoraggio troppo facilmente...

Inoltre questo non è un periodo molto semplice per me. 2 mesi fa circa ho litigato con una mia cara amica e dopo questo litigio mi sono allontanata da tutto il mio gruppo di amiche per 2 motivi:
1. Se litigo con qualcuno di conseguenza tutte le altre mi vengono contro e mi escludono
2. Volevo provare ad allontanarmi già da tempo perché era un'amicizia che mi faceva stare un po' male.

Essendo molto fragile sotto questo aspetto a causa delle mie precedenti amicizie (mi hanno tutte "abbandonata"), tendo a stare sempre sulle difensive e a sentirmi esclusa dalle altre.
Ho provato ad andare avanti, a conoscere altre persone ma niente, non lego con nessuno e ovviamente non riesco a fare altre amicizie al di fuori della classe perché non so come si fa. Non posso semplicemente uscire e chiedere alla prima persona che passa di diventare amiche.
Grazie mille per avermi ascoltata, Francesca.
Ultima modifica: Da .

Re: Paure e timori 12/04/2018 19:50 #2

  • Volontario del Sorriso (moderatore)
Ciao Francesca e ben ritrovata.
Quando cominciamo ad affrontare il mondo 'dei grandi', pensando al futuro,alla scuola, al lavoro, a quello che siamo e quello che vorremmo diventare ci sembra di dover scalare una montagna.
Però a noi piace vederlo invece come un viaggio,un'avventura in cui potremo trovare anche delle difficoltà, ma avremo la possibilità di conoscere persone e cose straordinarie.
E' la nostra vita e crediamo che il nostro dovere sia viverla al meglio, impegnandoci al massimo per raggiungere i nostri traguardi.
Hai già pensato che cosa ti piacerebbe fare all'università ?
E se potessi scegliere che lavoro vorresti fare ?
Queste crediamo che siano belle domande da cui partire, cosa ne pensi ?

Hai voglia di raccontarci come mai hai litigato con la tua amica ?
Perchè dici che che era un'amicizia che ti faceva stare male ?

Gli equilibri nei rapporti personali a volte sono molto fragili e basta poco per rovinarli e non esiste la ricetta magica per ricomporli.
Sappiamo che non è facile, ma non credi che dovresti provare a stare meno sulle difensive e provare ad aprirti un po di più ?

Hai mai pensato di fare qualcosa di gruppo (teatro,danza,gruppi di lettura o altro) che ti permetta di conoscere altre persone ?
Non pensi che la condivisione di un interesse comune potrebbe aiutarti a fare nuove amicizie ?

Ti aspettiamo e ti mandiamo un abbraccio
Ultima modifica: Da .

Re: Paure e timori 13/04/2018 21:20 #3

Grazie mille per la risposta.
Per quanto riguarda il futuro, si, io già ho in mente ciò che vorrei fare ma lo vedo come un traguardo troppo troppo lontano. Vorrei iscrivermi a medicina e quindi fare il medico ma non credo di avere tante speranze di passare il test. Per quanto io voglia impegnarmi e studiare da sola, ho pochissime possibilità di entrare.

Invece, per quanto riguarda le amicizie, cerco di raccontarvi meglio. Abbiamo litigato davvero per una stupidaggine, forse è stata la goccia che ha fatto traboccare il vaso. Siamo persone molto diverse, abbiamo poco in comune, i nostri modi di fare e di pensare non sono gli stessi, a partire dalla nostra concezione di "amicizia". Tutto è partito da un commento che questa ragazza ha fatto su di me, prendendomi in giro per il mio modo di vestire. Mi ha definito "vecchia". Da lì non mi ha parlata più, credo sia una persona molto instabile. Un giorno ti è amica, l'altro no. Poi era un'amicizia falsa, in quel gruppo ci parlavamo tutta da dietro e questa non è una cosa di cui vado fiera. Per me questa non è amicizia. Non sapete quanto vorrei trovare le persone giuste, delle persone con cui condivide cose importanti, divertirmi e soprattutto persone che mi facciano passare la paura di non essere abbastanza, la paura di essere la ruota di scorta. Avete ragione nel dire di provare ad aprirmi ma io davvero non ci riesco. Vorrei tantissimo iscrivermi a qualcosa, teatro, danza o ancora meglio un gruppo di lettura ma purtroppo nella mia città non c'è niente del genere. Non sono portata per lo sport e ho paura che nemmeno il teatro sia fatto per me. So benissimo che gli amici non arrivano da soli ma io non so da dove iniziare. Qualche volta ho provato a uscire da sola ed è stato forse l'unico momento in cui sono stata bene. Non ce la faccio più, sono stanca anche di dover parlare di questi "problemi", di essere triste e arrabbiata.
Ultima modifica: Da .

Re: Paure e timori 17/04/2018 18:50 #4

  • Volontario del Sorriso (moderatore)
Ciao Francesca02

in merito alla scelta della facoltà vorremmo suggerirti di fare un passo alla volta, di concentrarti sul presente, sulle attività di studio attuali, che ti porteranno alla fine del ciclo della scuola superiore all'esame di maturità.
Pensare ora al futuro effettivamente può sembrare come un "traguardo troppo lontano", come tu stessa scrivi.
Nel frattempo, hai la possibilità di partecipare ad incontri di orientamento delle facoltà universitarie?
Molte università li organizzano e sicuramente anche quelle presenti nella tua zona. In questi contesti potresti conoscere altri ragazzi con i tuoi stessi interessi e tu stessa potresti verificare se il corso di medicina è quello che vorresti frequentare.
Per affrontare i test di ammissione ci si prepara, si deve studiare e quindi frequentando gli incontri delle facoltà potresti informarti anche su questo aspetto.
Pensa innanzitutto che ce la farai!
Hai scritto di avere già verificato che nella tua città non c'è un'offerta per attività che ti potrebbero interessare: ne sei proprio sicura?
Sei molto interessata alla lettura, prova a verificare se le librerie presenti nella tua città organizzano incontri, conferenze o altri eventi. Questi sono momenti ideali per conoscere persone con i nostri stessi interessi!
Verifica se nella tua città c'è una facoltà di lettere, in questo caso può darsi che organizzino attività aperte anche a "uditori" cioè a persone esterne.
Cosa ne pensi?
Facci sapere e per il momento un grande abbraccio e tanti sorrisi!
Ultima modifica: Da .
  • Pagina
  • 1
Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.
Navigando sul sito accetti di esserne al corrente.