Benvenuti nel Forum del Sorriso

Avviso per gli utenti già iscritti al forum del Sorriso Telefono Giovani:

Accedi al nuovo forum utilizzando la procedura "password dimenticata" e segui la procedura fino alla fine... grazie!
Dovrai inserire il tuo indirizzo mail di registrazione: se l'indirizzo mail non è più valido oppure non lo ricordi scrivi a primoaccesso@sorrisotelefonogiovani.it indicando il tuo nick.
Riceverai una password provvisoria per il tuo primo accesso.

Nome Utente
Password
 
  Ricordami

ARGOMENTO: La solitudine del malato

Re: La solitudine del malato 06/08/2019 16:01 #16

  • Volontario del Sorriso (moderatore)
Caro Clay, come è andata la visita?
Adesso sei con la tua ragazza?

Tienici informati perché noi vogliamo starti accanto in questo tuo percorso!

Tanti sorrisi e a presto!
Ultima modifica: Da .

Re: La solitudine del malato 06/08/2019 18:39 #17

Ciao e grazie del sostegno ancora una volta! La visita in se è andata bene , ho trovato una persona molto gentile e soprattutto tramquillizante..dava L idea di sapere cosa fare. Entro 30 gg da oggi farò L intervento, da come è stato descritto sarà abbastanza rapido nei tempi è bella degenza. Mi spaventa sempre un po’ L anestesia..essere completamente nelle mani di “altri” totalmente privo di difese. Ho avuto subito una sensazione di liberazione..ero vuoto di tutto. Ho paura ma sono pronto. Un abbraccio
Ultima modifica: Da .

Re: La solitudine del malato 12/08/2019 09:23 #18

  • Volontario del Sorriso (moderatore)
Ciao Clay

Forza che ci sei quasi!

Tra poco ti sarai lasciato tutto alle spalle, potrai goderti il meritato riposo e dedicarti completamente a ciò che ti piace, a tutte quelle cose belle a cui non puoi rinunciare!

Concentrati su quelle cose per dimenticare la paura e trovare le energie per affrontare l'ultimo ostacolo. Parlaci di quello che vedi "oltre" e che desideri raggiungere

Abbi fiducia nelle mani a cui ti affidi e vedrai che sarai più tranquillo, andrà tutto bene!

Scrivici presto e tienici sempre aggiornati!

Un abbraccio e tanti sorrisi
Ultima modifica: Da .

Re: La solitudine del malato 12/08/2019 20:40 #19

Ciao a tutti quello che vedo altro sono immagini e soprattutto sensazione. La cosa più bella è svegliarsi, sapere che è andato tutto bene e che da lì in poi è tutto in discesa. L esatto opposto di ciò che è ora. Mi vedo a casa a guardare serie tv soprattutto [:D] tra due settimane ultime visite coi dottori che saranno presenti insieme al mio chirurgo. Incrocio le dita! Un abbraccio
Ultima modifica: Da .

Re: La solitudine del malato 21/08/2019 17:39 #20

  • Volontario del Sorriso (moderatore)
Ciao Clay 1991 !

un abbraccio forte!
Ultima modifica: Da .

Re: La solitudine del malato 21/08/2019 18:50 #21

Ultima modifica: Da .

Re: La solitudine del malato 29/08/2019 18:52 #22

C’è qualcuno??
Ultima modifica: Da .

Re: La solitudine del malato 30/08/2019 14:49 #23

  • Volontario del Sorriso (moderatore)
Ciao Clay, qualcuno c'è sempre!
Cosa succede????
Ultima modifica: Da .

Re: La solitudine del malato 30/08/2019 16:23 #24

Ho paura, mercoledì ho l’intervento e io sto male e ho paura scoprano cose brutte.. e magari non mi fanno uscire x un bel po..
Ultima modifica: Da .

Re: La solitudine del malato 30/08/2019 17:58 #25

  • Volontario del Sorriso (moderatore)
Oh Clay, piccolo Clay! Accogliamo la tua paura sincera, ma ti vogliamo dire CORAGGIO! Cerca di non fare così non lasciare spazio alla paura. Ti fai male da solo!!! Davvero!
Avere paura non serve a niente, serve solo a farti stare male inutilmente adesso, in questo preciso momento, in cui non c'è nessun grave problema. Cerca di convincerti a guardare con ottimismo al tuo intervento. A che giova star qua a preoccuparsi oggi? Cerca di proiettare dentro di te immagini di guarigione, di salute, non di malattia e disastri! Contrasta con la tua volontà ottimista i brutti pensieri, alza il telefono, chiama un amico, distraiti e cerca di ripeterti come un mantra "andrà tutto bene". Mettici del tuo a far andare bene le cose!!! Non lasciarti spaventare e portar via dalle paure, spaventale tu e mandale via
Credici tu per primo! Tutto andrà bene!!!
Che ne dici?
Ultima modifica: 30/08/2019 18:05 Da Volontario del Sorriso

Re: La solitudine del malato 31/08/2019 05:35 #26

Va bene, Avete ragione, andrà tutto bene! Sto continuando a lavorare nonostante la stanchezza fisica così da non dover stare chiusi in casa. La mia ragazza c’è la mette tutta per me ma vedendomi preoccupato lo fa anche lei è si entra in un circolo vizioso è così non va bene. C’è la metto tutta ma credetemi non è facile..
Ultima modifica: Da .

Re: La solitudine del malato 04/09/2019 17:22 #27

  • Volontario del Sorriso (moderatore)
Ciao Clay
ti abbiamo pensato oggi, e ti aspettiamo di ritorno qua sul forum appena le tue condizioni lo permetteranno, intanto ti segue il nostro pensiero e il nostro abbraccio!!!
Ultima modifica: Da .

Re: La solitudine del malato 05/09/2019 02:20 #28

Eccomi qui, grazie dei bei pensieri! Purtroppo però L intervento non è servito a nulla, non sono riusciti a risolvere il problema...quindi dovrò tornare. Anzi in realtà ora ho preso pure freddo in sala operatoria
Ultima modifica: Da .

Re: La solitudine del malato 10/09/2019 11:15 #29

  • Volontario del Sorriso (moderatore)
ciao Clay,
dopo un periodo di astensione dal Sorriso, sono rientrata in questi giorni. Ho guardato il forum e mi ha colpito la tua storia, che ho letto partendo dall'inizio da quando sei entrato in contatto con noi.
Non conosciamo bene tutto il tuo iter della malattia, ma ti possiamo dire per esperienze varie che prima si accetta la situazione oggettiva che la vita ti pone davanti e più chiaro appariranno i passi giusti da fare.

Non c'è tempo per pensare all'incapacità di valutazione del primo primario che hai incontrato, ormai i danni sono stati fatti, ma si può trarre da questo fatto negativo la spinta giusta per fare scelte più mirate.

Cerca, cerca ancora caro Clay, non mollare, non sappiamo in che città abiti, ma per un consulto mirato per esempio il Centro Oncologico Europeo è all'avanguardia potrebbe darti una dritta.

Non bisogna mai mollare con determinate malattie, ma c'è una cosa che devi riuscire a fare prima di tutto accogliere ciò che ti è capitato, non opporre resistenza perché la paura, l'angoscia hanno il sopravvento e non giova alla tua anima e al tuo corpo.
Accettare la malattia vuol dire accettare un aspetto della vita senza sentirsi sconfitto, anzi dall'accettazione si può passare a reagire, all'azione e a trovare soluzioni.

Poi ci sta che ti senti a terra, ma da terra chiedendo aiuto ti puoi rialzare. Devi crederci!!!

Con molto affetto ti siamo vicini.
Ultima modifica: Da .

Re: La solitudine del malato 10/09/2019 13:22 #30

Ciao cara volontaria e grazie di essere tornata perché questo messaggio mi ha riempito il cuore di gioia, grazie. Ora il 27 ho da fare un esame che ci dirà con accuratezza se ha senso ancora lavorare su questo povero rene, perché tra le opzioni c’è anche quella di rimuoverlo, che io ormai non so neanche più se sia un male o un bene..oggi stesso prenoterò inoltre un consulto a Firenze non appena avrò i risultati degli esami. Mi sono preso dei giorni dal lavoro per mettere un punto a tutto questo. Ancora 2 giorni poi mi rimbocco le maniche e torno a combattere. Sto imparando a convivere con la paura ed è la prima volta che devo farlo, ci convivo e spero che già a dicembre, ci penserò come fosse solo un ricordo. Continuate a tendermi la mano ogni volta che potete e io cercherò di tirarmi su ogni volta anche grazie a voi.Un abbraccio e grazie ancora
Ultima modifica: Da .
Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.
Navigando sul sito accetti di esserne al corrente.