Benvenuti nel Forum del Sorriso

Avviso per gli utenti già iscritti al forum del Sorriso Telefono Giovani:

Accedi al nuovo forum utilizzando la procedura "password dimenticata" e segui la procedura fino alla fine... grazie!
Dovrai inserire il tuo indirizzo mail di registrazione: se l'indirizzo mail non è più valido oppure non lo ricordi scrivi a primoaccesso@sorrisotelefonogiovani.it indicando il tuo nick.
Riceverai una password provvisoria per il tuo primo accesso.

Nome Utente
Password
 
  Ricordami

  • Pagina
  • 1
  • 2

ARGOMENTO: Sono nuovo, vi racconto la mia depressione

Re: Sono nuovo, vi racconto la mia depressione 13/02/2018 13:01 #16

Certo Gloria, ti capisco ed hai ragione. Con me hanno funzionato anche se è vero, non risolvono il problema ma elleviano solo i sintomi: io ero non avevo nessuna energia, non riuscivo a fare letteralmente nulla, neanche provare a star meglio. Dopo aver passato un annetto sotto farmaci posso dire che almeno quel problema (mancanza di energia) è sconfitto: ho sempre momenti più alti e momenti più bassi, ma mediamente sono ai livelli di energia di una persona media. Magari forse possono funzionare anche per te, non per risolvere i problemi ma almeno a stare un po meglio per poterci lavorare sopra. Fammi sapere e fatemi sapere cosa ne pensate! Grazie mille!
Ultima modifica: Da .

Re: Sono nuovo, vi racconto la mia depressione 14/02/2018 20:09 #17

  • Volontario del Sorriso (moderatore)
Ciao Fabrizio, ciao Gloria,
siamo contenti che vi scambiate idee e consigli.

Fabrizio, ci hai chiesto un parere per superare il tuo blocco e parlare del tuo disagio con le persone a te più care. Chi sono? Tua mamma, i tuoi amici, qualche parente? In qualche modo devi fidarti di chi hai davanti, non avere dei preconcetti o scervellarti su un giudizio che potrebbero formulare(ma anche no). Chi ti vuole bene ti accetta in tutte le tue sfumature e, anzi, è felice e grato di poterti aiutare come può.

Potresti, per esempio, cominciare dicendo che è un periodo un po' strano, chiedere se anche chi ti sta davanti ha mai avuto giorni in cui le sensazioni positive o negative lasciano spazio solo all'apatia. Cosa ne pensi? Te la sentiresti di provare?
Se ti è più facile potresti provare anche scrivendo una mail o una lettera, introducendo il discorso.

Gloria, quando la testa ti dice che è meglio dormire, è proprio lì che devi mettere in campo tutta la tua forza (e siamo sicuri che ce l'hai ). Un passo alla volta, ma la prima cosa è avere voglia di cambiare.

Ragazzi, avete tutta la vita davanti, vi mertite la felicità, ma dovete avere la forza di uscire da una situazione che non vi piace, provatele tutte, siamo sicuri che ce la farete.
Noi siamo sempre qui, pronti ad ascoltarvi

A presto,
un abbraccio
Ultima modifica: Da .

Re: Sono nuovo, vi racconto la mia depressione 16/02/2018 10:05 #18

Fabrizio, ci hai chiesto un parere per superare il tuo blocco e parlare del tuo disagio con le persone a te più care. Chi sono? Tua mamma, i tuoi amici, qualche parente? In qualche modo devi fidarti di chi hai davanti, non avere dei preconcetti o scervellarti su un giudizio che potrebbero formulare(ma anche no). Chi ti vuole bene ti accetta in tutte le tue sfumature e, anzi, è felice e grato di poterti aiutare come può.

Potresti, per esempio, cominciare dicendo che è un periodo un po' strano, chiedere se anche chi ti sta davanti ha mai avuto giorni in cui le sensazioni positive o negative lasciano spazio solo all'apatia. Cosa ne pensi? Te la sentiresti di provare?
Se ti è più facile potresti provare anche scrivendo una mail o una lettera, introducendo il discorso.


Buongiorno, si per persone con cui principalmente sono in difficoltà sono loro (mia madre, amici e parenti), ma in generale con chiunque. Io non riesco ad aprirmi e quando lo faccio non riesco mai ad esprimermi come vorrei e faccio sempre passare tutto come uno sfogo per una giornata storta o cose del genere, insomma banalizzando molto la situazione.
In più, dall'altra parte, c'è un modo diverso di fare, avere punti di vista completamente opposti, così tanto da rendere inutile la conversazione perchè non riescono a capire fino in fondo cosa voglio comnunicare, l'intensità della mia sofferenza. In famiglia mia viviamo con l'idea di soffrire in silenzio, non farci mai vedere in difficoltà: può essere anche un bel modo di vivere ma, almeno per il mio caso, fare così equivale a non affrontare mai le difficoltà e lasciare che esse restino sempre a galla.... non è un modo che io accetto o che vorrei fare, ma avendo vissuto da sempre in questo modo non so nemmeno come fare ad uscire da questo schema.
C'è da dire inoltre una cosa: io sono bravissimo a mettermi a disposizione dell'altro, ma così "bravo" da tralasciare i miei di problemi (in questo caso quelli appena elencati) così da farli diventare cronici come è successo e sta succedendo ancora.
Ultima modifica: Da .

Re: Sono nuovo, vi racconto la mia depressione 16/02/2018 10:07 #19

scusate avevo ripreso un pezzo del messaggio precedente per scrivere meglio la risposta, poi mi sono dimenticato di cancellare.
Ultima modifica: Da .

Re: Sono nuovo, vi racconto la mia depressione 16/02/2018 19:49 #20

  • Volontario del Sorriso (moderatore)
Ciao Fabrizio,
capiamo che sarebbe bello essere in perfetta sintonia con chi ci ascolta, questo però non sempre accade.
Sta a noi cercare di far capire all'altro come davvero ci sentiamo, cosa vogliamo comunicare.
Non è semplice,richiede tenacia e perseveranza. Non sempre avremo successo, però solo in questo modo abbiamo a la possibilità di essere davvero ascoltati o quantomeno ci abbiamo provato. Cosa ne pensi ?

Ci ha colpito molto la tua frase di soffrire in silenzio, tu hai centrato esattamente il problema.
Non è che facendo finta di nulla i nostri disagi spariscono. Semplicemente li allontaniamo temporaneamente.
Di questo ne sei perfettamente consapevole, cosa ne dici di provare per una volta a condividere quello che provi ? Prova a guardarti intorno, c'è qualcuno con cui potresti parlarne in modo franco e sena timori ?

Pensiamo sia ammirevole mettersi a disposizione degli altri, siamo però anche convinti che solo se noi stiamo bene possiamo riuscire a dare in modo sereno.
Quale potrebbe essere secondo te un modo per mettere Fabrizio davanti a tutto ? Vuoi provare a pensarci ?
Ti mandiamo un abbraccio e ti aspettiamo
Ultima modifica: Da .

Re: Sono nuovo, vi racconto la mia depressione 17/02/2018 13:24 #21

Pensiamo sia ammirevole mettersi a disposizione degli altri, siamo però anche convinti che solo se noi stiamo bene possiamo riuscire a dare in modo sereno.
Quale potrebbe essere secondo te un modo per mettere Fabrizio davanti a tutto ? Vuoi provare a pensarci ?
Ti mandiamo un abbraccio e ti aspettiamo


Buongiorno, sono d'accordo: parlarne è l'unico modo per comunicare, ma quando per chi ascolta è come se tu parlassi arabo (nel senso che non comprende) cosa si può fare? Resti bloccato li e, piano piano, affondi sempre più. Purtroppo poi ogni volta che provo a dire qualcosa la risposta è sempre la stessa "Oh mamma, il solito palloso" e risatine. E più di tanto non ho il diritto di arrabbiarmi che arriva la morale "Eh ma tu non vedi quanto si sta facendo noi per te" rigirando il discorso. Questa è la situazione in famiglia mia. Io ammetto di non essere molto estroverso, soprattutto per quanto riguarda questi miei problemi, dall'altra parte non c'è volontà di ascoltare e ci si limita a tapparci gli occhi e dire "io i problemi non li vedo" (detto da chi ha gli occhi chiusi).
Questo modo di vivere mi fa chiudere ancora di più, anche e soprattutto con le persone al di fuori della famiglia stretta (amici, parenti).
La cosa migliore da fare in questi casi forse sarebbe fare un po lo "stronzo": arrabbiarsi un po per essere ascoltati, anche se non risolvo nulla....soprattutto con mia madre che ha metabolizzato l'assenza di mio padre con questo suo modo di fare e di essere ed ogni volta che provo a dire qualcosa reagisce come se fosse sull'orlo di una crisi di nervi-
Per cui come fare? Stare in questa situazione non mi fa ragionare razionalmente e mi fa venire moltissimi dubbi su tutto, che restano procrastinazione senza fine...e finisco col non vedere più niente di bello nella mia vita, più niente per cui lottare....
Ultima modifica: Da .

Re: Sono nuovo, vi racconto la mia depressione 23/02/2018 16:01 #22

Buonasera, cercavo qualcuno per fare 2 chiacchiere. L'argomento è sempre il solito mi farebbe piacere parlarne. Grazie
Ultima modifica: Da .

Re: Sono nuovo, vi racconto la mia depressione 28/02/2018 17:41 #23

  • Volontario del Sorriso (moderatore)
ciao Fabrizio
ricordati che per "fare due chiacchiere" al volo, è meglio o telefonarci oppure usare la chat!

Approfittiamo per provare a rispondere alla tua domanda: ma cosa si può fare quando per chi ascolta è come se tu parlassi arabo (nel senso che non comprende) .

Farsi capire, quando si parla di sentimenti, emozioni e interiorità in generale, è molto difficile, perchè bisogna "bucare" il filtro percettivo dell'altro, che ha in testa "la sua versione della storia".
Se le parole che solitamente usi per cercare di spiegarti sortiscono l'effetto "Eh ma tu non vedi quanto si sta facendo noi per te" si stanno paragonando le mele con le pere, tu volevi parlare dei tuoi sentimenti feriti e trovare accoglienza, la famiglia ti risponde con fatti concreti.... forse si può provare a impostare il discorso focalizzando solo TE, i tuoi SENTIMENTI - a prescindere dalle cose pratiche e materiali che la tua famiglia sta facendo per te, che tu potrai senz'altro riconoscergli. Ma il punto è che bisognerebbe riuscire a mantenere la discussione focalizzata NON SUI I FATTI, ma sui SENTIMENTI che tu provi in certe situazioni.

Se riuscissi a parlare solo DI TE, senza farti distrarre dando colpe agli altri (questo è molto importante!), fermandoti solo a cosa vivi, senti, pensi, provi TU, magari affrontandoli separatamente, cominciando col membro della tua famiglia con cui pensi potresti più facilmente provare a capirti... con chi cominceresti? A parte tua mamma e tuo fratello, ci sono zii, nonni, cugini con cui siete in buoni rapporti e con cui potresti pensare di aprirti?

In caso di dissidi in qualsiasi ambito, in famiglia, a scuola, al lavoro, con gli amici, con la fidanzata.... parlare in prima persona, dire "quando tu hai fatto questo, io ho sentito questo, ho pensato questo e mi sono sentito perso," dà all'altro un quadro molto più preciso e fa scattare molta più empatia che non sentirsi dire "hai sbagliato quando hai fatto/detto / non dovevi fare/dire questo / è colpa tua se io sto male"... riusciamo a spiegarci?

Vuoi provare a farci una pensata e poi farci sapere?
Con tanti sorrisi?
Ultima modifica: 01/03/2018 10:06 Da Volontario del Sorriso

Re: Sono nuovo, vi racconto la mia depressione 01/03/2018 18:31 #24

Ciao non so se sono nella sezione giusta ma volevo sapere se qualcuno di voi soffro di depressione con sintomi fisici come mal di testa fitte alla testa reflusso gastrico dolori muscolari eccecc
Ultima modifica: Da .

Re: Sono nuovo, vi racconto la mia depressione 02/03/2018 19:04 #25

  • Volontario del Sorriso (moderatore)
Ciao Frafra,
cosa ne pensi di aprire un nuovo topic in cui ci racconti un po' di te?
Così sia noi che gli altri ragazzi riusciamo a capire come aiutarti.

Ti aspettiamo

Sorrisi
Ultima modifica: Da .

Re: Sono nuovo, vi racconto la mia depressione 10/03/2018 12:08 #26

Grazie per le ripsoste, proverò ma purtroppo non è facile. Per Frafra: io si, principalemente mal di testa e digestione un po più lenta. E caduta dei capelli....
Ultima modifica: Da .

Re: Sono nuovo, vi racconto la mia depressione 12/03/2018 17:41 #27

  • Volontario del Sorriso (moderatore)
ciao Fabrizio.
ti aspettiamo per una bella telefonata.
il numero di telefono lo sai?
0270107070

nel pomeriggio o la sera (ma meglio nel pomeriggio!)
ciao
Ultima modifica: 12/03/2018 18:56 Da Volontario del Sorriso
  • Pagina
  • 1
  • 2
Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.
Navigando sul sito accetti di esserne al corrente.