Benvenuti nel Forum del Sorriso

Avviso per gli utenti già iscritti al forum del Sorriso Telefono Giovani:

Accedi al nuovo forum utilizzando la procedura "password dimenticata" e segui la procedura fino alla fine... grazie!
Dovrai inserire il tuo indirizzo mail di registrazione: se l'indirizzo mail non è più valido oppure non lo ricordi scrivi a primoaccesso@sorrisotelefonogiovani.it indicando il tuo nick.
Riceverai una password provvisoria per il tuo primo accesso.

Nome Utente
Password
 
  Ricordami

  • Pagina
  • 1

ARGOMENTO: delusioni continue

delusioni continue 03/03/2019 11:01 #1

Non si capirà gran che da questo messaggio, sono confuso su tutto, ma lo pubblico ugualmente.


Credo di pretendere troppo da me stesso. Sento di non essere mai abbastanza. Nonostante consegua ottimi risultati in ambito universitario, ho la sensazine che non sarò mai in grado avere delle soddisfazioni nella vita e di non meritare i risultati ottenuti perchè sono la conseguenza di colpi di fortuna..
Sto pensando, proprio adesso, che non saprei nemmeno identificare quali soddisfazioni desideo dalla vita.
Forse avere una ragazza con cui condividere i propri successi e i propri insuccessi? Forse solo trovare un lavoro e...non lo so.
Non so se voglio impegnarmi nella costruzione di una cariera o cercare di costruire una famiglia. Forse vorrei entrambe e mi spaventa la consapevolezza di non poterle averle entrambe. O anche la paura di rovinare tutto come al solito. Non riesco ad avere relazioni durature.
Credo anche di avere grossi limiti. Non mi ritengo sufficientemente intelligente per competere con le altre persone che mi circondano, mi riferisco all'incapacità di relazionarmi con gli altri e a comunicare. Per me una persona intetlligente dovrebbe essere in grado di fare ciò.
Eppure nonostante adesso io ne parli in questi termini, molte volte mi ritengo superiore agli altri.
Mi rendo conto di essere contradditorio.
Non so nemmeno scrivere un piccolo messaggio per esprimere ciò che sento.
Forse dovrei cercare di usare dei criteri distintivi per provare ad esprimermi meglio: mi sento superiore ad altri per quanto riguarda la struttura fisica, la forza di volta che possido in confronto al cibo o agli acquisti in generale. Mi riferisco a quelle caretteristiche che non sono frutto di decisini di lavoro ma sono preesistenti, sono naturali.
Tornando ai difetti che sono sicuramente più numerosi, credo di essere troppo orgoglioso e quindi non cercare mai l'aiuto degli altri. Un esempio di questo è il fatto che cerco sempre di pesare il meno possibile sulla mia famiglia, nonstante sia consapevole del fatto che io studi e che non lavori e di conseguenza non percepisca un reddito che mi permetta di sostenermi economicamente.
Non avendo disponibilità economiche, mi sono precluse innumerevoli possibilità. E' un dato di fatto che fino a quando non comincerò a lavorare. le cose sotto questo punto di vista non miglioreranno. Anche perchè, essendo orgoglioso sono restio a chiedere i soldi.
Poi sono uno che rimanda continuamente e questo fa sprofondare negli abissi la mia autostima. Per lo meno credo che questa sia una possibile causa della diminuzione dell'autostima, (infromazione appresa dalla rete e per ciò da prendere con le pinze).
Dicono che per essere felici, devi fare quello che desideri.
Ma se non sai quello che desideri? E se quello che desideri è irragiungibile? (non parlo di soldi).
Ho appena scritto "non parlo di soldi"...e se i soldi fossero la chiave per quello che voglio?
Forse voglio il rispetto e la stima di quelli che mi circondano. Cosa che i soldi permetterebbero, a mio parere. Sento che giorno dopo giorno, man mano che le persone più vicine a me mi conoscono, provino sempre meno stima nei miei confronti. Penso che sia dovuto al fatto che quando conosci qualcuno ti fai subito una certa impressione, una certa raffigurazione mentale. Credo che le persone mi sopravalutino. Quindi alla fine mi ritrovo a confrontarmi con la rappresentazione che gli altri si fanno di me.
In realtà non so davvero quale sia la rappresentazione che si sono costruiti, ma dalle loro espressioni cumunicative verbali e non verbali capisco come mi immagino e allora cerco sempre di non deluderli e fallisco ogni volta.
Ultima modifica: Da .

Re: delusioni continue 04/03/2019 18:46 #2

  • Volontario del Sorriso (moderatore)
Ciao Joey 123 e grazie di averci scritto questa bella lettera!

E' vero, come dici tu, per essere felici bisogna fare ciò che si desidera. Ma dici anche di non sapere bene cosa desideri in realtà...

Anche se poi scrivi di temere che ciò che desideri sia irraggiungibile.
A cosa pesavi quando hai scritto questa frase? Alla felicità su questa terra o a qualcosa di più concreto, come un lavoro, dei soldi ed una ragazza?

L'indecisione è sintomo di intelligenza, è dovuta alla capacità di vedere tanti aspetti contemporaneamente. Sei ancora molto giovane e forse è prematuro pensare di avere le idee perfettamente chiare su tutto!

Ma cominciamo con ordine, dalla tua situazione attuale: sei uno studente universitario brillante negli studi ma hai la sensazione di non meritare pienamente i tuoi successi.
Dici che è tutto frutto di fortuna... A proposito, sei contento della facoltà che hai scelto e della materia che stai studiando? Lo fai con piacere, con entusiasmo oppure la tua è stata una scelta ragionata, basata sulle possibilità di trovare un impiego?

Certamente sei una persona che, come sai e come scrivi, pretende troppo da se stesso e questo ti fa star male perché raramente ti senti soddisfatto.
Dovresti cercare di accettare il dato di fatto che l'essere umano è comunque limitato e molto fallibile!
Ci vorrebbe più umiltà verso te stesso e verso gli altri. Insomma ti dovresti volere un po' più di bene! In questo modo non avresti la sensazione che gli altri non ti stimino.
Così anche quando conosci qualcuno comincia col rinunciare a fare una figura strepitosa e mantieni invece un "low profile", come si dice in inglese. In questo modo ti sarà più facile rimanere ad un buon livello nella loro stima anche in seguito. Ed anche tu non dovrai colpevolizzarti e sentirti inadeguato. E ti sentiresti più autentico con te stesso e verso gli altri.

Questo ti aiuterebbe anche a relazionarti meglio con gli altri ma per farlo è necessario che migliori la tua personale relazione con te stesso!

Caro Joey, scrivici ancora e parlaci di te ma in maniera positiva, cioè dicendoci solo le cose belle che ti riguardano. Sarà un buon esercizio per te!

Un abbraccio e tanti sorrisi!
Ultima modifica: Da .
  • Pagina
  • 1
Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.
Navigando sul sito accetti di esserne al corrente.