Benvenuti nel Forum del Sorriso

Avviso per gli utenti già iscritti al forum del Sorriso Telefono Giovani:

Accedi al nuovo forum utilizzando la procedura "password dimenticata" e segui la procedura fino alla fine... grazie!
Dovrai inserire il tuo indirizzo mail di registrazione: se l'indirizzo mail non è più valido oppure non lo ricordi scrivi a primoaccesso@sorrisotelefonogiovani.it indicando il tuo nick.
Riceverai una password provvisoria per il tuo primo accesso.

Nome Utente
Password
 
  Ricordami

ARGOMENTO: religione

Re: religione 20/07/2020 13:37 #436

Dunque, vado un attimo off topic e di questo chiedo di perdonarmi allo staff del forum. Dunque, caro Tomohirokato, non ho alcun bisogno di provare e di provarle l'esistenza del buon Dio; non devo certo essere io a provarle l'esistenza del buon Dio, anche perchè, se lei ragiona in questi termini ci mettiamo sulla stessa strada della filosofia quando Cartesio, Leibniz, Spinoza, etc. si confrontavano su quante fossero le sostanze di dio (uso la d minuscola perchè in questo caso non si tratta del Dio cattolico, ma, per citare direttamente Pascal, del dio dei filosofi; lo stesso dicasi del dio teorizzato da Aristotele, ovvero il 'motore immobile', ovvero motore che muove ma non ha causa scatenante; il buon Aristotele lo definisce 'pensiero di pensiero', per cui: il dio teorizzato da Aristotele non fa altro che pensare, ma l'unica cosa che è degna del suo pensiero è sé stesso, in quanto se dio si abbassasse a pensare agli uomini si abbasserebbe a un livello che non è più quello della perfezione divina). Detto questo' il 'Dio di Abramo, di Isacco e di Giacobbe' (per dirla con parole di Pascal), non è dimostrabile! Si tratta di una presenza spirituale su cui si basa il cristianesimo: se lei è ateo, d'accordo, rispetto, sempre e comunque, però detto questo, non sta a me darle dimostrazioni impossibili, perchè sarebbe come mettermi nei panni del bambino che la leggenda vuole abbia incontrato Sant'Agostino in riva al mare e che stava cercando di togliere tutta l'acqua del mare per riversarla nel suo secchiello; alle parole di Agostino ('stai facendo una cosa impossibile!') il bimbo avrebbe risposto: 'Sì, è vero, io forse non riuscirò; ma TU sei sicuro di poter trattenere tutto il mistero di Dio nella tua testa?'
Ultima modifica: Da .

Re: religione 20/07/2020 15:27 #437

beh innanzitutto mi fa strano sentirmi dare del lei avendo appena 24 anni ma a parte questo la cosa che mi pare di notare è che hai citato gente vissuta secoli se non millenni fa
filosofi ok ma pur sempre della loro epoca, si tratta di epoche nelle quali si viveva meno di 40 anni gran parte dei quali passati a zappare la terra nell'ignoranza più totale tanto che quasi nessuno aveva nemmeno la capacità di leggere l'alfabeto
a distanza di secoli o millenni oggigiorno credere in Dio mi suona più che altro un retaggio del passato ecco
inoltre dettaglio importante ormai tranne in alcuni Paesi islamici la religione ha perso il suo scopo originale ovvero quello di dare direttive sociali / morali
ragazzine in giro praticamente nude a 14 anni sverginate in qualche cesso di discoteca, capitalismo sfrenato gente ormai priva di qualunque valore morale individualismo estremo dissoluzione della famiglia ecc. insomma
ormai perlomeno la religione cristiana è morta completamente, si salvano soltanto l'islam fondamentalista o quelle orientali nelle zone di Estremo Oriente non ancora toccate dalla globalizzazione
Ultima modifica: Da .

Re: religione 20/07/2020 18:23 #438

Beh, mi dispiace dirle che si sta sbagliando davvero di grosso. Intanto NON è vero che il cattolicesimo è morto, e chi lo dice è in errore. È in crisi, sì, ma è vivo più che mai. Le faccio notare che ho due amiche irachene (mi suona sempre strano parlare di amiche nel loro caso, perché normalmente quando parlo di loro dico sempre che loro sono le mie sorelline nella fede) che praticano due riti orientali: una (che io amo definire il più splendido capolavoro nelle mani del Signore) è cristiana di rito caldeo, l'altra invece, è cristiana di rito siriaco. È vero, io cito spesso i padri della Chiesa e i mistici, anche perché se facessi teologia senza delle pezze d'appoggio quello che dico non sarebbe fondato. In ogni caso gliene posso citare tantissimi altri: Ilario di Poitiers, Ottato di Milevi, Cipriano di Cartagine (le riflessioni di questi ultimi due sono importantissime per poter dare dei cenni storici dal punto di vista dell'ecclesiologia, ovvero dal punto di vista della concezione della Chiesa). Le posso anche citare tanti grandi teologi, tra cui Karl Rahner, che ha introdotto la categoria dei cristiani anonimi, Karl Barth, Evdokimov, grande teologo ortodosso, e tanti altri
Ultima modifica: Da .

Re: religione 21/07/2020 01:41 #439

infatti non a caso abitano lì, nei Paesi più sviluppati ormai la religione è morta siccome nessuno rispetta più la sua morale
facci caso, i musulmani anche fondamentalisti quando arrivano in Europa si ammorbidiscono
quelli invece che non accettano compromessi continuando a imporre il velo femminile no alcool ecc. ovviamente non riescono ad integrarsi in una società laica quale quella europea
eppure se ci rifletti quando ancora la religione aveva importanza da noi fino a 50 - 60 anni fa la vita anche da noi ricordava molto quella ormai predicata soltanto dai musulmani fondamentalisti
per il resto ammetto la mia ignoranza in materia, essendo profondamente ateo oltre che giovanissimo non ho mai approfondito i pensieri di teologi o simili avendo peraltro problemi molto più seri nella mia vita onestamente
Ultima modifica: Da .

Re: religione 21/07/2020 10:29 #440

Ripeto, evidentemente parlo un italiano troppo difficile per la stragrande maggioranza delle persone, ma ciò che è certo è che c'è una preoccupante percentuale di ignoranza in giro che è davvero preoccupante. Come le ripeto, si sta sbagliando di grosso dicendo che il cattolicesimo e le religioni stanno morendo. Questo non è assolutamente vero. Il VERO problema, come ho già avuto modo di dire, è che il cattolicesimo non fa più cultura, perché emergono altri sistemi religiosi (vedasi l'Islam) che, se si entra a farne parte senza esserne convinti si rischia di non poter più tornare indietro. Le faccio anche notare che una delle mie due sorelline nella fedenel 2014 ha avuto a che fare con l'ISIS e lei e le sue consorelle sono dovute scappare dal loro convento. Signor Tomohirokato, mi permetto di farle notare che c'è un passo biblico che è lolto importante, il cui succo è questo: pensa che una cosa sia sbagliata? Non la faccia. Adesso, per favore, nella prossima risposta vorrei patlare di musica. Non ho più piacere di continuare questa chiacchierata con lei.
Ultima modifica: Da .

Re: religione 21/07/2020 16:17 #441

veramente tu (smettila di dare del lei, ti rendi soltanto ridicolo) dal nulla hai iniziato questa sterile discussione, io l'ho troncata proprio per il fatto che ho problemi molto seri nella mia vita, quindi non intendo perdere tempo in stronzate nelle quali non credo quindi devi dirmi tu di lasciare perdere? ma hai problemi di dislessia o altro?
capito il motivo per il quale ti trovi qui
ma in ogni caso tipico atteggiamento da credente, prima provate a convertire quando nessuno ha bisogno del vostro parere, non ci riuscite quindi vi rifiutate di portate avanti la discussione da copione
Ultima modifica: Da .

Re: religione 21/07/2020 16:26 #442

ah voi dello staff perdonatemi per il linguaggio ma non posso prendere offese random
io dell'ignorante da un cretino che a 40 anni ancora tiene il diario personale dei pezzi di musica non cagati da nessuno su un sito di sfigati proprio non me lo faccio dare, torna pure a farti le seghe sulle ragazze degli spot di 30 anni fa segaiolo imbecille
Ultima modifica: Da .

Re: religione 21/07/2020 18:34 #443

  • Volontario del Sorriso (moderatore)
Ciao tomohirokato,

ancora una volta dobbiamo richiamarti all'ordine!

In questo forum si dà la possibilità a tutti di esprimere le proprie idee e il propio vissuto ma alla condizione che questo avvenga nel rispetto di tutti e in termini civili.

Ti invitiamo a creare con gli altri utenti dei dialoghi costruttivi, astenendoti dal giudicare il credere e il sentire altrui.

A presto.
Ultima modifica: Da .

Re: religione 21/07/2020 20:19 #444

Sono abituato alle pesciate in faccia, è da 37 anni che le ricevo. Poco fa ho scritto che vorrei parlare di musica (e non mi riferisco soltanto alla musica colta, anche perché non ascolto soltanto quella [è vero, suono solo musica classica e lirica perché mi ha conquistato alla prima suonata, infatti è stata la musica classica a scegliermi, e non il contrario]), ma posso anche tranquillamente parlare delle mie due band preferite: Jethro Tull e Queen, ma posso tranquillamente parlare degli Yes (mastodontica band di rock progressivo che vede alla voce, per la maggior parte della sua carriera, il mastodontico John Anderson [da non confondere con Ian Anderson, mastodontico cantante e frontman dei Jethro Tull, da 'Stand Up' (1969) a 'J-Tull Dot Com' (1999) [sul loro album di debutto, 'This Was' (1968) i cantanti sono due: Ian Anderson e Mick Abrahams, primo chitarrista della band inglese che ha abbandonato i Tull prima della registrazione del loro secondo disco, ovvero 'Stand Up'] soltanto perché, come ho specificato, non ho piacere di portare avanti questa discussione che, sinceramente, sembra proprio che non porti a nulla.
Ultima modifica: Da .

Re: religione 28/07/2020 14:37 #445

  • Volontario del Sorriso (moderatore)
Ciao Ilovekaori,

vediamo con piacere che hai un'ampia conoscenza della musica, spaziando da quella classica a quella moderna

Scrivi che la musica classica ti ha conquistato dalla prima suonata e che è stata lei a sceglierti.
Ti andrebbe di raccontarci in che senso ti ha scelto?
Quali sensazioni ed emozioni ti dà la musica classica? e quella moderna?

A presto!

Un abbraccio
Ultima modifica: Da .

Re: religione 29/07/2020 21:44 #446

Eccomi amici! Non è una risposta facile, amici. So solo che la mia scelta di campo l'ho fatta inconsapevolmente. Per quanto concerne la musica moderna, è un discorso un po' più delicato: suonarla mi causa un forte disagio (se non addirittura una grande sensazione di schifo), mentre ascoltarla mi dà il desiderio di saperne di più.
Ultima modifica: Da .

Re: religione 30/07/2020 11:46 #447

  • Volontario del Sorriso (moderatore)
Ciao ilove kaori
Oggi sui social abbiamo visto girare questo messaggio che ci ha fatto troppo pensare a te, te lo passiamo così ci farai sapere se lo sapevi e che ne pensi!

"Un ministro della propaganda nazista Joseph Goebbels creò un decreto universale nel 1939 con il quale si esortava tutti i musicisti a intonare il LA a 440 Hz invece di 432 Hz.

Dal 1939 fino ad oggi si suona a questa frequenza.

Perché abbiamo cambiato l'intonazione del LA da 432Hz di frequenza a 440 Hz?

Questo fa sì che la gente possa pensare e sentire in un certo modo e la tiene impantanata in un disordine interno.

Nel 1953 il decreto Göbbels è stato approvato dalla International Organization for Standardization (ISO).

Il cambiamento di frequenza è stata effettuata a 440Hz nonostante Dussaut professore al Conservatorio di Parigi abbia raccolto le firme di 23.000 musicisti francesi, per un referendum, che erano a favore della conservazione a 432 Hz, per preservare l'armonia musicale con la vibrazione musicale dell'universo.

La frequenza del pianeta Terra è di 8 Hz, anche se ultimamente sta cambiando.

Le onde alfa, la frequenza del cervello in uno stato rilassato sono onde a 8Hz.

Accordare a 440 Hz, significa che la base non è 8 ma 8'25, il che significa che le onde o vibrazioni che vengono generate non sono in armonia con il pianeta.

L'Essere Umano opera in un range di frequenza che va 16-32 Hertz, equivalente nella scala musicale, da Do a Do, vale a dire un ottavo.

La frequenza a 440 Hz non è in armonia nemmeno con la frequenza dell’essere umano, perché la base è 16.5.

La prima modifica fisica che si nota quando abbiamo ascoltato un po’ di musica, è la stanchezza, la fatica, voglia di fare niente, e questo perché la frequenza della musica non si adatta con la frequenza vibrazionale dell'essere umano.

La ricerca indica che la musica dovrebbe essere basata su frequenze naturali di armonia cosmica dell'universo per essere utile al genere umano, così avrebbe un principio "organico".

L'Istituto Schiller chiede un cambiamento del tono da 440 Hz a 432 Hz di nuovo, perché il 432 Hz è naturalmente e profondamente attinente al Creato.

L'impostazione attuale della musica in base a 440 Hz non armonizza a nessun livello corrispondente al movimento cosmico, ritmo o vibrazione naturale.

La differenza tra 440 Hz e 432 Hz è di soli 8 vibrazioni al secondo, ma è una notevole differenza nell'esperienza della coscienza umana.

La mancanza di intonazione, di frequenze e di accordo musicale dell'universo, è un fattore che crea uno squilibrio nell'armonia della nostra società, di noi stessi.

Mentre la musica apre le porte a dimensioni che ci permettono di sentire la gioia, la pace, le emozioni positive.

E quando la musica manca di armonia ... aggrava le emozioni negative, favorisce la ribellione, la negatività...

Quindi di blocchi nella vostra energia, che favorisce le malattie fisiche.

La musica ci permette di entrare in sintonia con la conoscenza dell'universo che ci circonda in modo più intuitivo, per un risveglio a nuovi livelli di consapevolezza e di conoscenza.

Se si ascolta la musica con una frequenza di 432, automaticamente si entra in armonia con il tutto.

Giuseppe Verdi fu un attivo e appassionato sostenitore, insieme a fisici Meerens, Sauver, Savart e scienziati italiani come Grassi Landi e Montanelli, che il tono (pitch) a 432 Hz fosse un requisito naturale di matematica per la composizione.

Anche Mozart e altri musicisti accordarono le loro orchestre a 432 Hz.

Esperimenti sulla frequenza di 8 Hz subsonico dei delfini (inudibile per l'uomo) hanno mostrato effetti benefici sul sistema psico-fisico delle persone coinvolte, si sono sentite più rilassate e meno stressate."
Ultima modifica: Da .

Re: religione 30/07/2020 20:49 #448

Non l'avevo mai letto, ma preferisco non esprimermi, anche perché sono ignorante in materia. Posso solo dire che secondo me questo post è una bufala, in quanto in nessun libro che ho letto su Verdi e su Mozart non viene riportata nessuna notizia circa la 'battaglia' sugli Hz.
Ultima modifica: Da .

Re: religione 04/08/2020 15:40 #449

  • Volontario del Sorriso (moderatore)
Ciao Ilovekaori,

Non crediamo si tratti di una bufala, anche perché gli articoli al riguardo sono molti ma ovviamente non ne possiamo avere la certezza assoluta.

Ad ogni modo una cosa è certa e cioe' che la musica ci permette di entrare in contatto con tutte le nostre emozioni e sensazioni.

Tu ci scrivi che suonando la musica moderna senti del disagio.
Ti andrebbe di raccontarci meglio questa sensazione che provi?

A presto!

Un grande Sorriso
Ultima modifica: Da .
Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.
Navigando sul sito accetti di esserne al corrente.