Benvenuti nel Forum del Sorriso

Avviso per gli utenti già iscritti al forum del Sorriso Telefono Giovani:

Accedi al nuovo forum utilizzando la procedura "password dimenticata" e segui la procedura fino alla fine... grazie!
Dovrai inserire il tuo indirizzo mail di registrazione: se l'indirizzo mail non è più valido oppure non lo ricordi scrivi a primoaccesso@sorrisotelefonogiovani.it indicando il tuo nick.
Riceverai una password provvisoria per il tuo primo accesso.

Nome Utente
Password
 
  Ricordami

ARGOMENTO: Situazione di disagio interiore

Situazione di disagio interiore 29/08/2015 10:31 #1

Ciao, ho scritto qualche riga su di me (dopo 3 anni di assenza) nella categoria Mi presento.....ora magari potremmo continuare la discussione qui....avete letto ciò che ho scritto?
Ultima modifica: Da .
L'Argomento è stato bloccato.

Re: Situazione di disagio interiore 31/08/2015 11:48 #2

  • Volontario del Sorriso (moderatore)
Ciao lone
cero, abbiamo letto il tuo messaggio: come stai?

ci racconti che molte cose nella tua vita sono cambiate,
ha conseguito un master e un perfezionamento, oltre a 4 libri e articoli scientifici...
insomma tanto lavoro.
qual'è l'oggetto dei tuoi studi?

dici però che non è cambiato il rapporto che hai con le persone, vuoi raccontarci?

però poi ci hai scritto che hai cambiato il modo di giudicare gli altri
Comunque, in tutti questi anni mi sono reso conto che per molto tempo sono stato una persona dalla mentalità chiusa e repressa......con tutte le conseguenze facilmente immaginabili, ora da questo punto di vista mi sono liberto e sto certamente meglio..


hai ragione dunque a dire che molte cose sono cambiate
cosa ti ha aiutato in questo cambiamento?

ti aspettiamo
Ultima modifica: Da .
L'Argomento è stato bloccato.

Re: Situazione di disagio interiore 31/08/2015 16:02 #3

I miei interessi scientifici e culturali sono: storia contemporanea, storia delle religioni, storia dell'economia ! Non è cambiato il rapporto che ho con le persone, nel senso che (con gli ignoranti a mente chiusa) con essi mi imbestialisco come prima....avete presente le stupidaggini del tipo: "beato te che i tuoi genitori ti tengono ancora" ecc ecc......sapete, ogni santo giorno appena mi sveglio il primo pensiero è: "anche oggi un giorno senza speranza per il mio futuro", quindi provate ad immaginare la rabbia e il desiderio di rivalsa verso quegli idioti che mi dicono le suddette cretinate!!
Nel mio cambiamento sono stato aiutato, paradossalmente, dal rapporto che l'anno scorso ho avuto con una donna: brutta, ignorante, bigotta, repressa....e troia (scusate ma prostituta non avrebbe reso)! Quest'esperienza mi ha fatto capire di cosa non avevo bisogno e che non bisogna idolatrare mai nessuno (famiglia, istituzioni, chiesa pseudo-amici ecc).......allora, anche grazie al mio spirito critico che avevo assopito per molto tempo: ho aperto gli occhi e mi sono liberato!!
Ultima modifica: Da .
L'Argomento è stato bloccato.

Re: Situazione di disagio interiore 31/08/2015 17:10 #4

  • Volontario del Sorriso (moderatore)
Ciao Lone,

ti sei liberato con l'aiuto del tuo spirito critico che si era assopito.....

Io ricordo che il tuo spirito critico era eccessivo e non scarso. L'eccessivo spirito critico ti portava a vedere tutti sempre in una luce negativa.

Se ho capito bene, l'assopirsi del tuo spirito critico, come lo chiami tu, mentre io dico che probabilmente era migliorato e ti ha permesso di convivere meglio con tutti.

Dici che ti sei liberato: di cosa? della necessità di andare con prostitute, della necessità di fare sesso, della donne in generale o delle persone "stupide"?

Le persone che ti dicono "beato te che puoi ancora vivere in casa. o giù di lì, certo non ti conoscono, ma non sono così fuori dal mondo e quindi vanno anche loro capite come tu desideri che capiscano te. Non credi?
Hai fatto tanti progressi spero non solo scientifici. Ora è necessario che completi la parte di te stesso un po' narcisista. Non pensi sia utile?
Nessuno di noi può circondarsi solo di persone con una ampia apertura mentale al punto da comprendere tutti e neppure di soli premi Nobel, la maggior parte dei quali, tra l'altro, hanno un brutto carattere..........

Ovviamente non volevo farti arrabbiare, ma solo farti riflettere in un modo a cui sembra tu sia poco abituato.
Facci sapere.

Tanti Sorrisi
Ultima modifica: Da .
L'Argomento è stato bloccato.

Re: Situazione di disagio interiore 31/08/2015 17:27 #5

Sullo spirito critico forse mi sono spiegato male; intendevo dire che adesso non sono più chiuso mentalmente ed autoreferenziale....prima lo ero! Mi rifugiavo dietro quelle false sicurezze....insomma ero represso!! Non sono mai andato con delle prostitute, quella donna era semplicemente una zitella bigotta, assatanata di sesso e quindi ipocrita! Io vivevo la sessualità come costei!! Ecco, ora mi sono liberato e la vivo molto più serenamente, come una persona normale.........spero di incontrare presto la persona giusta con cui condividere tutto ciò!

"Le persone che ti dicono "beato te che puoi ancora vivere in casa. o giù di lì, certo non ti conoscono, ma non sono così fuori dal mondo e quindi vanno anche loro capite come tu desideri che capiscano te" Eh volontario, qui mi sa che non ci accordiamo facilmente
Ultima modifica: Da .
L'Argomento è stato bloccato.

Re: Situazione di disagio interiore 31/08/2015 17:52 #6

Cmq è vero, non riesco a riflettere in quel modo....non riesco perchè non posso dire: "la mia vita è anche altro"......
Ultima modifica: Da .
L'Argomento è stato bloccato.

Re: Situazione di disagio interiore 31/08/2015 20:00 #7

  • Volontario del Sorriso (moderatore)
Ciao Lone,

è anche vero però che nessuno può dire "la mia vita è anche altro". Tutti noi, ad un certo punto, intraprendiamo una strada che bene o male siamo destinati a percorrere. Ogni scelta di vita, qualunque sia, porta alla rinuncia di qualcosa d'altro, della sua alternativa.
Poi certo, le condizioni possono cambiare improvvisamente...

Ritieni proprio che al momento sia impossibile per te renderti indipendente e uscire dalla casa dei tuoi?

Potrebbe essere interessante, perché avresti finalmente anche l'altro punto di vista!

Che ne pensi?

Un sorrisone grande grande
Ultima modifica: Da .
L'Argomento è stato bloccato.

Re: Situazione di disagio interiore 31/08/2015 20:35 #8

In questi anni ho cercato lavoro sfruttando diversi canali, tra cui quattro politici di quattro partiti diversi, tre sindacalisti, due che consideravo amici....nessuno può far nulla, a nessuno risulta , non funziona più così ecc ecc.....questo mi ha fatto arrendere alla constatazione che questo paese arretrato e ignorante non abbia nulla di buono da dare a nessuno, per lo meno a nessuno che valga!! Questo mi riempie di rabbia: Perchè i finlandesi non sono costretti ad emigrare in massa? Perchè i norvegesi hanno un tasso di disoccupazione di solo il 2%? Perchè negli USA, sicuramente sarei già ricercatore universitario e qui mi si invita a coltivare il prezzemolo e di farmi la giornata? Perchè qui sono TUTTI provinciali?.....e non hanno il fegato di cambiare, di accettare la meritocrazia, la giustizia civile ecc (già, questi sono i cambiamenti giusti.....voi mi direte: "anche tu potresti cambiare paese" ma sarebbe un cambiamento sbagliato). L'unica vera amica che ho è la mia gatta e per salvare la vita a lei sarei disposto a far morire un essere umano........
Ultima modifica: Da .
L'Argomento è stato bloccato.

Re: Situazione di disagio interiore 31/08/2015 21:13 #9

Ah, negli USA sarei già giornalista, invece in questo paese medievale debbo lavorare gratis per due anni altrimenti la CASTA, ops, l'ordine dei giornalisti non mi permette di diventare giornalista........
Io qui ci sono nato e cresciuto, ho avuto la fortuna di conoscere mia nonna, di vivere tutti i miei momenti felici......e ora? Mi si vuole dare il biglietto di sola andata per l'estero..... ma evidentemente non per tutti è così.....infatti qualcuno che non vale nulla è riuscito ad entrare dove a me non è stato concesso...........e il mio curriculum è buono, non c'è dubbio.......
Ultima modifica: Da .
L'Argomento è stato bloccato.

Re: Situazione di disagio interiore 02/09/2015 14:51 #10

Lo so che non devo arrabbiarmi! La tua è una tecnica psicologica atta ad andare al centro del mio problema e va benissimo! Comunque riflettendoci, su questa frase: "Le persone che ti dicono "beato te che puoi ancora vivere in casa. o giù di lì, certo non ti conoscono, ma non sono così fuori dal mondo e quindi vanno anche loro capite come tu desideri che capiscano" siamo d'accordo! Caro volontario, anche secondo me sono ignoranti! Sto di nuovo peccando di narcisismo?
Ultima modifica: Da .
L'Argomento è stato bloccato.

Re: Situazione di disagio interiore 04/09/2015 15:28 #11

  • Volontario del Sorriso (moderatore)
ciao Lone

... se per ignoranza intendi il preciso significato letterale, certo, hai ragione: colui che non conosce una situazione e quindi non la comprende è ignorante, infatti ignora...

Pwer questo siamo tutti ignoranti: io, tu, ogni persona che non riesce a comprendere le ragioni e situazioni di un altro.
Anche nel tuo valutare seccatamente le parole degli altri forse si cela ignoranza, nel senso che non ti preoccupi di capire le motivazioni e i sentimenti che la persona intende esprimere.

Ora qui se vuoi sarebbe meglio parlare di te piuttosto che di altri... che ne pensi?
ne hai voglia?
un caro saluto
Ultima modifica: Da .
L'Argomento è stato bloccato.

Re: Situazione di disagio interiore 04/09/2015 15:37 #12

Io infatti capisco le loro ragioni, semplicemente non mi interessano! Loro hanno i loro limiti, hanno ricevuto un'altra impostazione che non gli ha permesso di avere una mentalità aperta, di vedere oltre la punta del loro naso e li ha convinti che la vita sia solo portare il tozzo di pane a casa! Bene, io non sono nulla di tutto questo, di fatti la mia era una battuta (quando t'ho scritto che sono ignoranti), in ogni caso essi non hanno alcun diritto di infastidirmi, esattamente come io non infatidisco nessuno! Mi spiace ma è così! Ed è giusto questo punto di vista che ti piaccia o no o vorresti dirmi che che è giusto pensare che la vita sia SOLTANTO portare il tozzo di pane a casa? Non lo è punto! Si leggano qualche libro, si confrontino con persone migliori di loro; anche a me hanno cercato di inculcarmi una certa impostazione ella vita, eppure l'ho rigettata, lo facciano anche loro, altrimenti mi lascino in pace! Ora parliamo di me! Sono qui per questo
Ultima modifica: Da .
L'Argomento è stato bloccato.

Re: Situazione di disagio interiore 04/09/2015 15:46 #13

....anche perchè tra le altre cose, mi son scordato di scriverti un'altra novità, ahimè, questa negativa, della mia vita......
Ultima modifica: Da .
L'Argomento è stato bloccato.

Re: Situazione di disagio interiore 04/09/2015 16:56 #14

  • Volontario del Sorriso (moderatore)
ti aspettiamo

Ultima modifica: Da .
L'Argomento è stato bloccato.

Re: Situazione di disagio interiore 04/09/2015 17:38 #15

Eccomi! La cosa di cui mi ero scordato è che, troppo spesso mi rifugio nell'alcool! Non ho problemi di dipendenza, nel senso che se voglio dire no, dico no, tuttavia......come ho detto, spesso mi rifugio in questo "male"
Ultima modifica: Da .
L'Argomento è stato bloccato.
Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.
Navigando sul sito accetti di esserne al corrente.