Benvenuti nel Forum del Sorriso

Avviso per gli utenti già iscritti al forum del Sorriso Telefono Giovani:

Accedi al nuovo forum utilizzando la procedura "password dimenticata" e segui la procedura fino alla fine... grazie!
Dovrai inserire il tuo indirizzo mail di registrazione: se l'indirizzo mail non è più valido oppure non lo ricordi scrivi a primoaccesso@sorrisotelefonogiovani.it indicando il tuo nick.
Riceverai una password provvisoria per il tuo primo accesso.

Nome Utente
Password
 
  Ricordami

ARGOMENTO: Situazione di disagio interiore

Re: Situazione di disagio interiore 18/11/2015 06:23 #121

Potrei anche fare come dite, tuttavia, ciò non mi accorderebbe i diritti attualmente negatemi dalla filosofia del piatto di minestra
Ultima modifica: Da .
L'Argomento è stato bloccato.

Re: Situazione di disagio interiore 23/11/2015 20:39 #122

  • Volontario del Sorriso (moderatore)
Non è vero, perché se impari a gestire la rabbia qualcosa potrebbe cambiare
Ultima modifica: Da .
L'Argomento è stato bloccato.

Re: Situazione di disagio interiore 25/11/2015 18:13 #123

Guardate, tra poco più di un mese dovrei terminare la fase di ammissione nell'organizzazione in cui ho domandato di entrare, dopodiché manderò tutti quanti affanculo.......mia nonna, mia zia, la mentalità stupida di mia mamma e il provincialismo della gente che quì abbonda!!!!
Ultima modifica: Da .
L'Argomento è stato bloccato.

Re: Situazione di disagio interiore 25/11/2015 21:27 #124

  • Volontario del Sorriso (moderatore)
Ciao Wolf, innanzitutto in bocca al lupo per l'ammissione. Si vede che ci tieni tanto a questa cosa e speriamo che vada in porto... che aspettative hai per questa nuova avventura?

A volte lasciarsi dietro il passato è davvero importante per poter ripartire, per farlo veramente però dovrai abbandonare anche questa rabbia con cui infarcisci i tuoi pensieri, che sembra quasi imprigionarti tanto quanto le persone che vuoi lasciarti dietro...non credi?

Prima hai parlato dell'"italiano medio" e di tutti i suoi difetti, tra questi c'è sicuramente quello di incolpare sempre qualcun altro per quello che non va. Chissà se ognuno di questi italiani iniziasse a cambiare sè stesso, a migliorare, cosa succederebbe... Che ne pensi?

Sorrisi
Ultima modifica: 25/11/2015 21:30 Da Volontario del Sorriso
L'Argomento è stato bloccato.

Re: Situazione di disagio interiore 26/11/2015 07:04 #125

Penso che io vorrei combattere per cambiare le cose, ma son solo....nessuno vuole combattere, sono tutti rassegnati oppure mediocri a tal punto da preferire rassegnarsi (tipico atteggiamento da italiano medio magistralmente rappresentato dai fil del neorealismo).....da questa nuova avventura spero di poter acquisire "il potere" di aprire porte di cui altrimenti, il varco mi sarebbe precluso......
Ultima modifica: Da .
L'Argomento è stato bloccato.

Re: Situazione di disagio interiore 26/11/2015 11:18 #126

Quanto alla rabbia, sarà difficile liberarmene in quanto l'oggetto di questa rabbia e certe persone di cui mi circondo se la meritano tutta quanta.....speriamo che con l'ISIS.........qualcosa cambi
Ultima modifica: Da .
L'Argomento è stato bloccato.

Re: Situazione di disagio interiore 26/11/2015 18:29 #127

Perchè vedete, io quelle persone, le considero NEMICI!! Perchè? Perchè soffro a causa loro.......e ripeto: LI CAPISCO TOTALMENTE, MA ME NE FREGO!
Ultima modifica: Da .
L'Argomento è stato bloccato.

Re: Situazione di disagio interiore 27/11/2015 08:04 #128

"[...] Prima hai parlato dell'"italiano medio" e di tutti i suoi difetti, tra questi c'è sicuramente quello di incolpare sempre qualcun altro per quello che non va. Chissà se ognuno di questi italiani iniziasse a cambiare sè stesso, a migliorare, cosa succederebbe [...]" Di nuovo? Non attaccaaaaa Io la colpa la attribuisco a chi ce l'ha, ossia al cittadino medio che con la sua filosofia del tozzo di pane, ha permesso a Craxi, Andreotti, Lama e altri personaggi sulla cui tomba bisognerebbe defecare, di indebitare il paese a scapito delle generazioni a loro venture, cioè LA MIA E QUELLE A ME CONTEMPORANEE!! Fine della storia! Ripeto io sarei pronto a combattere anche adesso, ma chi c'è al mio fianco? Nessuno, poiché nessuno ha il coraggio di combattere contro i propri genitori, i propri zii, i propri nonni, ecc.......
Ultima modifica: Da .
L'Argomento è stato bloccato.

Re: Situazione di disagio interiore 27/11/2015 21:11 #129

  • Volontario del Sorriso (moderatore)
Ciao Wolf!

Un punto di vista che appare molto interessante e non lascia indifferenti

Ultima modifica: Da .
L'Argomento è stato bloccato.

Re: Situazione di disagio interiore 21/12/2015 13:55 #130

"Nessuno di noi può circondarsi solo di persone con una ampia apertura mentale al punto da comprendere tutti e neppure di soli premi Nobel, la maggior parte dei quali, tra l'altro, hanno un brutto carattere.........." MAGARI!!! Poi sai che c'è? Che uno è libero financo di essere stupido e ignorante, ma deve starsene nel suo brodino.....punto!
Ultima modifica: Da .
L'Argomento è stato bloccato.

Re: Situazione di disagio interiore 22/12/2015 19:23 #131

  • Volontario del Sorriso (moderatore)
Ciao Lone,
abbiamo letto i tuoi post, potremmo essere d'accordo su alcune considerazioni che fai sul nostro paese e sul popolo che lo abita. Ma è vano nutrire solo sentimenti di rabbia e di impotenza perché non portano a nulla, anzi creano una grande insoddisfazione.
Riguardo alle persone, certamente ce ne sono di tanti tipi, sia da premio Nobel, come dici tu,e sia dei sempliciotti che si accontentano di avere il piatto di minestra davanti, però ti diciamo di riflettere prima di giudicare, perché non sai nulla della loro vita che ti permetta, di etichettarli. Siamo sicuri che tu sai che le persone che hanno la fortuna di conoscere di più, dovrebbero avere maggiori strumenti per saper scegliere le proprie amicizie, ma anche di saper parlare e adeguarsi, alle persone che hanno difronte.
Caro Lone è legittimo avere delle aspirazioni, a proposito sei riuscito ad entrare nell'organizzazione? di che cosa si tratta? Cosa andresti a fare?

Aspettiamo di risentirti, noi siamo qui!
Ultima modifica: Da .
L'Argomento è stato bloccato.

Re: Situazione di disagio interiore 22/12/2015 21:04 #132

Ne parliamo nell'altro post che ho aperto sul topic FRUSTRAZIONE
Ultima modifica: Da .
L'Argomento è stato bloccato.

Re: Situazione di disagio interiore 25/12/2015 19:56 #133

  • Volontario del Sorriso (moderatore)
Ciao Lone,
hai aperto un altro topic in un'altra sezione e l'hai chiamato Frustrazione. Ma in fondo ci sembra che si tratti dello stesso tema di cui parli qui.
A che pro, dunque?
Ti invitiamo a rileggere tutti i tuoi post dell'ultimo periodo.
Ad ogni messaggio che scrivi, torna ogni volta quello che secondo noi potrebbe essere il tema fondamentale da trattare: la tua rabbia. E quindi ci permettiamo ancora una volta di invitarti a riflettere sull'eventualità di farti aiutare per gestire questo grande scoglio che forse non ti permette di andare oltre ma ti fa girare intorno a te stesso.
Ci hai scritto - in Frustrazione - che stai per essere ammesso ad una loggia massonica. Cosa pensi che ti possa dare? Cosa pensi di trovare?
Un sorriso sincero
Ultima modifica: Da .
L'Argomento è stato bloccato.

Re: Situazione di disagio interiore 26/12/2015 06:44 #134

Infatti nel post frustrazione stavo per scrivervi che d'ora innanzi, desidererei parlare di me e non degli altri! Siete d'accordo? Riguardo la tua domanda....beh, usa l'immaginazione. Ci vediamo su frustrazione.
Ultima modifica: Da .
L'Argomento è stato bloccato.

Re: Situazione di disagio interiore 30/12/2015 16:30 #135

  • Volontario del Sorriso (moderatore)
Ciao Lone,
non possiamo usare l'immaginazione per confezionare risposte che tocca agli altri dare. Non vorremmo inventare realtà che non esistono nella mente di colui o colei a cui è rivolta la domanda.
Se ti va di rispondere, siamo qui!
Salutoni e sorrisoni
Ultima modifica: Da .
L'Argomento è stato bloccato.
Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.
Navigando sul sito accetti di esserne al corrente.