Benvenuti nel Forum del Sorriso

Avviso per gli utenti già iscritti al forum del Sorriso Telefono Giovani:

Accedi al nuovo forum utilizzando la procedura "password dimenticata" e segui la procedura fino alla fine... grazie!
Dovrai inserire il tuo indirizzo mail di registrazione: se l'indirizzo mail non è più valido oppure non lo ricordi scrivi a primoaccesso@sorrisotelefonogiovani.it indicando il tuo nick.
Riceverai una password provvisoria per il tuo primo accesso.

Nome Utente
Password
 
  Ricordami

  • Pagina
  • 1

ARGOMENTO: Chi sono

Chi sono 27/01/2019 23:23 #1

Salve a tutti, sono un ragazzo di 17 anni, è la prima volta che condivido con qualcuno i miei problemi, che di solito tengo sempre dentro , quindi ci proverò.
Oltre ad avere una situazione famigliare non delle più rosee, mi sento solo, non riesco ad aver amicizie vere e proprie, sono timido, ho paura di quello che gli altri pensano di me, le poche persone che sono state miei amichi si sono pian piano allontanati lasciandomi solo.
A volte mi sale quella vocina nella mia testa che mi rinfaccia tutti i miei problemi, e finisce spesso in crisi d’ ansia e di pianto.
la cosa più brutta è che In tutta la mia vita nessuno mi ha mai detto sei il mio miglior amico o un ti voglio bene, ho un disperato desiderio di un pò di contatto umano, anche solo qualcuno che mi dia un abbraccio.
Cos’ e la vita ? Per me una domanda in cui la risposta è soggettiva, nel mio caso è solo un insieme di problemi in cui a volte non vedo un motivo valido per andar avanti a vivere.
Ultima modifica: Da .

Re: Chi sono 01/02/2019 21:00 #2

  • Volontario del Sorriso (moderatore)
Ciao Harry01, benvenuto al sorriso!
Grazie della fiducia che ci hai accordato nel raccontarci un pò della tua vita, siamo onorati di essere i primi con cui condividi i tuoi problemi.
Nelle tue parole sentiamo la tristezza e la pesantezza di questo periodo della tua vita.
E' molto bella la tua ricerca di amicizie vere, "chi trova un amico trova un tesoro" è una frase famosa che indica proprio la difficoltà di tutte le persone a trovare amici veri.
Ci parli anche della tua timidezza, e di quella vocina che a volte ti rinfaccia i tuoi problemi, noi pensiamo che a quella vocina quando si ripresentera' potresti dire di andare a farsi un bel giro da un'altra parte !

Molto bello ed importante anche il tuo desiderio di un pò di contatto umano.

Ti va di raccontarci qualche cosa di più di te?
che scuola frequenti? quali sono i tuoi hobby ? cosa ti appassiona o fà battere forte il tuo cuore ?
Oppure, se sei d'accordo, parlaci ancora di qualcosa che tu desideri.
"Cosa e' la vita ?" è una domanda veramente grande, noi pensiamo sia un cammino,ricco di eventi
e misterioso, con alcuni momenti difficili in cui si mpuò avere bisogno di un pò di sostegno, o di aiuto, e noi siamo qui per fare un pezzetto di strada insieme a te.
un abbraccio
aspettiamo presto tue notizie
Ultima modifica: Da .

Re: Chi sono 05/02/2019 20:53 #3

Adesso sto frequentando un Itis indirizzo informatica scelto per comodità da raggiungere , lo devo dire non è la scuola che avrei voluto fare…. Nelle materie di indirizzo a mala pena arrivo al 6
Il primo anno di superiori avrei voluto fare un itis meccanico o un cfp, ma essendo le scuole nella mia zona poche e colme, i miei genitori mi hanno iscritto il primo anno un indirizzo che non. Avrei mai pensato di fare , its geometra il bello è che non ci volevo neanche andare …
Adesso che ormai sono alla fine dei miei studi mi rendo conto che il geometra era la scelta migliore, non tanto per la scuola in sé …. Ma per una persona.
Quella ragazza… quell’ anno è stato il migliore della mia vita, non eravamo fidanzati a quel tempo non ci pensavo nemmeno… eravamo semplici amici e avevamo un pò di interessi in comune, cosi solare cosi bella… dannato sia il giorno della decisione di cambiar scuola, a pensare che non avrei trovato nessuno come Lei è uno dei pensieri fissi che mi attanagliano, l’ unica persona con cui mi sono un pò aperto che mi comprendeva che mi supportava….
Ci tengo cosi tanto che dopo 4 anni tengo ancora con mè un suo disegno, una faccina felice che fa la linguaccia dietro la cover del telefono, una delle poche cose che se le guardo mi danno uno sprizzo di felicità.
Dopo aver letto fino a qui penserete probabilmente di scrivere, va da lei , magari fosse cosi facile… fosse stato cosi ci avrei già pensato io
Premessa io non ho interesse ad avere una fidanzata ma qualcuno con cui possa avere una amicizia sincera un rapporto di comprensione reciproca.
Oltre a essere lontani fisicamente, è fidanzata cosa che non mi infastidisce, il suo ragazzo attuale è al quanto geloso e per questo non riesco nemmeno ad andare a prenderci nemmeno un gelato insieme cosa che facevamo nel dopo scuola d’ estate.
Pur essendo di mio una persona avida e invidiosa, ci tengo cosi tanto a lei , che sono felice…. Che sia libera di vivere come vuole facendo c’ho che la rende felice, le auguro sempre il meglio, anche se forse non ci rivedremo mai più….
Ultima modifica: Da .

Re: Chi sono 07/02/2019 19:29 #4

  • Volontario del Sorriso (moderatore)
Bentornato Harry !
Allora non è vero che “in tutta la mia vita nessuno mi ha mai detto sei il mio miglior amico o un ti voglio bene”, una ragazza c’è stata che – anche se magari non te l’ha detto espressamente – ha dimostrato di volerti bene e di essere tua amica nei fatti.
Quindi, com’è successo in passato, potrà succedere in futuro. Il pericolo, però, è di restare prigioniero “mentale” di quella situazione ossia che, se non si verificano le stesse modalità di quel rapporto, non la consideri una relazione valida quando invece ogni relazione fa storia a sé.
Potrebbe essere interessante, però, analizzare qual è stato l’”aggancio” tra te e questa ragazza; cos’è che vi ha fatto avvicinare ? Ci hai parlato d’interessi comuni; innanzitutto quali sono ? Magari puoi trovare altri amici frequentando persone che hanno i tuoi stessi interessi come – forse – è accaduto con questa ragazza.
Prova a ritornare a quei tempi e riflettere su che cos’è successo, su com’eri in quel periodo, come ti ponevi verso gli altri (lei in particolare) e chiederti se adesso c’è ancora o meno quel “guizzo” in più.
Inoltre con lei non sarai stato timido, non avrai avuto paura di quello che lei pensava di te. Cos’era in lei che ti rassicurava ?
In sostanza, prova a fare esperienza da quella “lezione”.
Se poi vorrai condividere le tue riflessioni con noi, ne saremo ben lieti.
Un abbraccio !
Ultima modifica: Da .
  • Pagina
  • 1
Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.
Navigando sul sito accetti di esserne al corrente.