Benvenuti nel Forum del Sorriso

Avviso per gli utenti già iscritti al forum del Sorriso Telefono Giovani:

Accedi al nuovo forum utilizzando la procedura "password dimenticata" e segui la procedura fino alla fine... grazie!
Dovrai inserire il tuo indirizzo mail di registrazione: se l'indirizzo mail non è più valido oppure non lo ricordi scrivi a primoaccesso@sorrisotelefonogiovani.it indicando il tuo nick.
Riceverai una password provvisoria per il tuo primo accesso.

Nome Utente
Password
 
  Ricordami

  • Pagina
  • 1

ARGOMENTO: Brutta situazione in famiglia

Brutta situazione in famiglia 04/06/2018 16:08 #1

Ciao a tutti, sto passando un brutto periodo a causa della mia famiglia. Ultimamente ho il sospetto che mia mamma abbia tradito mio papà e non so come comportarmi, perchè non penso spetti a me dirlo alla famiglia, ma non so come conviverci con questo segreto senza parlarne con nessuno. Inoltre credo mio padre abbia una dipendenza da alcol perchè in cantina continuo a trovare bottiglie di vino/birra vuote e ogni tanto capita che fatica a reggersi in piedi o che non capisce cosa gli stiamo dicendo. Mia mamma crede si tratti solo di stanchezza siccome fa un lavoro pesante, ma dopo aver visto le bottiglie vuote sospetto sia un problema di alcolismo. Anche in questo caso non so con chi parlarne perchè non voglio creare brutte situazioni in famiglia, e siccome sono l unica a esserne a conoscenza preferisco soffrirne io piuttosto che far soffrire tutti. Però non so come gestire queste cose che sento perchè agli occhi di tutti sembriamo una famiglia perfetta ma non è così, e non so con chi parlarne o come comportarmi... perfavore accetto qualsiasi aiuto e consiglio... grazie
Ultima modifica: Da .

Re: Brutta situazione in famiglia 05/06/2018 18:26 #2

  • Volontario del Sorriso (moderatore)
Cara Jessica, innanzitutto benvenuta nel forum del Sorriso

La prima cosa che vorremmo chiederti è se hai fratelli o sorelle con i quali condividere questa tua sofferenza oppure, se sei figlia unica, cugini o zii con i quali parlare e confrontarti in merito alla situazione che descrivi.
Comincia a pensare che la tua sofferenza va in qualche modo condivisa e che tu non puoi essere l'unica a portarne il peso sulle spalle.
Con tua madre in che rapporto sei?
Potresti parlare con lei dei tuoi dubbi e timori legati al tuo papà? Se i tuoi timori hanno un riscontro reale, l'obiettivo è di aiutarlo a superare questo momento, poichè probabilmente sta vivendo una situazione di sofferenza.

Cosa ne pensi? Potresti percorrere questa strada?

Prova a riflettere su queste ipotesi e facci sapere.

Un abbraccio
Ultima modifica: Da .
  • Pagina
  • 1
Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.
Navigando sul sito accetti di esserne al corrente.