Benvenuti nel Forum del Sorriso

Avviso per gli utenti già iscritti al forum del Sorriso Telefono Giovani:

Accedi al nuovo forum utilizzando la procedura "password dimenticata" e segui la procedura fino alla fine... grazie!
Dovrai inserire il tuo indirizzo mail di registrazione: se l'indirizzo mail non è più valido oppure non lo ricordi scrivi a primoaccesso@sorrisotelefonogiovani.it indicando il tuo nick.
Riceverai una password provvisoria per il tuo primo accesso.

Nome Utente
Password
 
  Ricordami

  • Pagina
  • 1

ARGOMENTO: Cosa fare??

Cosa fare?? 12/06/2018 15:59 #1

Salve, avrei bisogno di un consiglio, non so a chi rivolgermi, spero possiate darmi una mano.
Sono Sara ho quasi 22 anni e da quando sono piccola ho problemi con i miei genitori siccome loro non fanno altro che discutere animatamente 24 h su 24 e non hanno mai preso la decisione di separarsi rendendo la vita difficile a me e ai miei fratelli. A parte i litigi continui, hanno sempre deciso tutto sulla mia vita, scelta delle scuole, delle amicizie ecc ecc. e ciò ha contribuito a creare un'insoddisfazione generale nella mia vita. A ciò si aggiunge la severità ESAGERATA (perché si un po' è anche ammessa) di mio padre, il quale fino a qualche anno fa si limitava semplicemente a darmi un coprifuoco quando uscivo, ad ora che non mi permette di avere un fidanzato, delle amiche, attraverso un'applicazione sul cellulare segue tutti i miei spostamenti ed un'altra infinità di cose che non sto qui ad elencare. Mi limita davvero in tutto! Vuole semplicemente che faccia i concorsi per le forze armate e trovi un'indipendenza così. Io sarei anche d'accordo in questo ma non riesco ad impegnarmi perché in questa casa non c'è mai un clima di tranquillità con lui.. A sua insaputa sono fidanzata da 6 mesi, non oso immaginare cosa succederebbe se lo scoprisse. Io e il mio ragazzo abbiamo deciso di andare a vivere insieme.. abbiamo trovato casa e tutto.. non potrò mai dirlo ai miei genitori perché non me lo permetterebbero, quindi dovrei fare le valigie e andar via a loro insaputa... sarebbe immaturo, lo so, e mi sento così male perché non posso parlare con loro senza litigarci. Non so che fare..
Ultima modifica: Da .

Re: Cosa fare?? 12/06/2018 18:26 #2

  • Volontario del Sorriso (moderatore)
Ciao Spixiec, benvenuta nel nostro forum

La realtà che ci racconti è comune a molti giovani per i quali la difficoltà di relazionarsi con la famiglia rappresenta uno dei principali problemi nella vita di tutti i giorni.
Venendo a te, ed a quello che ci racconti, una prima cosa che ci sentiamo di dirti è di parlare con i tuoi genitori, da adulta, per informarli della tua decisione.
I tuoi genitori avranno le reazioni che sono soliti avere, e che tu conosci, ma avendoli informati tu sarai dalla parte della ragione. Nessuno potrà dirti che sei scappata bensì che hai intrapreso la tua strada di vita.
Cosa ne pensi?
Un grande abbraccio
Ultima modifica: Da .

Re: Cosa fare?? 12/06/2018 18:44 #3

Ho troppa paura.. A mia mamma l'ho accennato ma non vuole sentire ragioni, dice che per me hanno fatto tantissimi sacrifici e mi fa venire anche i sensi di colpa.. mi sento come se non potessi scegliere cosa fare della mia vita solo perché me l'hanno donata loro..
Ultima modifica: Da .

Re: Cosa fare?? 13/06/2018 15:31 #4

  • Volontario del Sorriso (moderatore)
Ciao Spixiec,

Immaginando che se avete già preso casa, la tua partenza da casa dei tuoi sia, non solo fattibile economicamente ma anche prossima a succedere, vorremmo provare a suggerirti un modo diverso di parlare coi tuoi genitori.
Affinchè non scattino denunce di rapimento pensiamo sarai d'accordo che non potrai scomparire in silenzio e via, dovrai al più presto comunicare ai tuoi che sei andata a vivere "da sola" o "col tuo fidanzato" a seconda di come gliela vuoi presentare. Se non lo vuoi fare prima ok, ma va comunque data comunicazione immediata, per non farli entrare in ansia, non credi?

Se parlare prima non te la senti, sarebbe meglio, ti sarebbe più facile scrivergli una lettera da lasciare sul letto la notte che farai la "fuitina"? Nella lettera, avrai tu il controllo di cosa dirgli e cosa non dirgli, e potrai anche fare il punto sull'atmosfera della casa paterna, che col suo asfissiante controllo ti ha indotta a scappartene al più presto possibile lontano da loro e soprattutto sarai "protetta" dalle loro reazioni che avranno quando tu sarai lontana. Oppure preparare un video/un audio da mandargli appena uscita di casa.

Potrai addirittura decidere di non dargli immediatamente il tuo nuovo indirizzo se pensi possano arrivare a cercare di riportarti a casa, ma la questione che tuo papà ti segue col GPS o con le app, essendo tu maggiorenne e vaccinata non va bene, è lesiva della tua privacy.
Quindi il nostro primo e più importante consiglio, è quello di disinstallarti le sue app arrivando addirittura a cambiare telefono e persino numero, in caso tu tema di non riuscire. Puoi tu avere una vita serena se tuo papà ti sorveglia dal tuo cellulare, tipo Grande Fratello (quello di Orwell)?

Prima però di fare le valige, vorremmo indurti a un paio di riflessioni: il piano B e il "costo" dell'essere adulti.

Tu pensi che la tua uscita sarà per sempre qualsiasi cosa accada, o metti in preventivo un tuo possibile ritorno a casa se (speriamo di no) dovessero esserci problemi dopo un po' di convivenza col tuo ragazzo? O avresti l'indipendenza economica per startene "fuori casa", magari in coabitazione con altre ragazze?

Non vogliamo assolutamente "menare gramo", ma questa riflessione è utile farla ora, anche solo a scopo di "piano B", che nella vita andrebbe sempre studiato, giusto prepararsi in caso "qualcosa vada storto".
Che ne sarà delle tue prospettive nelle forze dell'ordine se esci di casa, cambierà qualcosa?
Tu al momento hai un lavoro? Materialmente siete indipendenti entrambi?
La casa è a nome di entrambi o solo del tuo ragazzo?
Se qualcosa dovesse andar male (hai 22 anni e stai per andare a convivere con il fidanzato da 6 mesi, nessuno può dire cosa succederà nel 2019 o 2020) hai pensato "che ne sarebbe di te"?
Non pensi che dovresti prima esaminare non solo il domani a cui aspiri, ma anche un possibile dopodomani che ti cogliesse - speriamo di no - in contropiede?

Lasciare la famiglia di origine è un passo importante per qualsiasi ragazzo, perchè significa muoversi finalmente come "adulti", con tutte le nuove possibilità ma anche le nuove incombenze, le nuove responsabilità, anche sacrifici e rinunce che questa grande "libertà" di essere adulti comporta. Certo vivere insieme al proprio amore è meraviglioso, ma ci sono tutti i giorni piatti da lavare, camice da stirare, pavimenti da spazzare, pranzi e cene da preparare Tutte cose che solitamente a casa si danno per scontate diventano ora necessità impellenti. Prima di fare il passo definitivo, chiediti, sei certa di avere maturato e ponderato bene dentro di te non solo l'aspetto "bello" della convivenza? E' solo a te stessa che devi la risposta, ma è importante cogliere il senso della domanda

Facci sapere che ne pensi della nostra idea di scrivere ai tuoi una lettera di spiegazioni.
Ti aspettiamo presto!
Tanti sorrisi
Ultima modifica: 13/06/2018 15:52 Da Volontario del Sorriso
  • Pagina
  • 1
Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.
Navigando sul sito accetti di esserne al corrente.