Benvenuti nel Forum del Sorriso

Avviso per gli utenti già iscritti al forum del Sorriso Telefono Giovani:

Accedi al nuovo forum utilizzando la procedura "password dimenticata" e segui la procedura fino alla fine... grazie!
Dovrai inserire il tuo indirizzo mail di registrazione: se l'indirizzo mail non è più valido oppure non lo ricordi scrivi a primoaccesso@sorrisotelefonogiovani.it indicando il tuo nick.
Riceverai una password provvisoria per il tuo primo accesso.

Nome Utente
Password
 
  Ricordami

  • Pagina
  • 1

ARGOMENTO: Mi sento sola, ignorata...

Mi sento sola, ignorata... 12/07/2018 19:38 #1

A volte, mi sento così triste che vorrei finisse tutto... Non ho più la forza di affrontare...
Spesso piango e mi commisero da sola, provo disgusto per me stessa per come mi sono ridotta... Ho provato a reagire e spesso con successo ma adesso basta non ho più la forza di rialzarmi e continuo a mangiare per non sentire il dolore ma non faccio che peggiorare la situazione. Sono schifata di me stessa vorrei solo finisse tutto subito.
Da cinque anni continuo a perdonarlo e lui promette di tenere a me di amarmi ma poi mi delude di nuovo, io per un po' ci credo. Ma ricomincia a deludermi e io mi sento sempre più indegna del suo amore. I nostri figli sono grandi mi vogliono bene, ma io non riesco più ad apprezzare le meraviglie che mi circondano. Vedo solo il brutto dentro e fuori me. Mi sento disperata, sola. Non ho amici, mi sono sempre e solo dedicata alla famiglia e al lavoro. Adesso sono sola e stanca. Non ho più la forza. Vorrei solo dormire e non svegliarmi...
Ultima modifica: Da .

Re: Mi sento sola, ignorata... 13/07/2018 19:21 #2

  • Volontario del Sorriso (moderatore)
Benvenuta Claudiak.
Innanzitutto, accogliamo con dovuto rispetto il tuo sfogo e desideriamo esprimerti la nostra vicinanza per il tuo dolore.
Comprendiamo come a volte le situazioni della vita ci abbattano, ci facciano star male ma crediamo che sia sempre importante coltivare la speranza che le cose possono cambiare.
Il fatto che tu ci hai raccontato che in passato hai trovato la forza di reagire dovrebbe aiutarti ad accendere questa fiammella di speranza: sei ce l’hai fatta in passato, perché non dovresti riuscirci anche adesso ?
Ci dici che in questo momento vedi solo il brutto e non riesci ad apprezzare le meraviglie del mondo ma si può sempre imparare a cambiare il proprio sguardo, allenandosi giorno per giorno; ad esempio potresti partire dalla bellezza del vedere crescere i tuoi figli, vederli diventare autonomi e costruire il loro futuro.
Ci ha colpito anche il fatto che tu ti senta indegna dell’amore del tuo compagno nonostante… sia lui che ti deluda di nuovo. Non ti sembra una contraddizione il fatto di sentirsi indegni nonostante tu abbia fatto un grande passo come perdonare le sue mancanze ?
Ci permettiamo di darti uno spunto di riflessione partendo dal fatto che ci dici che ti sei “sempre e solo dedicata alla famiglia e al lavoro”. Non pensi che possa essere giunto il momento di… pensare a te stessa ? Fare qualche attività che ti piace, coltivare qualche hobby, magari riprendere qualche vecchia amicizia o crearne di nuove iscrivendosi in palestra oppure ad un corso specifico. In sostanza, hai mai avuto interessi che avresti voluto coltivare e che non hai fatto o che pensavi di fare “quando i figli sono grandi” ?
Forse in queste attività potrai trovare nuove energie che ti permetteranno di superare questo momento in cui ti senti “sola e stanca”.
Cosa ne pensi ? Hai mai pensato di dedicare del tempo anche a te stessa ?
Un grande abbraccio !
Ultima modifica: Da .

Re: Mi sento sola, ignorata... 14/07/2018 10:31 #3

Grazie molte per la risposta, condivido tutto quello che mi scrivete.
So che potrei risollevarmi ancora, ma non trovo più la motivazione.
Il problema è che aspetto che qualcuno si prenda cura di me, mentre dovrei imparare ad amare me stessa e così non è. Penso spesso che nulla abbia senso.
A volte cerco di reagire, faccio programmi ma non ho proprio la forza, è come se il mio corpo fosse completamente svuotato di energia e si rifiutasse di eseguire i miei comandi... in un certo senso. Riesco a lavorare credo solo grazie al forte senso del dovere che sento dentro la mia coscienza.
I miei figli sono autonomi e sono fiera di loro, mi sento solo impotente quando sento che potrebbero aver bisogno di me e io non riesco a dare loro il sostegno di cui hanno bisogno.
Il mio compagno mi da messaggi equivoci, da una parte dice di amarmi, dall'altra non rinuncia ai suoi "svaghi". Tant'è che stiamo programmando la separazione...
Per quanto riguarda i miei interessi non so quali siano, non ho voglia di fare nulla...
Ho provato la palestra l'anno scorso con ottimi risultati, ma ripeto non ho più energie e ho ripreso peso in modo spaventoso, purtroppo l'unica attività che mi da soddisfazione e che diminuisce il dolore è mangiare, con le conseguenze catastrofiche sulla mia autostima.
Ho provato anche un percorso psicologico, funziona per un po' ma poi ricado nel baratro...
Mi piacerebbe che qualcuno si prendesse cura di me, a volte mi sento come una bambina... Quello che ho capito è che devo trovare la forza dentro me, ma cerco, elemosino un gesto, una carezza...

Grazie ancora per avermi accolta, per usare le vostre risorse, le vostre competenze per prendervi cura di persone sconosciute.

Un abbraccio
Ultima modifica: Da .

Re: Mi sento sola, ignorata... 16/07/2018 15:39 #4

  • Volontario del Sorriso (moderatore)
Cara Claudiak, grazie per questa tua bella lettera, che ci dimostra quanto tu sia una donna sensibile ed intelligente. Hai allevato bene i tuoi figli che ora, grazie alla tua capacità di dar loro amore e cure, ora sono capaci di andare nel modo da soli.

Ma ora ti senti sola, sfiduciata e pensi che nulla più abbia senso per te. Ci lasci con queste parole:"Ho capito che devo trovare la forza dentro di me, ma cerco, elemosino un gesto, una carezza.."
Senti che il tuo compito si è concluso ma credici, non è così.

Ora comincia invece la parte più importante della tua vita: quella che riguarda la tua crescita come persona, la tua ricerca del significato delle tua vita che, perdonaci, non si esaurisce nell'occuparsi della famiglia e del coniuge, che tra l'altro per te in questo periodo ci sembra essere la principale fonte di sofferenza e di umiliazione.

Ti possiamo assicurare che nella vita c'è molto di più di questo: dobbiamo guardare alla nostra esistenza come a qualcosa di sacrale perché la nostra vita trascende tutto ciò che è pura materia.
Ed ora, cara Claudiak, tu hai il tempo di occuparti di questo e di tirarti fuori così dal vortice di pensieri e sensazioni negative in cui stai in questo periodo.

Se ci dici in quale città abiti possiamo aiutarti cercando per te dei gruppi di persone o delle scuole o istituzioni che potrebbero concretamente aiutarti.
Coraggio dunque! E a presto sentirti, speriamo.
Un forte abbraccio da tutti noi.
Ultima modifica: Da .

Re: Mi sento sola, ignorata... 19/07/2018 18:05 #5

Grazie per le belle parole, mi sono commossa leggendo e per questo vi ringrazio. Non credo di essere ancora pronta a farmi aiutare. Deve ancora scattare qualcosa dentro di me che mi dia la forza di rialzarmi e il coraggio di farmi aiutare. Vi ringrazio di cuore. Sapere che ci siete e ci sarete sempre e comunque mi da speranza. È confortante sapere che potró rivolgermi a voi quando sarà il momento giusto per me.
Un abbraccio affettuoso
Ultima modifica: Da .

Re: Mi sento sola, ignorata... 19/07/2018 18:14 #6

  • Volontario del Sorriso (moderatore)
Ciao ClaudiaK,
Certamente devi trovare la forza e le motivazioni in te stessa; il primo passo per richiedere aiuto è riconoscere di avere bisogno di aiuto.
Noi siamo sempre qui e senz'altro potrai contare sul nostro appoggio quando ne avrai bisogno.
Un grande abbraccio anche a te !
Ultima modifica: Da .
  • Pagina
  • 1
Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.
Navigando sul sito accetti di esserne al corrente.