Benvenuti nel Forum del Sorriso

Avviso per gli utenti già iscritti al forum del Sorriso Telefono Giovani:

Accedi al nuovo forum utilizzando la procedura "password dimenticata" e segui la procedura fino alla fine... grazie!
Dovrai inserire il tuo indirizzo mail di registrazione: se l'indirizzo mail non è più valido oppure non lo ricordi scrivi a primoaccesso@sorrisotelefonogiovani.it indicando il tuo nick.
Riceverai una password provvisoria per il tuo primo accesso.

Nome Utente
Password
 
  Ricordami

ARGOMENTO: ragazzo di roma del 89 di roma problemi in famiglia

Re: ragazzo di roma del 89 di roma problemi in famiglia 11/09/2018 22:37 #16

E MI RACCOMANDO SPERO CHE NON VENE ANDIATE ANCHE DOPO AVER RISPOSTO A QUESTI QUESITI CHE HO POSTO SUL VOSTRO PORTALE ANCHE PER SAPERE
RIGUARDO QUELLA COSA DEI FAMIGLARI E I DOVERI DI UN FIGLIO DICIAMO EXTRA MAGGIORENNE OK
Ultima modifica: Da .

Re: ragazzo di roma del 89 di roma problemi in famiglia 11/09/2018 22:40 #17

COMUNQUE IO VERAMENTE MI VERREBBE VOGLIA DI SCAPPAR VIA DI CASA TANTE VOLTE SIA DAL LAVORO CHE DALLA FAMIGLIA TANTO ALLA FINE MI STO ACCORGENDO CHE NON GLIENE IMPORTA PIU NULLA AI MIEI
TANTE VOLTE GL DICO FACCIO UNA BATTUTA DICO
MA IO M FACCIO INTERNARE RICOVERARE E LORO RIBATTONO:
MA MAGARI FOSSE!!! DICENDOLO IRONICAMENTE,CIOE MI SEMBRA QUASI UNA VITA COSTANTE DI UMILIAZIONI ORAMAI SI E' INSTAURATO UN CIRCOLO VIZIOSO DA CUI COME SENE ESCE???
Ultima modifica: Da .

Re: ragazzo di roma del 89 di roma problemi in famiglia 11/09/2018 22:42 #18

MA VOI TUTTO QUESTO CHE VI STO RACCONTANDO NON POTETE FARLGLIERLO PRESENTE A QUALCHE AVVOCATO PER SAPERE COSA NE PENSA MAGARI?
ORA OK NON SONO UN MINORENNE CHE SUBISCE IL DISAGIO FAMIGLIARE MA ANCHE SE SONO ADULTO NON MI SENTO UN ADULTO DICIAMO INGRADO DI AGIRE NEL MONDO AD OGGI CAPITO?
SEPPUR IN MINIMA PARTE,SPERIAMO POSSIATE FAR QUALCOSA OK
Ultima modifica: Da .

Re: ragazzo di roma del 89 di roma problemi in famiglia 11/09/2018 23:10 #19

SPERO POSSIATE TROVARMI UN AIUTO IN QUESTO MOMENTO DI PARTICOLARE DIFFICOLTA OK
Ultima modifica: Da .

Re: ragazzo di roma del 89 di roma problemi in famiglia 13/09/2018 10:07 #20

  • Volontario del Sorriso (moderatore)
Caro Alessandro
è veramente triste seguirti nella descrizione della tua storia, del tuo stato d'animo e delle tue frustrazioni, che ti portano ad essere convinto che i tuoi genitori non ti vogliono bene, che credano che sei un irriconoscente (che ne hai fatto del diploma?), senza capacità di evolvere (dovresti già essere sposato)... addirittura "da ricoverare" (anche se per ridere). E ti ricordi ancora quelle volte che tuo padre te le ha suonate a 11, 20 anni e pensi di poterlo denunciare.

Dobbiamo darti una brutta notizia: le vicende che ci racconti sono comuni ad ogni famiglia e non esiste per te nessuna possibilità di rivalerti legalmente contro i tuoi genitori per le cose che ci descrivi. La legge non consente a un trentenne di fare causa ai genitori che lo hanno picchiato senza conseguenze fisiche, o che gli hanno detto brutte parole, o che lo hanno mortificato, non avresti potuto farlo da minorenne, figurati adesso che sei stra-maggiorenne, semplicemente perchè non sono cose abbastanza gravi per la legge. Per cui ti conviene abbandonare questo pensiero e concentrarti su quello che invece si può fare.

Volevamo chiederti, ma tu quali aspettative avresti da parte dei tuoi genitori? Sono aspettative concrete e possibili (vorrei che mi pagassero un corso, un viaggio all'estero per fare qualche esperienza, che mi comprassero la macchina per essere autonomo negli spostamenti), oppure ideali ma irreali, perchè mai si potrebbero verificare nella tua famiglia certe cose (per esempio in quanto loro non sono in grado, per limiti loro, di darti la consolazione che vorresti)?

Hai mai pensato che loro è 30 anni che ti mantengono, ti danno un tetto sulla testa, riempiono il frigo, cucinano, pagano le bollette, lavano e stirano bucati, pagano tasse, ti preparano il pranzo e la cena, rifanno il tuo letto, ti danno il wifi ecc ecc ecc? Tutto questo tu riesci a vederlo e a prenderlo in considerazione o non ha valore per te? Non ti è mai capitato di provare un moto di riconoscenza per quello che - fosse solo a livello materiale - ti danno? Senti solo la mancanza per quello che "emotivamente" NON TI SANNO DARE?
Hai mai pensato che questo potrebbe essere IL MODO in cui i tuoi genitori STANNO ESPRIMENDO AMORE PER TE? Prendendosi ancora interamente cura di te ora, come quando eri un ragazzino? Ci hai mai pensato?
Capire che tutti, anche i genitori hanno limiti e difetti e che se ci fanno soffrire lo fanno comunque con LE MIGLIORI INTENZIONI GENITORIALI, AFFETTIVE ED EDUCATIVE DI CUI SONO CAPACI, è importante per tutti nella vita! Dicono che il bravo genitore non è ancora nato, secondo te, cosa significa questa frase?

Abbiamo notato da tutti i tuoi post, che tu hai molto chiare le mancanze e le colpe dei tuoi genitori nei tuoi confronti e per questi VORRESTI UNA RIPARAZIONE, vorresti che loro ammettessero che ti hanno fatto soffrire, perchè sei convinto che questo curerebbe le tue ferite. Ma questo a casa tua non è possibile perchè i tuoi genitori rifiutano di riconoscere quelli che tu hai subito come dei torti. Se questo è, non è meglio farsene una ragione e andare avanti?

Ora attenzione, una domanda: ma tu saresti disposto a fare altrettanto?
Tu stesso dici che li hai fatti disperare, urla notturne, roba rotta, diploma cestinato, a casa senza prospettive... hai mai riflettuto sul TUO RUOLO in tutto questo?
Imparare a prendersi la propria parte di RESPONSABILITA' è un passaggio fondamentale dall'adolescenza all'età adulta che tutti devono affrontare (prima o poi) se vogliono "andare avanti" nella loro vita!

In questo senso vorremmo stimolarti per una volta a SMETTERE DI PENSARE DA FIGLIO e PROVARE A PENSARE DA ADULTO, lasciando dietro le spalle tutto il tuo passato e quello che hai subito in famiglia per concentrarti sulle tue possibilità, su chi sei oggi, sul tuo futuro ideale, dove sarai, chi sarai, come sarai tra 5 o 10 anni, dipende dalle scelte che farai oggi e domani E il bello è che queste scelte dipendono tutte solo da te. I tuoi genitori e il tuo passato non c'entrano più.

Per aiutarti a focalizzare "quello che si può fare", vorremmo proporti di cominciare a rispondere a questa domanda:

Se domani fosse il tuo giorno UNO di una nuova vita, dove vorresti essere? Cosa vorresti fare?


Aspettiamo la tua risposta, ciao e tanti sorrisi
Ultima modifica: 13/09/2018 10:39 Da Volontario del Sorriso

Re: ragazzo di roma del 89 di roma problemi in famiglia 22/09/2018 22:11 #21

buona sera salve ma mi sono accorto poi che non mi avete piu risposto!!
Mi chiedevo come mai!,Ok
Spero possiate rispondere quanto prima
e spero che non sparite nuovamente in questa maniera!
Ultima modifica: Da .

Re: ragazzo di roma del 89 di roma problemi in famiglia 22/09/2018 22:12 #22

PREGO CORTESEMENTE DI POTERMI RISPONDERE NON APPENA POSSIBILE!!
SPERIAMO NON SPARITE PERO POI DOPO OGNI RISPOSTA DATA DA VOI CHE POI SE NON VI RICONTATTO IO
VOI SPARITE...
VABBE SALUTI
Ultima modifica: Da .

Re: ragazzo di roma del 89 di roma problemi in famiglia 24/09/2018 15:21 #23

SI HO CAPITO PIU O MENO COSA STATE DICENDO; CHE IO DO UNPO TUTTO PER SCONTATO CHE I GENITORI MI FACCIANO IL BUCATO MI PAGANO WIFI MI FANNO TROVARE PREPARATO LA TAVOLA CHE ANCHE IO MAGARI SONO UNA PERSONA CHE E' SOLITO LAMENTARSI QUANDO TORNO DA QUESTO TIROCIGNO CHE STO FACENDO LA A SANTA ROSA SEPPURE A FATICA FARLO,OGNI COSA E' MOTIVO PER ME PER DIRE CHE TUTTO E' UNA NOIA CHE LE COSE SI RIPETONO TUTTI I GIORNI CHE TANTO LA PAPPARDELLA PER ME E' QUESTA QUA POI UN GIORNO MAGARI CHILOSA' SE NONNA ANCHE CHE TI PREPARA TUTTI I GIORNI ANCHE SE IO MI SPAZIENTISCO MOLTO FACILMENTE A VOLTE,CIOE' DICO CHILLOSA' SE ANCHE LE NONNE POSSONO GARANTIRTI PER UN DOMANI...
VOGLIO DIRE ADESSO C'E' CHI TI PREPARA UN PIATTO E COSI VIA MA UN GIORNO CHE TUTTO QUESTO NON CI SARA' PIU DOVRAI ESSERE INGRADO DI PREPARARTELO DA SOLO;E QUESTO SARA' UN ULTERIORE FALLIMETO PER ME DOPO GL ALTRI RICEVUTI?
E POI TUTTO QUESTO NON E' FATTO SOLO A ME ANCHE AL MIO FRATELLO MAGGIORE IL QUALE ANCHE LUI GLI VIENE PAGATO LUCI CORRENTE E GAS NELLA SUA ABITAZIONE E QUELLO CHE CHIEDE,ANZI A VOLTE TUTTO QUESTO E' MOTIVO PER ME DI GELOSIA NEI SUI CONFRONTI POICHE BASTA CHE VEDI TRASCORRERE MAGARI PIU TEMPO AL TELEFONO TRA MIO PADRE E MIO FRATELLO CHE ORA E' A MALTA E SUBITO VAI A PENSARE
CHE LUI E' PIU SEGUITO DI ME.O TRATTATO MEGLIO

COMUNQUE VOI MI AVETE DETTO ANCHE CHE NON E' POSSIBILE DENUNCIARE NESSUNO IN FAMIGLIA DA ME
PER I MOTIVI COSI COME VELI HO PRESENTATI,SE NON PROPIO IMPORTANTI COME DELLE CONTUSIONI RIPORTATE COSE ABBASTANZA RILEVANTI INSOMMA.
ANCHE LA PSICOLOGA A ME SEMBRA AVERMI DETTO :
SE IL GIUDICE DESSE RAGIONE A TE POI DOVREBBE DARLA ANCHE A LORO PERCHE LE INGIURIE QUELLE VERBALI SONO PARTITE DA TUTTI E DUE LE PARTI ALLA FIN FINE.
QUINDI NESSUNO POTREBBE VINCERE UNA IPOTETICA CAUSA.
CIOE SECONDO VOI ANCHE UNA DISONESTA FATTA DA MIO FRATELLO ANNI FA DADO CHE AVEVO GIA I TENTI SCHEGGIATI E ROVINATI E LUI UNA VOLTA MI DIETE UN CAZZOTO FORSE PER ERRORE O NON LO RICORDO BENE DAVANTI ALLA BOCCA SCHEGGIANDOMI COSI UN ALTRO PEZZETTO DI UN DENTE DAVANTI SCHEGGIANDOMI ANCHE L ALTRO DENTE INTATTO CHE AVEVO.
QUESTA COSA ANCHE SECONDO VOI SUCCESSA UNPO DI ANNI FA NON E MOTIVO DI QUERULA PER ME DA METTERE CONTRO MIO FRATELLO?
CHENE PENSATE
UN
Ultima modifica: Da .

Re: ragazzo di roma del 89 di roma problemi in famiglia 24/09/2018 15:23 #24

COMUNQUE
COME HO GIA DETTO NEI PRECEDENTI MESSAGGI SPERIAMO CHE NON VENE ANDIATE DOPO OGNI MESSAGGI CHE SCRIVO.DI RIMANERE COMUNQUE IN CONTATTO,ALTRIMENTI VA A FINIRE CHE EVENTUALMENTE SE IO DOVESSSI NON SCRIVERE PER DUE O TRE GIORNI POI CI SI PERDE DI VISTA MAGARI...
SPERIAMO CHE CONTINUIATE A SUPPORTARMI IN QUALCHE MODO ANCHE SE IO NON DOVESSI SCRIVERVI
FERMORESTANDO CHE CONTINUANDO ANCHE A PARLARE IN QUESTA MANIERA LE COSE NON VENGONO RISOLTE
ALL ATTO PRATICO.
NON CREDO PROPIO
Ultima modifica: Da .

Re: ragazzo di roma del 89 di roma problemi in famiglia 24/09/2018 15:27 #25

COMUNQUE,RIPETO,SONO A CONOSCENZA DEL FATTO CHE UNO A VOLTE DA TUTTO PER SCONTATO E PENSI SOLO ALLA NOIA INTORNO FORSE QUESTO VUOL DIRE ESSERE SUPERFICIALE NON VEDERE LE COSE AFFONDO.E QUESTA E UNA COSA DA CORREGGIERE ANCHE?
PENSANDO ALLE COSE DA POTER FARE ATTUALMENTE CHE COSA SECONDO VOI SAREPPE OPPORTUNO
CIOE' SU COSA SAREBBE PIU CONSONO CONCENTRARSI DATA LA VUOI O NON VUOI LA SITUAZIONE ATTUALE A VOLTE CON TUTTE LE DIFFICOLTA DEL CASO?
E CHE NE PENSATE DELLA VICENDA DI MIO FRATELLO E DEL DENTE CHE MI AVEVA SCHEGGIATO ANNI FA?
E UNA COSA DA SEGNALARE LEGALMENTE O DI METTERE MIO FRATELLO ALLE STRETTE DI CERCARE DI CONVINCERLO A FARMI RIPAGARE UN GIORNO ALL ALTRO E IN CHE MODO POI?
E LE GELOSIE CON I FRATELLI CHE A VOLTE SONO PRESENTI NELLE FAMIGLIE DA QUANDO SI NASCE COME
FARNE FRONTE?
Ultima modifica: Da .

Re: ragazzo di roma del 89 di roma problemi in famiglia 24/09/2018 19:58 #26

  • Volontario del Sorriso (moderatore)
Ciao Alessandro,
Ti rispondiamo alla domanda sulla gelosia tra fratelli.
La gelosia è un fatto naturale, e quella tra fratelli esiste nelle famiglie.
L'importante però è che mano a mano che si diventa grandi si riesca a superare la gelosia, e una volta diventati adulti riuscire a non sentirla più.

Per quel che riguarda il dente, sono passati ormai anni e non conviene andare a tirar fuori vecchi problemi, non ne vale la pena e gli avvocati costano!

Volevamo chiederti se poi avevi rinunciato a quel lavoro che ti avevano offerto, dove ti davano 500 euro al mese, perché secondo noi, è vero che non sono molti però con qualche soldino in tasca si diventa più autonomi. Cosa ne pensi?

Spesso ci dici che avresti voglia di avere degli amici, ma a Roma non esistono associazioni o comunità per ragazzi e giovani adulti dove trascorrere il tempo, magari anche facendo piccoli lavori manuali?

Ora ti salutiamo e ti mandiamo un sorriso!
Ultima modifica: Da .

Re: ragazzo di roma del 89 di roma problemi in famiglia 24/09/2018 22:01 #27

non loso sinceramente.io ho tentato un po di tutto da i centri di aggregazione e sport karate e kung fu etc. etc.. centri volontariati talvolta associazione gatti della piramide corsi di computer etc.. etc..questo tutto fino a quando avevo 21 anni diciamo che prendevo i mezzi pubblici e avevo un minimi di viga autonomo magari non al 100% perche pero ero seguito tramite il cim e assumevo qualche farmaco cosi di supporto
ma ora che non sto assumentone ,che poi anche i farmaci mi facevano il loro effetto ma non e' che alla fine ti sentivi un benessere propio...
era unpo un supporto come dicevo,ora non so se i farmaci mi aiutavano anche a essere piu autonomo con i mezzi pubblici o no.
comunque tornando a prima,per ricollegare a quello che stavo dicendo tutto quello che ho provato fino ad ora non mi ha dato soddisfazione devo dire anche perche il mio carattere fino ad ora non mi ha permesso di essere forse vincitore con gl altri,forse avrei dovuto essere piu combattivo sicuro di me stesso,e oggi la societa pretende queste caratteristiche credo altrimenti vieni messo all angolo penso che ne pensate?

Quindi attualmente mi sento sempre Solo senza un supporto di un minimo di amico
anche andando dalla psicologa non e' che sia la stessa cosa alla fine; Non lo e'

per quanto riguarda il discorso di mio fratello perche pensa di metterlo da parte anche il gesto che mi fece lui?
come pensate che potrebbe ripagarmi per quello che mi ha fatto?
eì' pur vero che lui tal volta mi ha fatto alcuni favori mi ha portato a delle mostre ornitologiche perche io non ero ingrado di andare ha parlato con della gente che si e' posta male nei miei confronti ha fatto in modo di avviare le pratiche forse del lavoro garanzia giovani( anche se io come ripeto non Amo molto occupare il tempo la mattina lavorando!
mi sembra una cosa comune a tutti quanti probabilmente e le cose comuni a me a volte mi fanno sentire forse stressato come posso dire).
Comunque secondo voi se tutto questo non bastasse per me per farmi ripagare di quel gesto che avevo subito quella volta e dado che lui una volta mi aveva fatto ripagare un hard disk che gl avevo rotto del valore di 50 -70 euro diciamo;come potete paragonare queste due cose ossia il fatto della rottura del dente e dell hard disk che non mi ripago'?


-se il tirocignio che sto facendo sento che non mi andrebbe di farlo e penso
ma perche non mene potrei star la mattina a dormire il non far niente e devi sempre sentirti costretto da mamma che ogni mattina ti dice di alzarti per andare sul posto di lavoro?
che dovrei fare secondo voi pensare pensare e arrivare ad una conclusione di poter scappare cosi un giorno?
ma poi non ho Mai il coraggio di farlo pero?
Cioe il discorso e' questo ,forse un po tutti quanto tal volta avrebbero voglia di fuggire dalla routine quotidiana poiche questa a volte ti mette il collare che ti fa respirare unpo a fatica no?
e quindi uno parla solo,lo pensa solamente no?
vorrei poter scappare se potessi andrei li,se potessi ,pero poi
la realta e' che si fara' a data da destinarsi.
-il fatto che uno all eta' di 30 oramai ancora non ssi senta autonomo a quali servizi dovrebbe rivolgersi anche diciamo se sembra che non cela fa' emotivamente tal volta ? o appare una stanchezza psicologica?

saluti
Ultima modifica: Da .

Re: ragazzo di roma del 89 di roma problemi in famiglia 24/09/2018 22:02 #28

fatemi sapere
qualora mandatemi sempre una e-Mail di notifica quando mi rispondete cosi so che mi avete dato una risposta,ok
Ultima modifica: Da .

Re: ragazzo di roma del 89 di roma problemi in famiglia 25/09/2018 19:47 #29

  • Volontario del Sorriso (moderatore)
Ciao Alessandro, eccoci qua

in merito alla tua prima domanda, e cioè se la società richiede di essere combattivi, da un certo punto di vista è vero; in particolare la nostra società esalta i vincenti.
Però, quello che pensiamo noi e che ti suggeriamo, è che noi dobbiamo essere innanzitutto noi stessi, come le nostre debolezze e la nostra energia e volontà.
Noi siamo come siamo, e non possiamo pensare di essere diversi per allinearci a sentimenti che non condividiamo, ci verrebbe male.
Cosa ne pensi?

In realtà lo psicologo non è, e non deve essere, nè un amico nè un familiare; è un professionista che ci ascolta e ci rinforza, fa leva sulle nostre capacità e competenze per aiutarci a capire meglio come siamo e come ci relazioniamo con gli altri.
Per questo motivo il nostro consiglio è di proseguire con gli incontri e di riflettere sugli stimoli che ti potrà dare.

Tuo fratello .... hai mai pensato che anzichè essere arrabbiato con lui potresti perdonarlo?
Ti ha fatto soffrire però non ti fa bene continuare a pensare a questi episodi del passato.
Rimanere "aggrappato" alla tua rabbia ti fa solo del male.
C'è una bella frase, di Nelson Mandela, che desideriamo condividere con te:
"Il perdono libera l'anima, rimuove la paura. È per questo che il perdono è un'arma potente."
Prova a pensare e a riflettere su questa frase. Potresti sentirti più leggero e più libero di andare oltre.

In merito alla tua attività lavorativa, al tuo tirocinio, ti suggeriamo di continuare. Il lavoro rende indipendenti e ci da la possibilità di vivere con una maggiore autonomia.La quotidianità del lavoro può essere a volte ripetitiva e noiosa, sta però a te dare un senso a quello che fai e trovare gli aspetti positivi. A te sembra che non ce ne siano, ma non è così.

Un grande abbraccio Alessandro e tanti sorrisi
Ultima modifica: Da .

Re: ragazzo di roma del 89 di roma problemi in famiglia 22/10/2018 19:56 #30

BUONA SERA ANCORA TORNO A RISCRIVERVI ALTRIMENTI POI VEDO CHE SPARITE,
OSSIA MAGARI SE NON VEDETE PIU CHE IO VI SCRIVO NEMMENO PIU VOI LO FATE
COMUNQUE IO ATTUALMENTE SONO ARRABBIATO PERCHE NON RIESCO E FORSE NON RIUSCIRO MAI A CONDIVIDERE QUESTO MONDO PER QUELLO CHE E' INSOMMA NON MI STA BENE IL FATTO CHE MIO FRATELLO ORA SI E TAGLIATO FUORI DALLA FAMIGLIA ORMAI VIVE PER CONTO SUO E FA LA VITA SUA PER CONTO SUO ASSUME PSICOFARMACI SE NE HA BISOGNO MA COMUNQUE FA LA SUA VITA ED ESSENDO CHE IO MI SENTO CHE NON RIESCO A FARE LA MIA DI VITA IN QUALCHE MODO SONO INFASTIDITO DAL FATTO CHE IL PASSATO NON TORNERA PIU INSOMMA NON RIESCO PROPIO AD ACCETTARLO QUESTO NORMALE CORSO CHE LA VITA TI IMPONE DI FARE.E INFATTI IO ADESSO SONO LUNICO RIMASTO A CASA CON I MIEI
PRIMA CERA MIO FRATELLO CHE BENE O MALE NEL BENE E NEL MALE MAGARI TORNAVA SEMPRE A CENA
A PRANZO O A VOLTE MANGIAVA FUORI MA CMQ VIVEVA A CASA.
ORA MI SEMBRA COME SE UN PEZZO DI INSOMMA DI UN QUALCOSA SI SIA SGRETOLATO SOTTO A MME'
E QUESTO PER COLPA DI MIO FRATELLO IN QUALCHE MODO COME SE GLI DO LA COLPA PER QUESTA COSA
COME SE DICESSI A LUI!
AH MI HAI ILLUSSO PER TUTTO QUESTO TEMPO ED ORA TENE SEI ANDATO VIA DI CASA IN QUESTO MODO
TI FAI LA TUA VITA NON TI SENTI PIU UNA PARTE DELLA FAMIGLIA ORAMAI...
LUI DICIAMO E' STATO ANCHE LUI COME TANTI MIEI PARENTI FAMIGLIARI UNA PERSONA CHE MI HA ALTRESI VOLUTO BENE DICIAMO MA CHE TALVOLTA HO SUBITO ANCHE DEI TORTI DA LUI
AD ESEMPIO QUELLA VOLTA CHE ERRONEAMENTE MI HA DATO UN PUGNO IN BOCCA E MI HA SCHEGGIATO UN PEZZETTO DI UN TENDE FORSE GIA VELO AVEVO RACCONTATO.
COMUNQUE....IL CONCETTO E' CHE ORA MI SENTO COME TRADITO DA LUI
MA PENSO CHIUNQUE NELLA SITUAZIONE MIA DI INSODDISFAZIONE SI PO SENTIRE COSI
CHE TANTO PRIMA O POI TUTTI QUANTI TI TRADIRANNO SENZA CHE POI IO SAPPIA PERCHE E PER COME
CHE TANTO IO ANDRO A FINIRE PER FARE L'ACCATTONAGGIO...ETC..
I MIEI INTANTO COME MIO FRATELLO NON SANNO COSA DIRMI,TRANNE CHE TENTARE DI PRENDERE UN FARMACO PER LA MIA DEPRESSIONE,COME SE FOSSI IO QUELLO CHE DICIAMO AVESSE UN MODO ERRATO DI VEDERE LE COSE.
PUODDARSI ANCHE MA NON CANCELLA IL FATTO CHE IO MI SENTA TRADITO DA MIO FRATELLO
O MI SENTO CHE QUESTA VITA DICIAMO NON RIESCA AD ACCETTARLA PER COME E'.OK
Ultima modifica: Da .
Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.
Navigando sul sito accetti di esserne al corrente.