Benvenuti nel Forum del Sorriso

Avviso per gli utenti già iscritti al forum del Sorriso Telefono Giovani:

Accedi al nuovo forum utilizzando la procedura "password dimenticata" e segui la procedura fino alla fine... grazie!
Dovrai inserire il tuo indirizzo mail di registrazione: se l'indirizzo mail non è più valido oppure non lo ricordi scrivi a primoaccesso@sorrisotelefonogiovani.it indicando il tuo nick.
Riceverai una password provvisoria per il tuo primo accesso.

Nome Utente
Password
 
  Ricordami

  • Pagina
  • 1

ARGOMENTO: Sento di aver fallito in tutto

Sento di aver fallito in tutto 15/08/2018 17:00 #1

Salve, premetto che è la prima volta che scrivo e sinceramente la prima volta che ne parlo con qualcuno, ma sento di dover iniziare da qualche parte. Ho una famiglia abbastanza unita, soprattutto a causa delle diverse situazioni che ci sono capitate, ci vogliamo davvero bene in fondo, ma in superficie c’è qualcosa che non va... sono un ragazzo di 19 anni e mi “occupo” dell’educazione dei miei 2 fratelli, ormai adolescenti, da quando ne avevo 8, in quanto mio padre è venuto a mancare e mia madre spesso lavora per occuparsi di noi. Come già detto ci vogliamo bene, farei di tutto per loro, solo che loro non se ne accorgono oppure se fregano. Contestano ogni mia decisione e non accettano mai di ascoltare quello che ho da dire. Il mio compito è anche quello di porre fine ai loro stupidi litigi, ma quando cerco di intromettermi per capire cosa succede e perdo anche fino a 2 ore di tempo per farli ragionare se do ragione ad uno l’altro mi da dell’incompetente visto che a detta sua non sono in grado di fare quello che faccio. Capiamoci, non litighiamo proprio sempre, ma quando lo facciamo si finisce sempre così. Non è certamente un compito che ho sempre desiderato ma gli imprevisti della vita capitano e io mi sono dovuto adattare al mio nuovo ruolo che però in 11 anni non sembra aver portato a nulla visto che a detta loro non sono in grado di crescerli. Sento proprio di aver fallito perché le cose potevano andare diversamente eppure è questo il risultato del mio lavoro e non è per niente buono, se da un lato loro non si comportano bene con me, dall’altro forse io non glie ne ho dato motivo. Non sono apparentemente in grado. Mia madre, quelle rarissime volte in cui le parlo della situazione si fa sentire con loro, ma tempo un paio di giorni è tutto torna come prima. Io non ne parlo con lei soprattutto perché torna spesso tardi da lavoro, stanca, mi sentirei male ad aggiungerle problemi, solo che di fatto così non sto ottenendo nulla. È una situazione che va avanti da molto tempo ma non so quanto sono in grado di resistere, dopotutto che funzioni o meno io ce la sto mettendo tutta e in risposta vengo ignorato. È un periodo per me particolare, questo è solo uno dei problemi che sto affrontando ma credo abbia la priorità sugli altri, perciò per ora grazie per avermi anche solo permesso di parlarne.
Ultima modifica: Da .

Re: Sento di aver fallito in tutto 16/08/2018 13:02 #2

Ciao Michael. Innanzitutto, non dire che hai fallito in tutto, perché non è vero. Io non so come ci si può stare in una situazione del genere, perchè non ho fratelli e ho ancora mio padre. Però il fatto che tu abbia assunto il ruolo che prima aveva tuo padre ti fa onore. E poi, crescere due adolescenti non è così facile come sembra, soprattutto se non ti ascoltano. Ricorda che comunque Tu sei il loro fratello, e non il loro padre. Quindi l'autorità non è la stessa. I fratelli hanno più complicità l'uno con l'altro, ed è quindi difficile imporsi. Ma quello che tu hai fatto fino a ora è straordinario, davvero. Non vederla come una sconfitta.
Se ti va, puoi raccontarmi qualche altra cosa. Io sono qui per ascoltarti. Un abbraccio, Tore
Ultima modifica: Da .

Re: Sento di aver fallito in tutto 17/08/2018 11:29 #3

  • Volontario del Sorriso (moderatore)
Ciao Michael, noi del Sorriso ti diamo il benvenuto nel nostro forum.
Ci scusiamo della lentezza nel rispondere, ma come puoi comprendere è un periodo un po complicato per coordinarci. Ma ciò che importa veramente è che ci siamo e che ora ci siamo per te!
Prima di tutto ci viene da dirti che devi vincere quel senso di frustrazione che senti nei confronti dei tuoi fratelli minori. Tu non sei il papà e non puoi farlo!
Assumi invece il tuo ruolo di fratello maggiore, che deve essere chiaro nei confronti dei tuoi fratelli minori. Questa chiarezza la dovrebbe convalidare la tua mamma
Solo così i tuoi fratelli sapranno il tuo ruolo di responsabilità visto che sei il fratello maggiore. Poi caro Michael, mi piacerebbe sapere la tua età e quella dei tuoi fratelli! Facci anche degli esempi di cosa succede per poter capire meglio anche noi la situazione che vivi.
Comunque, la prima cosa in una famiglia dove viene a mancare un genitore è la chiarezza dei ruoli! Non solo tu non puoi fare il padre, ma neanche tua madre può farlo. Il papà non c'è più! Rendiamoci conto tutti,che non c'è e che non lo si può sostituire.
Anche gli adolescenti pur con il loro dolore e disagio si dovranno comportare di conseguenza. Rendersi consapevoli che tu essendo il fratello maggiore diventi il loro argine o punto di riferimento. Ma tutto ciò deve essere chiarito dalla tua mamma, nel suo ruolo genitoriale.
Facci sapere come va, se vuoi, noi siamo qua!
Un abbraccio e pensa un po anche a te,come figlio e come giovane! A presto!
Ultima modifica: Da .
  • Pagina
  • 1
Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.
Navigando sul sito accetti di esserne al corrente.