Benvenuti nel Forum del Sorriso

Avviso per gli utenti già iscritti al forum del Sorriso Telefono Giovani:

Accedi al nuovo forum utilizzando la procedura "password dimenticata" e segui la procedura fino alla fine... grazie!
Dovrai inserire il tuo indirizzo mail di registrazione: se l'indirizzo mail non è più valido oppure non lo ricordi scrivi a primoaccesso@sorrisotelefonogiovani.it indicando il tuo nick.
Riceverai una password provvisoria per il tuo primo accesso.

Nome Utente
Password
 
  Ricordami

  • Pagina
  • 1

ARGOMENTO: I miei genitori sono omofobi

I miei genitori sono omofobi 17/11/2018 22:55 #1

Sono una ragazza delle superiori che ha da poco capito di essere bisessuale( sono più attratta da donne ), ma ho un grande problema : ovvero i miei genitori sono omofobi.
L'ho capito quando casualmente stavo guardando un video riguardante l'omosessualità e mia madre, in quel momento, passa e mi chiede che stavo guardando. Allora le rispondo e lei mi dice che a lei fanno schifo gli omosessuali e perciò li disprezza.Più tardi, quando mia madre si è allontanata, ho chiesto a mio padre cosa pensava dell'omosessualità e ha risposto allo stesso modo; in più ha pure preso in giro gli omosessuali.
In quel momento mi sono sentita malissimo perché avevo pensato di fare coming out un giorno, ma ho cambiato subito idea al sentire la loro risposta. Il problema è che i miei genitori erano disgustati e ho avuto paura.
Che dovrei fare?
Ultima modifica: Da .

Re: I miei genitori sono omofobi 17/11/2018 23:02 #2

Vivo una situazione simile, mio padre "diciamo" è ha comportamenti quasi omofobi / razzisti. Il mio consiglio è di non dire di essere bisessuale di tenere per te la cosa perché prima di tutto è devi capire se è sicuro dirlo per te oppure no. Se hai capito che hanno una mentalità chiusa prova a mostrare prima a tua madre o tuo padre (uno dei due che sembra avere una mentalità più aperta) sull'omosessualità, documentari, vidrob, storie in modo ingenuo senza dare nell'occhio altrimenti capirebbero che vuoi far capire qualcosa. Ma se hai capito che hanno una mentalità troppo chiusa e sarebbe inutile allora il mio consiglio è di lasciare stare. Quando un giorno avrai raggiunto l'indipendenza dirai se vorrai la tua sessualità perché infondo è tua e non dovresti nemmeno dare spiegazioni a nessuno. La sessualità è intimità ma capisco anche il forte senso di dirlo ai genitori. Valuta bene, e metti sotto test i tuoi e poi decidi.
Ultima modifica: Da .

Re: I miei genitori sono omofobi 17/11/2018 23:56 #3

Ti ringrazio per la tua risposta, paladino2. Qualche minuto fa stavo proprio leggendo la tua storia e ho pensato anch'io di scappare di casa quando sarò maggiorenne. Il punto è che i miei sono testardi come muli e non cambiano mai idea. Una volta, stavo guardando un anime dove comparivano dei gay e mia madre ha subito pensato di portarmi da un psicologo ( a causa di ciò, non ho detto che a scuola c'era una psicologa ). In più, non mi va di dover parlare a qualcuno dei miei pensieri, infatti preferisco l'anonimato, e sin da quand'ero piccola,i miei hanno sempre vinto ogni discussione, che avessero torto o no. Così hanno preso l'abitudine di diventare arroganti e testardi anche a causa del fatto che si arrabbiavano con mio fratello maggiore.
I miei non accetterebbero mai il mio orientamento, ma la cosa che più temo è che, da grande, continueranno a chiedere informazioni su di me pur di sapere dove sono per poi farmi la predica dicendomi le solite cavolate. Userebbero persino la scusa che sono scomparsa per trovarmi e sgridarmi.
Mi ero già accorto da tempo che ero in grado di analizzare le situazioni e con il passare degli anni sono riuscita a farmi uno schema sui miei. Risultato? Che la loro testardaggine verso il "non è normale" è cresciuta quando mi beccavano a guardare la tv e anime o quando hanno capito che non avevo una vita sociale. Le serie tv e gli anime sono le uniche cose che mi aiutano a calmarmi perché mi hanno insegnato ad apprezzarmi e a risolvere le situazione con pazienza. Adesso che ho capito che sono attratta anche dalle donne, sono andata nei casini ricordando della loro ossessione del "non normale". Non saprei come comportarmi in futuro, l'unico che sa del mio orientamento è mio fratello maggiore che, fortunatamente la presa benissimo.
Ultima modifica: Da .

Re: I miei genitori sono omofobi 18/11/2018 08:47 #4

Abbiamo una situazione molto simile! prima dei miei 18 anni solo mia sorella sapeva di me. Quando poi sono partito da solo per Londra attraverso amici che conoscevo mi ero innamorato di un ragazzo che viveva in Italia, s in quel momento feci coming out dicendo che avevo un ragazzo ed ero ritornato due giorni in Italia per incontrarlo, mio padre si arrabbiò e mi disse che queste "schifezze" le devo fare altrove e non sotto il suo tetto di casa, io risposi che ormai vivevo a Londra e lui poteva pensare quello che voleva.. Peccato che poi ho rotto con il tipo, ho preso tutto e sono dovuto ritornare a casa e da quel momento sono in una situazione di partenza. Ieri mi ha portato all'esasperazione, mio padre è un tipo padrone per lui non importa il bene del figlio ma l'apparire alle persone. Quando ero in relazione con quel ragazzo c'è stata molta pressione da entrambe le famiglie, entrambe facevano difficoltà ad accettare, alla fine il mio ex è stato portato dallo psicologo e io non ho potuto fare niente nonostante dissi alla madre che portare dallo psicologo il figlio non lo farà diventare etero. Purtroppo c'è ancora la convinzione che sia una malattia, il padre chiaramente mi disse che per lui era una sorta di malattia. Per mio padre invece è un disonore. Sono solo e vorrei riuscire ad andare via di casa di nuovo come feci una volta, qui mi sento legato a un mondo fatto di pregiudizi che non mi appartiene, io ti consiglio solo di trovare un modo per andare via di casa quando sarai maggiorenne e trovare lavoro in un'altra città lontana dai tuoi, io a Londra finalmente mi sentivo libero di esprimermi. Io voglio fare di nuovo lo stesso e poi vedremo se gli manca o no un figlio visto che non mi considera figlio normale.
Ultima modifica: Da .

Re: I miei genitori sono omofobi 18/11/2018 20:49 #5

Ora che mi ci fai pensare, anche per i miei era tutta questione di orgoglio: non volevano rovinarsi la reputazione, in più avevano iniziato a mettermi pressione perché rispetto a mio fratello andavo bene a scuola. Perciò non avrebbero mai accettato questa mia situazione.
Grazie per il consiglio, spero che riuscirai a fuggire anche tu [:D]
Ultima modifica: Da .

Re: I miei genitori sono omofobi 22/11/2018 19:10 #6

  • Volontario del Sorriso (moderatore)
Carissimi Kilarijin e Paladino2,
Innanzitutto benvenuti.
Abbiamo letto il vostro scambio di idee e ci sono venuti in mente tanti spunti di riflessione da suggerirvi.
Comprendiamo senz’altro il vostro punto di vista, le vostre paure, i vostri stati d’animo, le vostre preoccupazioni e le vostre difficoltà ma potrebbe anche essere utile ed interessante mettervi nei panni dei vostri genitori.
Per far questo, v’invitiamo a vedere il docu-film “2 volte genitori” prodotto dalla A.GE.DO ("Associazione Genitori di Omosessuali") di cui vi riportiamo qui di seguito la presentazione:

“Mio figlio è come io lo penso?” Prima o poi ogni genitore, a causa di piccoli o grandi motivi, si è trovato di fronte a questo interrogativo. “Due volte genitori” entra direttamente nel cuore delle famiglie nel momento critico della rivelazione dell’omosessualità di un figlio/a. Attraverso un delicato lavoro di ascolto, il film indaga questo percorso tra le aspettative disilluse dai figli e l’accettazione, al di là dell’omosessualità in quanto tale, della propria rinascita come genitori. Dopo lo smarrimento, il senso di perdita e di colpa, poco alla volta si apre un nuovo percorso che porta queste famiglie a compiere un viaggio imprevisto, dai figli ai genitori, dai genitori ai nonni e poi di nuovo ai figli. Mentre si richiude il cerchio tra le generazioni vince l’amore, ma non basta. Bisogna mettersi in gioco. E questi genitori hanno saputo farlo fino in fondo, regalandoci un’esperienza intensa e limpida, che diventa preziosa per tutti.

La visione di questo film potrebbe servirvi per capire anche cosa vivono o potrebbero vivere i vostri genitori.
Perché l’accettazione di quello che “non è normale” necessita di un processo di elaborazione che non è facile perché deve andare a scardinare idee (meglio ideologie), retro-pensieri, retaggi culturali che tutti ci portiamo dietro. E’ questo quello a cui si trovano di fronte i vostri genitori.
Tenete presente che il “non normale” non è solo un orientamento sessuale diverso ma può essere anche lo straniero, una malattia che ci colpisce, la perdita di un figlio… tutto quello che non è “canonico” nel senso più ampio del termine e non strettamente religioso.
Molte volte, poi, sembra più semplice scappare dalle situazioni difficili ma noi crediamo – se ci permettete – che il vostro sogno sarebbe di vivere la vostra vita e la vostra sessualità senza rompere i legami a voi più cari.
Certamente è un sogno che per essere trasformato in realtà pretende sforzi da parte vostra e da parte dei vostri genitori e non è da escludere – purtroppo – che invece rimanga solo tale.
Inoltre, crediamo che sia importante rivolgersi a qualcuno o a qualche associazione per essere seguiti o, meglio, supportati nel proprio percorso di auto-riconoscimento e coming out soprattutto per Kilarijin che ci sembra in una fase iniziale.
Ci farebbe piacere ricevere i vostri commenti su questi nostri spunti di riflessione.
Nel frattempo, vi mandiamo un grande abbraccio !
Ultima modifica: Da .

Re: I miei genitori sono omofobi 29/12/2018 01:40 #7

Grazie per la tua risposta e il tuo consiglio e mi scuso se rispondo a distanza di un mese.
Proverò a fare quello che mi hai consigliato e spero vivamente che finisca bene.
Ultima modifica: Da .

Re: I miei genitori sono omofobi 10/01/2019 19:01 #8

  • Volontario del Sorriso (moderatore)
Ciao Kilarijin,
Qualora vedessi il film, ci farebbe piacere sapere cosa ne pensi.
Se ti fa piacere, scrivici per tenerci aggiornati sugli sviluppi della situazione.
Un abbraccio !
Ultima modifica: 10/01/2019 19:02 Da Volontario del Sorriso
  • Pagina
  • 1
Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.
Navigando sul sito accetti di esserne al corrente.