Benvenuti nel Forum del Sorriso

Avviso per gli utenti già iscritti al forum del Sorriso Telefono Giovani:

Accedi al nuovo forum utilizzando la procedura "password dimenticata" e segui la procedura fino alla fine... grazie!
Dovrai inserire il tuo indirizzo mail di registrazione: se l'indirizzo mail non è più valido oppure non lo ricordi scrivi a primoaccesso@sorrisotelefonogiovani.it indicando il tuo nick.
Riceverai una password provvisoria per il tuo primo accesso.

Nome Utente
Password
 
  Ricordami

  • Pagina
  • 1

ARGOMENTO: Non so che fare!!!

Non so che fare!!! 08/03/2018 06:36 #1

Ciao a tutti. Sono Martina, ho 21 anni e ho mille pensieri ma non riesco a parlarne con nessuno perché mi sento giudicata. Sono fidanzata da circa 7 anni, la relazione ha sempre avuto alti e bassi, ma ultimamente le cose non vanno bene per niente. Ho in testa di mollarlo, ma non ce la faccio e non capisco se non riesco per abitudine e paura di ciò che verrà dopo o perché lo amo e non voglio perderlo. È davvero un bravo ragazzo, molto intelligente, però negli ultimi anni ho avuto situazioni molto delicate e lui non è stato capace di starmi vicino una sola volta... Ho sofferto di attacchi di panico e lui non sapeva come prendermi, anzi mi abbatteva ancora di più senza volerlo. Abbiamo avuto solo un distacco di pochi mesi circa due anni fa ma sono comunque tornata insieme a lui perché mi mancava ed ero convinta di amarlo, però il male che mi fa è tanto, delle volte sembra quasi non conoscermi (sono una ragazza molto sensibile ed emotiva) e spara cattiverie che sa benissimo quanto mi feriscono.
Anche in questo periodo sto affrontando una situazione pesantina riguardante la mia salute e lui non è stato capace di rimanere al mio fianco, bensì ha iniziato a darmi contro accusandomi di robe davvero futili senza concentrarsi sul fatto di quanto realmente avessi bisogno di lui in quel momento. Per il mio bene gli ho dovuto imporre una pausa di riflessione perché non potevo più reggere nulla... E ora sono in forte crisi. Io non credo più di voler continuare, perché sta diventando insostenibile ed estenuante, ma al sol pensiero di non stare più insieme a lui sto male, ci sono cresciuta ed è per me la persona più importante ma anche quella che mi fa soffrire di più. Il mio è un attaccamento per paura di affrontare me stessa? Sono io sbagliata e pretendo troppo? Non capisco. Lui continua a ripetere che mi ama e so che è vero, ma non lo fa come vorrei. Io sto davvero male. Vi sono tante problematiche nel nostro rapporto, purtroppo lui è molto orgoglioso, nelle situazioni esterne non riesce mai a prendere una posizione e durante i litigi non pensa ad altro se non alla ragione. Ho davvero bisogno di un parere esterno perché non so davvero che fare..
Ultima modifica: Da .

Re: Non so che fare!!! 08/03/2018 21:21 #2

  • Volontario del Sorriso (moderatore)
Ciao Martina un grande benvenuto da parte di tutti noi del sorriso!

Da quello che ci racconti ti trovi in un momento di forte indecisione: mentalmente vorresti lasciare il tuo ragazzo ma non ci riesci e non capisci il motivo: amore o abitudine?
Vogliamo provare aiutarti a fare chiarezza e a riflettere insieme su cosa significa per te sentirti amata.

Negli ultimi anni non lo hai sentito vicino come avresti voluto. Ti sei sentita estenuata e incapace di reggere questa situazione. Ti senti amata ma non come avresti voluto.

Ora, cosa significa per te sentirti amata?
Quali tuoi bisogni stanno alla base del tuo sentirti amata?
Cosa non è stato in grado di soddisfare concretamente?
Il bisogno di essere ascoltata senza giudizi e senza consigli? Di qualcuno che semplicemente stesse li con te nei tuoi momenti di difficoltà?
Il bisogno di vicinanza anche fisica, di essere abbracciata e contenuta dai tuoi timori?
Il bisogno di passare più tempo insieme?
Il bisogno che qualcuno ti aiutasse a comprendere cosa stava accadendo dentro di te?

Quanto sono importanti questi bisogni per te? L'amore è fatto anche di gesti e attenzioni concrete.

Poi cosa ti ferisce del suo comportamento? le parole che usa?
quali altre attenzioni ti aspetti e lui non ti da?
come vorresti che si ponesse nei suoi confronti?
Cosa di lui ti fa ancora dire che ti senti amata?


Come potresti dialogare in modo nuovo con lui al di là dell'orgoglio, delle accuse e delle recriminazioni reciproche? il chiarimento reciproco è una parte molto importante in questo processo di scelta.

Quando parli con lui potresti innanzitutto partire da te, dai tuo bisogni e sentimenti. Potresti trasformare eventuali messaggi del tipo "tu non fai questo oppure quello" in "io ho bisogno di questo oppure di quello " è una sottile differenza ma evita di far sentire l'altro in colpa e il suo chiudersi a riccio.
Potresti poi fargli delle richieste concrete (magari non comprende come soddisfare i tuoi bisogni) e specifiche: avrei bisogno che mi coccolassi dieci minuti perché tu non immagini quanti mi fai sentire al sicuro. Naturalmente dovresti sempre chiedergli se lui ha richieste da farti.

Chiediti poi quanto di fronte alle tue richieste e alle tue difficoltà lui possa sentirsi fragile, disarmato e incapace perché magari nessuno gli ha insegnato ad amarsi e ad amare e perchè magari è più spaventato di te.

Ricapitolando con questa nostra risposta vogliamo aiutarti a farti chiarezza innazitutto su quello che provi e su quali bisogni (non soddisfatti) stanno all'origine dei tuoi sentimenti. Vogliamo poi a invitarti a riflettere quanto siano importanti questi bisogni per te e a fargli delle richieste precise partendo dal tuo cuore, senza recriminazioni. Richieste però non significa pretese. Lui è libero di dirti di si oppure no, naturalmente tu sei libera di trarne le conseguenze. Vorremmo infine che gli chiedessi se anche lui ha delle richieste da farti e se anche tu puoi modificare il tuo comportamento per migliorare la relazione.

Abbi fiducia comunque cara amica, ascoltati con pazienza e non avere fretta perché la vita in un modo o nell'altro ti darà la risposta che desideri.
Questi interrogativi che ora ti assillano in realtà sono preziosi perché possono portarti a riflettere su cosa significa per te sentirti amata e quali caratteristiche sono importanti per te in un ragazzo e non è una questione di poco conto!

Facci sapere, un grande abbraccio.
Ultima modifica: Da .

Re: Non so che fare!! 09/03/2018 21:08 #3

Innanzitutto grazie mille per la risposta.
Io ho bisogno di sentirmi protetta e soprattutto di essere ascoltata, ho bisogno che mi stia vicino senza che sia io chiederglielo. Lui non è stato capace di starmi accanto fisicamente nè emotivamente nei momenti più bui, è troppo facile stare accanto ad una persona quando tutto va bene...
Per me sono bisogni fondamentali perché l'amore secondo me deve essere manifestato in maniera spontanea.
Lui mi conosce oramai da 7 anni, sa quali argomenti non deve toccare, quali parole non deve usare, ma lo fa ugualmente.
Ultimamente sta diventando anche bugiardo e non ha un minimo di tatto nei miei confronti.
Io so che lui mi ama perché lo capisco dal suo sguardo, che non è cambiato mai, al contrario dei suoi atteggiamenti.
Non lo sento ormai da una settimana, sono in casa per problemi legati alla salute, non si è nemmeno degnato di chiedermi un banale "come stai?".. Niente di niente.
È la persona più importante per me, ma non posso accontentarmi a soli 21 anni.
Ho capito che le persone non si possono cambiare, faccio del male anche a lui in questo modo.
Ho tanta paura...
Ultima modifica: Da .

Re: Non so che fare!! 09/03/2018 21:43 #4

  • Volontario del Sorriso (moderatore)
Ciao Martina

Quanto ci dici è assolutamente inconfutabile. Con un partner, non dovrebbe esserci bisogno di insistere su un comportamento affinché esso venga attuato. Una relazione si costruisce con volontà, attenzioni piccole e grandi e, soprattutto, sacrificio e umiltà. Conta molto sapersi mettere in discussione e saper fare un passo indietro, perché è molto difficile che avvenga una crescita personale o di coppia, se si parte sempre dal presupposto che si ha ragione o che la colpa "sia dell'altro".

Vorremmo concentrarci, ora, un attimo sui tuoi timori; 7 anni di relazione sono davvero tanti, e è legittimo che tu abbia tutti questi pensieri e queste paure... In certe situazioni, e questa ne è un esempio, non è possibile prendere decisioni col solo uso della ragione. Hai troppi elementi da valutare, e mettere tutto sulla bilancia rischia di portarti semplicemente ad altra confusione e altri pensieri. Da come ci racconti della tua relazione, e anche dalle intenzioni che ci dici di avere, non pensiamo che ci sia troppo bisogno di un nostro parere, per farti giungere a una conclusione. Devi solo trovare il coraggio di ascoltarti e di mettere da parte tutto questo soppesare

Poi comunque le decisioni non sono irreversibili. L'approccio e il modo con cui le persone tornano possono convincerci a dare loro una seconda possibilità. A cambiare idea.

Intanto, ti auguriamo di rimetterti e aspettiamo tue (e sue) notizie.
A presto, cara Martina
Ti mandiamo un forte abbraccio ti siamo vicini
Ultima modifica: Da .
  • Pagina
  • 1
Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.
Navigando sul sito accetti di esserne al corrente.