Benvenuti nel Forum del Sorriso

Avviso per gli utenti già iscritti al forum del Sorriso Telefono Giovani:

Accedi al nuovo forum utilizzando la procedura "password dimenticata" e segui la procedura fino alla fine... grazie!
Dovrai inserire il tuo indirizzo mail di registrazione: se l'indirizzo mail non è più valido oppure non lo ricordi scrivi a primoaccesso@sorrisotelefonogiovani.it indicando il tuo nick.
Riceverai una password provvisoria per il tuo primo accesso.

Nome Utente
Password
 
  Ricordami

  • Pagina
  • 1

ARGOMENTO: relazione a distanza

relazione a distanza 17/05/2019 14:45 #1

partendo dal presupposto che sono una persona debole e con l'autostima sotto i piedi e che mi pento di ogni cosa io abbia fatto da quando sono nata,la questione del momento è che vivrò fuori sede fino a fine maggio per terminare il mio tirocinio e potermi laureare a novembre in ostetricia,poi mi manca un esame,tesi ed esame di stato.
tutto ok,tutto bellissimo,sembro impegnata e sul punto di realizzare il mio sogno ma sono 6 mesi fuori corso e il mio fidanzato si è trasferito da un mese a 700 km da me e questa cosa non fa che uccidermi.
vado a tirocinio ma penso a lui e a come risolvere la situazione,stessa cosa quando provo a studiare e non so dove sbattere la testa.
lui sembra molto più tranquillo di me e non comprendo come faccia,dice che in questi mesi ci vedremo 1-2 weekend al mese e a novembre si vedrà (anche se dice che io non mi devo limitare per lui e lui comunque ha in affitto una stanza per almeno 1 anno,ma se io non mi limito e lui nemmeno non ci riavvicineremo mai),io ci sto provando davvero con tutto il cuore ma ogni giorno che passa non mi abituo poichè la nostra routine era non vederci tutti i giorni ma il sabato e la domenica quasi sempre turni miei permettendo.
ora io tornando a casa dei miei elimino i sensi di colpa di essere mantenuta fuori ma mi complico il vedere lui,inoltre lo vedo come un passo indietro il tornare a casa ma mi sembra la cosa più logica da fare
tra l'altro sono abbastanza sola sia dove vivo ora sia a casa mia e quindi non ho molte distrazioni apparte l'università che però mi preoccupa molto e non vedo la fine
semplicemente non so cosa fare
lasciarlo e pensare solo a me stessa?non perchè non lo amo ma semplicemente perchè in un periodo buio della mia vita,questa lontananza non mi aiuta
mollare tutto e seguirlo?
provare a portare avanti università e relazione?cosa che sto tentando di fare ma mi sta distruggendo
Ultima modifica: Da .

Re: relazione a distanza 21/05/2019 16:46 #2

  • Volontario del Sorriso (moderatore)
Ciao Darkol,
leggendo il tuo scritto abbiamo sentito la tua fatica, ma ci chiediamo cosa è che ti distrugge così tanto?
Senti tante emozioni dentro di te e non riesci a frenarle e a darle dei colori diversi più positivi.
Per esempio perché la lontananza deve essere per forza negativa quando c'è la promessa che ogni 15 giorni vi vedrete?
Perché dubiti anche del periodo universitario? Certamente è duro faticoso, senti le spalle pesanti, però devi pensare anche alla gioia che ti potrebbe dare la prospettiva del lavoro che andrai a fare.

Forse sei stanca!
Fermati un attimo, ma non lasciarti andare verso i colori grigi delle emozioni che senti, ma tu e solo tu puoi farlo dirigi i tuoi pensieri verso colori più accesi, più forti, un bel arancione.
Se ami il tuo ragazzo la distanza non è importante, se stai facendo fatica a conciliare l'università, pensa che è un bel traguardo.
Prova se vuoi, a regalarti momenti belli anche da sola, perché prima di tutto dobbiamo sapere camminare da soli.

Prova a pensarci noi rimaniamo qui per ricevere notizie belle di te!
Ultima modifica: Da .
  • Pagina
  • 1
Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.
Navigando sul sito accetti di esserne al corrente.