Benvenuti nel Forum del Sorriso

Avviso per gli utenti già iscritti al forum del Sorriso Telefono Giovani:

Accedi al nuovo forum utilizzando la procedura "password dimenticata" e segui la procedura fino alla fine... grazie!
Dovrai inserire il tuo indirizzo mail di registrazione: se l'indirizzo mail non è più valido oppure non lo ricordi scrivi a primoaccesso@sorrisotelefonogiovani.it indicando il tuo nick.
Riceverai una password provvisoria per il tuo primo accesso.

Nome Utente
Password
 
  Ricordami

  • Pagina
  • 1

ARGOMENTO: Prima di me lui era "gay"

Prima di me lui era "gay" 01/02/2020 04:26 #1

Ciao,
Grazie come al solito per il lavoro che fate .
Questo prima di tutto è uno sfogo... davvero non saprei come parlarne a qualcun altro.
Dopo 4 anni di relazione con il mio ragazzo, che mi ha sempre detto di aver avuto altre esperienze sessuali con delle ragazze prima di me...mi dice che in realtà non era vero, che non erano ragazze...ma ragazzi, che io sono la sua prima ragazza. Tutto questo l'ho scoperto quasi per caso e perché ho insistito. Scopro così che il suo migliore amico, con cui adesso non parla più tanto ma con cui nei 4 anni passati ha fatto anche dei viaggi...in realtà è il suo "ex" , anche se in realtà mi ha detto che era una relazione più sul lato sessuale.
Spiegando meglio la situazione, lui fino ai 18/19 anni è stato in un collegio dove erano solo maschi e vivevano lì. Ha ammesso che sì anche lui, come altri, aveva dei rapporti sessuali, principalmente da attivo ma non esclusivamente con gli altri. Sì è scusato dicendomi che si vergogna del suo passato e che è una cosa che non ha mai raccontato a qualcuno. Lui non parla mai del suo passato e in tutti questi anni mi ha sempre raccontato pochissimo e a questo punto anche mentendomi dato che mi aveva detto di ragazze che a quanto pare non sono esistite e di tante situazioni che ha omesso o che ha raccontato diversamente per nascondere questa cosa...
È strano, sono sempre stata una persona molto aperta da questo punto di vista, non ho nessun problema con persone omosessuali o bisessuali, io stessa sono ormai abbastanza sicura di essere bisessuale. Eppure non ci dormo più la notte, non so se è per il fatto che mi sento come se questi 4 anni fossero stati in parte una menzogna, non so se è questione di fiducia, non so se è per il fatto che temo che magari non sono io che gli ho fatto capire di essere "etero" ma viceversa, che in realtà l'ho messo in confusione e magari lui in realtà è omosessuale. O magari è bisessuale, non lo so, anche se fosse non è questo che mi interessa. Magari, tolta tutta questa vergogna o maturando ancora di più, capisce che in realtà è omosessuale. Mi sento, ovviamente, di non potergli dare lo stesso, magari un giorno gli mancherà stare con un maschio rispetto a me. Scoprire che il suo migliore amico non è stato solo questo...dopo 4 anni di relazione.. è stato terribile. Tutte le volte che erano insieme e io non sapevo niente, non so davvero che pensare. Mi sono sentita presa in giro.
Lui mi rassicura dicendo che mi ama, che vuole vivere con me, che sono la cosa più bella che ha, che quello non era lui, che non è più così, che dovrei essere felice che si è aperto così tanto con me, che mi ha raccontato questo suo segreto. Eppure io non riesco ad essere felice, non riesco a dormire, piango di notte, ormai è passata una settimana. Perché?
Lui mi ha detto che era solo uno "sfogo fisico" e posso anche capirlo, però non me lo ha detto per 4 anni...e io a lui dico tutto, è una relazione seria, ormai consolidata...tutto questo mi ha davvero sconvolta e non capisco perché mi abbia così tanto travolta.
Mi sento stupida a non averlo mai inteso, però lui è molto bravo nel nascondere le cose o fare intendere quello che vuole, mi sento ulteriormente presa in giro. Dovevo arrivarci, è un ragazzo piuttosto "femminile" ed è una cosa che ho sempre notato (non solo io), però io al contrario sono molto più "maschile" del normale. Anche questo più il suo passato mi fa temere che io in realtà sia la relazione anomala della sua vita e non il contrario...
Non so se sbaglio, lui dice che non capisco il suo punto di vista e penso solo al mio, che dovrei essere felice, perdonargli questa cosa... Non capisco chi ha ragione.
Ultima modifica: Da .

Re: Prima di me lui era "gay" 03/02/2020 17:00 #2

  • Volontario del Sorriso (moderatore)
Ciao Sere42

Cavolo, hai avuto proprio una "bella sorpresa" , dopo 4 anni effettivamente ci sta che tu sia rimasta sotto shock per una simile rivelazione. Però per cercare argomenti per aiutarti, siamo andati un po' a riguardare i tuoi vecchi post, e non solo il tuo ragazzo era in collegio ma era seminarista (controvoglia). Ora, sempre col massimo rispetto per il tuo shock, se vogliamo essere onesti, c'è da dire che negli ambienti maschili di questo tipo, l'esperienza sessuale tra maschi sia una grande costante fin dai tempi dell'antichità e non è affatto detto che questa "iniziazione" rispecchi l'orientamento sessuale! Infatti appena finiti gli studi, si è messo con te facendo apparentemente una scelta dichiaratamente etero!

Poichè tu stessa ti dichiari quasi certamente bisex, a noi pare che non sia questo il vero problema che tu senti. Ti facciamo una domanda, tu hai avuto effettive esperienze sessuali lesbiche o è solo una sensazione? Se tu avessi avuto qualche esperienza saresti nella stessa situazione di lui, forse però tu gliene hai parlato mentre lui ha fatto finta di nulla finora?

Proviamo ad offrirti qualche altra ipotesi per cercare di aiutarti a focalizzare il punto centrale dei tuoi sentimenti feriti, una frase che hai scritto ci ha colpito
tutto questo mi ha davvero sconvolta e non capisco perché mi abbia così tanto travolta.

Il mentire. Forse questa cosa si aggiunge ad altre "bugie" o forse meglio "omissioni" che lui ha già fatto in passato? Forse è il tempo così lungo in cui ti ha tenuto "nascosta" una parte del suo passato che ti dà da pensare? Senti che è sul piano della fiducia, della lealtà o del rispetto, che è venuto a mancare qualcosa?

Oppure è un problema di "possibili tradimenti" intanto che stavate insieme, visto che ci riferisci che col suo amico "ex" ha fatto varie vacanze? E' questo il dubbio? Il fatto che ora si parlino meno, non ti rassicura?

Oppure tu forse sei in fondo convinta che il tuo ragazzo sia gay e non lo voglia ammettere? Da come ce ne hai parlato in questi anni, ed essendo che questa è la prima volta che dici che è un pochino femminile, mentre tu sei una donna forte un po' maschile, ci chiediamo, non sarà semplicemente che vi siete trovati, che avete una vostra buona complementarietà?
Perchè ti viene il sospetto, dopo 4 anni in cui lui non ti ha mai fatto dubitare della serietà delle sue intenzioni e del suo amore, improvvisamente ora ti senti tu la "relazione anomala"?

Noi ci auguriamo che le nostre ipotesi possano aiutarti a approfondire bene i tuoi attuali sentimenti feriti e confusi. Se in questo momento non hai le idee chiare, prenditi tutto il tempo che ti serve per chiarirti. Ci permettiamo solo un piccolo suggerimento, stai attenta a non fare di questa "rivelazione" un problema più grande di quello che almeno apparentemente sembra.

Che ne pensi? Coraggio e torna a scriverci!
Ultima modifica: 03/02/2020 17:01 Da Volontario del Sorriso
  • Pagina
  • 1
Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.
Navigando sul sito accetti di esserne al corrente.