Errore
  • Kunena Errore Interno: La tabella di configurazione del forum non esiste. Controllare e salvare la configurazione del forum
Benvenuto, Ospite
Nome Utente Password Ricordami

Consigli?
(1 Online) (1) Ospite
  • Pagina
  • 1

ARGOMENTO: Consigli?

Consigli? 3 Anni, 4 Mesi fa #131002

  • Cc
  • Offline
  • Fresh Boarder
  • Messaggi: 2
  • Karma: 0
Ciao a tutti! Mi sono appena iscritta..cercavo su internet un sito in cui potermi confrontare con altre persone e magari sentirmi meno sola. Mi sono imbattuta in questo e ho deciso di raccontarvi un po' i problemini che sto avendo ultimamente. Sono una studentessa e ,a parte qualche ultimo esame,ho quasi finito il percorso di studi. Ultimamente però non riesco a studiare. Le ultime sessioni d'esame non sono andate molto bene..mi sono ridotta sempre all'ultimo e non ho mai dato il massimo. Sono sempre stata brava nello studio, voti sempre alti e anche quando mi riducevo all'ultimo riuscivo ad ottenere ottimi risultati. Adesso non so più cosa mi succede. Io non sono così. Non sono una che non riesce a studiare o che ottiene risultati mediocri. Ma non riesco a concentrarmi. Non riesco ad iniziare a studiare..forse è dovuto al fatto che mi rimangono molte cose da fare(ultimi esami, tesi ecc) e il tempo è poco. Forse è questo che mi spaventa. Non sono mai stata una persona sicura di sè e questo sta emergendo adesso con gli esami. Prima la mia insicurezza riguardava solo i rapporti con gli altri ma non intaccava assolutamente lo studio. Sono sempre stata tra le migliori a livello scolastico. Adesso invece è come se non mi sentissi all'altezza..cioè come se fossi convinta di non riuscire a passare gli ultimi esami. Non so perchè non riesco ad uscire da questo stato di inerzia. Eppure mi piace quello che studio,è una facoltà bellissima. Quindi il problema non è questo. Ho anche avuto una storia che mi ha fatto stare molto male. La mia prima storia,un disastro. Sono stata con una persona completamente sbagliata per me e che mi ha trattato malissimo. Quando ripenso a questo non mi capacito di come mi sia fatta trattare. E tutto questo mi rattrista molto. E' una cosa che ancora mi condiziona,anche perchè si tratta di un mio collega che capita di rivedere in giro. Penso a tutto ciò che questa persona può essere andato a dire sul mio conto(anche cose intime) e ci sto male,questo ha anche ripercussioni sul mio studio e sul mio andare in università serenamente(ho sempre il timore che mi possa dire qualcosa di squallido davanti agli altri miei colleghi o cose del genere). So benissimo che invece me ne dovrei fregare perchè non sono io ad essermi comportata malissimo. Ma il fatto di aver condiviso cose intime con questa persona mi da addirittura fastidio adesso..facendomi sentire anche "sporca". Non so se mi sto spiegando,avrei tanto da dire e non so come riassumere. Insomma è un periodo un po' confuso,strano. Non riesco ad uscirne. Avete qualche consiglio? che ne pensate di tutto ciò?

Re: Consigli? 3 Anni, 4 Mesi fa #131022

Ciao Cc, benvenuta al Sorriso

La sensazione di fastidio che provi a ripensare a questa relazione passata, secondo noi, è normale. Purtroppo non sempre sappiamo fare le scelte migliori, e, quando ci ritroviamo al termine di un percorso dato da una scelta sbagliata, ci tocca poi fronteggiare noi stessi e convivere con la consapevolezza che, anche se non era nostra intenzione, ci siamo fatti del male (o non ci siamo trattati bene). Non è immediato fare pace con certi nostri vissuti, soprattutto se sono qualcosa che deriva dalla nostra "ingenuità".
È una questione di tempo, di pensiero, di prospettiva.

Non temere che lui possa dire qualcosa di squallido; se è una persona con un minimo di senno, sa che potresti metterlo in posizioni molto più scomode di quanto possa fare lui con te.
Comunque, stiamo parlando senza conoscere bene la storia... ti andrebbe di dirci qualcosa in più?
A riguardo abbiamo anche un'altra domanda! Riscontri delle coincidenze tra la fine di questa relazione e il tuo periodo di difficoltà nello studio?
Ci sono situazioni in cui, ultimamente, lo studio ti pesa di meno?

A volte è normale essere affaticati quando si è prossimi a un traguardo, ma di tutt'altro si parla quando questa fatica è, come pensiamo di aver capito, un sintomo.
Hai qualche timore per il futuro? Come mai dovresti non sentirti all'altezza di qualcosa che sai fare così bene?
Parliamone liberamente, vedrai che qualcosa verrà fuori

A presto, cara Cc
Ti mandiamo un saluto e un grande abbraccio!

Re: Consigli? 3 Anni, 4 Mesi fa #131074

  • Cc
  • Offline
  • Fresh Boarder
  • Messaggi: 2
  • Karma: 0
Innanzitutto grazie mille della risposta.Ho apprezzato molto le vostre parole. Cerco di rispondere alle vostre domande per farvi capire meglio,anche perchè in questi giorni si sono aggiunti dei brutti pensieri. La prima cosa che voglio dirvi è che questa difficoltà nello studio non è iniziata con la fine di questa relazione. Ho iniziato da prima ad essere insicura...poi durante questa relazione asfissiante(che mi ha fatto vivere ogni giorno con ansia e senza serenità) le cose sono peggiorate. Soprattutto perchè perdevo tempo a litigare con lui. Questa è una delle cose che adesso mi fa arrabbiare tantissimo. Per cercare di laurearmi nei tempi avevo ripreso a studiare molto presto quest'estate,ma poi le litigate giornaliere mi hanno distolto dallo studio. Penserete che sono una sciocca perchè avrei dovuto chiudere subito. Vi ripeto che non so che cosa mi passasse per la testa in quel periodo. Poi è avvenuta fortunatamente la chiusura della storia e diciamo che un po' di pensieri ci sono stati. Quindi, un po' di distrazione c'è stata. Tuttavia, anche prima di iniziare questa storia c'era questo problema(seppure non ai livelli odierni). Prima i pensieri che mi buttavano giù riguardavano la mia vita in generale. Problemi a casa,ma soprattutto il fatto di non riuscire a fare nuove amicizie. La monotonia mi stava abbattendo. Volevo conoscere nuove persone e magari iniziare una storia seria con qualcuno,ma nessuno era interessato a me. O comunque questo era il mio pensiero. Non avevo mai avuto storie o frequentazioni con nessuno e me ne vergognavo un po'.E questo mi faceva stare male perchè vedevo tutte le altre mie amiche fidanzate ecc. Ecco perchè mi sono buttata a capofitto in questa storia sbagliatissima,era un periodo in cui mi sentivo un pò sbagliata. Adesso invece non mi sento più in quel modo(dal punto di vista delle relazioni)..ho capito che ero sempre stata io a porre un muro nei confronti dell'altro sesso..questa storia mi ha fatto sbloccare da questo punto di vista. Tuttavia,anche adesso non riesco a studiare. E' come se ogni volta se ne andasse un pensiero e ne venisse un altro. In questi ultimi giorni sono stata così giù che davvero non ne posso più di sentirmi così. Ma è come se non capissi come fare ad uscirne. Per quanto riguarda il mio futuro ovviamente i timori ci sono. Diciamo che nella mia famiglia non ho sorelle e fratelli che dopo aver studiato hanno raggiunto un buon lavoro e si sono sistemati per il meglio. Tra l'altro diciamo che ho più esperienze negative in questi senso. Questo perchè le mie sorelle hanno impiegato molto a finire gli studi. Poi ultimamente si pongono un po' di problemi economici che mi fanno aver paura di non potermi spostare dopo la triennale. Devo dire però che il mio malessere non è dovuto a questo. Cioè questi sono pensieri un po' negativi magari,ma il tutto non nasce da ciò. Ultimamente comunque mi rendo conto di aver tantissime qualità. Purtroppo mi rendo conto di non averle sfruttate ed è anche per questo che sono un po' indietro. E questo mi fa arrabbiare con me stessa. Potrei essere una delle migliori se non mi facessi tutti questi problemi. Non voglio ovviamente essere poco modesta,ma effettivamente ne ho tante di qualità. In campo scolastico e anche come persona. Dite che riuscirò a sfruttare a pieno me stessa prima o poi? Magari senza dare troppo peso a quello che gli altri penseranno o diranno di me? A presto

Re: Consigli? 3 Anni, 4 Mesi fa #131100

Ciao Cc,
grazie a te che continui a condividere con noi i tuoi pensieri

Leggendo le tue parole capiamo che sei una ragazza determinata e che hai riflettuto molto sul tuo malessere attuale. Ci hai raccontato di una storia sbagliata, di una famiglia con qualche problema però ci dici che secondo te non sono queste le cause delle tue sensazioni negative. Hai qualche altra ipotesi? Forse davvero la paura di raggiungere la fine di qualcosa di concreto e di dover quindi fare delle scelte importanti?

Che cosa studi? e dove vivi? Ci racconti che ti piacerebbe spostarti durante la specialistica, giusto? dove vorresti andare?

Ci sembra di capire che dal punto di vista delle relazioni le cose sono migliorate dopo la rottura con il tuo ragazzo... Sei riuscita a stringere delle amicizie, a conoscere persone nuove come desideravi? Forse anche il fatto di non avere stimoli esterni potrebbe essere la causa del tuo "blocco", cosa ne pensi?
Alterni lo studio a qualche attività sportiva o hai degli hobbies?

Speriamo di avere presto tu notizie!
Un abbraccio
  • Pagina
  • 1
Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.
Navigando sul sito accetti di esserne al corrente.