Errore
  • Kunena Errore Interno: La tabella di configurazione del forum non esiste. Controllare e salvare la configurazione del forum
Benvenuto, Ospite
Nome Utente Password Ricordami

Ho perso tutta la speranza, non so se voglio continuare a vivere
(1 Online) (1) Ospite
  • Pagina
  • 1
  • 2

ARGOMENTO: Ho perso tutta la speranza, non so se voglio continuare a vivere

Re: Ho perso tutta la speranza, non so se voglio continuare a vivere 2 Anni, 1 Mese fa #133324

  • volda
  • Offline
  • Moderator
  • Messaggi: 491
  • Karma: 0
Se abbiamo capito bene Helie, ci stai dicendo che sei in una situazione senza via d'uscita, perché
1) vicino a casa lavori congrui coi tuoi studi di lingue non si presentano
2) i piccoli lavoretti che potresti fare che potrebbero attutire la tua povertà, o richiedono comunque un minimo di esperienza oppure ti comporterebbero sacrifici che non sei in condizione, anche per salute, di sopportare.
Dunque, restando vicino a casa sei senza via d'uscita. Abbiamo capito bene?
Purtroppo questi sono i tempi grami in cui vivete voi giovani all'alba del XXX millennio ed ecco perchè in tanti partono e si spostano in Italia o all'estero dove ci sono maggiori occasioni di lavoro e meglio retribuito. Restando a casa purtroppo bisogna un po' accettare quello che c'è, quando c'è, se c'è e forse hai ragione a smettere di cercare almeno per un periodo e vedere cosa succede, come ti senti. Senza colpevolizzarsi per questo ma magari con l'idea di prenderti una vacanza.

Da quello che ci scrivi hai avuto veramente esperienze contrastanti con le psicologhe, perché ci pare che la prima quella nel pubblico fosse fin troppo in ascolto senza esprimersi, mentre invece quella più recente si esprime fin troppo addirittura in modo direttivo, mentre tu vorresti giustamente che tirasse fuori da te le cose. Ma tu hai provato a parlargliene delle tue aspettative nei suoi riguardi? A noi sembra che faresti molto bene a dirglielo per vedere se insieme si trova una modalità terapeutica più funzionale.
Che ne pensi?

Re: Ho perso tutta la speranza, non so se voglio continuare a vivere 2 Anni, 1 Mese fa #133347

  • helie
  • Offline
  • Fresh Boarder
  • Messaggi: 6
  • Karma: 0
Gliel'ho già detto, ma mi tratta come una stupida, dice che è solo una mia impressione. Per esempio sminuisce tutto quello che provo. Per esempio dice che trovare un ragazzo non è importante quando lei porta all'anulare un brillovvo più grande della sua testa e non è certo molto più grande di età rispetto a me. Quando le dico che mi mancano le amicizie, mi dice semplicemente che al giorno d'oggi è difficile incontrare veri amici. E riguardo al lavoro: "il lavoro viene da sé, tu continua per la tua strada e fai tentativi"...insomma un concentrato di luoghi comuni. E d'altronde lavorando gratis come volontaria nel pubblico che cosa potrebbe mai dirti? Questo è il livello e dobbiamo accontentarci. Pero il problema è sempre quello, che devo continuare ad accontentarmi nella vita, senza trovare qualcosa che mi faccia bene veramente. Apprezzerei di più che fosse sincera e dicesse che non vuole aiutarmi. O che non ne he capace. Pero lo desumo sola in ogni caso. Non sono stupida. Mi sento come se non fossi destinata ad essere felice. E passo da una delusione all'alta spesso chiedendomi per che cosa sto lottando davvero...qual è il mio fine e se ci arriverò veramente o se dovrò sempre ripiegare su qualcosa altro. Va bene farlo per un periodo però è tutta la vita che va avanti così. Non riesco a svoltare. Sento che non c'è niente di veramente bello per cui valga la pena vivere e impegnarsi e fare sacrifici. Perché tanto un ragazzo non lo incontrerò mai e se lo incontrerò lo respingerò per tutto quello che mi è successo, è inconscio, amiche nemmeno le risco a reivee perche ognuno pensa a se stesso e non ne parliamo del lavoro...voi dite dell'estero. .ma estero dove? Esattamente dove si deve dirigere la mia ricerca? Ho mandato curriculum anche in Europa per le posizioni che conoscevo però non mi ha chiamato nessuno. Non conosco altre posizioni a cui fare domanda nonostante mi sia data da fare a cercare tanto. E comunque per l'estero non è semplice..a parte i documenti serve una base di soldi con cui partire..e io non ho nemmeno i soldi per andare dalla mia città al capoluogo di regione quindi....
Non vivo in città come Milano i Roma che un minimo di opportunità te le offrono...vivo in un posto morto, senza prospettive. E per quanto tengo di farmi notare nessuno mi prende in considerazione. Ho mandato curriculum a tutti per poter lavorare fare un po'di soldi e partire per l'estero. Purtroppo non c'è stato verso. Mi hanno ignorato e continuano a farlo. Magari sembrerò pigra e svogliata ma non è così. È un anno che vado in giro per colloqui e mai uno che sia andato decentemente. Molti erano colloqui fake cioè sapevano già chi dovevano prendere, in genere un interno, però erano tenuti a dare colloqui per ragioni aziendali...capite che con tutto questo panorama di delusioni io non ce l' faccio più ad andare avanti, non so che senso abbia ala mia vita e a che cosa sono utile. Mi sento bloccata e tanto sola. Ripeto, sembrerà facile o sembrerà che non mi impegno abbastanza però la verità è molto semplicemente sono disperata.

Re: Ho perso tutta la speranza, non so se voglio continuare a vivere 2 Anni, 1 Mese fa #133348

  • helie
  • Offline
  • Fresh Boarder
  • Messaggi: 6
  • Karma: 0
Perdonate gli errori di battitura ma non mi funziona bene la tastiera

Re: Ho perso tutta la speranza, non so se voglio continuare a vivere 2 Anni, 1 Mese fa #133359

  • volda
  • Offline
  • Moderator
  • Messaggi: 491
  • Karma: 0
Ciao Helie tranquilla, gli errori di battitura non li abbiamo neanche visti

Scusa se insistiamo (magari tu ormai ti sei convinta che non si può "spremere sangue da una rapa") però invece che accontentarti di una terapia così inutile, non potresti fare a lei il quadretto che hai fatto a noi, usando proprio queste parole?
La psicologa mi offre solo un concentrato di luoghi comuni. E d'altronde lavorando gratis come volontaria nel pubblico che cosa potrebbe mai dirmi? Questo è il livello e devo accontentarmi. Pero il problema è sempre quello, che devo continuare ad accontentarmi nella vita, senza trovare qualcosa che mi faccia bene veramente. Apprezzerei di più che fosse sincera e dicesse che non vuole aiutarmi. O che non ne è capace. Pero lo desumo sola in ogni caso. Non sono stupida.

Certo un discorsetto così chiaro potrebbe mettere un po' in crisi la fiera dei luoghi comuni, non credi? E comunque, cosa hai da perdere a tentare? Se vai dalla terapeuta a qualcosa deve servire, se ti viene solo il nervoso e non ti senti per niente capita, meglio cambiare aria, no? Ci sarà un'alternativa anche nel pubblico, un'altra dottoressa anche praticante? Lo psicologo sia pure volontario e della mutua, ha una codice deontologico, ha un modus operandi che deve tendere al risultato, può essere di una scuola o di un'altra, usare tecniche diverse, fare l'analisi vecchia maniera o concentrarsi sul comportamento, ma se uno va li a perder tempo, meglio andare a giocare a bocce!

Riuscire a imporre il tuo filo del discorso alla psicologa, che non è neanche tanto più grande di te, potrebbe essere - quantomeno - un buon esercizio di dialettica e di relazione.
Ti dice che non è importante avere un amore, e tu chiedile perchè allora lei sfoggia tanto di brillante? Dille che questa sua incoerenza tra parole e fatti ti ferisce. Dille che se non ti senti presa sul serio non dipende da te, ma da lei. Invece che accontentarti di buone parole che ti potrebbe dire anche la vicina di casa, se è difficile farsi degli amici, chiedile se eventualmente nei tuoi comportamenti lei nota qualcosa che potrebbe tenere le persone a distanza o quali qualità dovresti sviluppare per essere più socievole... insomma usala! Potresti davvero imparare a usare la tua psicologa per spremere quel famoso sangue che finora non è sceso dalla rapa. Sarebbe comunque interessante provare. Nessuno psicologo si offende mai, qualsiasi cosa tu gli dica, non c'è quindi da temere a dirle in faccia la vera e nuda verità.

Secondo noi sarebbe saggio se in questo momento tanto incasinato tu decidessi di prenderti "una vacanza" da tutti questi pensieri e preoccupazioni aggiuntive, gli amici, l'amore, il lavoro... quando si sta male tutto è più difficile se non impossibile. Non riesci a pensare di prenderti una vacanza, che so, fino a dopo Natale. Due mesetti in cui ti occupi solo di te, ti alzi dal letto, cerchi di star contenta, cerchi ogni giorno 3 motivi per sorridere, ti fai un lungo bagno caldo e profumato, ti pettini bene, ti vesti, ti trucchi, esci a passeggiare, se non hai di meglio da fare, vai in biblioteca, ti leggi un libro per il piacere di leggerlo, vai a trovare qualcuno, vai un po' dove ti porta il cuore... insomma anche a costo zero si possono trovare momenti di coccola e di relax che interrompano o alleggeriscano lo stress fin qua accumulato concentrandoti su quello che può fare piacere a te, dimenticando per qualche settimana i curriculum, i colloqui, i concorsi e così via.

Che ne pensi delle nostre idee? Ti aspettiamo
Ultima modifica: 2 Anni, 1 Mese fa Da volda.

Re: Ho perso tutta la speranza, non so se voglio continuare a vivere 2 Anni fa #133382

  • helie
  • Offline
  • Fresh Boarder
  • Messaggi: 6
  • Karma: 0
Cosa ne penso? Che anche questi sono un concentrato di luoghi comuni. Prendermi cura di me? Andare in biblioteca? Fare una passeggiata? Certo, sono tutte cose che già faccio. Ma anche così non sono felice, forse perché poi torno nell'atmosfera tossica di casa. O forse perché so che non ho più 19 anni e i magnifici 30 si avvicinano, riducendo ulteriormente il range delle possibilità di contratto. Dopotutto anche voi non siete diversi dalla psicologa. Mi suggerite di nascondere un po'la testa sotto la sabbia in attesa di momenti migliori, ma non capite che il momento per me è adesso. Se non sistemo la mia vita da qui ad un anno finirò come quelle donne che a 45 anni fanno lavori saltuari perché nella vita si sono volute accontentare del 'qui ed Pra'. Ma loro possono farlo perché hanno una famiglia alle spalle. Io invece ho studiato, non me ne sono andata in giro a fare la ca*na...ho fatto sacrifici e non voglio finire a lavorare come lavapiatti per tutto il resto della mia vita, e già quello sarebbe un lusso perché nemmeno come lavapiatti si trova. Non capite che ho una situazione da affrontare, non posso semplicemente"mettere in pausa"..perché il tempo passa e non ti aspetta. Questo è un consiglio scontato per me. Come può essere un consiglio scontato il fatto di chiedere alla psico di essere meno superficiale...non credete che io lo abbia già fatto? Con scarsi risultati. Continua a non prendermi sul serio e sinceramente nel pubblico trovo ben poco oltre. Qlei. Andare a trovare qualcuno...ma chi? Se qua non conosco nessuno e la gente è fredda e scostante? Ma certo, date per scontato che sia io che non so socializzare. Certo certo. Uno scrive per avere conforto e viene solo giudicato. Vabbè via, vado a fare un giro nel magico mondo di "my Little pony" così come mi consigliate ed evito di disturbarvi di nuovo. Colpa mia. Vi farei vivere io nel posto in cui vivo, e poi ne riparleremmo

Re: Ho perso tutta la speranza, non so se voglio continuare a vivere 2 Anni fa #133385

  • voldi
  • Offline
  • Moderator
  • Messaggi: 10
  • Karma: 0
Ciao Helie, quello che ti abbiamo suggerito sono solo delle opzioni per uscire dal tuo torpore e sono cose che normalmente tutti fanno. Sappiamo che sei grande però ci chiediamo:visto che vivi in un paesino sperduto come dici e non sei più giovanissima, possibile che non hai amici con cui uscire ogni tanto e svagarti? Nei piccoli centri è più facile incontrarsi anche solo per stare in compagnia e per fare quattro chiacchiere. Per quanto riguarda la mancanza di lavoro, non sei la sola a cercarlo e purtroppo è diventato difficile trovarlo ovunque visto il clima di incertezza che stiamo attraversando e sicuramente è più difficile per te che vivi in un piccolo centro. Capiamo la tua demoralizzazione e il tuo sconforto e certo non ti giudichiamo anzi ti stiamo vicini perché capiamo il tuo dramma però ci piace anche sollecitare il tuo interesse…………. Non hai mai pensato, facendo qualche sacrificio, di trasferirti altrove per cercare qualche altra opportunità? Pensaci, potresti trovare, dentro di te uno stimolo che ti apra la strada a sperare in un futuro migliore. Prova a pensarci e facci sapere.
  • Pagina
  • 1
  • 2
Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.
Navigando sul sito accetti di esserne al corrente.