Benvenuti nel Forum del Sorriso

Avviso per gli utenti già iscritti al forum del Sorriso Telefono Giovani:

Accedi al nuovo forum utilizzando la procedura "password dimenticata" e segui la procedura fino alla fine... grazie!
Dovrai inserire il tuo indirizzo mail di registrazione: se l'indirizzo mail non è più valido oppure non lo ricordi scrivi a primoaccesso@sorrisotelefonogiovani.it indicando il tuo nick.
Riceverai una password provvisoria per il tuo primo accesso.

Nome Utente
Password
 
  Ricordami

  • Pagina
  • 1

ARGOMENTO: mi presento

mi presento 08/08/2020 07:02 #1

  • g.
  • Messaggi: 1
Ciao a tutti, scrivo qua perché è davvero l'ultima spiaggia. Sono G, ho 26 anni e mi sembra di impazzire. Non riesco a stare bene nonostante abbia tutti gli strumenti a disposizione. Ho un fidanzato da 4 anni che amo ma con cui ho problemi di comunicazione, mi mancano due esami per finire l'università in tempo ma non riesco più a studiare, mi rendo conto che forse non voglio più fare quello per cui ho studiato. Abito da sola, ricevo un aiuto economico da mio padre finché sono in università, ora mi sto guardando in giro per trovare lavoro nel mio campo di studi ma ho paura di non essere capace e di fare solo danni, in più le offerte fanno pena... non lo so, ho sempre avuto qualche problema con l'alcool (inteso da bere troppo e star male) ma dal lockdown sono peggiorata, bevo quasi ogni giorno, il mio fidanzato non ne può più, io stessa non ne posso più... però puntualmente (quasi) ogni giorno bevo.
Con la mia famiglia non ho un gran rapporto, sono tutti distanti e mi sento davvero sola al mondo. ho degli amici, certo, però credo non ci sia nessuno in grado di reggere quello che ho in testa. Non lo so, mi sento davvero sola, paralizzata di fronte alla mia vita che nel frattempo scorre. mi sembra di stare rovinando tutto, anche i rapporti personali... sinceramente se non avessi mia sorella e i miei nipoti (purtroppo in un altro Stato) mi sarei già ammazzata tempo fa..ma non posso far questo a loro. Mi sento obbligata a vivere ma al contempo mi sento incapace di stare al mondo. Non riesco a chiedere aiuto a nessuno, men che meno dei professionisti, anche per una questione economica (vivo sempre tirata, non posso permettermi altre spese). Credo di avere problemi di carattere psicologico o addirittura psichiatrico, in adolescenza mi fu diagnosticato il disturbo di personalità borderline e ora finalmente credo a quella diagnosi. Non so. Piacere di conoscervi?
Ultima modifica: Da .

Re: mi presento 08/08/2020 07:56 #2

  • Volontario del Sorriso (moderatore)
ciao G.
benvenuta sul forum del Sorriso e piacere di conoscerti!

Ci racconti che hai 26 anni, ti mancano 2 esami che non riesci a completare, pur sapendo che se non continui tuo papà ti taglia i viveri e i lavori che puoi trovare, in questo momento non rendono; ami il tuo boy friend anche se hai problemi di comunicazione, (intendi forse che lui non ti capisce e che temi per la tenuta del rapporto?), e durante il lockdown sono cresciuti i problemi con l'alcool, hai persino pensato al suicidio!

Sono un sacco di pensieri! Se tu dovessi dare un'ordine di priorità a questi problemi, quale senti più urgente, da quale ti sembrerebbe più opportuno partire per cercare di sistemare le cose?

Prova a non porti ora limitazioni tipo, costa troppo, pensa in assoluto, per te ora, qual è l'aspetto più rovinoso a cui senti di dover mettere mano per poter poi sistemare tutto il resto? Se avessi la bacchetta magica, come la useresti?

Prendiamo ad esempio il bere. Di sicuro, se bevi tanto, quasi ogni giorno, c'è una ragione. Bere può essere visto come la causa degli altri problemi (mi stordisco e quindi non riesco a essere lucida per fare ciò che vorrei/dovrei) o un effetto (voglio dimenticare qualcosa e quindi mi stordisco). E' molto tempo che hai problemi con l'alcool? Hai riflettuto su qual è il motivo, il vuoto, la paura "originale" che ti ha spinto a bere? Nel tempo subentra l'abitudine, diventa una dipendenza, ma si può sempre risalire al motivo originale, compreso il quale, è più facile smettere!

Non sentirti sola G! Non lo sei, a parte il fidanzato, tua sorella e i nipotini, ci sono gli amici e non meno importante, i tuoi genitori! Non pensi che se loro sapessero la condizione in cui ti trovi, sarebbero disposti a darti una mano in ogni modo che gli sia possibile? Soprattutto avendo tu alle spalle una diagnosi di disturbo di personalità borderline?

Ci dispiace davvero tanto che tu ti senta all'ultima spiaggia, perchè vista da fuori, davvero non è così: hai solo 26 anni e non sei in un polmone d'acciaio! la tua vita non è un "fine pena mai", come tu stessa dici, le cose "fondamentali" le avresti anche a posto, solo che non riesci più a vivere questa tua vita e questa "crisi" potrebbe essere vista come l'occasione per cambiare qualcosa in meglio! Per sbloccare quello che si è bloccato strada facendo!

Dopo la pioggia viene sempre il sereno G!!! Non disperare, torna a trovarci, a raccontarci di più di te e di come le cose hanno preso questa piega. Le soluzioni poi si trovano, per esempio gli Alcolisti Anonimi sono gratuiti e fanno riunioni in tutta italia. www.alcolistianonimiitalia.it/?g=&po...ype=gruppo&adv=1

Davvero ti aspettiamo, un caldo abbraccio e torna presto!
Ultima modifica: 08/08/2020 08:42 Da Volontario del Sorriso
  • Pagina
  • 1
Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.
Navigando sul sito accetti di esserne al corrente.