#28207
Vale99
Partecipante

    Cari volontari,

    Non saprei rispondere alla vostra domanda… I miei sentimenti sono ancora molto confusi e devo capire bene la situazione. A quanto pare, ad ogni incontro aumentano il tempo che trascorriamo insieme e le conversazioni si fanno più sostenute. Oggi ci siamo visti nuovamente, un po’ non mi aspettavo di incontrarlo di fronte all’ingresso. Allora mi sono fermata e l’ho salutato molto tranquillamente. Poi siamo andati insieme in segreteria per un permesso ed entrambi siamo riusciti a convincere i bidelli a concederci un’aula, però abbiamo parlato con diversi professori e persino con la preside. Io e lui stavamo letteralmente morendo dalle risate. A un certo punto, mentre i bidelli discutono tra di loro, mi fa: “Hai sentito cosa hanno detto? Pensano che noi dobbiamo stare in un aula per fare cose losche”. A quel punto sono diventata rossa come un peperone e gli ho sorriso, affermando: “Nah, semplicemente stanno confabulando”.

    Per il resto, abbiamo lavorato in santa pace durante il pomeriggio. Giuseppe ha decisamente lavorato oggi pomeriggio, mentre io mi limitavo a dare suggerimenti, consigliare e correggere i vari documenti che avevamo a disposizione. Beh, nel mio piccolo o contribuito. Si vedeva che era concentrato sulla stesura dell’articolo. Glielo leggevo nei suoi occhi, così belli e di un azzurro tendente al verde. Nel frattempo, riuscivamo anche a discutere del più e del meno e anche stavolta l’ho fatto sorridere, forse più della scorsa volta. :woohoo: :woohoo:

    Una volta terminato la prima parte della stesura, ci dirigiamo verso la fermata del pullman e ci sediamo su una panchina. È stato così gentile da voler aspettare con me. Poteva decidere anche di voler tornare a casa, ma mi ha detto che per lui il tempo non era un problema. Ho pensato: “Bene, almeno…” Si teneva un po’ distante, però lo posso comprendere perché sin da subito ho intuito che fosse un tipo timido. Quindi, ho cercato con la mia voce e con il mio atteggiamento di creare un clima di serenità. A un certo punto stava tremando.. Non so se per il freddo o per il nervosismo. :P :P

    Può essere come non può essere, non escludo nulla al momento. Non vorrei accelerare le cose, anche perché lui sarebbe spaventato se io facessi una mozza azzardata e di conseguenza si allontanerebbe… E non voglio che questo accada. Vorrei andare oltre alla semplice conoscenza, questo è vero. Sì, è esattamente come mi sento. E non ho idea di come fare per fare in modo che usciamo insieme, dopo che il progetto sarà terminato… Ho veramente tanta paura. Mi sentirei usata, consumata e soprattutto illusa. Mi scuso per ripetere sempre “illudere, illuso, illusione”… Per me sarebbe snervante ricevere un altro colpo basso, specialmente quando una persona come lui si presenta molto gentile.

    Penso sinceramente che vorrei rivelarmi pian piano nei suoi confronti, tuttavia devo ammettere che con lui riesco ad essere me stessa a pieno! 😆

    Per ora non voglio pensarci su e continuo la mia vita, come se nulla di ciò fosse successo! :whistle:

    Un grandissimo abbraccio e un enorme grazie per sostenermi in questa situazione per me del tutto nuova!!! :kiss: :kiss:

    Scrivici su WhatsApp
    Scan the code
    Ciao!
    Ti ricordiamo che il servizio è attivo il martedì e il giovedì dalle ore 14:00 alle 17:00.
    Come possiamo aiutarti?