Rispondi a: Mi sento un vuoto a perdere

#36762
Volontario
Moderatore

Ciao Bennie,
Ci dispiace che tu avessi perso le speranze che qualcuno ti rispondesse ☹️ Nel nostro forum nessuno resta senza risposta! E infatti rieccoci. 😊

Allora come è andato l’esame? 🤞

Leggendo dell’eredità della nonna ancora non divisa, l’esperienza c’insegna che se questi beni che hai ereditato ti consentono di vivere senza lavorare, ti converrebbe interessarti personalmente di tutti i dettagli e decidere autonomamente che cosa ti conviene (a te possono convenire scelte diverse da quelle dello zio), appoggiandoti a un serio professionista che ti possa consigliare per il meglio.
Per legge le successioni si fanno subito. Tu hai indietro ancora quella della nonna senza la quale non puoi fare quella dei genitori. È cosi? Cosa rischi a non farle? Bisogna saperlo. E te lo dice un notaio.
A noi pare che a te converrebbe che la tua situazione economica fosse chiara, indipendente dallo zio e sotto il tuo diretto controllo, il più presto possibile.
Essendo 10 anni che hai iniziato l’università, non sei piu una bambina! Sei una giovane donna adulta e puoi tranquillamente occupartene. Certo che all’inizio sembra difficile, piùgrande di te, ma è tutto assolutamente alla tua portata! Ci lascia un po’ perplessi sentire che il tuo ragazzo, anziché offrirsi di accompagnarti da un notaio, ti consigli invece di lasciare tutto in mano allo zio “bugiardo ed egoista”, che non è mai stato affidabile. 🤔
In fondo al tuo cuore tu sei davvero tranquilla di lasciare fare a lui? Oppure ti ci adagi solo perché hai paura di affrontare l’impegno di renderti autonoma e indipendente? Sii sincera con te stessa 😊
Non vogliamo spaventarti, ma in certi casi è molto meglio far da sé, in modo da non rischiare (a quante persone è successo…) di perdere un’eredità a causa di magheggi, fosse anche in buona fede, di qualche parente.

La famiglia del tuo ragazzo non ti aiuta? Gli sta bene che tu viva a casa loro, ma non ti appoggiano nelle questioni pratiche ereditarie? I cugini lontani che dicono? Siete tutti incastrati in una successione comune? Non vorrebbero anche loro sistemare le cose una volta per tutte?

Secondo noi se decidi di fissare un appuntamento per una consulenza da un notaio e vai con tutte le scartoffie a presentare la tua situazione e chiedere un consiglio, tornerai a casa più leggera, piu distante da quello che descrivi come sentirti “un guscio vuoto, una barca alla deriva che si lascia portare dalle correnti giorno dopo giorno e non ha decisione”.
Per non sentirti in balia dalle cose, basta affrontarle, piano piano, un passo alla volta: il primo passo è trovare tra le conoscenze il nome di un valido notaio e fissare un appuntamento per consulenza su una doppia successione. Niente di trascendentale. Ma vedrai che, orientandoti verso questa scelta e poi mettendola in pratica, ti sentirai subito meglio!

Non lo credi anche tu? Pensaci e facci sapere se possiamo aiutarti in qualsiasi modo!

Un caro abbraccio e coraggio. Le cose che sembrano difficili prima di farle, diventano facili appena fatto il primo passo. Ci si guarda indietro e ci si dice, beh però pensavo peggio… 😉


  • Questa risposta è stata modificata 2 mesi fa da Volontario.
  • Questa risposta è stata modificata 2 mesi fa da Volontario.
Scrivici su WhatsApp
Scan the code
Ciao!
Ti ricordiamo che il servizio è attivo il martedì e il giovedì dalle ore 14:00 alle 17:00.
Come possiamo aiutarti?