Rispondi a: gravi problemi economici e familiare….

#37078
Volontario
Moderatore

Caro Furioso,
Se ti senti nervoso, povero e addirittura una nullità completa, non sarà perché stai passando questi ultimi anni a tirare in lungo? A vivacchiare, in attesa dell’ineluttabile, ma sempre rimandato, momento dell’assunzione di responsabilità? Scartata qualsiasi ipotesi di formazione, quale risulta, da alcuni anni, la tua unica prospettiva? Un lavoro di lavapiatti in Germania.

E come la mettiamo col rigetto che hai dimostrato nei 4-5 viaggi che hai fatto finora in Germania, da cui sei rientrato nell’arco di giorni o ore? Facciamo finta che il tipo di lavoro, il dormitorio, la promiscuità, il prendere ordini, il clima, la lingua, non siano un ostacolo insormontabile e continuiamo a far finta che tu possa davvero stabilirsi a lavorare in Germania?

A ben vedere, sembrerebbe che continuare ad avere come unica “prospettiva” il lavoro in Germania, sia solo un nuovo modo per tirare in lungo…
La scelta è obbligata se una delle due è una cosa che non si può fare, che non si riesce a fare, che tutte le volte che si è provato a fare non si è riusciti. Sembra la ricetta perfetta per continuare senza cambiare.

E senza cambiamenti in te, il tuo malessere, la tua rabbia, la tua frustrazione, il tuo senso di impotenza, l’odio che provi nei confronti dell’universo, non ti lasceranno in pace.

Tu non sei una nullità. Ti sei dato il permesso di comportarti in modo autoindulgente e inconcludente, senza valori, senza scopi, senza intenzioni… Ma puoi smettere quando vuoi.
Tu sei un ragazzo che ha avuto tante difficoltà e che per ora non ha ancora saputo/potuto/voluto esprimere delle qualità positive che possiede, ma che costa fatica far emergere. La buona volontà, la determinazione nel perseguire obiettivi, la capacità di sacrificio, la voglia di riscatto, il senso di responsabilità, … ci sono, ma non sono mai state esercitate, quindi sono deboli e cedono facilmente a quelle che in te sono più allenate: la pigrizia, l’abitudinerietà, il senso di impotenza, la tendenza a non concludere… (tutte cose che alla fine si trasformano nella rabbia e frustrazione continua che sperimenti nel tuo clima interiore). ☹️ non ha fatto bene al tuo cuore e alla tua autostima vedere con quanta scioltezza sei arrivato all’acquisto della casa? Ogni situazione dovresti affrontarla con quello spirito costruttivo e determinato.

Non sai quanto ti farebbe bene andare incontro alla vita, piuttosto che prenderla di traverso. Basterebbe cominciare con un piccolo cambiamento, magari nel cercare di stabilire rapporti cordiali col nuovo vicinato, chissà… da cosa nasce cosa, ma prima bisogna cominciare! 😉


  • Questa risposta è stata modificata 1 mese, 1 settimana fa da Volontario.
Scrivici su WhatsApp
Scan the code
Ciao!
Ti ricordiamo che il servizio è attivo il martedì e il giovedì dalle ore 14:00 alle 17:00.
Come possiamo aiutarti?