#7077
technOlesa____hs
Partecipante

    Almeno posso essere sicura nn essere la prima a sentirsi 1 skifo…Bleah!![:(]

    Gli adolescenti adesso(come penso da sempre)si sono sempre sentiti skiavi di qlks o qlk1…
    Skiavi della società ke nn accetta le diversità qnd proclama e fa vedere ke loro vogliono cambiare e rendere diverso il nostro paese,prima di fare le cose grandi,provare a fare quelle pikkole??perchè a volte le cose difficili vengono ma quelle banali sembrano dei giganti…
    I ragazzi si sentono mancare sempre,xk sembra ke le xsone(anke se a volte capita)da loro sempre contro,anke se a volte loro fanno qlk cazzata…
    I ragazzi vorrebbero essere 1 po + liberi,già da piccoli,i ragazzi di gg(dico cosi ma nn x farmi vedere vecchia e saggia ma x pura esperienza)si sentono grandi solo xk escono con gli amici,o x ragioni banalissssime,qnd 1 volta grandi si diventava qnd si era grandi d’età e di testa..I ragazzi adesso si sentono in una teca di plexiglass(se nn sbaglio si scrive cosi correggetemi pure;-))indistruggibile e nn vedono l’ora d raggiungere la maggiore età…

    No nn è stato 1 post pesante e difficile tranqui^^[|)]

    Quote:
    atlas

    Quote:
    Vorrei scappare solo scappare,scappare da tutti i problemi ke mi circondano xk sono troppo grandi,come 1 surfista ke nn riesce a are 1 onda alta 50 volte lui stesso…
    Io mi sento cosi ma in gabbia,nn riesco a tirare fuori le mie ali…xk nn ho ankora la possibilità,sono solo capace di camminare,
    …Ho 1 voglia immensa di volare,volare in una vita molto alla gran lunga + spensierata di quella ke ho…
    Ho paura,di nn riuscire a sopravvivere in qst città,mi sento 1 skifo,mi sento come se nessuno capisse quello ke provo,come se nessuno fosse nella mia situazione… Come se nessuno capisse cosa si prova…

    Cara Lesa, ti sembrerà il classico discorso ripetuto 100 volte ma ti assicuro che la maggior parte degli adolescenti si sentono qualche volta (se non spesso) proprio come ti senti tu: la sensazione di essere in gabbia, di non concludere nulla, di voler scappare, di non essere capiti da nessuno… E poi le ore passate a sentire musica o vagare per le strade pensando a come cambiare la propria vita.

    Ti assicuro che è normale, è forse un passaggio obbligato per diventare grandi… Certo, la tua situazione è più difficile e spiacevole di altre, ma non sei sola in quello che provi!
    L’importante è non abbandonarsi mai al dolore, alla disperazione, reagire sempre (in modo positivo, senza fare del male a te o agli altri) e non perdere MAI la speranza!
    Sembrano frasi fatte, programmate, ma per me non lo sono e credo davvero che se rifletti troverai certamente dentro di te la forza per affrontare questi momenti disperati. Hai già fatto dei progetti per il tuo futuro, ce ne hai parlato, quindi non sei allo sbando come altri ragazzi della tua età che purtroppo faticano a trovare una strada.
    Devi solo tener duro, godere di ogni piccola gioia o momento felice (lo so, l’avevo già scritto ma ci tengo a sottolinearlo) e soprattutto stemperare un po’ quella rabbia che a volte si legge chiara e potente nelle tue parole. La rabbia e la frustrazione sono cattive consigliere, sfogarle fa sicuramente bene ma non devono diventare padrone dei tuoi pensieri e comportamenti altrimenti potrebbero solo aumentare il tuo senso di angoscia e impotenza.

    Scusami se questo post ti sembra noioso o pedante, spero che rileggendolo trovi qualcosa che possa aiutarti ad affrontare e superare i problemi adolescenziali che tutti abbiamo avuto, credimi.
    Coraggio!

    Scrivici su WhatsApp
    Scan the code
    Ciao!
    Ti ricordiamo che il servizio è attivo il martedì e il giovedì dalle ore 14:00 alle 17:00.
    Come possiamo aiutarti?