• Questo topic ha 4 risposte, 5 partecipanti ed è stato aggiornato l'ultima volta 14 anni fa da atlas.
Stai visualizzando 5 post - dal 1 a 5 (di 5 totali)
  • Autore
    Post
  • #4690
    euphralia
    Partecipante

      Hola chicos!

      Mapi mi ha chiesto news (in realtà stavo per postare già io, ma mi ha preceduto con la domanda ;-)).
      Non è un gran periodo, ma stasera sono serena. Domani, dopo la scuola, partirò per Milano e resterò fino domenica pomeriggio. Questo mi consola.

      La scuola diciamo che è ok sotto l’aspetto dell’andamento anche se 2 mesi di assenza a causa dell’incidente stradale di dicembre mi hanno provocato non pochi problemi. Mi hanno chiesto di portare documentazione medica attestante quanto successo onde evitare bocciature per le assenze. Speriamo bene, questo mi tiene in ansia.

      Spesso ho ancora dolore al collo, la costola si è rimessa apposto e per il resto vado benone.
      La brutta notizia è che mio nonno, 73 anni, sta morendo.
      Gli sono rimasti circa 3 mesi di vita stando a quanto stimano i medici, quella che sembrava un’ulcera allo stomaco si è scoperto poi essere un tumore molto bastardo.
      Lo hanno operato, ma è stato solo aperto e richiuso perchè hanno visto che c’era metastasi a fegato e area circostante. E’ al IV° stadio della malattia, l’ultimo.

      Non può nemmeno iniziare la chemio a livello palliativo perchè le analisi del sangue non sono nella norma, il suo colorito della pelle è tendente al giallastro ed è fortemente anemico. Lui è ignaro di tutto, gli hanno mentito sul suo stato di salute perchè il suo carattere è troppo debole e i medici hanno detto che gli affiancheranno uno psicologo per spiegargli in maniera più dolce cosa gli sta accadendo.

      Mia nonna sta impazzendo per questo, sinceramente non ho idea di come andrà a finire una volta che lui non ci sarà più.
      Sinceramente credo che quando quel telefono squillerà per avvisarmi che non c’è più mi mancherà tanto e i ricordi faranno la loro parte, trascinandomi verso il basso ancora una volta.
      Sto già lentamente elaborando la cosa, ma credo che quando quel momento arriverà avrò bisogno di voi più che mai.

      Mia madre sta meglio, non mi voglio sbilanciare troppo. Le volte in cui l’ho detto è sempre successo qualcosa, per cui evito di parlarne.
      Diciamo che non è in pericolo di vita e sta facendo solo controlli in questo periodo. Questo è già un cenno di definitiva guarigione.

      Io per il resto sto bene, con il mio ragazzo va alla grande e anche sotto l’aspetto amicizie non ho da lamentarmi.
      Cerco la positivà in quello che posso, in quello che mi è accessibile anche se a volte pensare alle situazioni diventa inevitabile.

      Beh, credo di essermi già dilungata troppo.
      Un abbraccio a tutti quanti :-)

      ..l’odio è la forma più pura di amore.. Odiando chi ti dona lacrime finisci per amarlo, per dargli tutta te stessa, fino a che l’odio sostituisce ogni forma di affetto..E ti senti sporca, e vorresti fuggire.. Ma mai e poi mai abbandoneresti la tua prigione e mai e poi mai vivresti senza il tuo carnefice…
      #11154
      mapi
      Partecipante

        Ciao Euphralia,
        la tua firma mi fa venire i brividi, anche se l’ho già letta da qualche parte. Speriamo che non girino carnefici attorno a noi…

        Invece:
        Cerco la positivà in quello che posso, in quello che mi è accessibile anche se a volte pensare alle situazioni diventa inevitabile.

        sono parole che esprimono un atteggiamento che mi piace molto.
        Brava Euphralia! è così che si va incontro alle inevitabili difficoltà della vita.

        Un abbraccioe .. :-) :-) :-) :-)

        un post può far tornare il sorriso

        #11155
        Volontario
        Moderatore

          cercare la positività nelle piccole e grandi cose che ci accadono è sicuramente il modo giusto di guardare la vita.
          sei brava a farlo!

          quando il momento verrà, che tuo nonno purtroppo non ci sarà più, noi saremo sicuramente qui per te ma tu dovrai cercare di non farti travolgere dai ricordi piuttosto usarli per rivivere e sorridere dei tanti momenti che avete potuto condividere.
          i ricordi sono ciò che rende immortali le persone.
          ciao
          :-) :-)


          #11156
          Anonimo

            Ciao cara Sara,
            Sono più che dispiaciuto per tuo nonno, ma allo stesso tempo sono contento che molte altre cose vanno bene.

            Inoltre volevo dirti che mi sono dovuto assentare pe r due giorni, e credo che mancherò ancora, ma non so per quanto.

            Cmq, volevo dirti grazie di tutto e tvbbbbbbbbbbbbb……

            Qualunque cosa ci accada, piacevole o meno che sia, possiamo imparare una lezione: ricordarci di questo piccolo insegnamento dà un senso ai momenti difficili della vita.
            Non e necessario assistere a uno spettacolo comico per divertirsi, basta non prendersi troppo sul serio e avere voglia di ridere. Ogni piccola occasione di sorriso è da valorizzare. Il sorriso e contagioso e non bisogna stupirsi di quanto sia semplice alleggerire i momenti impegnativi della giornata con una bella risata.
            Ciascuno di noi merita ciò per cui si impegna, non c’è bisogno di fare nulla di particolare per meritare la felicità. E’ un diritto di tutti.

            #11157
            atlas
            Partecipante
              Quote:
              euphralia
              La brutta notizia è che mio nonno, 73 anni, sta morendo.
              Gli sono rimasti circa 3 mesi di vita stando a quanto stimano i medici, quella che sembrava un’ulcera allo stomaco si è scoperto poi essere un tumore molto bastardo.
              Lo hanno operato, ma è stato solo aperto e richiuso perchè hanno visto che c’era metastasi a fegato e area circostante. E’ al IV° stadio della malattia, l’ultimo.

              Non può nemmeno iniziare la chemio a livello palliativo perchè le analisi del sangue non sono nella norma, il suo colorito della pelle è tendente al giallastro ed è fortemente anemico. Lui è ignaro di tutto, gli hanno mentito sul suo stato di salute perchè il suo carattere è troppo debole e i medici hanno detto che gli affiancheranno uno psicologo per spiegargli in maniera più dolce cosa gli sta accadendo.

              Mia nonna sta impazzendo per questo, sinceramente non ho idea di come andrà a finire una volta che lui non ci sarà più.
              Sinceramente credo che quando quel telefono squillerà per avvisarmi che non c’è più mi mancherà tanto e i ricordi faranno la loro parte, trascinandomi verso il basso ancora una volta.
              Sto già lentamente elaborando la cosa, ma credo che quando quel momento arriverà avrò bisogno di voi più che mai.

              Mi spiace moltissimo per tuo nonno, è un brutto colpo e mi rendo conto che sarà difficile da accettare dopo, quando egli verrà a mancare, piuttosto che adesso quando si conosce la malattia e la sua sorte ma lui è ancora con voi.

              Rimani accanto a tua nonna, in modo che riesca a superare il trauma della perdita, e stai certa che saremo accanto a te appena ne avrai bisogno.
              Come hai scritto tu stessa, devi bilanciare questo tragico evento con tutta la positività che puoi trovare: nei buoni risultati scolastici, nel rapporto col tuo ragazzo, nel miglioramento di tua mamma ecc.
              Solo così possiamo affrontare una crisi, rifiutando di vedere esclusivamente quello che va male dato che una speranza, anche se minima, c’è sempre.
              Coraggio Sara!

            Stai visualizzando 5 post - dal 1 a 5 (di 5 totali)
            • Devi essere connesso per rispondere a questo topic.
            Scrivici su WhatsApp
            Scan the code
            Ciao!
            Ti ricordiamo che il servizio è attivo il martedì e il giovedì dalle ore 14:00 alle 17:00.
            Come possiamo aiutarti?