• Questo topic ha 2 risposte, 3 partecipanti ed è stato aggiornato l'ultima volta 4 anni, 4 mesi fa da Volontario.
Stai visualizzando 3 post - dal 1 a 3 (di 3 totali)
  • Autore
    Post
  • #3815
    Clarodeluna
    Partecipante

      Ciao a tutti.
      Chiedo scusa se sarò lunga in questo discorso.
      Ho 24 anni e soffro di disturbo alimentare.
      Non faccio altro che mangiare, piangere, avere ansia e mangiare.
      Tutto questo da luglio 2018. Quando mia mamma ha deciso di farsi una
      nuova vita con il suo attuale compagno (conosciuto solamente due mesi
      prima) lasciandomi a casa da sola e trasferendosi da lui.
      Il tutto in maniera diretta e senza dirmi nulla.
      Mi sono trovata a 23 anni a vivere da sola e a gestire una casa,
      lavorare e lasciare del tutto l’università.
      E’ stata dura per me.
      Ho sempre avuto un rapporto brutto con il cibo, ma ero finalmente
      arrivata al mio equilibrio. Pesavo 62kg andavo in palestra, uscivo con
      gli amici e il mio fidanzato.
      Da quel mese piano piano mi sono chiusa dentro, ho ripreso a mangiare
      e dopo che ho perso definitivamente il lavoro tutto è peggiorato.
      Non ho trovato lavoro e adesso peso 86,4kg.
      Mi guardo allo specchio e mi faccio schifo. Perché non riesco a
      smettere di mangiare. Anche se continuo a dirmi “ce la puoi fare.” Va
      bene i primi 4 giorni, poi ricado in questo buco oscuro.
      Ho deciso che a Gennaio vado via. Mi trasferisco in un’altra città,
      ospite da parenti, per cambiare per sempre la mia vita.
      Ma ho paura di fare altri casini.
      Ho bisogno di aiuto.

      #34978
      Volontario
      Moderatore

        Cara Clarodeluna,

        benvenuta! Siamo felici che tu abbia condiviso con noi la tua storia :-)

        Per prima cosa racconti che la comparsa (o ricomparsa) del tuo disturbo alimentare è coincisa con il trasferimento di tua madre. Tu credi che ci sia una connessione tra le due cose? E perchè?

        Per provare ad approfondire, ti andrebbe di descriverci come ti sei sentita allora, che significato hai dato a quell’avvenimento, che tipo di reazioni hai avuto?

        Cambiare città e contesto può essere utile, rappresenta un’occasione e questo offre nuovi stimoli e nuove energie, ma potrebbe non essere una soluzione definitiva.
        Molto dipende dalla natura del disagio e da quanto profondamente è radicato.
        E’ importante conoscere il problema per trovare le giuste soluzioni e noi speriamo con le nostre domande di aiutarti a farlo :-)

        Siamo in ascolto, a presto!
        :-) :-) :-)


        #35312
        Volontario
        Moderatore

          Cara Clarodeluna,

          Ti sei trasferita? Va meglio?

          :-) :-) :-) :-) :-) :-) :-) :-) :-) :-) :-) :-) :-) :-) :-)

          Un grande Sorriso


        Stai visualizzando 3 post - dal 1 a 3 (di 3 totali)
        • Devi essere connesso per rispondere a questo topic.
        Scrivici su WhatsApp
        Scan the code
        Ciao!
        Ti ricordiamo che il servizio è attivo il martedì e il giovedì dalle ore 14:00 alle 17:00.
        Come possiamo aiutarti?