• Questo topic ha 12 risposte, 3 partecipanti ed è stato aggiornato l'ultima volta 12 anni, 4 mesi fa da Volontario.
Stai visualizzando 13 post - dal 1 a 13 (di 13 totali)
  • Autore
    Post
  • #5294
    Lucine
    Partecipante

      Salve a tutti, sono appena entrata nel forum. Come tanti l’ho scoperto anch’io per caso sfogliando il diario e spero proprio faccia al caso mio.
      Sento un gran bisogno di essere ascoltata e capita, e magari anche aiutata. Vediamo se riesco a esprimere ciò che maggiormente vorrei cambiare di me. Ho 17 anni e per tutta l’adolescenza sono stata accompagnata da un’ immenso senso di inadeguatezza ed la mia timidezza si è rivelata in molte occasioni un grande limite. Non so quale sia la causa del mio disagio. Ritengo di avere personalità, ma il problema è che in presenza di persone che non siano strettamente le mie migliori amiche, ho un blocco psicologico e le poche cose che dico in presenza di altre persona (di qualsiasi età) hanno solo lo scopo di assecondare gli altri. Temo costantemente il giudizio altrui tanto che questo influenza quello che dico e che faccio. Purtroppo la cosa è un circolo vizioso. Vorrei imparare a esprimere me stessa e superare l’avversione che ho per me stessa.
      Vorrei qualche consiglio utile, so che non c’è una formula magica per diventare chi mi piacerebbe essere, e vi prego non ditemi che è l’età perchè la cosa con il passare degli anni non migliora… anzi peggiora.
      Grazie per il bel clima di disponibilità e accoglieza che si respira in questo forum :-)

      #15194
      Barbarella
      Partecipante

        ciao! e benvenuta! :-)
        non ti preoccupare che non sei l’unica timidona del forum!
        siamo tutti qui per darti una mano!

        #15195
        Volontario
        Moderatore

          Ciao Lucine,benvenuta sul nostro forum!!
          Ci scusiamo per l’attesa, abbiamo avuto un inconveniente.
          Ti va di raccontarci un pò di più di te?
          Cosa fai, hai fratelli, cosa ti piace…
          Non sarà facile escludere il fattore età come ci chiedi, perchè l’adolescenza finisce dopo i 19 anni…comunque, iniziamo dall’inizio e vediamo come procedere.
          Ciao cara, tanti sorrisi :-D :-D :-D


          #15196
          Volontario
          Moderatore

            Ciao cara,

            aggiungo un’altra domanda molto specifica.
            I tuoi genitori sono del tipo brava, brava o questo potevi farlo meglio ?

            Un Sorriso :-)


            #15197
            Lucine
            Partecipante

              Ciao!
              Ho due fratelli: mio fratello ha 21 anni, e mia sorella 12. Non sono mai andata d’accordo con nessuno dei due, in particolare con mio fratello. I miei genitori fino alla terza media sono stati molto fissati con i voti di scuola, tuttavia non hanno quasi mai imposto a me scelte che avrebbero desiderato fare loro al mio posto, almeno non esplicitamente. Dalle superiore ho potuto respirare più libertà e compiere le mie scelte con meno pressione dei miei genitori. Anche se, a dire il vero, è raro che i miei genitori esprimono apprezzamento e orgoglio per successi scolastici o per l’impegno nel sociale (faccio l’animatrice all’oratorio e simili). Penso personalmente non perchè non lo provano, ma perchè non riescono ad esprimere verbalmente e gestualmente i sentimenti verso gli altri membri della famiglia. Ed io ho paura di essere fredda come loro!
              Non penso di non avere per niente autostima, solo non mi piace il mio me stessa, e non solo intendo fisicamente;mi sento limitata in quanto non riesco ad provare soddisfazione e appagamento dalle relazioni umane delle persone che mi circondano.

              Mi sento come un fiore che ha una gran voglia di aprire i suoi petali alla vita ed abbracciare i raggi del sole, ma non riesco a sbocciare!! Vorrei trovare quella molla che scatta dentro.
              Che altro dire?? Se avete domande fate pure :-)

              #15198
              Volontario
              Moderatore

                Ciao Lucine!
                Ti capita anche con i tuoi fratelli di non riuscire ad esprimere le tua opinione e di modificarla influenzata da loro?
                Sorrisi :-) :-)


                #15199
                Volontario
                Moderatore

                  Cara Lucine,

                  17 anni, animatrice all’oratorio (e simili) e non riesci a collegarti piacevolmente con i tuoi fratelli. Eppure essere quella di mezzo solitamente è più facile.

                  Da quello che descrivi, se ho compreso bene, hai relazioni normali con chi ti circonda, compagni di classe, amici, parenti, ma tu vorresti essere più accogliente, calorosa, estroversa.
                  Ti senti ancora un fiore in boccio che vuole invece sbocciare velocemente e mostrare a tutti quello che hai dentro.
                  Ho capito bene?

                  Facci un esempio di una situazione che volevi andassie in un modo poi invece, a causa del tuo immobilismo o freddezza, è andato meno bene.

                  Dici di non collegare questa tua sofferenza all’età. Sicuramente un po’ c’entra, almeno per le persone che a 17 anni sono già ricche dentro.
                  Mi fai ricordare un caso collegato a me quando avevo pressapoco la tua età. A un mercatino di quadri in Via Bagutta, che stavo visitando con mia madre, ho visto un quadro con una composizione dove c’era una giovane donna molto composta incollata e sopra la sua testa il pittore aveva dipinto l’eruzione di un vulcano.
                  Praticamente la sagoma gentile era un vulcano in eruzione.
                  A me è piaciuta tantissimo perché mi sentivo rappresentata e ho insistito tantissimo affinché lo comprasse.

                  Sentirsi un vulcano dentro ed esternare le proprie idee in modo composto ma tenace è molto bello ed è il modo migliore per farsi ascoltare.

                  Non so se ho ben compreso il tuo problema. Se fosse così, ma abbiamo ancora pochi elementi per capirlo, ti dico : conosci il tuo problema, quindi aiutati a sbocciare più velocemente da come stai facendo, ma non forzare troppo, ognuno ha i suoi tempi.

                  Tanti Sorrisi. :-) :-) :-)


                  #15200
                  Lucine
                  Partecipante

                    Si, penso che abbiate capito il problema. Non mi piace la mia famiglia, la mancanza di stima verso di loro e viceversa è reciproca; quindi nei momenti in cui siamo riuniti è raro che esprima la mia opinione, sia perchè so che avrà poco peso, sia perchè non penso ne valga la pena. Fino alle superiori non era un problema, perchè avevo una doppia personalità: al di fuori di casa ero estroversa, divertente, con un pizzico di follia, in casa ero l’opposto. Con l’adolescenza ho dovuto costruire una personalità unica e questo mi ha mandato un pò in crisi. Mi sento inferiore ai miei coetanei, incapace di eprimermi, di fare battute, di essere presa in considerazione; ho la sensazione infatti che quando parlo a volte non sono ascoltata. Anche per questo motivo mi trovo meglio con la parola scritta. Come si fa ad essere più estroverse? E’ uno dei più grandi limiti che vorrei superare. Anche la monotonia della vita sento che reprime la mia personalità e non so cosa fare per contrastarla.
                    Molto bella l’immagine del vulcano :-)

                    #15201
                    Volontario
                    Moderatore

                      Hey Lucine!
                      Ci parli qui di mancanza di stima reciproca con i membri della tua famiglia…ci hai detto che c’è un po’ di freddezza tra di voi in precedenza, ma questo è un po’più pesante, secondo te perchè è così? E come sono i tuoi con gli altri tuoi fratelli?
                      Litighi mai con i tuoi o non ti esponi con idee diverse dalle loro?

                      Fai l’animatrice, che bello! Quindi stai un po’ al centro dell’attenzione in questi frangenti, lì ti senti più libera? Sei più te stessa?

                      Quote:
                      mi sento limitata in quanto non riesco ad provare soddisfazione e appagamento dalle relazioni umane delle persone che mi circondano.

                      Ci puoi spiegare meglio questo pensiero? Cioè ti senti come se le relazioni che vivi fossero superficiali? Vorresti qualcosa di più? E cosa?

                      a prestoooo :-)


                      #15202
                      Lucine
                      Partecipante

                        ciao!
                        Sì, nel periodo in cui faccio l’animatrice sto davvero bene, sia perchè adoro stare con i bambini, sia perchè divento importante per loro. Con i miei fratelli non sono mai andata d’accordo e la situazione è solo deteriorata con il passare del tempo. Sì litigo spesso con i miei, soprattutto con mia mamma, anche per cose davvero stupide.
                        Per quanto riguarda le relazioni con gli altri, mi piacerebbe essere più aperta con loro, riuscire ad entrare in confidenza con loro, appunto in una vera relazioni. Invece ho pochi amici. Molta gente estroversa che conosco non ha problemi a fare questo, io non ci riesco.

                        #15203
                        Volontario
                        Moderatore

                          In un post precedente hai fatto due affermazioni sulle quali vorrei riflettere perchè mi sembrano davvero importanti:

                          – Fino alle superiori non era un problema, perchè avevo una doppia personalità: al di fuori di casa ero estroversa, divertente, con un pizzico di follia, in casa ero l’opposto.
                          – Con l’adolescenza ho dovuto costruire una personalità unica e questo mi ha mandato un pò in crisi.

                          A volte l’uso delle parole può aiutarci a capire meglio la realtà delle cose: da ciò che ho sopra riportato, sembra che l’essere estroversa ti sia naturale, innato e che, poi, tu ti sia volutamente imposta di soffocare questo aspetto (dici infatti testualmente ho dovuto costruire una personalità unica ), adottando quale atteggiamento unico quello che prima riservavi solo al contesto familiare. Del resto riferisci in modo infastidito, anzi meglio, dispiaciuto, della freddezza dei tuoi e della loro difficoltà ad esternare i sentimenti o gli affetti, confermando, nel fastidio o nel dispiacere, che tu stessa avverti di essere diversa.

                          Se condividi queste osservazioni, come e perchè pensi possa essere accaduto che, nella ricerca di una personalità unica sia stato proprio il lato estroverso a dover soccombere? Hai forse avuto qualche delusione importante, d’amicizia o d’amore che ti ha fatto dimenticare l’altro tuo lato solare?

                          :-) :-) :-)


                          #15205
                          Lucine
                          Partecipante

                            Si condivido queste osservazioni. Non mi sono sforzata di essere più riservata, è stato un processo naturale, che si è rivelato un circolo vizioso. Non che prima ero miss estroversione, però almeno ero circondata di amici e più libera. é stata dalla prima superiore che la situazione è precipitata. Adesso un pò mi sono ripresa ma ci sono periodo (come adesso) in cui sono in caduta libera verso la depressione. Non penso ci sia stato un momento particolare della mia vita in cui ho avuto una grande delusione. Ho avuto un’infanzia bellissima, tuttavia non ero e non sono mai stata felice…

                            #15206
                            Volontario
                            Moderatore

                              Cara Lucine,
                              infanzia bellissima? oggettivamente forse….visto che dici di non essere mai stata felice.
                              Ci vuoi far capire perché dici che è stata bellissima ma tu non eri felice? Cosa non ti appagava?

                              Un Sorriso. :-) :-) :-)


                            Stai visualizzando 13 post - dal 1 a 13 (di 13 totali)
                            • Devi essere connesso per rispondere a questo topic.
                            Scrivici su WhatsApp
                            Scan the code
                            Ciao!
                            Ti ricordiamo che il servizio è attivo il martedì e il giovedì dalle ore 14:00 alle 17:00.
                            Come possiamo aiutarti?