come un uccellino in gabbia…

  • Questo topic ha 5 risposte, 3 partecipanti ed è stato aggiornato l'ultima volta 11 anni, 9 mesi fa da pittrice90.
Stai visualizzando 6 post - dal 1 a 6 (di 6 totali)
  • Autore
    Post
  • #5263
    pittrice90
    Partecipante

    …Come un uccellino in gabbia, questo é il titolo del post, perché in fondo é come mi vedo ora. Un bellissimo uccellino colorato in una gabbia di metallo. Ha le ali per volare, ha preparato a lungo il momento più bello della sua vita, ha faticato, ha lottato, ha sognato. Ecco, sta per arrivare, i giorni sono contati, finalmente fra poco la gabbia si aprirà e lui potrà spalancare le ali e volare verso il sole. Man mano il tempo passa, sembra quasi sentire la lancetta dei secondi che accorcia il tempo verso il giorno del volo…Tic, tac, tic, tac…un primo dubbio…E se…? No, no, non pensiamoci,non lasciamoci ingannare. Tic, tac…Il cuore aumenta leggermente il battito…La testa si fa pesante. Il mondo tutt’intorno inizia a vorticare, ad andare di fretta. Tic, tac e il corpo non risponde più. La testa si riempie di pensieri orribili, terribili.
    Dato che avrete capito che l’uccellino sono io, allora vado nello specifico. Perché sono tre mesi di sensazioni, meno acute, più acute, ma sono tre mesi di sofferenza, e solo alla fine di questi esser riuscita a trovare il nome alla sofferenza, il nome di ANSIA, o PANICO che sia. Mesi in cui il corpo si comporta in modo strano. Giramenti di testa. Stanchezza improvvisa. Demoralizzazione. Sentirsi svenire, ma in realtà non perdere mai i sensi. Visite infinite dal dottore, nessuna spiegazione fisiologica, esami su esami, ansia che cresce perché mi sento un caso senza speranza, voglia di trovare la soluzione, non penso all’ansia e in questo modo la nutro.
    Tutto questo dopo il periodo più bello fino ad ora, il periodo in cui ho preso scelte importanti per l’anno che verrà, il periodo in cui ho trovato me stessa. Prima di questi orribili tre mesi, cos’é successo? ho trovato l’università che amo, ho scoperto le mie passioni. Ho realizzato dei sogni bellissimi, sono diventata indipendente. Ho perso 20 kg, ero obesa, mi ero trasformata in una ragazza come avevo sempre sognato. Ero nella città che amavo, con la gente che amavo, la sera tornavo a casa dai miei, stavo bene. Poi, l’estate, e si torna al paesino. La gente mi guarda e dice come sei magra! io inizio a farmi mille paranoie. Ok, adesso sono dimagrita troppo. Adesso svengo.Oddio, magari non lo so e sono anoressica. Adesso devo mangiare tanto così non svengo. Però ingrasso!…Non riesco più ad uscire con gli amici. In realtà, non ne ho molti, qui.Se esco di casa ho il panico, mi sento svenire, non voglio vedere nessuno. Sto due settimane a casa convinta di avere qualche malattia, lascio lavoro e smetto di studiare.Non riesco a muovere un muscolo, ho male ovunque, sempre sonno, ho paura di avere malattie strane.Dov’é la me stessa sicura di sé? Quella che tutti i giorni rideva, dipingeva, era piena e realizzata?…Depressione da ansia. Non so darle il nome di ansia e mi deprimo. Poi c’é la cosa fondamentale. Il mio SOGNO. Tanta fatica per ottenere i presupposti per realizzarlo, ma ecco, fra poco lo farò, lo realizzerò. Vi dico solo che il mio sogno comporta trasferirsi, cambiare un pò vita, fare del bene…essere me stessa. Dovrebbe realizzarsi fra una settimana e un pò. TERRORE PURO: il sogno in questi mesi comincia a sembrare impossibile, non mi sento all’altezza, non lo vedo più con la gioia di prima. Vorrei che tutta quest’ansia sia qualche reazione inconsapevole dal mio prossimo cambio totale di vita. Vorrei vederla sparire, vorrei ritrovare la me stessa di prima. Essere qui a scrivere é un passo avanti. Perchè ho pianto mentre scrivevo. Questo vuol dire che non sono del tutto apatica, che qualche emozione sta trasparendo.

    Vorrei dire altre mille cose, non abuso della vostra pazienza, scusate se mi dilungo troppo, é un mio vizio!

    Un abbraccio da colei che vuole ritrovare sé stessa =P=P

    #11874
    Volontario
    Moderatore

    cara Pittrice90,
    benvenuta sul forum del Sorriso! :-)
    con tutto il cuore siamo felici di fare la tua conoscenza e non devi assolutamente pensare di annoiarci mai perchè noi siamo qui per te, per ascoltarti e cercare di aiutarti a capire le tue sensazioni e le tue paure.
    hai solo 20anni…sei effettivamente un uccellino che inizia a volare e il mondo è grande. avere paura, credo sia normale sai!
    ci racconti di avere fatto moltissime cose in questi ultimi mesi: sei dimagrita, hai preso decisioni, ti sei organizzata…..non hai pensato che potresti essere semplicemente un pochino stanca?
    anche la decisione di cui parli e che dovrebbe portarti lontano a fare del bene….a cambiare un po’ vita…..è sicuramente qualcosa di importante.
    non credi che sia normale sentirne il peso?
    hai ragione: piangere fa bene per scaricare ciò che si ha dentro così come parlarne.
    uccellino sei uscita dalla gabbia e non avere paura di volare ma nemmeno di appoggiarti al ramo per riposarti!
    che ne pensi?
    :-) :-) :-)


    #11875
    atlas
    Partecipante

    Leggendo attentamente il tuo post, mi pare di intuire le ragioni della situazione in cui ti sei trovata, dopo tante decisioni e conquiste personali (brava!).

    La prima è certamente un mutamento drastico della tua vita che, anche se sarà per il meglio, ti costringe comunque a lasciarti alle spalle un ritmo familiare e le cose che conoscevi. Un passo del genere non è mai facile e porta con sé tensione, timori e reazioni inattese.
    La seconda è una questione psicologica. Hai già fatto vari esami appurando che non sei ammalata fisicamente, però hai i sintomi (giramenti di testa, finti svenimenti, depressione ecc) che solitamente accompagnano gli attacchi di panico: si tratta di ansie psicologiche che possono risalire a varie cause, come ad esempio lo stress o uno stato di vulnerabilità psicologica.
    Gli attacchi di panico di solito sono periodici, quindi legati ad una determinata fase (come quella che stai passando). Una volta che ti sarai sistemata e avrai ritrovato fiducia e sicurezza, dovrebbero sparire, altrimenti si possono comunque tenere sotto controllo, non temere, basta consultare uno psicologo.

    In entrambi i casi, tieni duro e continua sulla strada che hai scelto. Il tuo sogno si può realizzare, tu continua a crederci e non lasciarti abbattere da ostacoli momentanei, per quanto spaventosi essi siano!

    #11876
    pittrice90
    Partecipante

    grazie di cuore a entrambi.

    Ora piano piano mi sto riprendendo…Nel senso che i sintomi bruttissimi ci sono quasi sempre. Ma IO li affronto in modo diverso. Anche perché é un panico particolare, che mi provoca avversione per tante cose, non so, magari non ho paura di guidare per 40 minuti e raggiungere una persona a me cara, ma ho il terrore all’idea stasera di uscire con una presunta amica con cui non mi trovo bene. Credo che sia un momento difficile, il momento del cambiamento, a causarmi tutto ciò.
    Un caro amico più grande e con tanta esperienza, che mi conosce molto bene, ha detto una frase che mi rispecchia del tutto adesso… Essere fra due sponde, hai lasciato indietro una vita e stai andando verso un’altra vita…il problema é che adesso é come se avessi un piede da una parte e uno dall’altra…E’ il momento peggiore, ma vedrai che tornerà la serenità appena sarai completamente dall’altra parte.

    E allora, che fare, se manca una settimana soltanto al passaggio…? Bhé io non mi forzo. Ok, se devo studiare o aiutare i miei certo che mi impongo di farlo. Ma se non ho voglia di uscire, di vedere un’amica con cui non sono a mio agio, non mi impongo violenza, semplicemente rinuncio, magari esco 5 minuti giusto per non diventare uno zombie chiuso in casa…
    mi sento già fiera di me perché 2 giorni fa ho dato un esame andato abbastanza bene, nonostante il panico incredibile che avevo quel giorno.

    Grazie volontario per la disponibilità, e grazie atlas per aver saputo leggere così bene fra le righe della mia situazione!
    1 abbraccio

    EDIT: ah aggiungo una cosa. Psicoterapia non ne ho mai fatta, però ho una vecchia conoscenza che si é laureata poco tempo fa in qualche studio psicologico (che non ricordo bene XD non é psicologia classica, però lei é abilitata a praticarla)e mi ha proposto di fare con lei qualche quiz della personalità e chiacchierate come se andassi da uno psicologo…non vedo l’ora, perchè mi darà ancora + forza!!! =)

    #11877
    Volontario
    Moderatore

    Ciao pittrice90,

    sei in gambissima e vedo che ascolti con attenzione tutto ciò che di costruttivo ti si dice, quindi supererai questo periodo brillantemente come hai superato altre prove importanti.
    Circa i risultati dei quiz della personalità, sono sicuramente importanti per conoscere meglio te stessa, ma ricordati che si tratta di indicazioni, non di assoluta verità…comunque, aiutano.

    Ciao cara, tanti auguri e :-) :-) :-)


    #11878
    pittrice90
    Partecipante
    Quote:
    volontario del sorriso
    Ciao pittrice90,

    sei in gambissima e vedo che ascolti con attenzione tutto ciò che di costruttivo ti si dice, quindi supererai questo periodo brillantemente come hai superato altre prove importanti.
    Circa i risultati dei quiz della personalità, sono sicuramente importanti per conoscere meglio te stessa, ma ricordati che si tratta di indicazioni, non di assoluta verità…comunque, aiutano.

    Ciao cara, tanti auguri e :-) :-) :-)

    eheh grazie del complimento…comunque sì forse mi sono spiegata male, ovviamente oltra a questi quiz, giochini psicologici, ci sarà un’indagine più approfondita su incertezze, fragilità personali ;)
    buona domenica a tutti e complimenti per il compito utile che svolgete!! =)

Stai visualizzando 6 post - dal 1 a 6 (di 6 totali)
  • Devi essere connesso per rispondere a questo topic.
Scrivici su WhatsApp
Scan the code
Ciao!
Ti ricordiamo che il servizio è attivo il martedì e il giovedì dalle ore 14:00 alle 17:00.
Come possiamo aiutarti?