• Questo topic ha 15 risposte, 4 partecipanti ed è stato aggiornato l'ultima volta 11 anni, 11 mesi fa da Volontario.
Stai visualizzando 15 post - dal 1 a 15 (di 16 totali)
  • Autore
    Post
  • #5757
    savi
    Partecipante

      io sono delusa dalla vita,dal mondo ma anche dalla fede…sono tre anni che ormai non vivo più bene e sono tre anni che nessuno si è mai preoccupato di me. per un’anno mi sono fatta aiutare da un quasi psicologo della mia scuola, ma non è servito a niente. tutto è cominciato dalla morte di mio fratello. avevo solo undici anni e non è giusto che la vita mi sia dovuta piombare addosso cosi presto! mio fratello è morto a soli 23 anni in un incidente stradale il 14 novembre 2009 e da lì la mia famiglia a cominciato a lasciarmi sola. la prima settimana l’avevo compreso era normale che non mi prestassero attenzioni soffrivano come me dopo tutto, mentre loro piangevano io rimanevo seduta sulle scale in silenzio guardando mio fratello li, fermo, nella bara. ma poi più il tempo passava più io rimanevo da sola mia mamma aveva aperto un bar, che tutt’ora c’è, e lì era presa dalla mattina alla sera quindi a me toccava arrangiarmi e stare sempre a casa da sola. quando alla sera tornava era troppo stanca per parlare o magari passare una serata insieme e andava a letto, da li non ho più rivisto la famiglia riunita. ora ho 14 anni non sono più sola come prima mia mamma lavora di meno al bar grazie al mio secondo fratello con cui è in società e quindi stiamo più tempo insieme. ma il rancore che ho dovuto portarmi per due anni è stato troppo più volte ho pensato di uccidermi e tutta questa angoscia non ha fatto altro che chiudermi in me stessa. tutt’ora non riesco a parlarne a nessuno, la persone non potrebbero capire perchè sono perfide e menifreghiste. la fede invece non so più dove è mi sento dimenticata dal mondo mi sento tradita da tutti. voglio tornare a vivere bene e in pace sono stanca di soffrire e racchiudemi in me stessa nel vuoto solo per proteggermi dalla cattiveria della gente. voglio essere felice voglio provare a vedere una luce anche qui e non solo scappare diettro alla morte anche se in questo momento mi sembra la soluzione migliore. per favore aiutatemi perche io non ce la faccio più.

      #16385
      Volontario
      Moderatore

        Ciao Savi, benvenuta sul nostro forum! :-) :-)
        Ci dispiace molto per quello che è successo, sei così giovane, e hai già sofferto tanto.
        Tua madre ha sofferto enormemente, e non è facile superare un lutto così grave, e tornare alla normalità. E’ importante che abbia fatto qualcosa per non chiudersi nel dolore, forse non si accorge che tu sei nella sua stessa situazione, e che hai ancora bisogno di affetto e aiuto per crescere. Quanti anni ha tuo fratello grande? Con lui come va? Non ci hai parlato di tuo padre, c’è? E tu, hai qualche amico?
        A presto, un abbraccio :-) :-)


        #16386
        Volontario
        Moderatore

          carissima,
          le tue parole sono tanto dolorose quanto importanti.
          La tragedia che hai vissuto è stata ed è uno sconvolgimento generale per te e per ogni componente della tua famiglia. Il tempo che è passato nel dolore e nell’incomprensione di un evento improvviso e tragico è stato per te aggravato dalla solitudine e dall’incomprensione di chi avresti voluto sentire vicino.
          La famiglia non ti è stata accanto perchè ciascuno si è rinchiuso nel dolore,
          ti sei sentita tradita da tutti, e abbandonata;
          nonostante il rancore e l’angoscia adesso hai scritto queste parole, che sono molto importanti, rappresentano la tua voglia di vivere in pace, di ritrovare un po di serenità e far cessare o diminuire questa sofferenza.

          Se hai voglia puoi raccontarci di più, di tuo fratello, dei tuoi amici, del perchè pensi che le persone siano perfide e menefreghiste, della tua scuola, della tua mamma che ora si rifugia meno nel lavoro e di tutta la tua famiglia.

          Ti vogliamo bene e desideriamo che tu possa rimettere insieme un pò i cocci …
          rimarginare un pò le ferite e riscoprire un pò il senso della tua vità.
          … non sei sola!
          Un abbraccio forte, fortissimo.

          ciao :-)
          Abbiamo anche una linea telefonica
          e anche se in questi giorni d’estate l’orario di ascolto è un pò ridotto puoi provare a chiamare il numero 0270107070 – come hai trovato il forum?


          #16387
          savi
          Partecipante

            il forum l’ho trovato mentre cercavo qualche associazione che agliutasse gli adolescenti con dei problemi e questo mi è sembrato il più adatto. comunque riguardo a mio padre non gli ho mai parlato di questa cosa, però mia mamma quando andavo dall’opsicologo della mia scuola(che ora però ho finito,la scuola). gliene aveva un pò accennato. ma non penso che mio papà provi il mio stesso dolore lui non è ne il papa di S.(quello che è morto) ne di C.( il mio secondo fratello di 22 anni) perchè mia mamma è divorziata e mio papa ha iniziato a occuparsi di loro quando erano ancora molto piccoli. il fatto di avere il cognome diverso a volte mi da fastidio,quando magari vado a trovarlo al cimitero guardo la lapide e vedo scritto l’altro nome mi dispiace molto questa cosa perchè sembra separarmi dai miei fratelli loro anno il cognome uguale mentre io sembro una sconosciuta che non fa parte della loro famiglia. di amici si ne ho tanti che magari mi fermo a parlare poi vado ma non ci esco tanto. passo sempre il mio tempo con la mia migliore amica V,lei ha la mia stessa età e la conosco da 8 anni. il fatto che mi sento tradita dalle persone è perchè anche a quelle che volevo bene e che mi fidavo mi hanno voltato le spalle. una volta con l’opsicologo avevo parlato del perchè soffrivo e li stavo cercando di uscirne da tutta quella sofferenza,mia mamma sembrava avermi capito però una volta tornati a casa basta…come se non avessi detto niente. mia mamma non mi aveva preso sul serio ne lei ne mio papa ne mio fratello nessuno mi aveva dato almeno un dito per cercare di farmi reagire. pi tardi avevo tentato con la mia migliore amica ma fu solo una perdita di tempo. lei sembrava pronta ad aiutarmi e a conoscere ciò che mi turbava ma poi andò a finire che anche lei non fece niente,era solo per sapere cosa avevo,per curiosità. sono sempre stata calpestata dalla mia migliore amica, trattata malissimo, anche tutt’ora. sono sempre stata buona e pazziente con lei non ho mai perso la calma anche se lei magari mi offendeva io mandavo giu e facevo finta di niente mentre se facevo una battuta io lei se la prendeva malissimo e cominciava a dirmi cose orrende(praticamente sempre). queste sono le persone che mi hanno tradito maggiormente ee più gravemente soprattutto perchè queste persone erano la mia famiglia.

            #16390
            Volontario
            Moderatore

              ciao Savi
              essere famiglia non è avere lo stesso cognome, gli affetti e le relazioni che si creano fra persone danno nome alla famiglia. L’affetto, Il dolore e il sentimento di perdita che hai rende tuo fratello davvero tuo fratello, non un cognome.

              Ci scrivi che senti tradita la tua amicizia, forse le tue giovani amiche non sono capaci di aiutarti, ma non per questo non vorrebbero, forse non sanno esprimersi, forse non avendo per fortuna avuto l’esperienza che tu hai avuto non sanno come comportarsi: tu dici che non fanno o non hanno fatto nulla, cosa avresti voluto?
              quali sono le cose orrende che ti sono state dette?
              L’amicizia è un sentimento di reciprocità, forse tu sei molto arrabbiata e vorresti affetto incondizionato, ma l’amicizia
              è un rapporto a due, in un rapporto di di parità, se qualcosa non funziona occorre rivedere anche le proprie posizioni, che ne pensi?
              :-) :( :-)


              #16391
              Volontario
              Moderatore

                Ciao cara Savi, ci dici tante cose…andiamo con ordine.
                Il tuo cognome diverso dagli altri ti fa sentire un pò estranea alla famiglia. Hai ragione, il cognome è importante, ma non è indicativo di tutto. Se tu avessi quell’altro, come ti sentiresti?E forse si può cambiare, o almeno aggiungere l’altro. Non vorrei darti un’informazione errata, ci informiamo per questo e te lo confermiamo appena possibile. Ne avete mai parlato in famiglia?
                L’indifferenza dei tuoi familiari di fronte al tuo disagio…sei sicura che abbiano capito? Da quanto ci racconti anche per i tuoi familiari ci sono stati diversi cambiamenti, accompagnati probabilmente da sofferenza…un pò si cerca di corazzarsi per difendersi dal dolore, un pò ogni persona coinvolta in questo è già impegnata a far fronte per se, e può sfuggire di vista quello degli altri. Se fosse così, potresti esprimerti più chiaramente e direttamente, raccontando in modo semplice quello che provi, quello che vorresti…
                La tua amica non si comporta molto bene con te. Non sei tenuta a sopportare la sua maleducazione, reagisci ai suoi eccessi dicendo anche a lei quello che pensi. Non importa se litigherete, potrebbe esserti anche utile un litigio, sfogheresti un pò di rabbia accumulata e rimetteresti a posto un pò di cose.
                Cosa ne dici?
                Noi siamo qua cara, se vuoi raccontarci quello che vorresti dire alle persone che temi siano menefreghiste ed insensibili, noi ti ascoltiamo.
                A presto, sorrisi :-) :-)


                #16392
                savi
                Partecipante

                  anche a me piacerebbe per una volta dire tutto quello che penso alla mia amica però non ci riesco…con il carattere che ha lei sono sicura che la farebbe subito finita e mi rimpiazzerebbe con delle altre amiche e anche se questo non si chiama amicizia ma uso delle persone io lo accetto. accetto che lei a volte mi usi perchè almeno so di avere qualcuno, anche se poi non è una di quelle ottime compagnie. sono stata sola per troppo tempo e l idea di perdere ancora qualcuno come un amicizia mi spaventa. riguardo ai miei genitori dopo la delusione che ho ricevuto da parte loro e l’incomprensione nei miei confronti mi hanno tolto tutte le speranze con loro. riprovare a tentare mi sembrerebbe solo una perdita di tempo, se dovessero di nuovo non capirmi mi sentirei presa in giro. per me parlare con loro di queste cose mi imbarazza,non è facile. :( ormai non so più dove rifugiarmi, non so più reagire neanche alle cose più banali che mi buttano a terra. :blush:

                  #16406
                  Volontario
                  Moderatore

                    Ciao cara Savi :-)

                    mi dispiace tanto sentirti triste e così giù !!

                    E’ verissimo che è enormemente difficile avere buoni e “veri” amici : avere un amico è come avere un gioiello preziosissimo.

                    Va curato, custodito :-)

                    Ci racconti un po’ di te? Che scuola fai? Frequenti qualche oratorio, qualche gruppo ?

                    Dei ragazzi che conosci hai provato a legare con qualcuno per uscire e divertirti?
                    Forse è difficile per i tuoi coetanei riuscire a parlare di problemi così grandi come la perdita di un fratello e il senso di abbandono…

                    Penso che sia importante per te non perdere la fiducia e la voglia di vivere e di sorridere, di scherzare , di giocare, di innamorarti….

                    Hai voglia di riprovare a cercare un altro psicologo/a con cui parlare ?
                    Anche solo per sfogarti un po’ …

                    Un abbraccio forte forte


                    #16421
                    savi
                    Partecipante

                      io non ce la faccio più voglio morire aiutatemi per favore aiutatemi a cambiare vita sono stanca di soffrire io non ce la faccio più perchè il mondo sembra crollare addosso solo a me non è giusto cosa ho fatto di male per meritarmi tutto questo non ho mai fatto del male a nessuno perchè il signore castiga solo me!!

                      #16422
                      Volontario
                      Moderatore

                        cara Savi,
                        noi ci siamo per ascoltarti e forse per aiutarti,
                        Il tuo messaggio parte con un titolo troppo troppo grande: “deluso da tutto, dal mondo , dall’amore , dalla vita.”

                        Dobbiamo insieme cercare di tirare le fila di tutto questo tutto,

                        cercando di aiutarti a vedere un problema alla volta.
                        Qual’è il pensiero che ti opprime di più?
                        vuoi raccontarci e affrontare uno alla volta i pensieri che ti assillano,
                        la famiglia
                        l’amicizia
                        l’amore
                        la solitudine

                        Vedrai che insieme potremo arrivare a vedere più chiaramente ogni singolo aspetto;
                        i problemi visti tutti insieme invece soffocano e non permettono di vedere le vie di uscita.
                        Quando ci dici da dove vuoi partire se vuoi ti facciamo tante domande e tu ci racconti … vuoi???
                        un kiss :-) e un abbraccio :-)


                        #16426
                        savi
                        Partecipante

                          la cosa che in questo momento mi turba di più è la solitudine :(

                          #16433
                          Volontario
                          Moderatore

                            Ciao cara.
                            E’ estate, nella tua città non organizzano nulla per i ragazzi? Potrebbe essere un modo per stare in compagnia e conoscere qualcuno, magari anche solo per cambiare un pò aria…Come trascorri le tue giornate?
                            A presto :-) :-)


                            #16441
                            savi
                            Partecipante

                              si organizzano moltissime feste sopratutto per i giovani come la caccia al tesoro di notte,calcio saponato,il campo scuola ec..il mio tempo libero di solito lo trascorro a casa o magari vado a fare la spesa con mia mamma e mia nonna,e quelle poche volte vengono a trovarmi i miei cuginetti piccoli all’ora sto tt il giorno con loro. esco a volte il sabato sera e alla domenica pomeriggio con la mia amica oppure sto la ad aiutare mia mamma o mio fratello al bar.

                              #16447
                              Volontario
                              Moderatore

                                quante iniziative,
                                parlaci della tua amica, è una compagna di scuola?
                                cosa avete fatto insieme ultimamente?
                                :-)


                                #16449
                                savi
                                Partecipante

                                  scusate se rispondo qui ma la casella di deluso da tutto,dalla vita,dal mondo..ec.. non lo trovavo piu quindi ho risposto in questa che mi sembrava la piu indicata per questa mia risposta. la mia amica si chiama V. faceva la mia stessa scuola. la conosco da 8 anni ci conosciamo fin dalla mia elementare e siamo sempre state migliori amiche. lei è una ragazza simpatica ma molto anzi moltissimo permalosa. lei se la prende per tutto,bisogna stare attenti a come si parla perchè se no lei se la prende subito male. è da tanto che non esco con lei, era partita per una settimana per il campo scuola, ci sentivamo molto per messaggio e quando lei aveva bisogno io la chiamavo. ma da quando e tornata dal campo lei dice di aver conosciuto tante persone che non credeva che gli volessero bene(persone che lei a sempre considerato sfigate e parlato male di loro). ultimamente mi sta trattando in maniera orribile per telefono laltro giorno mi scriveva cose offensive come se volesse iniziare a litigare all’ora mandavo giu e facevo finta di niente. poi però o continuato a scrivermi ma la sento che è fredda es io gli scrivo magari cosa mi dici per parlare un po e lei niente poi continua a scrivermi sempre . in continuazione mi scrive punto e basta non mi parla più. e cattiva io non le ho fatto niente anzi ho sempre fatto il possibile per tirarla su di morale al campo la chiamavo anche sempre io perchè lei non mi chiamava se no sprecava i soldi sul cel non mi sembra corretto che lei mi stia trattando cosi male non la credevo cosi perfida fino a questo punto e io ora sto male perchè mi sento sola più di prima :(

                                Stai visualizzando 15 post - dal 1 a 15 (di 16 totali)
                                • Devi essere connesso per rispondere a questo topic.
                                Scrivici su WhatsApp
                                Scan the code
                                Ciao!
                                Ti ricordiamo che il servizio è attivo il martedì e il giovedì dalle ore 14:00 alle 17:00.
                                Come possiamo aiutarti?