Eccomi,la lagna umana.Si salvi chi può!

  • Questo topic ha 9 risposte, 5 partecipanti ed è stato aggiornato l'ultima volta 11 anni, 1 mese fa da Volontario.
Stai visualizzando 10 post - dal 1 a 10 (di 10 totali)
  • Autore
    Post
  • #4866
    Veleno.
    Partecipante

    Eh già,mi sa che in questo post vi farò una testa di chiacchiere.
    Però,se può aiutarmi a non fare altre cose stupide almeno fino a domani di cui parlerò verso la fine del post,ben venga,credo.

    Beh,tanto per cominciare, dai 6 ai 10-11 anni la mia vita consisteva in: stare a scuola schifata ed emarginata da tutta la classe tranne una bambina che è tuttora mia carissima amica e compagna di classe,e,per l’altra metà della mia giornata, stare chiusa in casa ad assistere ai ‘ring’ dei miei genitori,che si picchiavano,tiravano sedie addosso e puntavano coltelli quasi tutti i giorni.
    Oppure,quando il pomeriggio non ero a casa,ero da mia nonna a leggermi da sola le favole o a giocare (quasi sempre da sola).
    Poi beh,verso gli undici anni le cose si sono aggiustate un pochino.
    Sto meglio nella nuova classe (ora che son alla fine della terza media,dovrei dire vecchia classe credo!)
    e i miei genitori non si picchiano più.O comunque adesso i miei genitori mi deliziano (sono sarcastica,sia ben chiaro) con urla isteriche e i lividi addosso a mia madre una volta ogni 6 mesi o giù di lì.
    Però..il problema a casa non è solo questo.
    Il fatto è che,secondo me,i miei genitori sono infantili.
    Me ne han fatto passare di tutti i colori da quando sono nata,ma quando si tratta di uscire per loro sono piccola e innocente,da proteggere fino all’inverosimile.Non esco mai se non sono accompagnata (quindi è già tanto se esco per puro svago 1 volta ogni 3-4 mesi),mentre nel mio paesino tutte le mie coetanee a casa un altro pò e ci vanno solo per dormire!
    Non dico che siano cattivi,ma se si comportano così quando varco la porta di casa per uscire mentre quando lo faccio per entrare gli basta la sicurezza di potermi tenere sotto controllo per farli rilassare fino a trattarmi come una pezza,allora no,non mi va bene.
    Loro insultano me e i miei fratelli per ogni sciocchezza.
    E non riporto ciò che dico perchè sono cose volgari,però feriscono.
    E io non riesco a reggere tutto questo,non riesco a stare rinchiusa ogni giorno in un posto in cui sono svalorizzata ad ogni minimo errore.
    Ecco perchè sono autolesionista da quasi 2 anni.E ormai la tristezza non va più via,senza contare che sto avendo anche qualche problema col cibo ultimamente,e deglia attacchi d’ansia.
    Dimostrazione ne è il fatto che nonostante sia da un pò di giorni che alzano la voce e mi mandano a quel paese piuttosto di rado,sto male lo stesso,anche quando le cose mi vanno bene.
    Un esempio? ieri,miracolosamente,ho preso 8 e mezzo a italiano.
    E anzichè saltare di gioia quello stesso giorno in cui ho avuto un successo cos’è che ho fatto? ho preso a pugni il muro fino a farmi un grosso livido sulla mano.E oggi l’ho rifatto.
    Mi detesto.
    Perchè anche quando sembra girarmi tutto bene,ormai mi sento perennemente triste e arrabbiata col mondo.
    Ed erano mesi che non mi autolesionavo.Mentre adesso sto di nuovo lì,a prenderci gusto a farmi lividi.
    Mesi di sforzi buttati al vento.
    Brava signorina,continua così.Poi lamentati con la gente che stai male eh!
    Bah.
    Fa schifo tutto.
    Fine.

    #13119
    Volontario
    Moderatore

    Carissima Veleno,

    benvenuta nel nostro Forum! Vedrai che ti troverai bene e che insieme riusciremo a migliorare il tuo umore e la tua vita.;-)

    Perché la lagna umana? non mi sembra.
    Hai dovuto crescere in una situazione difficile e non molto rilassata!
    Tra i tuoi genitori la situazione ce la descrivi molto migliorata anche se non perfetta; già è qualcosa. :-)

    Comunque, visto che hai ben descritto sia come ti senti, sia
    le probabili cause, significa che cominci a comprendere che desideri farcela, e bene, anche nella tua attuale situazione. :-D :-D

    Metti una pietra sul passato [xx(] e veniamo ad oggi.

    Da quello che intuisco sei molto brava a scuola e devi essere orgogliosa perché è un risultato tutto tuo, sia come capacità sia come volontà. :-D
    Hai un’amica da vecchia data, com’è? in che occasioni vi vedete al di fuori della scuola?
    Oltre alla scuola, hai qualche hobby, desiderio di fare qualcosa, tipo sport, ballo, musica, ecc?
    Quanti anni hanno i tuoi fratelli e come ti relazioni con loro?

    Scusa se ti faccio un po’ di domande, ma è per comprendere meglio te e chi ti sta vicino.

    Stai iniziando un nuovo percorso, credici, altro che pugni al muro per un bel voto!
    Ti capisco benissimo: è la rabbia di non riuscire ad essere felice dopo un risultato così bello e di avere il dubbio di non poter condividere la tua felicità in famiglia, come pensi facciano altre tue coetanee.
    Beh, vedrai che anche i tuoi genitori, un po’ alla volta si renderanno conto che devono guardarti con altri occhi.

    Ciao cara e..un bel Sorriso.
    :-)[:X]

    O.K.?


    #13120
    Return
    Partecipante
    Quote:
    Veleno.

    Ecco perchè sono autolesionista da quasi 2 anni.E ormai la tristezza non va più via,senza contare che sto avendo anche qualche problema col cibo ultimamente,e deglia attacchi d’ansia.
    Dimostrazione ne è il fatto che nonostante sia da un pò di giorni che alzano la voce e mi mandano a quel paese piuttosto di rado,sto male lo stesso,anche quando le cose mi vanno bene.
    Un esempio? ieri,miracolosamente,ho preso 8 e mezzo a italiano.
    E anzichè saltare di gioia quello stesso giorno in cui ho avuto un successo cos’è che ho fatto? ho preso a pugni il muro fino a farmi un grosso livido sulla mano.E oggi l’ho rifatto.
    Mi detesto.
    Perchè anche quando sembra girarmi tutto bene,ormai mi sento perennemente triste e arrabbiata col mondo.
    Ed erano mesi che non mi autolesionavo.Mentre adesso sto di nuovo lì,a prenderci gusto a farmi lividi.
    Mesi di sforzi buttati al vento.
    Brava signorina,continua così.Poi lamentati con la gente che stai male eh!
    Bah.
    Fa schifo tutto.
    Fine.

    Benvenuta!!!!

    Sappi che ora sarai attorniata di persone che vorranno solo trasmetterti calore per la tua situazione delicata che hai in famiglia. Puoi scrivere come puoi anche telefonare al Sorriso Telefono Giovani.

    Comunque vedo che sei un’ottima studente!!! :-) :-) :-)
    Continua così pensa al tuo futuro, pensa che un giorno dopo aver terminato i tuoi studi, avrai il tuo bel lavoro.

    Io lo so che vorresti cambiare la situazione in famiglia, ma credimi non sarà sempre così. Se guardi più in là il tuo futuro non sarà sempre a casa con i tuoi genitori, avrai un lavoro, un fidanzato, bello come lo vuoi tu. Ora, è bene che tu sia una ottima studente per costruirti il tuo futuro. Vedrai le amicizie arriveranno, forse praticando qualche sport se i tuoi te lo permettono, prova a chiederglielo.

    #13121
    atlas
    Partecipante
    Quote:
    Veleno.
    Ecco perchè sono autolesionista da quasi 2 anni.E ormai la tristezza non va più via,senza contare che sto avendo anche qualche problema col cibo ultimamente,e deglia attacchi d’ansia.
    Dimostrazione ne è il fatto che nonostante sia da un pò di giorni che alzano la voce e mi mandano a quel paese piuttosto di rado,sto male lo stesso,anche quando le cose mi vanno bene.

    Mi detesto. Perchè anche quando sembra girarmi tutto bene,ormai mi sento perennemente triste e arrabbiata col mondo.
    Ed erano mesi che non mi autolesionavo.Mentre adesso sto di nuovo lì,a prenderci gusto a farmi lividi.
    Mesi di sforzi buttati al vento.

    Fa schifo tutto.

    Mi dispiace sinceramente per quello che hai dovuto passare per colpa dei tuoi irresponsabili e immaturi genitori, un’infanzia simile non dovrebbe mai accadere a nessun bambino!
    Adesso però sei più grande, quindi cerca di evitare di rivolgere contro te stessa rabbia e frustrazione, altrimenti potrai solo peggiorare le cose. Ti capisco benissimo, ma il fatto che spesso ti senti triste senza un motivo specifico, delusa e arrabbiata col mondo, fa parte della normale fase adolescenziale, indipendentemente dalla tua situazione veramente difficile.
    Non temere questi sbalzi d’umore, l’importante è che non arrivi a detestare te stessa e farti del male!
    Inoltre, anche se sei ricaduta nell’autolesionismo non lasciarti abbattere dall’idea di aver fallito, di aver buttato via tempo: è solo una fase momentanea, succede a tutti di sbagliare e cedere, ma continuando a impegnarti riuscirai a smettere, magari non subito e non facilmente, ma ci riuscirai!

    Mi chiedevo invece quali sono i problemi col cibo a cui accenni, e in che occasioni (e con quale frequenza) ti vengono gli attacchi d’ansia. Mi pare di capire che sono problemi recenti, quindi è meglio affrontarli sul nascere prima che prendano forza e diventino radicati e difficili da risolvere.

    Un ultimo piccolo consiglio: non fa schifo tutto, credimi, anche se nella tua situazione hai il diritto, e il motivo, di pensarlo.
    Pensa alla tua amica, che conosci da tanti anni; ai tuoi fratelli con i quali spero tu abbia un bel rapporto (quanti anni hanno?); pensa ai bei voti, ai tuoi eventuali hobby, alle cose belle che ci sono nella tua vita, anche se sono poche e all’apparenza insignificanti. Sono il seme di un albero i cui rami saranno tutte le cose migliori che avrai in futuro. :-)

    Coraggio, non sentirti sola e scrivici pure ogni volta che vuoi, siamo qui per questo! ;-)

    #13122
    Veleno.
    Partecipante

    Beh,quanto allo studio,dico che non capisco perchè mi faccio del male appunto perchè è un bel voto :-) in quasi tutte le materie ho 5-6, (come del resto è stato gli anni scorsi) e lo so che è innanzitutto colpa mia,perchè molto spesso mi son lasciata andare al malumore piuttosto che pensare allo studio,e questo 8 e mezzo è stato un miracolo per me [:p]
    Comunque con la mia amica di vecchia data fuori da scuola non ci incontriamo se non per qualche rara necessità legata allo studio,e in quei casi ci incontriamo sempre a casa sua.A volte mi sembra che non mi capisca,forse perchè ha una famiglia un pò più arretrata come mentalità,quindi è cresciuta in modo diverso da me,ed è quindi più innocente diciamo.
    Però credo sia anche per questo che la trovo una buona amica e le voglio bene,quando può aiutare qualcuno lo fa sempre e ho la massima fiducia in lei perchè so che non è assolutamente il genere di persona che mente o prende in giro per piacere personale qualcuno.

    Mio fratello maggiore a settembre farà 21 anni,mio fratello minore 7 a novembre.In pratica ne ho uno maggiore di 7 anni e uno minore di 7 anni,è buffo per me ahaha :-D
    Con entrambi a volte mi trovo bene e altre volte non li sopporto.
    Con mio fratello maggiore c’è una sorta di complicità,dato che abbiamo passato le stesse cose,però ci sono volte in cui mi sembra si comporti in maniera prepotente e menefreghista verso di me,e la cosa mi irrita molto.
    Mio fratello minore è un bambino molto dolce ed energico,ma la cosa che lo rovina è mia madre.Fin da quando è nato lei non fa altro che accontentarlo in ogni suo capriccio pur di non sentirlo fare storie,quindi spesso ha anche modi di fare viziati e prepotenti verso di me o addirittura verso i nostri genitori.

    I miei hobby principali sono disegnare ed ascoltare musica,infatti passo praticamente tutto il giorno con le cuffie alle orecchie,e ho fatto la preiscrizione al liceo artistico. :-D
    Poi mi piace anche leggere fiabe e libri in generale dato sono abituata fin da piccola a passare il tempo in questo modo.Poi fino a qualche mese fa scrivevo poesie,ora non so perchè non riesco più.Pazienza. :-)
    Quanto a sport & Co. non sono molto attirata ahaha :-D
    L’unico modo di fare movimento che mi piace è ballare :-)
    Però purtroppo abbiamo non pochi problemi economici per ora,quindi non possono farmi fare nulla..
    Comunque quanto ai miei problemi di cibo e attacchi d’ansia,si tratta di questo:
    alterno periodi in cui sto bene,a quando decido di digiunare perchè mi vedo grassissima,e poi non resisto più,mangio fino a star male,poi ricomincio a mangiare normale,e poi tutto da capo..
    lo so che è sbagliato ma..mi sento come se non potessi fermarlo.
    Gli attacchi d’ansia mi vengono all’improvviso,possono venirmi più volte alla settimana come 1-2 volte ogni 2-3 mesi.
    In quei momenti sento una fitta al petto,mi sento svenire,mi sale la nausea e faccio tantissima fatica a respirare.A volte mi capita quando sono molto arrabbiata o nervosa,o a volte anche senza che sia successo nulla. [xx(]
    Gli attacchi d’ansia e i problemi col cibo li ho da..boh,forse 7-8 mesi.

    #13123
    Nevermind98
    Partecipante

    Ciao e benvenuta!
    Sai io non ho molti problemi, ma ero triste, depressa non avevo nulla per cui vivere sul serio, ma sai una cosa? Non importa nulla cosa pensano i tuoi genitori o i tuoi compagni o chi altro, tu sei una persona fantastica perchè lo decidi TU. Quando il tuo passato è solo un mucchio di spazzatura devi concentrarti sul futuro, su ciò che sei. Io ho passato due anni a rattristarmi perchè mio papà non era fiero di me… e poi sono giunta alla conclusione che prima dovevo piacere a me stessa e mi sono migliorata. Sei intelligente, (la scuola non misura l’intelligenza), sai resistere anche in una realtà difficile, ora devi cambiarla, e per il fatto che non ti lasciano uscire stai tranquilla non sei l’unica!!!
    Trova la forza di essere te stessa, e prova a trovare prima i pregi del mondo e i difetti non li guardare neanche! :-D :-D Un abbraccio!

    #13124
    atlas
    Partecipante
    Quote:
    Veleno.
    Però credo sia anche per questo che la trovo una buona amica e le voglio bene,quando può aiutare qualcuno lo fa sempre e ho la massima fiducia in lei perchè so che non è assolutamente il genere di persona che mente o prende in giro per piacere personale qualcuno.

    Mio fratello maggiore a settembre farà 21 anni,mio fratello minore 7 a novembre.In pratica ne ho uno maggiore di 7 anni e uno minore di 7 anni,è buffo per me ahaha :-D
    Con entrambi a volte mi trovo bene e altre volte non li sopporto.
    Con mio fratello maggiore c’è una sorta di complicità,dato che abbiamo passato le stesse cose,però ci sono volte in cui mi sembra si comporti in maniera prepotente e menefreghista verso di me,e la cosa mi irrita molto.

    Poi mi piace anche leggere fiabe e libri in generale dato sono abituata fin da piccola a passare il tempo in questo modo.Poi fino a qualche mese fa scrivevo poesie,ora non so perchè non riesco più.Pazienza. :-)

    alterno periodi in cui sto bene,a quando decido di digiunare perchè mi vedo grassissima,e poi non resisto più,mangio fino a star male,poi ricomincio a mangiare normale,e poi tutto da capo..
    lo so che è sbagliato ma..mi sento come se non potessi fermarlo.
    Gli attacchi d’ansia mi vengono all’improvviso,possono venirmi più volte alla settimana come 1-2 volte ogni 2-3 mesi.
    In quei momenti sento una fitta al petto,mi sento svenire,mi sale la nausea e faccio tantissima fatica a respirare.A volte mi capita quando sono molto arrabbiata o nervosa,o a volte anche senza che sia successo nulla. [xx(]

    Grazie del tuo esaustivo post, ci aiuta a capire meglio sia te e la tua situazione… e quante cose ci hai detto!
    Anch’io trovo buffa la divisione d’età fra i tre fratelli, siete nati esattamente ogni sette anni! (7-14-21) :-D
    Sono lieto di sapere che con loro hai un buon rapporto, spesso il legame fraterno è la cosa più bella e forte in una famiglia problematica. Il fatto che tuo fratello sia a volte prepotente deriva probabilmente dal modello genitoriale che ha avuto davanti agli occhi tutta la vita, però considera che spesso un ventenne vede un 14enne come un bambino immaturo e fastidioso. Non prenderlo come una dimostrazione di mancato affetto verso di te.
    Trovo inoltre molto belle le parole che usi per descrivere la tua amica, siete entrambe sensibili e comprensive, quindi sii felice che vi siete trovate a vicenda: la vostra sarà una lunga e bella amicizia!

    Per quanto riguarda il tuo amore per la lettura, continua a coltivarlo: leggere apre la mente, aiuta molto a capire se stessi e gli altri. Nel caso poi delle fiabe, la loro lettura (nella versione originale, ovviamente, non in quelle censurate per bambini piccoli) può risultare importantissima per crescere e affrontare problemi in maniera indiretta e simbolica. Quali sono i libri che preferisci? Quale fiabe ti colpiscono maggiormente?

    Scrivere poesie, racconti, disegnare, suonare: ogni espressione della creatività adolescente è importantissima, ma spesso attraversa fasi che possono anche bloccarsi bruscamente. Non preoccuparti se adesso non riesci più a scrivere, probabilmente è solo un momento di mancata ispirazione, o magari è il segnale che passerai presto a un nuovo diverso metodo per esprimerti. :-)

    Riguardo ai problemi col cibo e con gli attacchi d’ansia: i primi potresti affrontarli in un post apposito nella sezione Disturbi alimentari, dove ci sono volontari preparati e informati su queste tematiche che possono darti ottimi consigli meglio di me.
    Gli attacchi d’ansia invece sono certamente causati dalla tesissima vita famigliare che hai vissuto finora, quindi è normale che ti vengano in momenti di stress o rabbia, ma se dovessero essere frequenti anche senza motivi specifici, potresti provare a parlarne col vostro dottore, senza timore. Esistono rimedi naturali d’erboristeria che NON sono medicinali e possono aiutarti a ritrovare la calma e scacciare queste sensazioni.

    Continua a parlarci di te e scusa il mio post chilometrico, ma sono abituato ad analizzare bene le cose! Spero di non annoiarti… ;-)

    #13125
    Veleno.
    Partecipante
    Quote:
    atlas

    Quote:
    Veleno.
    Però credo sia anche per questo che la trovo una buona amica e le voglio bene,quando può aiutare qualcuno lo fa sempre e ho la massima fiducia in lei perchè so che non è assolutamente il genere di persona che mente o prende in giro per piacere personale qualcuno.

    Mio fratello maggiore a settembre farà 21 anni,mio fratello minore 7 a novembre.In pratica ne ho uno maggiore di 7 anni e uno minore di 7 anni,è buffo per me ahaha :-D
    Con entrambi a volte mi trovo bene e altre volte non li sopporto.
    Con mio fratello maggiore c’è una sorta di complicità,dato che abbiamo passato le stesse cose,però ci sono volte in cui mi sembra si comporti in maniera prepotente e menefreghista verso di me,e la cosa mi irrita molto.

    Poi mi piace anche leggere fiabe e libri in generale dato sono abituata fin da piccola a passare il tempo in questo modo.Poi fino a qualche mese fa scrivevo poesie,ora non so perchè non riesco più.Pazienza. :-)

    alterno periodi in cui sto bene,a quando decido di digiunare perchè mi vedo grassissima,e poi non resisto più,mangio fino a star male,poi ricomincio a mangiare normale,e poi tutto da capo..
    lo so che è sbagliato ma..mi sento come se non potessi fermarlo.
    Gli attacchi d’ansia mi vengono all’improvviso,possono venirmi più volte alla settimana come 1-2 volte ogni 2-3 mesi.
    In quei momenti sento una fitta al petto,mi sento svenire,mi sale la nausea e faccio tantissima fatica a respirare.A volte mi capita quando sono molto arrabbiata o nervosa,o a volte anche senza che sia successo nulla. [xx(]

    Grazie del tuo esaustivo post, ci aiuta a capire meglio sia te e la tua situazione… e quante cose ci hai detto!
    Anch’io trovo buffa la divisione d’età fra i tre fratelli, siete nati esattamente ogni sette anni! (7-14-21) :-D
    Sono lieto di sapere che con loro hai un buon rapporto, spesso il legame fraterno è la cosa più bella e forte in una famiglia problematica. Il fatto che tuo fratello sia a volte prepotente deriva probabilmente dal modello genitoriale che ha avuto davanti agli occhi tutta la vita, però considera che spesso un ventenne vede un 14enne come un bambino immaturo e fastidioso. Non prenderlo come una dimostrazione di mancato affetto verso di te.
    Trovo inoltre molto belle le parole che usi per descrivere la tua amica, siete entrambe sensibili e comprensive, quindi sii felice che vi siete trovate a vicenda: la vostra sarà una lunga e bella amicizia!

    Per quanto riguarda il tuo amore per la lettura, continua a coltivarlo: leggere apre la mente, aiuta molto a capire se stessi e gli altri. Nel caso poi delle fiabe, la loro lettura (nella versione originale, ovviamente, non in quelle censurate per bambini piccoli) può risultare importantissima per crescere e affrontare problemi in maniera indiretta e simbolica. Quali sono i libri che preferisci? Quale fiabe ti colpiscono maggiormente?

    Scrivere poesie, racconti, disegnare, suonare: ogni espressione della creatività adolescente è importantissima, ma spesso attraversa fasi che possono anche bloccarsi bruscamente. Non preoccuparti se adesso non riesci più a scrivere, probabilmente è solo un momento di mancata ispirazione, o magari è il segnale che passerai presto a un nuovo diverso metodo per esprimerti. :-)

    Riguardo ai problemi col cibo e con gli attacchi d’ansia: i primi potresti affrontarli in un post apposito nella sezione Disturbi alimentari, dove ci sono volontari preparati e informati su queste tematiche che possono darti ottimi consigli meglio di me.
    Gli attacchi d’ansia invece sono certamente causati dalla tesissima vita famigliare che hai vissuto finora, quindi è normale che ti vengano in momenti di stress o rabbia, ma se dovessero essere frequenti anche senza motivi specifici, potresti provare a parlarne col vostro dottore, senza timore. Esistono rimedi naturali d’erboristeria che NON sono medicinali e possono aiutarti a ritrovare la calma e scacciare queste sensazioni.

    Continua a parlarci di te e scusa il mio post chilometrico, ma sono abituato ad analizzare bene le cose! Spero di non annoiarti… ;-)

    Non mi annoi affatto :-D
    Credo che la fiaba che mi ha colpito di più è stata la piccola fiammiferaia,è triste ma mi piace tanto lo stesso :-D
    Comunque quanto ai libri che ho letto quest’anno,c’è il Diario di Anna Frank che non ho potuto finire perchè dovevo riportarlo a scuola dato che nella nostra scuola è obbligatorio prendere un libro,e poi riportarlo un determinato giorno [:p] però l’ho letto fino a un pò più della metà,e mi è piaciuto perchè per alcune cose mi identificavo in Anna,e c’è stata una precisa frase del libro,una sua riflessione,che quando ho letto sono rimasta a bocca aperta perchè è ciò che mi ripetevo da tempo anche io! :-D
    Poi ho lasciato in sospeso Il ritratto di Dorian Gray,sono a metà e mi sta piacendo un sacco,e poi sto leggendo anche Il marchio di Caino che trovo interessante,ma sono ancora a pagina 60 eheh :-D
    Di libri che ho letto verso la fine delle elementari,ce ne sono stati 2.Sono molto affezionata ad entrambi :-D
    Il primo si intitola Tobia e l’angelo,e parla di una bambina di 8 anni,Martina,che era figlia unica e aveva 2 genitori che beh,erano come i miei,ciò che la consolava era suo nonno.Però un giorno si accorge che suo nonno è da un pò di tempo che non si fa più vedere,e i suoi genitori dopo una delle loro solite battaglie,la lasciano sola a casa,così scappa di casa,ma dopo una serie di avventure torna a casa,scopre che il nonno era sparito perchè si era fatto male a una gamba,e che i genitori hanno capito i loro sbagli e sono diventati più dolci con lei :-)
    Nel secondo invece,che è intitolato La voce segreta,c’è una bambina di nome Cora,di 6 anni,con un fratello un pò più grande di lei e a cui sono nati 2 fratellini gemelli.La storia si basa sulla loro vita,con tutti i piccoli problemi e ‘drammi’ della bambina,resi divertenti e magici dall’esistenza della voce segreta,con cui i bambini possono parlare con oggetti e neonati,e dai ‘piccoli’ esperimenti di Cora,come quello di far crescere delle ali di farfalla al suo gemellino preferito (esperimento riuscito bene,tra l’altro ahahah) :-D

    Ok mi fermo,senò scrivo l’intero libro qui ahahah [8D]
    Comunque per i problemi alimentari stasera scriverò nell’apposita sezione,quanto agli attacchi d’ansia ultimamente sono rari,e menomale! ;-)

    #13126
    atlas
    Partecipante

    I libri da te citati, soprattutto La voce segreta, sembrano molto carini e interessanti, con la tua entusiastica descrizione fai venire voglia di leggerli! :-)

    Per quanto riguarda Anna Frank, non sei la prima che si ritrova nelle sue parole, sai? Moltissimi adolescenti amano questo libro, non tanto per l’indubbio valore storico (il dramma dell’Olocausto, la guerra mondiale ecc), ma proprio per la sincerità con cui Anna esprime i suoi dubbi e le sue emozioni, comuni a molti lettori.
    Non conosco invece Il marchio di Caino, di cosa parla?

    La piccola fiammiferaia è in effetti una storia molto triste ma anche commovente. Visto che sei appassionata di fiabe, ti consiglio la raccolta di quelle dei fratelli Grimm, esiste in varie edizioni e raccoglie un centinaio di racconti, alcuni notissimi altri meno, nelle versioni originali che spesso sono parecchio diverse da quelle edulcorate offerte ai bambini.
    Se ti va parlaci pure di altri libri o fiabe che apprezzi, possono servire come spunti di lettura ad altri utenti del forum che magari a loro volta possono consigliare altri titoli (quasi quasi si potrebbe aprire un topic apposta, che ne pensate?). ;-)

    #13127
    Volontario
    Moderatore

    Cara Veleno, chi ama la lettura e in particolare quelle che hai citato, è una persona che ha in sè una grande risorsa e non è poco :-D Qualsiasi risorsa, grande o piccola che sia, nella quale troviamo sollievo/relax/serenità è importantissima nei momenti di sconforto ;-) ;-)

    Bella l’idea di Atlas del topic sulle letture!!!
    Chi si sente pronto, proceda [:p]


Stai visualizzando 10 post - dal 1 a 10 (di 10 totali)
  • Devi essere connesso per rispondere a questo topic.
Scrivici su WhatsApp
Scan the code
Ciao!
Ti ricordiamo che il servizio è attivo il martedì e il giovedì dalle ore 14:00 alle 17:00.
Come possiamo aiutarti?