gravi problemi economici e familiare….

  • Questo topic ha 759 risposte, 35 partecipanti ed è stato aggiornato l'ultima volta 3 giorni, 10 ore fa da FURIOSO.
Stai visualizzando 15 post - dal 736 a 750 (di 760 totali)
  • Autore
    Post
  • #36460
    Volontario
    Moderatore

    OOH!
    Quanto sei tornato indietro! Peccato.

    Solo per dirti che nessuno qui da noi ha avuto la patente e la macchina a 18 anni, ma non ci sentiamo inferiori a nessuno e non ci lamentiamo della nostra situazione economica.
    Eppure proveniamo da famiglie e storie molto diverse.

    Se ti guardi in giro forse i figli di separati sono più numerosi di quelli che hanno una famiglia unita, eppure quasi tutti, con maggiore o minore difficoltà, guardano avanti senza rancore ma con fiducia e tanta buona volontà.

    Auguri !!!!!


    #36461
    FURIOSO
    Partecipante

    voglio un lavoro e una casa per conto mio e sono disposto a tutto, ADDIO SICILIA e anche CASA DELLA NONNA,Ho avuto una brutta litigata a casa i parenti mi hanno cacciato di casa e non vogliono che ritorni più,ora mi sono affittato un monolocale a isola delle femmine e non vedo l’ora che sia lunedì, ho deciso di chiudere tutti i rapporti con la mia famiglia, per fortuna ho un amico che per me adesso è come un fratello mi ha ascoltato, capito e accolto a mangiare a casa sua in più occasioni, veramente una brava persona come poche, ho deciso di allontanarmi anche da mia madre perché sono rimasto delusissimo che non è voluta venire a trovarmi,ha preferito rimanere vicino a quella merda di mia nonna adesso il mio odio e cresciuto a DISMISURA, adesso farò di tutto per rimanere in maniera definitiva in Germania, ora non ho solo una certa esperienza ma anche un potete desiderio di riscatto e odio nei confronti di tutta la mia famiglia, ma sono anche molto deluso e triste da tutti loro, addio per sempre Sicilia

    #36463
    Volontario
    Moderatore

    Ciao Furioso,
    come vanno le cose ora che sei finalmente in Germania?
    Com’è il nuovo lavoro, ti trovi bene?
    Facci sapere noi ti mandiamo un caro saluto e i nostri migliori auguri per un buon proseguimento :-)


    #36466
    FURIOSO
    Partecipante

    Quel lavoro è andato male, mi sono trovato abbastanza male e sono andato via il giorno dopo tante parole per telefono poi di persona tutta un’altra cosa, è stata una grande delusione, ora lavoro da 10 giorni come lavapiatti in un ristorante molto carino, tutti sono gentili e mi trovo molto bene a parte che il lavoro di lavapiatti lo faccio per forza e vivo in casa con i miei colleghi poi il paese e anche molto piccolo, io non sono super veloce ma me la cavo bene e sono molto apprezzato, in questi giorni firmo il contratto di lavoro, anche se non sono per nulla contento di questa mansione cerco di fare del mio meglio, le difficoltà ci sono ma in Sicilia non ci torno più… Ho un collega che farebbe quasi di tutto per diventare buoni amici ma io sono molto distante da lui e da tutto il personale, la mia rabbia in questo periodo e troppo aumentata sono successe cose che mi hanno turbato troppo pesantemente, l’unica cosa che ho nella mia mente e soltanto una cosa NON AVERE MAI PIÙ BISOGNO DI NESSUNO! E questa volta farò di tutto per rimanere in Germania

    #36502
    addiana
    Partecipante

    Ciao Furioso, è passato un mesetto da quando sei entrato nel tuo nuovo ruolo dopo la brutta esperienza di esserti trovato male nel primo lavoro. Come sta andando la tua vita? Ti senti un po’ meglio o sei ancora arrabbiato per quello che era successo prima della tua partenza?
    Noi ci auguriamo che le cose vadano sempre meglio, anche la sta gione migliora e dovresti trovarti più a tuo agio con il calduccio…
    Ti pensiamo con affetto e intanto, ti mandiamo un caro saluto!

    #36508
    addiana
    Partecipante

    Ah, e volevamo dirti che – a causa di un aggiornamento del sistema – la prossima volta che ti connetti dovrai cambiare la password 🙂

    #36586
    Maria Pia
    Partecipante

    Scusa ma il nuovo Forum è per me non è ancora “chiaro” come quello di prima.

    Comunque volevamo solo dirti che Milano è piena di cartelli di ricerca di personale. In particolare camerieri con e senza esperienza.

    Inoltre, forse più importante, la ATM/MM (tram, autobus e metro) cerca macchinisti da formare.
    Basta la 3^ media. Fanno un corso di formazione seguito da esami.
    Tra colleghi ci si aiuta molto, anche per la sistemazione.

    Se ti interessa puoi rivolgerti direttamente alla Società ATM/MM, Ufficio del Personale. anche solo per chiedere informazioni.

    Un caro saluto.
    -:)

    #36694
    FURIOSO
    Partecipante

    ciao volontari ho deciso di scrivervi di nuovo anche se non è stato facile, sono successe veramente tante cose in questi mesi, quel lavoro che avevo preso aprile siccome non mi piaceva fare il lavapiatti mi ero licenziato e ho cercato altri lavori ma non mi trovavo bene e poi sono ritornato in sicilia circa il 6 di maggio e poi sono ripartito il 13 maggio in germania e sono stato per appena 2 giorni sul lago di costanza, ma non sono partito con il piene giusto avevo dentro di me un immenso odio più forte del normale a tal punto che non ho rivolto la parola ai miei zii per 5 mesi e non ho nemmeno piu rivolto la parola a mia madre, quando ero sul lago di costanza ci sono stato solo 2 giorni perchè mi sentivo a disaggio a rivere in germania e così sono sceso a rimini per 3 settimane, sono stato in albergo e mi sono rilassato molto, ed ho potuto ammirare la bellezza di rimini una città veramente bella che non dimenticherò mai, poi ho contattato un’agenzia di lavoro alla quale mi ha offerto un lavoro in austria come lavapiatti e insalatiere e così io accettai e il 17 giugno sono salito in austria una nazione che non conoscevo in quanto ci ero stato solo di passaggio a prendere il treno e mai ci avevo lavorato, comunque ho accettato questo lavoro e mi sono ritrovato a lavorare in maniera molto pesante facevo il lavapiatti e circa 3-4 consegne al giorno a piedi, ho imparato a fare anche l’aiuto pizzaiolo ho imparato a fare l’impasto a fare le palline e a fare tutta la preparazione per la pizzeria e anche a tagliare le verdure, lavoravo dalla mattina alla sera avevo appena 2 ore e mezza di pausa e non avevo una busta paga ne un contratto di lavoro e nemmeno l’assicurazione sanitaria, perchè il mio titolare ha fatto il furbo dichiarandomi per soli 400 euro al mese in modo che lui non pagasse le tasse, la vita in austria e molto cara e stata una esperienza lavorativa e di vita molto difficile per me soprattutto i primi giorni poi mi sono abituato ma ovviamente a queste condizioni lavorative io mi sono licenziato e sono tornato in sicilia appena 5 giorni fa, prima di scendere in sicilia il 17 luglio ho cercato la mia famiglia e mi sono riappacificato con tutti, e mi sono pentito di essere stato troppo duro con mia madre, anche se ammetto di non essere una persona facile di carattere ma soprattutto ho accumulato una rabbia troppo grande e di difficile gestione, ma quando ero in austria sono stato con una prostituta rumena e mi ha detto che voleva un figlio solo con me, ovviamente io lo mandata a quel paese, poi quando ero in aeroporto di vienna ed ero seduto mi si avvicina una piccola bambina austriaca alla quale mi fa capire che voleva che le aprissi la bottiglietta d’acqua e me la posata sulla gamba, anche se non ho capito perchè non la chiesto hai sui genitori che erano seduti accanto a me invece di venire da un perfetto sconosciuto, la madre ovviamente mi ha levato la bottiglia che la piccola mi aveva delicatamente posato sulla gamba e l’aperta lei, poi la piccola e ritornata da me e mi ha toccato le gambe quasi come se si volesse avvicinare per abbracciarmi o qualcosa del genere, anche se è una femmina io ho apprezzato questo suo comportamento anche se non ho capito perchè la fatto, ma sicuramente mi ha lasciato un buon ricordo, vivere in austria per me è stato particolarmente difficile e non nego che la mia rabbia è molto aumentata, ma mi ha fatto capite che se mi impegno posso raggiungere i miei obbiettivi , adesso ho imparato qualcosa in gastronomia anche se fare l’aiuto pizzaiolo non mi piace, in questi giorni sono uscito con mia madre ci siamo svagati ho pagato il conto io e ho fatto un piccolo regalo a mia nonna, ma vivere in sicilia per me non è più come una volta, mi sono abituato a guadagnare cifre più alte della sicilia e anche del resto d’italia e anche se mi sono trovato male con questo lavoro, sono abbastanza convinto che a settembre ritornerò all’estero, ho rivisto mia cugina dopo 6 anni ma non ho provato nessun piacere, sono sempre più arrabbiato e non provo nessun piacere a stare con le persone………. non lo so cosa mi scriverete ma io sicuramente non vi cercherò di nuovo a breve anche perchè sento sempre meno il desiderio di cercarvi..

    #36695
    Volontario
    Moderatore

    Caro Furioso,

    Che piacere rileggerti!

    Hai fatto molte esperienze in pochi mesi e questo ti ha fatto sicuramente crescere e riflettere, Bravo.
    Forse è anche questo che ti ha portato a riconciliarti con i parenti che, tutto sommato, oltre ad essere la tua famiglia, sono sicuramente le persone che ti vogliono bene. Poi. ciascuno ha il suo carattere, te compreso come riconosci, e talvolta si sbaglia qualche parola o il tono usato per dirla.
    In questi casi si deve essere elastici e tolleranti. Nella vita è molto importate volersi bene ma anche voler bene ed essere sorridenti.

    Circa il lavoro, a Rimini non hai trovato nulla? La vita e le attività si sono riprese e, vediamo, che dappertutto cercano personale del quale si erano alleggeriti ai tempi del Covid con “tutto chiuso”.
    Ti hanno offerto paghe troppo basse? Purtroppo di questi tempi, soprattutto per la guerra in corso che rende il futuro incerto, capita spesso. Però bisogna insistere e continuare a cercare.

    Non ci sembra che in Austria e in Germania siano stati molto corretti con te.
    Ci fa molto piacere vedere che reagisci e cerchi qualcosa d’altro.

    Sei diventato esterofilo perché pagano di più? Beh, all’estero aiuto pizzaioli e baristi sono ricercati, soprattutto se italiani. Ricordati poi che da aiuto pizzaiolo si passa a pizzaioli in tempi non lunghi, basta avere un po’ di pazienza.
    Importante è che il lavoro scelto ti piaccia anche per il futuro, altrimenti fai la trottola e resti sempre fermo cambiando allo stesso livello.
    Devi invece cercare qualcosa che ti piace e che offre anche sviluppi per il futuro.
    Che ne dici ?

    Noi ti facciamo tanti auguri e speriamo di avere presto tue notizie positive.
    Tanti sorrisi.


    • Questa risposta è stata modificata 3 mesi, 3 settimane fa da Volontario.
    #36701
    FURIOSO
    Partecipante

    Ciao volontari mi ha fatto piacere leggere il vostro messaggio ma purtroppo non porto buone notizie, sono ritornato in Germania il 13 agosto e sono appena ritornato il 27 agosto, praticamente un giorno prima del mio 25 esimo compleanno alla quale non ho voluto festeggiare e non ho voluto nessuno nemmeno la torta, ho passato un compleanno abbastanza triste, ero ritornato in Germania perché mi avevano proposto un lavoro ben pagato ma purtroppo la realtà è stata ben diversa, non solo la paga non è stata quella che mi hanno proposto ma per di più non mi hanno pagato tutti i soldi, mi alzavo ogni mattina alle 06:30 per recarmi in un lavoro massacrante lavoravo in un cantiere come manovale e stavo tutta la giornata davanti ad un sole cocente e tornavo a casa esausto e tutto sporco, ma io c’è lo messa davvero tutta e quando ho finito il lavoro nel cantiere l’azienda non mi ha comunicato dove dovevo andare ad alloggiare ne dice sarebbe stato il nuovo cantiere, non ho saputo nulla fino alle 17:00, li ho chiamati ben 5 volte ma non mi hanno risposto né richiamato a quel punto mi sono infuriato e ho fatto immediatamente il biglietto aereo per ritornare in Sicilia, una scelta per nulla facile ma non ho sopportato questa mancanza di serietà, prima di lasciare la Germania ho viaggiato tutta la notte e per fortuna ho incontrato alcuni ragazzi tedeschi che hanno fatto di tutto per aiutarmi e mi hanno portato di notte in aeroporto alle 04:30 di notte , li ho ringraziati e gli ho dato 26 euro ed ho apprezzato molto per come mi hanno trattato bene l’aeroporto era molto lontano e io rischiavo di perdere l’aereo ma grazie al loro aiuto sono arrivato in aeroporto tranquillo e rilassato e sono potuto ritornare in Sicilia senza problemi, questa è stata un’esperienza veramente molto brutta purtroppo una delle tante, adesso odio a morte tutta la Germania ed ho deciso che a causa di tutte queste brutte esperienze lavorative e perdite economiche considerevoli ho deciso che non metterò mai più piede in Germania e nemmeno in Austria, adesso mi sto concedendo una piccola vacanza nella mia terra sono uscito con mia madre e sono stato al mare e lunedì cercherò lavoro e spero di trovarlo, adesso mi accontento pure di una paga bassa ma voglio rimanere nella mia terra non soltanto perché mi piace Palermo ma soprattutto non posso più rischiare di perdere ulteriori soldi e anche stancarmi per nulla…. Mi ha turbato tantissimo questa esperienza che sarà molto difficile da dimenticare, purtroppo ho capito che la Germania non è più come una volta, Rimini e una bella terra ma io non ero interessato ad accettare un lavoro stagionale, ci sono stato per altri motivi, cercherò di riprendermi ma continuerò a lottare per come sono abituato a fare, sono molto convinto che mi rifarò economicamente, ma nel frattempo l’umore è sotto i piedi, ma sono pienamente convinto che non partirò mai più all’estero per lavoro…… Preferisco rimanere in Sicilia e fare quello che mi posso permettere di fare e alle brutte ne ne vado a Viterbo da mio zio ma solo se non dovessi trovare nulla a Palermo, altrimenti non mi muovo…. Stamattina ho anche visto quella ragazza che mi guardava molto seduta accanto a un ragazzo in una bella macchina io lo guardata e lei mi ha guardato ma io ci sono rimasto molto male, lo sempre vista da sola ma pazienza se ha trovato qualcuno, francamente non era una ragazza che mi piaceva molto ma sicuramente l’avrei voluta ovviamente per il sesso, domani scendo a Palermo e mi faccio una bella passeggiata ho l’indirizzo di una donna ma non sono per nulla sicuro che andrà bene ma vedremo…. Sono abbastanza arrabbiato per tutto e non so quanto tempo ci vorrà per sentirmi anche leggermente più calmo ma una cosa è certa io continuerò ad rialzarmi e a darmi da fare… Ho un obiettivo e farò di tutto per portarlo al termine anche se ci vuole come minimo 1 anno perché è una cosa molto difficile ma farò di tutto per non mollare anche se so bene che incontrerò molte difficoltà….no fare il pizzaiolo non mi piace e poi finché devo lavorare per gli altri non sarò mai contento a prescindere dalla paga o dalla mansione! Sono anche molto convinto che un giorno verrò a trovarvi anche se credo ci vorranno non meno di 2 anni perché prima voglio raggiungere il mio obbiettivo che per me ha una immensa importanza! Adesso vi saluto alla prossima

    • Questa risposta è stata modificata 3 mesi fa da FURIOSO.
    #36704
    Volontario
    Moderatore

    Caro Furioso
    innanzitutto vogliamo festeggiare con te (anche se in ritardo) i tuoi 25 anni! Cavolo, ne è passata di acqua sotto i ponti dal tuo primo messaggio del lontano 24 agosto 2016! Ciccio! Ti vorremmo tirare le orecchie e abbracciare 🙂

    Poi grazie per aver condiviso con noi le tue ultime vicissitudini, che dire… ci dispiace per le delusioni, ma sicuramente l’esperienza, anche se brutta, concorre alla tua maturazione, a chiarirti le idee. Tu stesso dici che sarà difficile dimenticarla. Questo, anche se ti fa soffrire, è da considerarsi un bene, perchè tanto più una cosa ci mette alla prova per elaborarla e “digerirla”, tanto più il processo che facciamo in noi stessi per arrivarci, ci fa crescere.

    E ci sembra infatti che quel che ci dici alla fine, con forza e determinazione, “ho un obiettivo e farò di tutto per portarlo al termine”, lo provi. 🙂

    Siamo contenti che tu abbia fatto una bella vacanza nella tua terra e che tu non ti dia troppo pensiero per la ragazza accompagnata. Siete giovani, le cose cambiano in fretta, tu stesso in altro modo hai affrontato dei cambiamenti quest’estate. Vedrai che arriverà anche per te il momento di trovare la ragazza giusta!

    Ci auguriamo che tu possa presto trovare un lavoro che ti piaccia, o almeno che non ti dispiaccia 😉 e ti dia uno stipendio accettabile a Palermo. Hai dimostrato di saperti dare da fare e ottenere dei risultati. Noi siamo con te! Per sostenerti, sempre 🙂


    • Questa risposta è stata modificata 2 mesi, 2 settimane fa da Volontario.
    • Questa risposta è stata modificata 2 mesi, 2 settimane fa da Volontario.
    #36707
    FURIOSO
    Partecipante

    Mi ha fatto piacere che mi avete risposto ma da quando sono ritornato in Sicilia io sono sempre più nervoso ma anche triste e ho poca fame, ultimamente dormo pure male, avevo conosciuto una donna musulmana ma stasera lo mandata a quel paese perché è una donna troppo problematica, prima mi dice che gli dà fastidio che ero senza la maglietta poi mi dice che devo andare al comune per chiedere i documenti per sposarla, e come si fa a sposare una persona che non si conosce? Poi non accetta il sesso prima del matrimonio e poi persino mi chiede di fare la Circoncisione altrimenti per lei il matrimonio non era valido, poi mi dice che ha i soldi per comprare un’attività e che voleva scendere in Italia e mi chiede di parlare con mio zio per ospitarla, ma come si fa ad avere una donna accanto senza finirci a letto prima del matrimonio?! Una cosa per me impossibile, poi mi dice che scendere in Italia e molto complicato, insomma io mi sono veramente incazzato e stasera lo mandata a fare inculo bloccandogli il numero di telefono, non mi è piaciuto fare questa azione anche perché sapete benissimo quanto io desidero avere una donna, in poche parole sono sempre destinato a non avere mai una donna e a non avere un lavoro perché ho provato a cercarlo ma sto lavoro non si trova, ora sono incazzatissimo e me ne andrei via dalla Sicilia pure domani, si partire e stata una brutta esperienza ma io così senza un lavoro e senza una donna io vivo veramente male, ora giorno 20 passerò in un bar a chiedere lavoro perché ho sentito che cercavano un cameriere un lavoro che non ho mai fatto ma ci provo lo stesso, mi sento disperato…..

    #36708
    Volontario
    Moderatore

    Il tuo nervosismo, caro Furioso è più che giustificato! Ma, diagraziatamente, solo tu puoi attivarti per cambiare le condizioni della tua vita. 😇

    Riconsideriamo insieme le tue ultime esperienze, correggici se sbagliamo. Partiamo dal presupposto che, finché non ti specializzi in un qualche mestiere, per il mercato del lavoro, sei manovalanza generica di basso livello, su cui si investe il minimo, perché è facilmente sostituibile.

    Quando sei in Sicilia scolpiti per andare via perché in Sicilia ci sono la famiglia, maggiori comodità e minori pensieri, anche se meno autonomia, ma non c’è il lavoro. Poi però, quando arrivi altrove dove il lavoro c’è – che sia la Germania o Riccione – in 5 minuti decidi di venirtene via, appena ci sono difficoltà o qualcosa non è esattamente come te lo aspettavi. Dimenticandoti che tornare a casa è un sollievo momentaneo, ma poi ti ritrovi tutti i problemi di quando eri partito. ☹️ Perché hai scartato il lavoro estivo a Riccione, che adesso staresti per tornare con la paga di 3 o 4 mesi e potresti scrivere una nuova riga nel Curriculum, un minimo di esperienza professionale?

    Se non ci sbagliamo, diverse volte tu sei tornato indietro senza fare più di uno/pochi giorni di lavoro, perché le condizioni erano diverse, e tu le valutavi insufficienti.

    Riesci a immaginare come uscire da questo circolo vizioso? Una volta che hai fatto l’investimento per andare fino in Germania, anche se ci sono degli oggettivi problemi per ingranare, ha senso venire via prima di avere almeno riguadagnato quello che si è speso per andare? 🤔 Visto che ormai eri lì, non era possibile fermarti per guardarti intorno e trovare un altro migliore lavoro?

    Se tu dovessi ripartire con lo stesso atteggiamento “o tutto o niente” – ci dispiace dirtelo così brutalmente, ma tu lo sai che noi siamo sinceri per il tuo bene – facilmente incorreresti in problemi analoghi, perché purtroppo il mondo non è perfetto e molte volte i lavori lontano da casa, all’inizio hanno bisogno di un po’ di tempo prima di andare a regime.

    Lo diciamo perché ci ha molto colpito questo fatto che tu, alle 17 del 1° giorno di lavoro, non avendo avuto ancora indicazioni per dove andare a dormire o dove fosse il cantiere l’indomani, invece che insistere, hai preso un passaggio per l’aereoporto e sei tornato in Italia. 😱 Ripensandoci adesso, a mente fredda, confermi la tua decisione oppure immagini che avresti potuto fare qualcosa di diverso?

    Dovunque tu lo trovi, secondo noi il tuo primo obiettivo dovrebbe essere quello di trovare un lavoro che ti insegni un mestiere, che dopo 2 o 3 anni che lo fai in modo continuativo, ti permetta metterti in proprio, ad es. il falegname, l’elettricista, l’idraulico, il barbiere, il meccanico, il tapparellista, l’installatore, il giardiniere, il restauratore di mobili, … Ci sono così tanti mestieri che non siano il pasticciere e il pizzaiolo! 😉 Non ce n’è almeno uno che in parte ti potrebbe interessare e potrebbe diventare il lavoro della tua vita?

    Che ne pensi? C’è la fai a volgere il tuo spirito in positivo, invece che rimanere depresso e oppresso?
    Torna presto, un abbraccio


    #36709
    FURIOSO
    Partecipante

    In parte sono d’accordo con voi io ho sempre avuto l’atteggiamento o tutto o niente, e non credo voi fareste diversamente, provate voi a vivere in Germania o in Austria, non mi pare che fare il lavapiatti è un bel lavoro, ne tantomeno vivere con tante persone in una casa con un bagno, certo non avendo un mestiere ne la conoscenza delle lingue e normale che io mi trovo male, lo stesso vale se venissi a Milano, io mi sono messo benissimo in testa in base a tutti le mie esperienze che se io dovessi ritornare all’estero a fare il lavapiatti ci starei massimo 3 mesi se tutto va bene, in ogni caso non sono mai stato interessato a rimanere nello stesso posto di lavoro per 2-3 anni, anche perché all’estero non parlando una parola puoi lavorare solo in gastronomia, voi avete l’idea di quanto costa la vita all’estero? Io credo di no, anche se mettessi piedi a Milano se devo pagare casa, cibo utenze ecc e guadagno 1000 euro al mese non potrei campare… Ci sono momenti in cui io sono molto nervoso e disperato, ma poi ritorno indietro, perché non intendo più ritornare all’estero a fare quella vita di merda… Io nel bene o nel male continuerò a proseguire il mio obbiettivo, no i lavori manuali sinceramente non mi piacciono…. Sono pesanti e spesso poco pagati e anche brutti… So molto bene quanto voi che non essendo specializzato sono facile da sostituire e da pagare al minimo… Non sono stupito, ma per me rimane sempre lo stesso concerto o ” tutto o niente”… Siete liberi di non essere d’accordo con me, ma nulla mi impedirà ugualmente di distogliermi dal mio obiettivo! Ma so pure che finché non arriva quel giorno io non cambierò mai spirito perché sarò sempre insoddisfatto…. L’unica cosa positiva è che in massimo 5 mesi avrò raggiunto il mio obiettivo è farò di tutto per realizzarlo, ma non sono convinto di partire ne in Italia ne tantomeno all’estero!

    • Questa risposta è stata modificata 2 mesi, 2 settimane fa da FURIOSO.
    #36711
    Volontario
    Moderatore

    Caro Furioso,
    il punto non è se noi siamo d’accordo oppure no. Quello che noi cerchiamo sempre di fare è di metterti davanti alla realtà, di modo che TU possa agire al meglio, nelle condizioni in cui ti trovi.

    Tu dici che non ti piacciono i lavori manuali avendo provato a fare il lavapiatti che non ti è piaciuto. Ti capiamo molto bene, a chi piacerebbe? Ma i lavori manuali sono gli unici che una persona che non ha né qualifiche, né esperienza, può sperare di fare.
    Come ne usciamo da questo problema?Distinguendo tra un lavoro manuale e un altro, scegliendone uno che ti possa garantire una “carriera”.

    È evidente che il lavapiatti è un lavoro che non ha futuro, non è che dopo un anno che lavi i piatti ti propongono di fare il cameriere o il cuoco. Resti sempre lavapiatti.

    Se invece, come noi abbiamo immaginato, tu cominciassi a fare il ragazzo di bottega di un falegname o di un giardiniere, pur lavorando manualmente, avresti la possibilità di acquisire il mestiere. E dopo un giusto tempo, potresti pensare concretamente di metterti in proprio, che è il tuo vero obiettivo. (Non capiamo quale sia questo obiettivo che impiegherai 5 mesi e realizzare 🤔 ce lo vuoi raccontare?)

    Caro Furioso noi lo sappiamo che difficilmente riuscirai a interiorizzare il bagno di realtà che ti proponiamo. Purtroppo tu hai accumulato molto dolore, ti senti in forte credito verso la vita e non hai più pazienza. Ti sei sentito umiliato abbastanza e adesso che si tratta di lavorare, qualsiasi cosa non perfetta, ti fa sentire umiliato in modo insopportabile e ti fa prendere la via della fuga.

    Coraggio, se tu riuscissi a vedere il meccanismo di cui sei prigioniero, certamente riusciresti a spezzare l’incantesimo malefico di cui sei vittima. Purtroppo nessuno sceglie le condizioni della sua vita, ci vengono date, però abbiamo la possibilità di agire ogni giorno, con l’obiettivo di riscattare un destino avverso.

    Ci penserai? Un abbraccio


Stai visualizzando 15 post - dal 736 a 750 (di 760 totali)
  • Devi essere connesso per rispondere a questo topic.
Scrivici su WhatsApp
Scan the code
Ciao!
Ti ricordiamo che il servizio è attivo il martedì e il giovedì dalle ore 14:00 alle 17:00.
Come possiamo aiutarti?