• Questo topic ha 8 risposte, 4 partecipanti ed è stato aggiornato l'ultima volta 11 anni, 8 mesi fa da Volontario.
Stai visualizzando 9 post - dal 1 a 9 (di 9 totali)
  • Autore
    Post
  • #4736
    I want just smile
    Partecipante

      Ciao,sono una ragazza di 17 anni,che mentre scrive ha il cuore che sembra impazzito.
      è da qualche giorno che ho scoperto questo forum,ma ho continuato a rimandare,a dire”scriverò domani” poichè già a fare una cosa come questa mi vergogno.
      Devo fare il quarto anno di liceo e gioco a pallavolo. :-)
      Sono una ragazza molto timida che si fa complessi per tutto, e a causa di questo ho perso molte occasioni(come crearmi nuovi amici o trovare un fidanzato).Quando esco con le mie amiche(ebbene si,sono tutte femmine, perchè se sono ragazzi non riesco a parlare) se c’è gente nuova sto zitta,a meno che non venga interpellata,e anche li do risposte striminzite.è da un pò di tempo,tra l’altro,che mi è venuta paura dei ladri e di essere violentata(non l’ho mai detto a nessuno). :blush:
      Come ho già detto gioco a pallavolo e quindi faccio parte di una squadra,anche se è successo che,ad esempio nei post di fb io sia stat dimenticata.Sono figlia unica e i miei genitori pur non essendo sposati vivono in sieme, anche se sò che mio padre tradisce mia madre.Il fatto è che,quando ci penso mi odio per questo, io non c’è l’ho con mio padre per questo,perchè vedo che mia madre(non che lo sappia) non fa niente per evitare ciò. :dry:
      Fina dalle elementari ho avuto una migliore amica che ormai già da un anno è diventata un’estranea; questo perchè quando mi arrabbio sto zitta,non parlo x un pò(ho preso da mia madre)e lei si è stancata di questo.Così ha chiuso,nonostante tutti i miei tentativi di riconcigliazione.Quello è stato davvero un periodo buio: lei che se n’è andata,la convinzione di non essere giusta,il rapporto tra i miei genitori che non era dei migliri e la pallavolo che andava male…cosi ho iniziato a tagliarmi. :blush: Se rileggo quello che ho appena scritto capisco di essere stata stupida.Il problema è che quando sono giù,parecchio giù lo faccio ancora.Ora tutto questo però,è passato in secondo piano poichè qualche giorno fa ho scoperto perchè un’amica quattro anni fa è diventata anoressica(ora non lo è più).è diventata anoressica per non pensare,per non pensare al fatto che è stata violentata dal nonno di un(ex) amica.Sono romasta basita e mi sento inutile.Anche se oramai sono passati anni non si può fare più niente contro quell’essere?!?!devo fare qualcosa,non posso pensare che lui sia lì a vivere bello tranquillo e felice con la sua famiglia!!
      Scusate ho scritto tantissimo e,tranne l’ultima, non saranno cose importantissime,ma avevo bisogno di parlarne con qualcuno.

      #16553
      Volontario
      Moderatore

        Ciao smile :)

        Innanzitutto benvenuta nel forum 😆

        Come va a scuola? Ti piace il liceo? Riesci a legare con qualche conpagno nonostante la timidezza?

        È bello che tu abbia un hobby sano come la pallavolo: lo sport fa bene a qualsiasi età! Non ti preoccupare se magari a volte ti sembra che qualcuna delle tue compagne di squadra ti metta da parte: sicuramente sarete in tante ed è abbastanza naturale che ci siano alcune ragazze con cui ti trovi piu a genio rispetto ad altre. È normale non avere lo stesso feeling proprio con tutte!

        Quanto alla tua situazione familiare, credo di capire il tuo disagio riguardo al rapporto tra i tuoi… E tu con loro che rapporto hai? Riesci a confidarti e a parlare con loro? In particolare, riguardo alla questione dei tagli quando sei parecchio giu, hai pensato ad accennargli qualcosa in proposito? Parlarne con qualcuno, specie con un adulto fidato, potrebbe aiutarti a trovare una soluzione :)
        Riguardo alla tua amica che soffre di anoressia per una violenza subìta, certamente è una cosa grave! Lei ne ha parlato con i suoi o con qualche adulto? Non sono un’esperta di legge ma credo che si possa comunque intervenire contro il “nonno” in questione anche se è passato del tempo!

        Coraggio e tanti sorrisi :cheer:


        #16555
        I want just smile
        Partecipante

          grazie :-)
          A scuola vado discretamente,non sono un genio,ma viaggio dai 6 agli 8 e questo è stato il primo anno in cui non sono stata rimandata di matematica :-)
          Ora che ci sono diciamo che mi ci trovo bene,anche se non è stata del tutto una mia idea iscivermi a questo liceo,poichè avrei preferito fare,ad esempio,l’alberghiero,ma siccome sono molto influenzabile alla fine sono finita qui.
          In classe ho qualche amica,ma non tante poichè loro sono interessate solo alla moda,cosa che a me non interessa per niente ; infatti all’intervallo vengono sempre due amiche delle medie a trovarmi.
          Io con i miei genitori parlo,secondo me non tanto, ma quando racconto alle amiche di cosa ho parlato con loro rimangono molto stupite, poichè a loro non viene neanche in mente di parlare con i genitori di certe cose.Parlo più facilmente con mio padre esssendo più legata a lui.Questo perchè ci sono dei giorni in cui mia madre sta zitta tutto il giorno,è apatica, e se le si chiede il perchè lei non risponde, cosi noi non sappiamo mai se ce l’ha con qualcuno o se sta male(ha avuto molti problemi di salute).
          Parlargli dei tagli..non credo di riuscirci e di volerlo,cioè,se mia figlia arivasse a dirmi che si talgia ci starei malissimo, mi interrogherei su tutto il mio percorso di genitore trovandomi tutte le colpe possibili e convincendomi di essere pessima. Non voglio che loro si possano sentire così,perchè non è assolutamente colpa loro e dopo mi sentirei ancora peggio sapendo di averli fatti stare male.
          La mia amica ne ha parlato solo con me e col suo migliore amico..ho provato a convincerla a parlarne con qualcuno per poter fare qualcosa,ma non vuole!
          Così avevo pensato di scoprire il nome del nonno e fare qualcosa…il problema è ke se l’ha fatto solo con lei capirebbe che centra lei, e chissà che lui non si inventi qualcosa..mi viene la nausea tutte le volte che ci penso!
          Grazie per avermi ascoltata :-)

          #16558
          Volontario
          Moderatore

            Ciao smile,
            mi fa piacere leggerti più serena in questo ultimo post.

            Se posso permettermi, è vero che la moda può non interessare, ma se può essere d’aiuto per integrarti meglio nella tua classe, non credi di poter fare uno sforzo? Non sarà poi così male e magari così facendo, potresti poi interessare le tue compagne ai tuoi di interessi. Nei rapporti interpersonali io credo che il confronto e lo scambio siano essenziali.

            Per quanto riguarda il problema della tua amica è davvero difficile aiutarla se lei non vuole; più che scoprire di chi si tratta, potresti provare a farle capire che se lei riuscisse a parlarne ad un adulto oltre ad essere utile per se stessa, potrebbe essere utile ad impedire che la stessa cosa capiti anche ad altre ragazze. Potresti suggerirle di parlarne con uno psicologo presso un consultorio per riuscire a superare il ricordo di quel brutto episodio.

            Ti auguro di riuscire nel tuo intento e ti abbraccio!

            Tanti sorrisi :-)


            #16561
            Volontario
            Moderatore

              Carissima,
              vorrei focalizzarmi su alcuni argomenti e tentare di aiutarti un po’

              . i tuoi non sono sposati e tuo padre ha delle “scappatelle” : il fatto che non siano sposati per te non fa alcuna differenza, sposati o non sposati sono e restano i tuoi genitori a tutti gli effetti; circa invece le “scappatelle” di tuo padre, se lo sai puoi accennare a tuo padre che non ti fanno sicuramente piacere, altrimenti lascia perdere, ma non accusare tua madre di non fare nulla per evitarle. Che ne sai? Magari anche lei lo sa e ha già cercato di fare qualcosa inutilmente, oppure ha deciso di non agire perché ritiene sia, per il momento, “il meglio” per la famiglia.
              Poi dici che ha avuto molti problemi di salute, quindi…..
              Non so se tuo padre è così, ma ci sono uomini che se non si sentono coccolati come quando hanno conosciuto la loro compagna, si sentono autorizzati a mettersi con chi li adula e li fa sentire al centro dell’attenzione.
              E’ umano, ma una persona responsabile non deve dare ascolto a queste tentazioni.
              Comunque non devono diventare tuoi problemi. D’accordo?

              . la tua amica violentata da un nonno di un’amica. Hai ragione, non deve restare in circolazione una persona così. Inoltre, uomini di questo tipo non si limitano a una sola violenza, che sarebbe già gravissima, ma sono dei viziosi che alla prima occasione lo rifanno, rovinando delle giovani vite.
              La tua amica guarita dall’anoressia è stata evidentemente capita e curata nel modo giusto e, quindi, non ha nessuna voglia di denunciarlo per evitare di soffrire di nuovo riaprendo un capitolo per lei chiuso, almeno spero.
              Tu però, se te la senti, puoi fare qualcosa. Gli anni trascorsi non contano. Potresti rivolgerti alla Polizia, settore violenza sulle donne e dire tutto quello che sai. Se vieni a sapere il nome della persona, meglio, altrimenti saranno loro che con indagini appropriate cercheranno di indeividuare la persona e tendergli qualche tranello.
              Non preoccuparti per te o per la tua amica. E’ questo un settore nel quale la polizia e i Pubblici Ministeri lavorano in modo molto attento e delicato.
              Così il “nonno” potrebbe avere quello che si merita, ma, soprattutto, tu hai fatto tutto quello che potevi fare di cui sono certe che, comunque vadano le cose, sarai orgogliosa per tutta la vita.
              Vedi, questo è un settore in cui il silenzio, l’omertà e le paure rendono questi individui più spavaldi e convinti che non saranno scoperti.
              Beh! è una battaglia che dobbiamo combattere tutti insieme e non è da lasciare solo alle ragazze violentate.

              Sei una cara ragazza molto sensibile, con poche ma buone amicizie.
              Non devi trasformarti ma solo migliorare un po’ per essere più sciolta e naturale.

              Auguri e Sorrisi.
              :( :( :-)


              #16571
              I want just smile
              Partecipante
                Quote:
                Se posso permettermi, è vero che la moda può non interessare, ma se può essere d’aiuto per integrarti meglio nella tua classe, non credi di poter fare uno sforzo? Non sarà poi così male e magari così facendo, potresti poi interessare le tue compagne ai tuoi di interessi. Nei rapporti interpersonali io credo che il confronto e lo scambio siano essenziali.

                Penso che tu abbia davvero ragione e quinidi ci riproverò,grazie :-)

                Io non ho problemi riguardo al fatto che i miei non sono sposati,ed è prorpio questo che intendevo

                Quote:
                ci sono uomini che se non si sentono coccolati come quando hanno conosciuto la loro compagna

                quando dicevo che mia madre non fa niente.Quando una volta ho affrontato l’argomento con mio padre lui mi ha detto proprio questo,che dagli atteggiamenti di lei,gli sembra proprio che di lui non le interessi più niente ed è per questo che ha tovato un’ altra donna che lo apprezzasse e lo rendesse felice, e da una parte penso:è giusto impedirgli di sentirsi apprezzato? sono davvero combattuta, perchè mi dispiace per tutti.

                Quote:
                La tua amica guarita dall’anoressia è stata evidentemente capita e curata nel modo giusto e, quindi, non ha nessuna voglia di denunciarlo per evitare di soffrire di nuovo riaprendo un capitolo per lei chiuso, almeno spero.

                hai centrato in pieno,è la stessa cosa che mi ha detto lei quando ho cercato di convincerla a denunciarlo.Dici che posso fare qualcosa anche se lei non abita nella mia stessa regione?

                Quote:
                Sei una cara ragazza molto sensibile, con poche ma buone amicizie.
                Non devi trasformarti ma solo migliorare un po’ per essere più sciolta e naturale.

                .Mi sono venute le lacrime agli occhi, e a parte un grazie non mi viene niente di più da dire..solo che per quanto mi riguarda posso affermare che mi avete aiutata tanto! grazie,grazie davvero a tutti voi per aver scelto di aiutarci e stare ad ascoltarci,ascoltarci davvero!

                #16584
                Volontario
                Moderatore

                  Carissima,

                  siamo noi che ti ringraziamo per le bellissime parole che hai avuto per noi. Ci fanno sentire davvero utili e migliorano la nostra motivazione.

                  Circa il dubbio sulle diverse Regioni, non ha ragione di esserci perché tutta l’Italia è collegata, in particolare su questi argomenti. Quindi, coraggio racconta tutto quello che sai.

                  Circa la tua famiglia,tua mamma si sente apprezzata da tuo padre come 18 anni fa? Io avrei qualche dubbio. Quando uno ha una famiglia, deve collaborare per rendere leggero il compito dell’altro e migliorare in questo modo anche il rapporto fra loro due.
                  Mi hai poi detto che tua madre ha o ha avuto problemi seri di salute. Tuo padre le è stato vicino? l’ha fatta sentire al centro dell’attenzione?
                  Essere una coppia significa anche , soprattutto, questo.
                  Quindi se riparli dell’argomento con tuo padre fargli capire che non condividi né il suo comportamento né la sua spiegazione.
                  Sempre se te la senti di farlo e se tra voi c’è un rapporto bello e costruttivo.
                  Un uomo che ha una famiglia deve valutare il male che può fare e non solo pensare a se stesso.

                  Cara Hey, cosa pensi del tuo “farti del male? E’ assurdi vero? Sforzati di razionalizzare il tuo istinto distruttivo e trasformalo in una bella risata, se ci riesci.

                  Ciao cara, un abbraccio e tanti Sorrisi.
                  :-) :-) :-)


                  #16798
                  I want just smile
                  Partecipante

                    purtroppo so davvero poco,e siccome l’ho già fatto mi dispiacetornare sull’argomento con la mia amica,che non vuole dirmi il nome..
                    Ne mia madre ne mio padre si sentono apprezzati come 18 anni fa..quando mia madre ha avuo problemi mio padre è stato molto presente per lei,lui fa un lavoro notturno,e nonostante questo andava da lei (anche se lontana) tutti i giorni,rinunciando moltissime volte a dormire.Ha fatto molti sacrifici per lei.
                    Ed il mio farmi male..boh..adesso mi sembra si una cosa assurda,ma quando sono in uno di quei periodi molto no,quando penso di essere inutile,sbagliata,mi ritrovo a farlo..ma proverò ad evitarlo..

                    #16812
                    Volontario
                    Moderatore

                      Ciao smile B)

                      Per quanto riguarda la denuncia, visto che comunque tu sai che il colpevole è un nonno di un’ex amica, vuol dire che qualche informazione ce l hai. In ogni caso, se te la sentissi potresti provare a andare alla polizia a dire quello che sai, poco o tanto che sia. Magari anche quello che sembra poco puo in realtà risultare utile alle forze dell ordine, che cmq hanno molte risorse e riescono spesso con pochi dettagli a ricostruire i fatti. Quindi se ce la fai, vai pure, forza :-)

                      La scuola sta per iniziare. Sei contenta di riprendere? Hai buoni propositi per quest anno? Chissà, magari anche con quelle comoagne che parlano solo di moda potrà migliorare la situazione.

                      Riguardo ai tagli, mi raccomando. Lo sai anche tu che non servono a nulla e, anzi, peggiorano la situazione. Speriamo di no, ma se ti sentissi male come nei periodo bui che hai avuto, cerca di resistere e di parlare e sfogarti con qualcuno (amici, ma anche adulti fidati) invece di infierire su te stessa! Vedrai che andrà meglio!

                      Coraggio e sorrisi :cheer:


                    Stai visualizzando 9 post - dal 1 a 9 (di 9 totali)
                    • Devi essere connesso per rispondere a questo topic.
                    Scrivici su WhatsApp
                    Scan the code
                    Ciao!
                    Ti ricordiamo che il servizio è attivo il martedì e il giovedì dalle ore 14:00 alle 17:00.
                    Come possiamo aiutarti?