Ho paura di rifare sesso, dopo essere stata male

  • Questo topic ha 7 risposte, 3 partecipanti ed è stato aggiornato l'ultima volta 3 anni fa da Volontario.
Stai visualizzando 8 post - dal 1 a 8 (di 8 totali)
  • Autore
    Post
  • #4543
    Hemy
    Partecipante

    Buonasera,
    Mi sono rivolta al mio dottore di base per una cistite, che purtroppo compare dopo i rapporti. Questo succede da poco tempo. Premetto che ho SOLO RAPPORTI PROTETTI. Sotto consiglio medico sono dovuta ricorrere ad una cura antibiotica dopo le analisi. Sono fortemente scossa e ansiosa. Non voglio più fare sesso, perché non voglio stare male. Sono spaventata e terrorizzata. In più soffro di un disturbo d’ansia. Non so cosa fare.

    #34767
    Volontario
    Moderatore

    Cara Hemi
    Ci dispiace sentire di queste tue vicissitudini che stanno segnando negativamente un’esperienza coinvolgente e bella come il sesso, legandola a un problema di salute molto fastidioso e quindi ti stanno mettendo in crisi su una delle questioni più intime cruciali per un essere umano.

    A parte le cure di antibiotici che fai bene a farti prescrivere dal dottore, ci sono ormai molte informazioni che permettono di allargare un pochino l’orizzonte soprattutto per capire come mai ci si ammala di una cosa. Alcune teorie, certamente molto controverse, legano i problemi di salute a stati personali ed esperienze interiori.
    Può essere che durante i rapporti (o nella tua relazione) tu abbia vissuto dei momenti sgradevoli o un’esperienza di ripugnanza? Oppure che tu possa sentirti Non a tuo agio durante il rapporto? Che tu viva comunque delle emozioni molto forte e non positive legate alla tua relazione?
    Se volessi provare ad approfondire questi temi ti mettiamo un link http://www.attivazionibiologiche.info/dizionario/cistite.html

    Perché il fatto che tu pensi di smettere di avere rapporti pur di evitare la cistite, sembrerebbe indicare che non ti sono risultati poi così graditi….
    Facci sapere che ne pensi di queste nostre considerazioni e se magari pensi ti possano essere utili a chiarire un attimo che diavolo succede proprio sul più bello ;)

    Torna a trovarci, noi ti aspettiamo.


    #34779
    Hemy
    Partecipante

    Ciao,
    In passato le mie relazioni non sono state semplici,e la relazione personale con il sesso non é stata positiva. Sono timida, certo, non ho un rapporto positivo con il mio corpo. Mi rendo conto che la vagina non é rilassata durante il rapporto, perché all’inizio del rapporto ho un po’ di dolore. Anche se il desiderio ce, ho mola paura di stare male.

    #34788
    Volontario
    Moderatore

    ciao Hemy!
    Sei in vacanza ? come va?

    Hai iniziato a raccontarci delle cose molto intime e profonde, e ti ringraziamo della fiducia che continui a darci!

    Hai toccato degli argomenti molto importanti come le tue storie d’amore,la relazione con il tuo corpo, ed il tuo rapporto con il sesso.
    Hai voglia di provare ad ascoltare il tuo cuore e di raccontarci, se sei d’accordo, come sono state le tue storie d’amore, quali sono i tuoi desideri per il futuro,e se vuoi , ci potrai’ anche spiegare un pochino qual’e’ il rapporto con il tuo corpo in un modo piu’ esplicito.

    a presto!
    un abbraccio e tanti sorrisi


    #34792
    Hemy
    Partecipante

    Ciao,
    No, non sono in vacanza, sono a casa. Ho avuto un altra storia d’amore importante, prima di questa, durata 3 anni, dove ho perso la mia verginità. Il fatto che non fossi in armonia con il mio corpo non mi ha mai aiutato nei rapporti intimi, e nella mia storia passata questo mi veniva fatto pesare molte volte. Capitava che non avessi voglia di avere rapporti, nonostante ciò lo facevamo lo stesso. Dopo la rottura sono scesa in una profonda depressione, per i due anni successivi non sono uscita di casa, ho incominciato ad avere problemi di salute e mi hanno diagnosticato un Disturbo D’ansia Generalizzato. Dopo circa 7 anni, ho incominciato una storia con il mio attuale ragazzo, mi ama e mi apprezza per come sono, è questo mi ha aiutata a voler avere più intimità con lui. Ma su due rapporti due cistiti. Il che mi ha fatto chiudere in me, solo pensare al sesso mi fa venire una forte ansia, e la cosa mi fa stare male perché non vorrei aver paura di farlo, ma non ce la faccio. Sono spaventata e demoralizzata.

    #34794
    Volontario
    Moderatore

    Vedi Hemy
    Noi non siamo solo il nostro corpo, ma il nostro corpo ci rivela i nostri malesseri psicologici ed emotivi.
    Hai mai sentito nominare la psicosomatica?
    La psicosomatica è una branca della medicina e della psicologia clinica, volta a ricercare la connessione tra un disturbo somatico (anche generico) e la sua eziologia (cioè la sua origine, il motivo per cui ci si ammala) sempre di natura psicologica.
    Le tue esperienze ripetute mai davvero rilassate, sono alla radice di tutto. Il tuo problema in camera da letto, la tua mancanza di agio, da cosa dipende? Tu desideri davvero questi rapporti o ti ci presti perché “si fa così”? Ci sono dei medici sessuologi che si occupano proprio di questo tipo di problemi. Insomma, dal punto di vista medico puoi agire sia sul lato psicologico che su quello proprio organico. Saresti disposta a muoverti per chiedere al tuo medico di base di prescriverti una visita specialistica?
    Pensaci seriamente perché è un peccato avere un imprinting così poco piacevole che potrebbe trascinarsi inutilmente!
    Facci sapere ;)


    #34804
    Hemy
    Partecipante

    Si, avevo pensato potesse anche riguardare la sfera psicosomatica. Ma non capisco perché si presente ora il problema, e non prima. Sono confusa. Ho molta ansia. Io soffro d’ansia di mio, quindi è come buttare benzina sul fuoco.

    #34805
    Volontario
    Moderatore

    Proprio così, tu sei ansiosa e ti viene questo fenomeno in relazione al rapporto.
    Direi che la correlazione psicosomatica è piuttosto evidente nel tuo caso.
    Tu hai bisogno di informazioni. Vai in biblioteca o in libreria a cercare qualche libro psicologico divulgativo che affronti questi temi e scorrilo un attimo e magari compralo! È un errore pensare che il corpo sia staccato dai nostri sentimenti e dalle nostre emozioni ormai anche la medicina sta arrivando a capire che l’uomo non è come una macchina fatto di piccoli pezzi curabili e sostituibili Ma è un insieme di corpo, mente razionale conscia e inconscio e sensazioni/emozioni. Tutto concorre al nostro benessere o al nostro malessere.
    Tu non sai perché ti ammali, ma sai che sei in ansia. Questa ansia è la causa o una concausa della tua cistite.
    Questo è un articolo che abbiamo trovato su Google che ti può interessare
    https://m.alessandragraziottin.it/it/articoli.php/Cistite-dopo-i-rapporti-un-disturbo-curabile?EW_FATHER=16485&ART_TYPE=VODOM
    Non rimanere lì chiusa in casa con le tue ansie a pensare e ad agitarti ulteriormente. Prendi e esci, prima di tutto dalla tua testa, dai tuoi pensieri! Come minimo vai su Google ad informarti per allargare i tuoi orizzonti e leggi qualche articolo, vai in libreria, vai in biblioteca, leggi un libro e prendi un appuntamento col tuo medico di base dopo che ti sei fatta un minimo le tue idee e vai a chiedere quello che vuoi ottenere: la visita dallo specialista ginecologo sessuologo oppure un consulto da uno psicologo. Se hai confidenza in casa, parlane con la mamma o con la zia, intendiamo qualche donna matura che possa aver avuto esperienze di cistite, capirti e consigliarti magari un buon ginecologo vicino a casa.
    La tua ansia va capita, accolta e curata. Oggi ti viene la cistite ma se le cose non vengono risolte tendono a peggiorare. Come ti abbiamo già detto non dormirci sopra. Adesso siamo in agosto e difficilmente si possono prendere iniziative. Però intanto si può leggere e farsi un’idea e poi a settembre arriverai pronta a muoverti.
    Ti sembra ragionevole il nostro Timing?
    Attivati per informarti e poi agisci! :)
    Un bel sorriso!


Stai visualizzando 8 post - dal 1 a 8 (di 8 totali)
  • Devi essere connesso per rispondere a questo topic.
Scrivici su WhatsApp
Scan the code
Ciao!
Ti ricordiamo che il servizio è attivo il martedì e il giovedì dalle ore 14:00 alle 17:00.
Come possiamo aiutarti?