• Questo topic ha 5 risposte, 4 partecipanti ed è stato aggiornato l'ultima volta 12 anni fa da Volontario.
Stai visualizzando 6 post - dal 1 a 6 (di 6 totali)
  • Autore
    Post
  • #4279
    Chelsea-
    Partecipante

      Ogni sabato sera, circa, c’è sempre un compleanno. Si mangia, si parla.. e si beve. Sì, si beve. Io che non reggo l’alcol e che ho la gastrite, non dovrei neanche farlo. Sabato 9, c’era un compleanno di un mio amico… In pizzeria non ho mangiato niente perchè “Volevo spendere i soldi in alcolici” (sono una stupida, ma sotto c’è un motivo). Non ricordo che è successo, ho scoperto di aver baciato un mio amico che piace ad una mia compagna molto, ma molto cara. Per ora so solo questo, chissà se verranno fuori altre cose assurde.
      Il motivo per cui lo faccio è… per una persona. Il 14 maggio ho compiuto gli anni, e allora come regalo questo qui voleva venirmi a trovare. Fra noi sotto sotto c’era già qualcosa. Venne qui sabato 19 maggio, alle 20:00. Io non potevo andare da lui, perchè avevo una cena… Lui era venuto con il suo migliore amico per fortuna… Non avevano neanche un posto per passare la notte. Quando arrivai a casa, gli dissi che ci saremo visti il più presto possibile, infatti, mi feci dire dov’erano e andai da loro, con una coperta. In poche parole sono scappata di casa, di notte, buio pesto, da sola. Ci conoscemmo e tutto… e poi, poi i fuochi d’artificio dentro di me… Sì insomma, c’eravamo baciati sotto le stelle… Proprio come ce lo immaginavamo. All’una di notte scappai. Appena avevo sentito la campana corsi via… Proprio come cenerentola, solo un’ora più tardi. Corsi via, fra le strade buie, ero come… disorientata. Quando arrivai a casa dormivano ancora tutti, per fortuna. Il giorno dopo mi svegliai alle 5 di mattina e riandai da loro. Avevamo fatto colazione tutti insieme, avevamo suonato, cantato… Era tutto perfetto. Alle 16:30 doveva andarsene via… Ma pensa un po’, rimase qui fino al giorno dopo (lui ha 17 anni). Fu stato denunciato di scomparsa. La mattina dopo io non potevo uscire, giustamente… Siccome il giorno prima c’era stato il terremoto, le scuole erano chiuse. Mi alzai sempre alle 5 e scappai di casa, un’altra volta, anche per vederlo solo mezz’ora. Pioveva, io avevo male ai piedi, e avevo le mestruazioni, non riuscivo neanche a stare in piedi… Ma non m’importava. Lo vidi solo mezz’ora, neanche… Mi feci tre quarti d’ora di strada a PIEDI. Mi avevano chiamata un casino di volte perchè non sapevano dov’ero, a lui pure. Dovevo tornare a casa, “arrivederci” mi disse… Che più un arrivederci era un addio. Ora non ci vediamo più, non ci sentiamo più…
      Vorrei solo poterlo avere fra le mie braccia, un’altra volta, solo una.

      #16026
      Volontario
      Moderatore

        Ciao Chelsea, sembri davvero tanto triste e confusa in questo momento :( Ma come mai non vi siete più sentiti? Lui dove abita di così lontano? Con i tuoi com’è finita? Gli hai raccontato cos’è successo?
        Perchè questo bisogno di fare tutto di nascosto, non credi che i tuoi ti avrebbero dato il permesso o ti avrebbero aiutata, se gliel’avessi detto?

        Forza chelsea stai su! E non rifugiarti nell’alcool, a che ti è servito??
        tanti sorrisi!! :-)


        #16027
        Chelsea-
        Partecipante

          Lui abita a Pordenone, io a Legnago… E’ un po’ distante. I miei mi hanno detto tante di quelle parole… E ovviamente mi hanno messa in castigo. I suoi non lo fanno più uscire, gli avevano sequestrato tutto e poi ridato il cellulare. Nella prima settimana eravamo molto attaccati, poi ha cominciato a sparire lentamente… Dice che se resta con me si rovina la vita, ma che mi ama ancora. Vuole pensare a se stesso.
          L’alcol, beh, l’alcol mi fa star bene per quelle ore dove non mi ricordo niente, perchè è questo che voglio: non ricordarmi niente. Ma poi capisco che sono anche queste le cose che mi fanno crescere…

          #16032
          Volontario
          Moderatore

            Cara Chelsea, hai ragione, sono le cose che fanno crescere. L’alcool invece ti danneggia e ti mette in una situazione di rischio, qualsiasi cosa tu voglia fare, se è giusta, la puoi fare, trovando il coraggio necessario da sobria. Cosa ne pensi?
            Ciao , sorrisi :-) :-)


            #16033
            Chelsea-
            Partecipante

              Io sono una persona debole, non riesco ad affrontare le cose, gli ostacoli, i miei errori, non ci riesco. Quando sono sul punto di andare avanti guardo indietro e metto la testa bassa, sono una codarda. L’alcol mi fa come… Venire fuori da questa situazione, ma quando passa tutto, ecco che i problemi mi ritornano addosso. Penso di essere diventata una dipendente dell’alcol ormai. Non so se riuscirò a venirne fuori, poi già alla mia età, bruttissimo segno. Fa male.. sì, tutto fa male in questo mondo ormai. (Ora siamo sull’argomento dipendenze?)

              #16038
              Volontario
              Moderatore

                Cara Chelsea,
                non dire così…intanto hai avuto il coraggio di scrivere a noi, di raccontarci il tuo malessere e di chiedere aiuto. E’ già moltissimo, credimi!Sei stata molto brava :) L’alcol ti illude soltanto per qualche ora, poi, come dici tu, i problemi vengono fuori e sono ancora più grandi! Perché sprecare tempo e soldi così allora? So che è triste aver trovato una persona che ti ama e averla lontana…purtroppo sono cose che succedono ma tu reagisci, vai a testa alta e affronta la vita, non ti nascondere dietro la paura. Dentro di te c’è molto più forza di quello che credi :)
                Ti abbraccio!


              Stai visualizzando 6 post - dal 1 a 6 (di 6 totali)
              • Devi essere connesso per rispondere a questo topic.
              Scrivici su WhatsApp
              Scan the code
              Ciao!
              Ti ricordiamo che il servizio è attivo il martedì e il giovedì dalle ore 14:00 alle 17:00.
              Come possiamo aiutarti?