• Questo topic ha 7 risposte, 6 partecipanti ed è stato aggiornato l'ultima volta 14 anni fa da morpheus.
Stai visualizzando 8 post - dal 1 a 8 (di 8 totali)
  • Autore
    Post
  • #5920
    Metalmino
    Partecipante

      Ho bisogno di sforgarmi.
      Ho bisogno di parlarne.
      Ho bisogno di dirlo a qualcuno e ho deciso di parlarne qui, come sempre e vi avverto che non risparmierò parole.
      Io ODIO i miei genitori. Mi hanno rovinato la vita per i loro bisticci e non vedo l ora di andarmene via da questo inferno.
      Sin da quando sono nato la mia vita l’ho vissuta sempre nell’inferno, tra problemi di salute e loro due che SEMPRE E CONTINUAMENTE litigavano (anche con le mani ovviamente). Quando avevo 6 anni si sono separati e le cose non sono migliorate, anzi. L’unica differenza era che invece di parlare direttamente l’un l’altro parlavano attraverso di me, costringendomi praticamente ad ODIARE l’altro genitore. E sono andato avanti così, sino all’età di 13 anni (tralasciamo sempre i gravi problemi di salute che ebbi eh…).
      Dall’età di 13 anni per colpa di mia madre, in quanto la mia nonna paterna parlò male di lei, non vidi mio padre per 3 anni. 3 anni senza vederlo e sentirlo finchè non si presentò alla mia scuola (proprio un giorno in cui sarei dovuto essere assente… quando dici il destino…) e da lì ricominciò tutto, peggio di prima. Mia madre che a casa gridava ISTERICAMENTE (meglio non descrivervela) su di me parlando male di mio padre. Idem per mio con la differenza che lui è sempre stato calmo e tranquillo, faceva solamente il lavaggio del cervello.
      Ero arrivato addirittura ad aver paura a fare quel tragitto in automobile con mio padre da casa mia a casa sua perchè eravamo soli e me ne diceva di cotte e di crude. Per non parlare poi del ritorno a casa quando attaccava mia madre con i suoi isterismi. E poi il mio problema di salute… che poi problema non è… sono celiaco…
      Mio padre che, per esempio, una volta mi costrinse ad andare ad un ristorante normale per la cresima di mio cugino… e ho dovuto mangiare robe preparate di casa… fatte da mia madre tenendola all’oscuro di tutto… Ho mangiato diverso davanti a tutti (conosciuti e sconosciuti)… una vera umiliazione, ma questo è solo uno dei tanti esempi. Ma no, per mio padre era tutto per rendermi più forte.
      Per non parlare poi del ritorno a casa quando attaccava mia madre con i suoi isterismi.
      Ho iniziato ad accusare il colpo… Non so se ero io o era colpa di tutto questo stress o perchè sono solo un coglione io…
      Iniziavo ad avere sempre più sonno… tornavo a casa e dormivo.. o dormivo o stavo al pc…
      La mattina non mi andava proprio di andare a scuola…avevo sempre sonno… sempre… e se andavo non facevo niente…
      Risultato? Mi bocciarono al quarto anno di scientifico, passando dalla media dell’8 del terzo anno (liberi di credermi o meno) alla bocciatura…
      Tralasciando la prima settimana dopo la bocciatura le cose ritornarono esattamente come prima… Soliti litigi… soliti isterismi di mia madre… solite ramanzine di mio padre… Sempre, costantemente uno contro l’altra… Ed io che passavo di mezzo…L’unica cosa positiva è che ad agosto mi fidanzai con la mia attuale ragazza…
      Ricomincia la scuola ed ora siamo arrivati alla fine dell’anno… e anche quest’anno salterà… ed ora la situazione è ben più grave di prima… Mio padre che incolpa mia madre, mia madre che incolpa me ed io… io incolpo me stesso e basta… sono un coglione…
      Ora mia madre ha deciso di fare l’autoritaria… sono appena patentato e non mi lascia l’auto per punizione… e ok…. non mi lamento… fino a stasera… stasera forse è successa la proverbiale goccia…
      La mia ragazza mi ha detto semplicemente vedi, se ti fossi messa di impegno ora stavamo con la macchina… l’ha detto così, scherzando…
      Fesso io che ho riferito queste parole a mia madre… nella speranza che per una volta me la lasciasse… il risultato è stato che ha detto:Hai capito *******! Quella puttanella mo vuole mettere legge in casa mia!.
      Questa è la goccia.
      C’è pure sta cacchio di celiachia che mi tiene legato a questa maledetta casa altrimenti scapperei. Scapperei il più lontano possibile. Ogni luogo sarebbe migliore di questo.

      #11198
      atlas
      Partecipante

        Benvenuto nel forum Metalmino (che nick simpatico, da dove viene?).
        Purtroppo la tua situazione non è affatto facile ma, come penso saprai, nemmeno tanto rara.
        Di famiglie come la tua, con una guerra continua fra genitori che usano il figlio come pedina, ce ne sono a centinaia e chi ci rimette sono sempre e solo i figli!!
        In più tu hai il problema della celiachia che, come giustamente noti, non sarebbe un problema grave se il resto della tua vita fosse più rilassato e senza pressioni continue. In questo modo però diventa un ulteriore peso. Vedi appunto l’esempio della cena che ci hai citato… [:(]

        Per quanto riguarda l’improvviso crollo dei tuoi voti e la bocciatura, certo che ti credo!
        Anche in questo caso non sei l’unico ragazzo che, per colpa di una situazione famigliare infelice, di un divorzio o di problemi coi genitori, perde la voglia di studiare, cambia proprio modo di comportarsi (e non solo a scuola), mettendo così a repentaglio la sua situazione! C’è chi diventa violento con gli altri, chi autolesionista, chi si rinchiude in se stesso… [:(]

        Per fortuna hai una ragazza (spero che la battuta che ha detto sia davvero tale, altrimenti sarebbe una critica fuori posto vista la tua situazione!) e sei anche riuscito a prendere la patente!
        Questo significa che, malgrado tutto, hai ancora le redini della tua vita in mano, anche se non capisco bene cosa intendi con anche quest’anno la scuola salterà… vuoi dire che sei certo della bocciatura?
        Comunque hai 18 anni, quindi i tuoi possono influenzarti ormai fino a un certo punto: è vero che vivendo in casa loro devi sottostare alle loro regole, ma è altrettanto vero che anche in questo ci sono dei limiti!

        L’unica cosa che per adesso posso consigliarti è tenere duro, diplomarti (hai già progetti per il futuro? lavoro, università?) e trovare un modo per vivere da solo o con amici, ma lontano dalla situazione famigliare che ti ha danneggiato tutti questi anni.
        Però non odiare i tuoi genitori, lo so che è difficile ma da quanto ho inteso nelle tue parole, le violenze (fisiche o verbali) sono sempre state fra di loro, mai rivolte contro di te giusto?
        Quindi forse, al di là del loro comportamento inaccettabile, ti vogliono comunque bene, solo che sono talmente presi dal loro odio reciproco da non vedere il male che ti fanno.
        Succede a tanti ragazzi, credimi…

        Comunque sappi che qui sul forum siamo pronti ad ascoltarti e sostenerti, scrivici senza timore e non sentirti solo nell’affrontare i tuoi problemi, mi raccomando! ;-)

        #11199
        Volontario
        Moderatore

          Ciao Metalmino,
          benvenuto sul forum del Sorriso.
          hai fatto bene a scrivere e a sfogare la tua rabbia buttando fuori tutto ciò che ti fa soffrire.
          mi dispiace che i tuoi genitori non si rendano assolutamente conto del danno che ti stanno provocando, delle sofferenze che ti causano….presi così nei loro problemi e nelle loro liti.
          perchè dici che sei un coglione? tu non hai fatto nulla di male.
          la scuola purtroppo….si sa…..se non si studia….non si va avanti.
          però…si può sempre rimediare no?;-)
          non sarà facile ma si può fare.
          hai provato a parlarne con qualche prof?
          per quanto riguarda la tua celiachia…non è assolutamente una malattia. le intolleranze alimentari sono diventate ormai all’ordine del giorno e,fortunatamente, le industrie alimentari si sono attivate. è piuttosto facile reperire gli alimenti. quindi…potresti cavartela anche da solo in caso decidessi di andartene da casa. dovresti solo organizzarti.
          ma… sei ancora uno studente e sarebbe un peccato se non finissi la scuola.
          non abbatterti Metalmino. troveremo una soluzione.
          scrivici ancora noi siamo qui per cercare di aiutarti.
          ciao :-)


          #11200
          Metalmino
          Partecipante

            Grazie a tutti dell’accoglienza e dei consigli.
            Quello che sto cercando di fare ora e di non pensare a niente. Ormai ogni parola dentro casa sarebbe un litigio. Sto vivendo la vita neanche giorno per giorno ma minuto per minuto.
            Grazie ancora dei consigli, sicuramente vi visiterò parecchio ;)

            #11201
            Anonimo

              Ciao, benvenuto sul forum :-)

              *****

              #11202
              technOlesa____hs
              Partecipante

                Ciao Metalmino,sono Lesa piacere..
                Ho 14 anni,e ora ti voglio dire una cosa spero x te d’effetto:non dire mai che odi i tuoi genitori,goditeli finchè puoi,anche se ci sono degli scontri..Ed è giusto..
                Te lo dico perchè mia madre 90% ha un tumore maligno che in qualche anno la porterà a morire(ciò che ti dico è approssimativo xk è una questione difficile)..
                Come dice uno dei miei cantanti preferiti:MI ACCORGO DELLA TUA IMPORTANZA QUANDO TE NE VAI..Tienila a mente questa frase,perchè una volta persi mamma e papà nessuno potrà ridarceli indietro,ed è proprio in quel momento in cui ti accorgi quanto fossero la tua vita..
                Fidati.

                Buona serata,Lesa (:

                QuestaSerataèDedicataAVoi…AffinchèLeTueLacrimeNnAsciughinoL’amoreCheHaiNelCuore….

                #11203
                Anonimo

                  Ciao, Benvenuto Metalmino.

                  A presto e tanti sorrisi

                  Qualunque cosa ci accada, piacevole o meno che sia, possiamo imparare una lezione: ricordarci di questo piccolo insegnamento dà un senso ai momenti difficili della vita.
                  Non e necessario assistere a uno spettacolo comico per divertirsi, basta non prendersi troppo sul serio e avere voglia di ridere. Ogni piccola occasione di sorriso è da valorizzare. Il sorriso e contagioso e non bisogna stupirsi di quanto sia semplice alleggerire i momenti impegnativi della giornata con una bella risata.
                  Ciascuno di noi merita ciò per cui si impegna, non c’è bisogno di fare nulla di particolare per meritare la felicità. E’ un diritto di tutti.

                  #11204
                  morpheus
                  Partecipante

                    Ciao Metalmino, benvenuto anche da parte mia.. concordo con quello che ti hanno detto e anche se ti sembra difficile crederlo in questo momento penso che quello che ha scritto Lesa sia assolutamente vero!! pensaci su…
                    A presto per ora..;-)

                    firmaforum2e.jpg
                    Un giorno senza un sorriso è un giorno perso :-).(Charlie Chaplin)

                  Stai visualizzando 8 post - dal 1 a 8 (di 8 totali)
                  • Devi essere connesso per rispondere a questo topic.
                  Scrivici su WhatsApp
                  Scan the code
                  Ciao!
                  Ti ricordiamo che il servizio è attivo il martedì e il giovedì dalle ore 14:00 alle 17:00.
                  Come possiamo aiutarti?