io odio mio padre

  • Questo topic ha 2 risposte, 3 partecipanti ed è stato aggiornato l'ultima volta 13 anni fa da Clara.
Stai visualizzando 3 post - dal 1 a 3 (di 3 totali)
  • Autore
    Post
  • #5232
    gigia
    Partecipante

    lo ammetto sono molto immatura x quanto riguarda i ragazzi e tutto il voler bene in se…però ti vi do ragione perchè vorse me la sono presa con marco pensando che forse era mio padre magari forse subconsciamente…
    vi racconto tutta la persona k io chiamerò padre ma che per me non lo è affatto…
    avevo 9 anni quando come tutti i padri del mondo il mio mi venne vicino mi prese in braccio e mi baciò la guancia dicendomi k mi voleva un mondo di bene…quasi due settimane dopo mia madre era seduta al computer e aveva stampato due fogli che teneva sulla manoo sinistra(ricordo quella scena come se fosse appena successa)ad un certo punto entra mio padre che cerca di strapparle i fogli di mano…dal salotto si spostano in cucina dv io e mio fratello dalle urla accorriamo subito…papà è fuori dalla porta a vetri e mamma è dentro con la mano appoggiata sul vetro…tutti e due fanno leva sul vetro e con l altra mano cercano di strapparsi via i fogli…(mio padre è molto alto circa 1.90 mentre mia madre è piccolina sarà 1.60 neanche)comunque mio padre prende i fogli e molla la forza sul vetro k si rompe e la mano della mamma ci passa in mezzo… poi il mio ricordo si interrompe…non so come xo mi ricordo il pronto soccorso i carabinieri e poi la casa di mio zio e il suo pail grigio che mi aveva prestato quella notte…sono rimasta da mio zio tre giorni il tempo che un ferramenta cambiasse tutte le serrature di casa…
    poi però un giorno non ricordo come mio padre entrò di nuovo e andò in camera da letto dv c’era mia madre e iniziò a picchiarla schiaffi ceffoni e insulti mentre io e mio fratello assistevamo alla scena… poi lui uscii in corridoio dv c ero io e mio fratt e ci prese in braccio di peso nn so cs avesse intenzione di fare forse voleva portarci via sta di fatto k io e mio fratello urlavamo e piangevamo e mia madre cercava di tirarci giu…risultato…altre 3 notti dai miei zii con quelle scene che sparirono solo dopo 4 mesi…ma che ankora adesso basta un minimo pensiero e tutto quanto viene a galla…
    non vidi mio padre x oltre un anno fino a qnd venni a sapere che un udienza aveva deciso k ero OBBLIGATA a vederlo un fine sett. si e uno no.
    se pur mia madre sia stata quella che più di tutti ha sofferto non ha mai detto nulla di offensivo nei confronti di mio padre e anzi mi costringe ankora adesso ad andare da lui perche se fosse per me non avrei + un padre…
    comunque una sera di tre anni fa ero ad una cena con un’ amica di mio padre.siccome non sono mai stata una timida nemmeno una raga che si tiene le cose dentro ma io tendo a dire le cose come stanno e in + ero una sorta di maschiaccio un po intrattabile ma consapevole e rispettosa delle regole anche se permalosa…
    non so da cosa sia partita la litigata ma io e mio padre litigammo subito dopo il primo piatto e la litigata si concluse con la frase <<tu non dovevi nascere!!!noi non ti volevamo!!!sei una figlia indesiderata>>
    avevo 12 anni ma la mia mente di sicuro no…e andai da mia madre e dall’avvocato di mia madre..
    una settimana dopo avevo una psicologa in camera mia..anke se lei si era presentata dicendo un altra cosa…sta di fatto k mi fece disegnare su un foglio la mia famiglia…(a me fa ridere questa cosa ma a voi non so che effetto farà)
    il mio bel caratterino su quel foglio disegno mia madre da una parte mio fratt e dall’altra io e poi una bara dopo di me con scritto rip…lei mi chiese di chi era la bara e io gli rispondi è li k sta papà…mamma mia se ripenso alla faccia k ha fatto!!!!!!
    ero una ragazzina che invece di disegnare castelli principesse parlare di bambole disegnava la morte del padre…
    sta di fatto che mio padre anche dopo la separazione continuò ad insultare mia madre anche senza motivo senza contesto…
    nel giro di due mesi da qnd avevo cominciato a rivederlo mi resi conto di k razza di essere fosse mio padre un maschilista puttaniere immaturo…che deve ancora capire che a me non la da a bere e che per sua sfortuna la sottoscritta figlia indesiderata è + matura e intelligente di lui!!!!
    sono passati circa 6 anni dall inizio…e sinceramente non vedo l ora k arrivi l otto luglio 2010 quando finalmente avrò compiuto 16 anni e x la giustizia italiana sarò libera di scegliere cosa fare della mia vita…k ormai tanto è segnata…da quello s*****o!!!!!!

    #7597
    mapi
    Partecipante

    Cara Gigia,
    la descrizione che dai di tuo padre è da ragazza matura e molto equilibrata. Euphralia, che ha solo due anni più di te e ha sofferto in modo simile, ti ha già dato una risposta molto valida. Io desidero aggiungere solo poche cose. Con tuo padre sii naturale e dirgli quello che pensi ma senza rabbia, perché potrebbe avere reazioni negative nei confronti di tua madre, che mi sembra una persona che si impegna molto per i figli senza esternare alcun rancore (che sicuramente) verso l’ex marito.
    Tienitela stretta e cerca di parlare molto con lei sia per i problemi di tutti i giorni che per farle capire che l’apprezzi sia per il comportamento attuale sia per il passato. Non le venga mai in mente che per il vostro bene avrebbe dovuto sopportare tuo padre maggiormente.
    I padri che dicono ai figli sei un figlio non desiderato sono purtroppo molti.
    E’ una pura cattiveria di chi non si sente approvato dai figli e non c’entra nulla con la reale situazione di quando il figlio è stato concepito.
    Non farci assolutamente caso. Dicendo una frase del genere è come se dicesse NON SONO CAPACE DI ESSERE PADRE.

    Ciao Gigia. :-) :-) :-)

    un post può far tornare il sorriso

    #7599
    Clara
    Partecipante

    Cara Gigia

    ho seguito la tua storia e ti sono tanto tanto vicina.

    Ho conosciuto situazioni analoghe alla tua, anche per motivi professionali e posso dirti con assoluta certezza che non devi in alcun modo aspettare i 16 anni per manifestare la tua volontà riguardo alle visite di tuo padre.

    I giudici ascoltano i ragazzi già dopo i 14 anni (a volte anche prima).
    Puoi benissimo rifiutarti anche oggi di incontrarlo. Se poi tuo padre farà ricorso (il che è improbabile, visti i tempi della giustizia compiresti prima tu i 16 anni).

    Apprezzo comunque molto l’atteggiamento equilibrato di tua madre che ha cercato di tutelarti e di non metterti contro tuo padre. Ma nel diritto di visita quello che viene sempre privilegiato è il bene dei figli – molto più del diritto del genitore.

    Quindi Gigia, se vedere tuo padre ti causa disagio, rabbia, dolore non sentirti obbligata a vederlo e ricorda che nessuno può obbligarti a farlo (mi stupisce che l’avvocato di tua madre non vi abbia informate di questo).

    Se poi, come vi auguro, la situazione col tempo si farà più serena, potrai sempre decidere di incontrarlo nuovamente. Ma ritengo veramente sbagliato, oltre che controproducente, OBBLIGARE una ragazza a degli incontri che dovrebbero SEMPRE essere all’insegna dell’affetto e mai della costrizione.

    Ti auguro il meglio
    Clara

Stai visualizzando 3 post - dal 1 a 3 (di 3 totali)
  • Devi essere connesso per rispondere a questo topic.
Scrivici su WhatsApp
Scan the code
Ciao!
Ti ricordiamo che il servizio è attivo il martedì e il giovedì dalle ore 14:00 alle 17:00.
Come possiamo aiutarti?