• Questo topic ha 19 risposte, 4 partecipanti ed è stato aggiornato l'ultima volta 13 anni fa da Nevermind98.
Stai visualizzando 15 post - dal 1 a 15 (di 20 totali)
  • Autore
    Post
  • #5714
    Nevermind98
    Partecipante

      La cosa che colpiva della mia casa era il nespolo lì nel giardinetto di fronte… così grande e insolito, lo aveva piantato mio nonno e per molto tempo era rimasto piccolo e con due foglie, e dopo molte minacce di potatura si era deciso a crescere, ricordo che io, le mie sorelle e i cugini eravamo sempre in cortile a disegnare coi gessetti, e ci facevamo male, e litigavamo, poi salivamo dai nonni a bere la coca-cola senza caffeina. Io e mia cugina esploravamo la libreria, tentando di risolvere i misteri, poi tornavo al piano di sotto a casa mia, e disegnavo sul muro, giocavo col gatto, e poi andavo a vedere per la 1000esima volta cenerentola. E poi… poi mia madre ebbe la grande idea di mandarmi a scuola un anno prima, e lo stress per i voti, i quaderni scritti al contrario (sono mancina) e le amiche che non avevo, ma poi c’era il cortile, mia cugina e i nonni. [:I] Si, allora ero felice, sapevo sorridere, ma poi venne quel pomeriggio, come al solito tutti eravamo in cortile, a giocare… e poi un ambulanza, tutti si fiondarono in camera mia sopra un tavolino, per vedere mio nonno che veniva portato via, quella notte morì. E poi solo dolore, si continuammo a vederci ma meno, perchè mancava qualcosa, ora restava solo la libreria e il nespolo, ma era ,sopportabile, avevamo i ricordi, mia cugina era sempre da mia nonna, perchè sua madre doveva cercare un fidanzato. … Tutto rimase così, statico, mio padre cominciò a diventare più cupo, e con me non stava volentieri perchè ero quella che somigliava di più alla sua famiglia. Mia mamma era altrettanto triste, lo capiva, sua madre era morta a 45 anni di leucemia. E poi dopo alcuni anni morì anche mia nonna, vuoto, solo vuoto, non c’era più la libreria, l’appartamento era stato dato in affitto, non vedo più gli altri cugini solo mia cugina Elena, la mia migliore amica. Rimase solo il nespolo.[:(]

      Chiuso il capito morte (stranamente lungo) ecco a voi la mia famiglia, mia madre è medico ed è quasi sempre via, anche se fa di tutto per stare a casa, mi papà avvocato, ama la musica e sta più a casa, mia sorella grande, fa il classico ed è introversa e malinconica, mia sorella piccola, viziata, egocentrica e incostante, viviamo in un piccolo appartamento
      con 2 cani. Siamo la solita famiglia borghese piena di se stessa, chiusa e tipicamente di provincia… una delizia[V] E io sono la seconda figlia strana, ma perfetta, che ovviamente non è mai abbastanza, perchè non è come volevano.

      #13150
      Volontario
      Moderatore

        Cara nevermind98,

        di tempo ne è passato, ma il ricordo di quei giorni felici :-D prima della morte del nonno e poi tristi [:(] non ti lascia. E’ giusto e normale che sia così, ma non dobbiamo dimenticare che i ricordi rappresentano il passato della nostra vita, quello sul quale non possiamo più intervenire, perciò non dobbiamo mai permettere che la tristezza e la malinconia ci sovrastino perchè ciò ci impedirebbe di essere protagonisti attivi del presente in cui viviamo. Non trovi anche tu??

        Grazie per averci fatto il quadro della tua famiglia, direi tradizionale e normale. Entrambi i tuoi genitori hanno un lavoro di grande responsabilità, ma la sentono anche nei confronti della famiglia e di voi ragazze (mia madre è medico ed è quasi sempre via, anche se fa di tutto per stare a casa)
        Perchè tu ti definisci strana, ma perfetta, che ovviamente non è mai abbastanza, perchè non è come volevano. Prova a spiegarci meglio perchè tu ti senti così nei loro confronti
        [:X]


        #13151
        Nevermind98
        Partecipante

          Io sono la figlia più criticata di tutte… perchè dico ciò che penso, perchè tento di essere sempre forte, di aiutare tutti i miei amici, tutti i familiari, eppure… non è abbastanza… non sono mai abbastanza. Poi c’è il problema mamma, lei è molto impegnata… con il suo lavoro, con le mie sorelle e io (che sto quasi sempre buona e zitta) passo in secondo piano, e finisco per odiarla anche se non vorrei.[V] E poi c’è la tata che abbiamo da 16 anni,che è una persona semplice, ma non mi capisce è una donna che ha sempre vissuto in paese, in una realtà un po’ patinata e non capisce molto di questo mio modo di pensare. E poi le mie sorelle, che mi opprimono con le loro personalità più eccentriche? Beh sono io quella che piace sempre meno… so solo architettare piani malefici per dare fastidio alle mie sorelle, è l’unica cosa che mi rende simpatica, perchè insomma non sono proprio scema!![:I]

          #13152
          Volontario
          Moderatore

            carissima e simpaticissima seconda figlia…
            anch’io sono seconda non so perchè,ma gli psicologi lo sanno…, ma per i secondi la vita è più difficile… e contemporaneamente tutti pensano invece che siano i più fortunati e felici!
            ho letto con piacere tutta la tua storia ma quella più importante è avanti, non indietro.
            Sembra questo un momento cupo di riflessione: non fermarti però guarda davanti, guarda ai tuoi sogni e non attardarti sulle vite degli altri. Mi piacerebbe sapere cosa desideri per te, cosa vedi chiudendo gli occhi?
            Le persone care che ti mancano e che riempiono di nostalgia i tuoi pensieri sono ora dentro di te: da loro anche verrà l’energia per correre in avanti verso il tuo futuro…


            #13153
            Nevermind98
            Partecipante

              Chiudendo i miei occhi… vedo il mio futuro, che è un po’ incerto ma che mi sto impegnando per realizzare, vedo un posto lontano da questa orrenda città che odio, vedo tutto tranne il mio passato, che ho neutralizzato, ma che mi perseguita… Per me il passato non è un problema è chi mi circonda che è congelato in quell’istante. Ciò che faccio è solo per me, la mia famiglia non vuole saperne di me e del mio mondo, e io non voglio saperne di loro. E ho i miei motivi per pensarlo…

              #13154
              Volontario
              Moderatore
                Quote:
                Nevermind98
                Chiudendo i miei occhi… vedo il mio futuro, che è un po’ incerto ma che mi sto impegnando per realizzare, vedo un posto lontano da questa orrenda città che odio, vedo tutto tranne il mio passato, che ho neutralizzato, ma che mi perseguita… Per me il passato non è un problema è chi mi circonda che è congelato in quell’istante. Ciò che faccio è solo per me, la mia famiglia non vuole saperne di me e del mio mondo, e io non voglio saperne di loro. E ho i miei motivi per pensarlo…

                ti senti proprio in gabbia nel paese dove vivi e anche in famiglia [:(], ma hai la determinazione per guardare avanti e fare le tue scelte :-)

                Non escludere però la tua famiglia. Se ti sembra che sia lei ad escludere te, prova a fare il primo passo, almeno per capire meglio, prova ad aprirti di più con loro comunicando quello che pensi e provi, o ai tuoi genitori o a tua sorella maggiore.

                Quali sono i motivi per pensare che loro non vogliano saperne di te?


                #13155
                Nevermind98
                Partecipante

                  Sono assolutamente convinti che il mondo che piace a me non vada bene anche s enon sanno prorpio nulla

                  #13156
                  Volontario
                  Moderatore

                    ma tu tieni duro, nevermind98…!
                    e piano piano fa conoscere loro questo tuo mondo, quello in cui ti ritrovi.
                    :-) :-)


                    #13157
                    Nevermind98
                    Partecipante

                      Ma loro più o meno lo “conoscono”

                      #13158
                      Nevermind98
                      Partecipante

                        Oggi sono felicemente triste… ma che bello -.-

                        #13159
                        atlas
                        Partecipante

                          Cosa intendi per “felicemente triste”? E’ accaduto qualcosa in particolare?

                          #13160
                          Nevermind98
                          Partecipante

                            Si mio papà vorrebbe portare me e mia sorella ad un concerto ad atene a luglio ( dei 30 seconds to mars! :-D) ma mia mamma come al solito non è d’accordo… e boh, io mi faccio un sacco di paranoie… perchè è come se tutto ciò che importa a me dovrebbe non essere condiviso da mia mamma!!![:(!]

                            #13161
                            Volontario
                            Moderatore

                              Secondo te chi vincerà dei due?
                              Ciao


                              #13163
                              Nevermind98
                              Partecipante

                                Ma ad atene ci andiamo e anche al concerto… è tutto prenotato solo che… non lo so! Mi sento in colpa?

                                #13164
                                Volontario
                                Moderatore

                                  cara Nevermind, perchè in colpa? E’ una bellissima opportunità, fare un viaggio con tuo padre e tua sorella in una meravigliosa città, trascorrere un pò di tempo insieme in un luogo diverso, dicevi che ti interessa molto l’arte greca, può essere motivo di approfondimento oltre alla musica che apprezzate, d’estate ci si ristora dalle fatiche invernali…


                                Stai visualizzando 15 post - dal 1 a 15 (di 20 totali)
                                • Devi essere connesso per rispondere a questo topic.
                                Scrivici su WhatsApp
                                Scan the code
                                Ciao!
                                Ti ricordiamo che il servizio è attivo il martedì e il giovedì dalle ore 14:00 alle 17:00.
                                Come possiamo aiutarti?