La solitudine del malato

  • Questo topic ha 166 risposte, 19 partecipanti ed è stato aggiornato l'ultima volta 3 mesi, 3 settimane fa da Maria Pia.
Stai visualizzando 15 post - dal 136 a 150 (di 167 totali)
  • Autore
    Post
  • #36308
    Volontario
    Moderatore

    Ciao Clay,

    tutte le ansie che hai sono comprensibilissime! E non ti preoccupare di cosa possono pensare le persone che incontri nella tua vita.
    Crediamo che tu sappia comportarti da persona educata e rispettosa con tutti, dopo di che non devi dimostrare nulla agli altri.
    Chi ti vuole bene sa come sei, così come chi ti è amico conosce almeno un po’ la tua storia e se ti è amico ti accetta con le tue ombre e le tue luci.

    Cerca di stare sereno. Non è facile, è una lotta continua con la paura, ma infine che cosa cambia?
    Avere paura è umano, essere sereni non è da incoscienti, ma semplicemente da saggi, perché il risultato di un esame non cambia. Bada bene sappiamo tutti che è difficile, ma a pensarci bene la calma rafforza anche le tue difese immunitarie, invece la tensione nervosa e l’ansia le indeboliscono

    Tornando alla tua domanda, cerca di star bene con te stesso, qualcuno diceva : “Guarda e passa e non…”
    Cerca di vedere anche la fortuna che hai nell’amore della tua compagna!

    AVANTI CON FORZA, CORAGGIO E SPERANZA.
    A presto


    #36309
    clay1991
    Partecipante

    Grazie mille è un bellissimo messaggio questo che mi avete scritto, ne avevo davvero bisogno!! Comunque è assolutamente vero, ho degli esercizi da fare per gli attacchi di panico che in sostanza puntano tutto sul mantenere la calma, respirare e aspettare che passi. È un po’ così anche nei periodi difficili. Più sei calmo più puoi farcela. Ma ovviamente io stesso fatico a metterlo in pratica perche è una cosa difficile. Ma è la più importante. Anche dopo la vaccinazione una nefróloga mi disse, stai tranquillo e prendi dei fermenti lattici che ti si rinforzano le difese immunitarie è tutto diventa più facile

    #36315
    Volontario
    Moderatore

    Ciao Clay,
    senza fretta e con calma vedrai che riuscirai.
    Scusa del ritardo con il quale rispondiamo.

    Quello che ti abbiamo scritto è la verità, noi ci crediamo, però anche noi come te diciamo che hai ragione è difficile, ma bisogna sempre tentare, mai perdere l’esercizio di sforzarci ad essere sereni.
    Sai, anche il cervello va allenato a tentare e anche se non riesci .
    E’ un po’ come sottoporre il nostro corpo ad un esercizio, per esempio a fare un salto con la corda. Se non l’hai mai fatto, o se non sei in forma fisica, non ce la farai , ma se inizi a prendere la corda in mano piano, piano, e farai un primo saltello, e poi un altro e così via, non subito dopo un poco il corpo ce la farà. questo è un esempio che ci vuole allenamento anche con il nostro cervello.

    Tutti abbiamo paura ad affrontare le prove, però con la calma, anche con dei bei respiri profondi
    concentrandoci, tutti dovremmo farcela.

    Clay un abbraccio per te!


    #36321
    clay1991
    Partecipante

    Vorrei parlarvi del mio problema di socializzare. Ho delle vere e proprie fobie con cui in passato ho parlato con lo psicologo e mi ha aiutato a smussarle un po’. Principalmente ho paura che la gente voglia farmi del male. Viviamo in un epoca in cui i social sono praticamente la fonte principale di nuove conoscenze. Io su uno dei miei social condivido e recensisco principalmente bottiglie di vino o articoli inerenti l enologia. Vorrei conoscere persone che condividano la mia passione ma è già capitato che magari faccio i complimenti o chiedo consigli a cantine e o enologi o semplici appassionati e quelle rarissime volte
    che contatto qualcuno mi sembra di essere inopportuno, di sbagliare di fare qualcosa di male o essere considerato uno sfigato scusate il termine. Secondo voi è stupido questo mio modo di essere?

    #36323
    Volontario
    Moderatore

    Ciao Clay,

    non è stupido il tuo modo di essere, ma forse un po’ ingenuo.

    Anch’io, ne sono sicura, se mi rivolgessi ad esperti di enologia o altro, senza esserlo, avrei la sensazione di essere di disturbo perché molto probabilmente per loro sono domande troppo ovvie e non da specialista come invece sono abituati ad esprimersi.

    Facci conoscere qualche altro esempio in cui hai l’impressione di non essere in grado di socializzare, vedrai che insieme migliorerai.

    Noi siamo qui, a tua disposizione.

    :( :( :-) :-) :-) :-) :-)


    #36324
    clay1991
    Partecipante

    Beh Ad esempio cerco di avere pochi Amici perche i legami mi terrorizzano. Il dover frequentersi con regolarità…avere una specie di obbligo nei confronti di qualcuno, mi spaventa. Il mio legame più duraturo e con un amica che non ho mai incontrato ma ci sentiamo da almeno 10 anni è per me è l ideale. E nel mondo reale ho tanti conoscenti con cui vado d accordo ma amici amici tipo 1-2

    #36330
    Volontario
    Moderatore

    Ciao Clay,

    ti rispondo pregandoti di considerare la mia risposta non una presa in giro ma seriamente.

    Scrivi che hai 1/2 amici . Sorrido perché sei fortunato!

    Fai anche una giusta distinzione tra conoscenti e amici .

    Se pensi che vi sono perone che non hanno Amici, ma solo conoscenti, che cosa mi diresti?

    Poi se desideri che un rapporto diventi amicizia bisogna sempre che ci sia uno scambio reciproco, generosità e lealtà.

    Essere un Amico è una cosa seria, ma non terrorizzante e non ci dovrebbero essere doveri, ma il piacere di incontrarsi, con quel tanto di serenità di poter disdire un appuntamento certi di essere
    serenamente compresi.

    A presto!


    #36343
    Volontario
    Moderatore

    Ciao Clay,

    non ti abbiamo sentito, come mai? Qualcosa non va?
    Noi ti abbiamo pensato!

    A presto! :-) :-) :-)


    #36349
    clay1991
    Partecipante

    Ciao amici, scusate ma ho passato una settimana di inferno. In condominio ci sono tutti i giorni delle litigate sempre più feroci e al lavoro sono veramente al limite. Sono stanco, stanco,stanco. Io così non c’è la faccio più. Devo trovare il coraggio di cercare un nuovo lavoro e sperare che effettivamente tra qualche mese se ne vadano quei folli in condominio così posso tornare a vivere. Questa non è vita

    #36348
    clay1991
    Partecipante

    Penso che sto diventando pazzo. Sono paranoico. Ma tra i problemi a casa e al lavoro mi sento stetto in una morsa, mi sembra di impazzire. Vorrei scappare via. Io non ce la faccio più

    #36352
    Volontario
    Moderatore

    Ciao Clay!

    Scusaci ancora per il ritardo nella risposta.

    Ci dispiace sentire che ci sono problemi in condominio che ti disturbano, è difficile trovare pace in casa se attorno a noi c’è malessere.

    Dopo tutto quello che ci hai scritto non crediamo che tu stia diventando pazzo, ma è normale che certe cose provochino tanta frustrazione e voglia di scappare. Cerca di non scoraggiarti, anche se non è facile.

    Ci ha colpito la tua frase dell’ultimo post “sono paranoico”… hai voglia di scriverci che cosa intendi tu per paranoico?

    Mentre riguardo al tuo lavoro, percepiamo che sei in una situazione difficile, ti andrebbe di spiegarcela un po’?

    Un grande abbraccio e un Sorriso!
    Noi ci siamo! :-)


    #36353
    clay1991
    Partecipante

    Praticamente penso che Tutti per qualche motivo possano avercela con me o qualsiasi cosa dica o faccia ho paura venga interpretata male dagli altri e per poi ritorcersi contro di me. O ad esempio la settimana scorsa c’è stata una litigata furibonda in condominio che mi ha molto scosso e ora appena sento qualcuno con un tono di voce alto ho paura possa succedere ancora. Per quanto riguarda il lavoro ci sono stati tagli al personale e ora mi ritrovo con responsabilità addosso che non voglio è una pressione assurda sulle mie spalle. Non me la sento ma l unica alternativa e cercarmi un altro lavoro. Ho paura.

    #36356
    Volontario
    Moderatore

    Caro Clay,

    da quello che ci hai scritto ci sembra di capire che, a seguito della lite condominiale, ti senti in ansia e hai paura che le tue parole o comportamenti possano essere interpretati male dagli altri.

    Qualche condomino ti ha fatto delle osservazioni o ha mostrato scortesia nei tuoi confronti?
    Della lite dei giorni scorsi che cosa in particolare ti ha scosso?

    Riguardo al tuo lavoro immaginiamo che con i tagli del personale, il lavoro degli altri dipendenti si sia appesantito parecchio :unsure:
    Ci parli di maggiore responsabilità oltre al maggior carico di lavoro. Rispetto a prima quali responsabilità in più ti trovi ad affrontare?

    A presto :-) :-) :-)


    #36364
    clay1991
    Partecipante

    Ciao amici, no che io sappia nessuno mi ha criticato in particolare. È che ho cercato invano di riunire tutti per trovare una soluzione ma ognuno pensa per se ed è diventato un muro contro muro. Quindi ho deciso di lasciar perdere e farmi i fatti miei come fanno tutti. Basterebbe così poco per andare d accordo!

    #36367
    Volontario
    Moderatore

    Ciao Clay,

    hai ragione! basta poco per andare d’accordo. Piccoli gesti e grandi intenzioni… come la tua di voler riunire tutti i tuoi condomini al fine di accordarsi. Hai una bellissima qualità! :-) :-) :-)
    Certo è che se poi, non colgono altro che la lite, lasciali litigare e vieni via. Non succede niente, è un problema loro, vivilo con un certo distacco. Tu hai fatto il tuo possibile se non addirittura più di quanto normalmente viene fatto.

    Per quanto riguarda il tuo lavoro di quali responsabilità ti hanno caricato?
    Non pensi che potrebbe essere una buona ‘sfida’ per dimostrare il tuo valore nel mondo del lavoro?
    Capiamo bene che tutto il ‘nuovo’ spaventa un po’… altroché… ma da un altro punto di vista può risultarti anche stimolante. :side:
    Facci sapere qualcosa in più, se ti va.

    Noi siamo qui con un gran Sorriso.

    A presto.
    Ciao


Stai visualizzando 15 post - dal 136 a 150 (di 167 totali)
  • Devi essere connesso per rispondere a questo topic.
Scrivici su WhatsApp
Scan the code
Ciao!
Ti ricordiamo che il servizio è attivo il martedì e il giovedì dalle ore 14:00 alle 17:00.
Come possiamo aiutarti?