La vita è difficile

  • Questo topic ha 3 risposte, 3 partecipanti ed è stato aggiornato l'ultima volta 2 anni, 7 mesi fa da Volontario.
Stai visualizzando 4 post - dal 1 a 4 (di 4 totali)
  • Autore
    Post
  • #3476
    Marinamarco
    Partecipante

    Buona sera, non sono nuova in questo forum ma proprio perchè mi trovo bene con voi, ho bisogno di aiuto o meglio di capire dovè che sbaglio.
    Ho 25 anni vivo una relazione a distanza da 7 anni stiamo cercando una casa da quasi 2 anni oramai ma non riusciamo o meglio un po siamo sfortunati perchè quando ne troviamo una la vendono, un po xke è tutto complicato a partire dai costi. Ho 25 anni e mi viene l’ansia il panico che ancora non ho inziatobuna mia vita indipendente, mi sento triste all’idea che sono ancora a casa con i miei non mi sento indipendente mi viene rabbia che molti conoscenti hanno casa e noi non riusciamo mi sembra come se il tempo volasse e non mi dia tempo di ragionare sulla mia vita.
    Mi sembra di non sapere cosa realmente devo fare, non so se mi sono spiegata, anni fa pensavo che a 25 anni avrei avuto anche un figlio invece ne ho quasi 26 e sncora sono a casa con i miei genitori :S

    #35177
    Volontario
    Moderatore

    Ciao Marina, :-)
    Secondo noi, non stai facendo nessun sbaglio ma stai affrontando, come anche tu hai evidenziato nel titolo della conversazione, le difficoltà della vita come tanti altre ragazze e ragazzi della vostra età. Certamente, anche la situazione economica e politica non aiuta chi vuole compiere un passo verso l’indipendenza.
    Dopo aver considerato il quadro generale per dare un senso di realismo (e non di pessimismo), passiamo alla tua/vostra situazione.
    Innanzitutto, cosa ne pensano i tuoi genitori e quelli del tuo compagno della vostra scelta ? Sarebbero disposti ad aiutarvi anche economicamente ?
    Tu e il tuo ragazzo avete un lavoro ? E’ abbastanza stabile ?
    Perché non considerate l’ipotesi (ovviamente provvisoria) di andare a vivere in una casa, magari piccola, in affitto ? Questo vi permetterebbe di avvicinarvi e magari rasserenerebbe un po’ il clima. Poi, con più tranquillità, potrete cercare il vostro nido definitivo.
    Spesso tra una situazione di disagio iniziale ed una situazione ideale ci sono delle vie intermedie e questa della convivenza in una casa in affitto potrebbe essere quella che fa al caso vostro, almeno per il momento. Cosa ne pensi ?
    Un abbraccio e a presto !
    :cheer: :cheer: :cheer: :cheer:


    #35179
    Marinamarco
    Partecipante

    Buona sera, i nostrigenitori sonod’accordo e si una piccola mano economica ce la possono dare…. abbiao valutato l’idea di andare in affitto o meglio ce un monolocale sotto i suoi genitori, lui vorrebbe che io stessi li (x stare insieme) peró non è che non me la sento è che non mi sentirei indipendente xke non sono a casa mia so gia che poi a mangiare andremo su dai genitori, loro entrerebbero xke parte delle loro cose sono li, non mi sentirei indipendente.
    Io li nel paese dove abita lui ho una casa in affitto dove i miei pagano l’affitto x le vacanze, mi piacerebbe restare li perchè una casa vremo piu spazio ce posto anche x invitare amici (anche xke non so x quanto tempo dovremo stare cosi) ma lui non vuole perchè gli scoccia dover pagare l’affitto o comunque che i miei lo pagano …. quindi non so cosa fare
    A lui peda questa situazione e molto spesso mi ripete” quando inizi a stare qui?” E io non so mai come rispondere,
    Ho pensato anche i provare un appartamento in affito che non sia ne il mio ne il suo

    #35182
    Volontario
    Moderatore

    Cara Marina,

    Sembra anche a noi che la soluzione sia proprio quella che dici tu: affittare una casa che non sia né quella dei tuoi futuri suoceri, dove tu non ti sentiresti indipendente, né quella affittata dai tuoi perché Marco si rifiuta di pagare l’affitto.

    Però, siccome Marco continua a chiederti quando andrai ad abitare da loro, ci domandiamo se tu gli hai già ben spiegato che in quella situazione non staresti bene perché avresti ben poca indipendenza. E vorremmo anche sapere se lui riesce a capire la tua esigenza di autonomia.

    Pensiamo quindi che per superare questo momento di confusione e di indecisione avreste bisogno di spiegarvi bene tra di voi, di ascoltare l’uno le ragioni dell’altro e di capire quali sono le vostre vere priorità.

    E vorremmo anche dirti di lasciare andare l’ansia ed il panico per non aver ancora raggiunto gli obiettivi che ti eri immaginata a 18 anni! Servono solo a farti star male inutilmente!
    Pensa che avevi fatto un calcolo sbagliato e basta.
    La vita può essere molto bella se impariamo a volerci bene e a non farci del male da soli.

    Ti mandiamo un forte abbraccio e aspettiamo tue notizie. :-)


Stai visualizzando 4 post - dal 1 a 4 (di 4 totali)
  • Devi essere connesso per rispondere a questo topic.
Scrivici su WhatsApp
Scan the code
Ciao!
Ti ricordiamo che il servizio è attivo il martedì e il giovedì dalle ore 14:00 alle 17:00.
Come possiamo aiutarti?