L’ansia non mi da più pace

  • Questo topic ha 7 risposte, 3 partecipanti ed è stato aggiornato l'ultima volta 10 anni, 8 mesi fa da Volontario.
Stai visualizzando 8 post - dal 1 a 8 (di 8 totali)
  • Autore
    Post
  • #4818
    Silvietta
    Partecipante

    Ormai vivo una situazione che mi porta a provare sempre un’ansia costante; in ogni momento sono preoccupata per qualcosa, non riesco nemmeno a risposarmi bene la notte. Vivo per cercare di dare ogni sorta di soddisfazioni ai miei genitori: li vedo sempre più preoccupati, anche se non sanno quanto peso credo ormai lo intuiscano, perchè mi guardano ogni giorno con occhi più preoccupati. Con mia madre, che mi è vicina tutti i giorni lo noto meno, anche se lei conosce sempre le quantità minime di cibo che mangio, ma mio papà, quando dopo una settimana lo rivedo, mi guarda come se fossi un fantasma, mi guarda le gambe, le spalle e per dieci secondi buoni non riesce a togliersi quell’espressione terrorizzata dal viso. Allora cerco di compensare la preoccupazione che gli procuro con il mio comportamento alimentare cercando di dimostrarmi in tutto il resto la classica figlia modello: la prima della classe, aiuto sempre in casa, non faccio disordine, metto sempre in ordine anche le cose degli altri, ottengo ottimi risultati nello sport. E così non faccio altro che farli preoccupare ancor di più; il minimo voto negativo è una tragedia, studio sempre fino alle undici perchè nel pomeriggio devo andare a pattinaggio, torno distrutta, ma devo assolutamente studiare.
    Non posso fare a meno di comportarmi così, ma non posso nemmeno fare a meno di chiedermi quando crollerò, perchè cedrò per forza, anche se non so quando, non posso andare avanti a questi ritmi; gli altri mi chiedono ammirati come faccio, io rispondo con un sorriso, sperando che non insistano, mentre in realtà non lo so nemmeno io.Voglio solo rendere i miei felici, avere buoni rapporti con mia mamma. Voglio solo rendere felici quelli che mi stanno intorno.
    Ciao, a presto!!!

    #14315
    Volontario
    Moderatore

    Silvietta cara, è importantissimo che tu confidi queste tue preoccupazioni e i tuoi modi per riequilibrare la situazione alla persona che ti sta seguendo, e con lei decidere come parlarne ai tuoi genitori se ancora non l’hai fatto, non sottovalutare quello che ti succede
    Un abbraccio forte


    #14316
    Andy_TheLostSoul
    Partecipante

    Cara Silvietta,
    è davvero nobile che tu anteponga gli altri a te stessa, però c’è un ma. Per far felici gli altri, innanzitutto devi far felice TE STESSA. Prenditi 3 minuti di pausa e fai un bel respiro profondo. Per la scuola: tu studi più per te stessa o per i tuoi genitori? Se prendi un voto negativo non fa niente, succede una volta, i professori possono capire, e dovrebbero farlo anche i tuoi genitori. Fai solo quello che ti senti di fare, sei un essere umano, non un automa che riesce a far tutto! Lo so che è difficile perché hai paura di non dare soddisfazione ai tuoi, ma loro ti vogliono bene così come, sei la loro figlia! Prima di tutto sfogati apertamente e, come dice il volontario, decidi come parlarne ai tuoi.Noi ti sosterremo sempre. So bene che queste parole nei fatti potrebbero esserti di scarsa utilità , ma anche io ho problemi con i miei e posso comprendere anche se in parte la tua sofferenza. Mi raccomando, non tenerti mai tutto dentro. È difficile, ma ce la farai sicuramente e soprattutto: ricordati che non sei sola. :-) Sei una persona straordinaria Silvietta, non dimenticarlo mai.

    Un grande abbraccio, Andy

    #14317
    Silvietta
    Partecipante

    Grazie Volontario e Andy, grazie mille.
    In effetti non è molto facile tradurre in azioni la teoria; a volte ho la sensazione che se mi fermassi salterebbe tutto, tutto il programma che mi faccio la mattina nella mia testa. Quando mi sveglio so cosa devo fare quel giorno, cosa non posso assolutamente lasciare indietro, perchè se lo facessi mi sentirei fragile, debole, una fallita, oltre a deludere tutti quelli che mi sono intorno. Penso sempre che riuscire o no a rispettarlo determini la persona che sono. Spero di riuscire a parlarne con la persona che mi segue, ma non è facile: mentre ho scelto io di iscrivermi in questo forum, in questo centro mi ci hanno mandato i miei genitori e io non ci ho discusso troppo proprio per non deluderli, per non scoraggiarli, per fare come volevano loro. Quindi, non è che io ci vada proprio di buon grado: so che se smettessi di andarci li deluderei, quindi la vedo molto come una costrizione, a essere sincera. Spero davvero di risolvere i miei problemi.
    Grazie, a presto
    Silvia

    #14318
    Andy_TheLostSoul
    Partecipante

    Silvietta, so che non è facile accettare questa costrizione, ma magari cerca di vederla più come una possibilità per cambiare in meglio la tua vita. Fai un piccolo passo alla volta magari, quel che fa la differenza è la buona volontà. :-)
    Per il resto nessuno ti costringe a far quello che non vuoi. Fai bene ad impegnarti nei tuoi obbiettivi, ma non sforzarti di tentare imprese impossibili. Anche io ad esempio la mattina mi sveglio con l’intenzione di fare una marea di cose, ma poi finisco per farne non più della metà perché mi stanco facilmente, però quel poco che combino lo faccio con passione, lo faccio per me stessa. Non pensare a quel che non fai, ma come lo fai e soprattutto: tu non sei una fallita. Parla, butta fuori tutto quello che non va e vedrai che sarai più serena. :-)

    #14319
    Volontario
    Moderatore

    Cara Silvietta, non deluderai nessuno se non segui precisamente il programma che stabilisci, i tuoi genitori ti vogliono bene per quello che sei e vorrebbero aiutarti a risolvere il tuo problema alimentare. Anche se ti hanno mandata loro dalla psicologa non viverla come una costrizione, lei ti può aiutare con la sua competenza dove altri che vorrebbero farlo non possono. A volte la vita ci porta una possibilità di risolvere una difficoltà in cui ci troviamo, non importa chi sia o quando, o dove, importa accogliere questa opportunità. Se non ti trovi male con questa professionista, accogli la possibilità di farti aiutare da lei senza timori, parlale sinceramente di tutto quello che ti succede, quello che ti mette in difficoltà, i tuoi timori, non vergognarti di nulla… Insieme troverete un modo per rimettere le cose al loro posto, un pò alla volta.
    Ciao cara, un grande abbraccio


    #14320
    Silvietta
    Partecipante

    Grazie mille; proverò a prendermi un po’ di più i miei tempi, ad avere meno pauradi quello che non riesco a fare e di pensare alle cose che ho fatto bene; anche se sono sicura che ci vorrà comunque molto tempo; io sono ansiosa di natura, voglio sempre cercare di fare più cose di quanto non sia umanamente possibile.
    Un abbraccio, a presto
    Silvia

    #14321
    Volontario
    Moderatore

    Un abbraccio anche a te!
    Tienici informati :-D :-D


Stai visualizzando 8 post - dal 1 a 8 (di 8 totali)
  • Devi essere connesso per rispondere a questo topic.
Scrivici su WhatsApp
Scan the code
Ciao!
Ti ricordiamo che il servizio è attivo il martedì e il giovedì dalle ore 14:00 alle 17:00.
Come possiamo aiutarti?