Mangio troppo e tutti mi prendono in giro

  • Questo topic ha 59 risposte, 12 partecipanti ed è stato aggiornato l'ultima volta 7 anni, 3 mesi fa da Volontario.
Stai visualizzando 15 post - dal 1 a 15 (di 60 totali)
  • Autore
    Post
  • #6126
    Syria
    Partecipante

    Ciao a tutti, ho 14 anni e peso 75 kg e per la mia altezza sarebbe troppo… Tutti nella mia scuola mi prendono in giro per essere bassa e cicciona… La cosa mi fa oprimere tanto e per questo vado a mangiare sempre di più ogni volta che posso… Durante la giornata mangio ogni volta e a pranzo e cena mi faccio fare i piattoni di pasta… Non ce la faccio a smettere e quando ci provo mi sento malissimo e ricomincio… Per favore qualcuno che mi aiuti… Il dolore mi sta devastando e voglio smettere di vivere sono stufa di tutte le prese in giro che mi fanno e di tutto… Poi essere anche chiamata peppa pig in versione puttana mi fa opprimere sempre di piu…ora voglio mettere fine a tutto :(

    #28170
    Volontario
    Moderatore

    Ciao Syria benvenuta!

    Siamo contenti che tu sia venuta a conoscenza del nostro forum e abbia avuto la forza di raccontarci di te e della tua situazione: già parlarne consente di buttar fuori tutte le emozioni legate a quanto ti sta accadendo.

    Ci piacerebbe capire bene alcune cose per trovare con te gli strumenti per reagire nel modo migliore all’atteggiamento da ignoranti e maleducati di coloro che valutano una persona dal solo aspetto fisico, per di più prendendola vigliaccamente in giro.

    Noi pensiamo che siano molto più interessanti le persone che colgono il valore e le cose belle che ci sono in ciascuno di noi e sicuramente anche in te. Hai mai pensato a quella caratteristica unica e “super” che hai tu e fa di te una persona speciale? Sembrano frasi fatte, ma non lo sono: ti va di scriverci quali sono le tue doti speciali?

    E’ proprio a queste doti che devi pensare con tutte le tue forze quando quei “signori” ti rivolgono quegli antipatici e scorretti appellativi: vedrai che emergerà la tua bellezza e loro la avvertiranno, sia la bellezza interiore, sia quella esteriore perché essere sovrappeso mica vuol dire essere brutti! :-) (stiamo pensando a un’attrice in particolare…Melissa McCarthy, bella e simpatica! La conosci?).

    C’è qualcuno vicino a te che non si associa a questo coro e può sostenerti e aiutarti a essere più forte in caso di “attacchi”? Vivi coi tuoi genitori, parenti o hai amiche o professori fidati a cui rivolgerti? E i professori in generale assistono mai alle prese in giro? E cosa fanno, nel caso, in proposito?

    E’ importante che tu trovi alleati e testimoni, perché chi agisce come le persone che ti deridono, cede come una pera cotta davanti alla forza del gruppo e di chi si dimostra sicuro di sé. Syria, anche se ti senti la morte nel cuore, cerca di non mollare mai e di non farti mai vedere abbattuta davanti a loro, anzi! Puoi spiazzarli con battute spiritose per dimostrare loro che sei superiore a tutto ciò.

    Coraggio e facci sapere come va, ci tieniamo!

    ;)


    #28186
    Syria
    Partecipante

    Grazie di avermi risposto ma ho già provato a fare qualche battuti a in classe per far ridere tutti… Ma penso che il mio problema sia iniziato quando i miei si sono separati… Mia padre era e è un arco lista e fino a poco tempo fa ho sempre vissuto con lui ma da dicembre del 2014 abito con mia madre ma da quando sono iniziati tutti i problemi ho iniziato a mangiare finché non scoppiavo…poi quando iniziarono tutte le prese in giro ho conosciuto delle brutte amicizie e la droga ma finalmente ho smesso di fare uso di quelle sostanze… Poi entrarono di mezzo le assistenti sociali e mi costringevano a fare cose che non volevo fare come questa estate mi connstrisero a fare da animatrice per un centro estivo… La cosa non mi piaceva affatto quindi misi ancora più peso (penso 10 kili) la mia vita sta diventando un vero casino e nemmeno io riesco a uscirne a pensare che prima ero tanto forte e ora sono la più debole del gruppo… Magari la mia vita cambiasse ma nemmeno con la mia migliore amica riesco a confidarmi..anche lei assiste a tutto ciò ma non sa cosa fare nemmeno lei

    #28191
    Volontario
    Moderatore

    Carissima,

    Ci spiace molto leggere del periodo di grande sofferenza che hai attraversato e che stai attraversando. Dietro a questa tua grande voracità c’è un vuoto immenso da riempire.
    Quando si sono separati i tuoi?
    Cosa è successo a dicembre 2014 perché tu cambiassi casi e andassi a vivere con tua mamma? Com’è il rapporto con lei?

    Sei ancora seguita dalle assistenti sociali? Non hai mai avuto un sostegno psicologico? intendiamo colloqui proprio con uno psicologo per aiutarti ad affrontare tutto questo..
    Sei uscita dalla droga da sola? Complimenti bella forza di volontà.

    Cosa intedi quando dici “prima ero tanto forte e ora sono la più debole del gruppo…”, di quale gruppo ti riferisci? hai fratelli o sorelle?

    Non si è forti e poi si diventa improvvisamente deboli, è che nella vita a volte quando si usa troppo lo SFORZO di volontà ci si esaurisce, non abbiamo più apparentemente le forze fisiche per reagire, ma la vera forza di volontà quella che hai dimostrato affrontando tutto questo rimane… non puoi perderla fa parte di te.

    Aspettiamo tue notizie carissima
    Un salutone e un abbraccio


    #28192
    Syria
    Partecipante

    Ciao… I miei si sono separati quando avevo 8 anni e nel dicembre del 2014 il giudice mi ha dato la libertà di parola per andare ad abitare con lui dopo tante guerre,con lei sto bne ho una cameretta grandissima, il mio rapporto con lei è speciale e senza di lei morirei, pure se ci litigo spesso è perché sono un po testarda. Sono seguitissima dalle assistenti sociali e da una psicologa, ma con loro non è che dico molto, forse per semplice paura. Per la droga forse ho iniziato a capire che non mi fa tanto bene e poi avevo fatto un patto con una mia amica che dovevamo smettere insieme perché eravamo stufe… Del gruppo mi refirivo ai compagni di classe… Grazie dell’aiuto che mi date, spero di superare tutto ciò… Forse sarebbe ora che parlassi di più con la mia psicologa e risolvere questi problemi… Ma ho paura di bloccarmi e non riuscire a parlare… Poi quella cosa fissata nella mante detta da una prof cioè “io so che stai male dentro ma cerchi di nasconderlo fuori” ancora ci penso e mi faccio molte domande

    #28195
    Volontario
    Moderatore

    Ciao Syria,
    E’ bellissimo questo rapporto con la mamma che ci hai descritto, vuoi parlarcene un po’ di piu’? :-) !!sei riuscita a parlarne con lei di questo tuo malessere?

    Come mai dici che con gli psicologi e gli assistenti sociali non parli molto, che cosa e’ questa paura? pensi che non ti possano capire? :-)

    Sei coraggiosa, riuscire a smettere con la droga tu e la tua amica.
    in che modo ci eri entrata? erano le cosi’dette droghe leggere o qual’cosa altro.

    Alla fine ci parli del tuo professore. Come mai ti rimbomba ancora in testa?

    Scrivici, noi siamo qua con te per cercare di darti forza ad uscire da questo periodo
    Un abbraccio


    #28199
    Syria
    Partecipante

    Con mia madre mi trovo bene abbiamo un bel rapporto ma con le non ci riesco a parlare di queste cose forse per paura,lei mi aiutava da quando avevo qualche problema con mio padre,tipo adesso che sono nel fine settimana che devo stare con lui, ma nemmeno a dire che si è alzato per pranzo e se non fosse per me stasera manco mangiavo, ho dovuto ordinare le pizze,altrimenti non mangiavo… Con i psicologi e le assistenti sociali non ci parlo per paura che mi chiudano in qualche casa famiglia e dicono che non sto bene con i miei ma io sto benissimo con mia madre… Con la droga invece avevo iniziato così per provare ma poi sono arrivata a fumarmelo quasi sempre… E per quella cosa che mi aveva detto la prof intendevo che non me la scordo perché mi ha fatto riflettere molto e ancora ho tanti dubbi… Scusate se scrivo un po male ma spero che il correttore mi salvi… Ciao

    #28201
    Syria
    Partecipante

    Ciao a tutti scusate dei troppi messaggi e ci disturbo, oggi sono uscita dopo tanto tempo con una mia amica… Ma incontro uno che ho a scuola.. Ha iniziato a prendermi in giro dicendomi che sono una cicciona di merda dovrei stare solo sulla Salaria… Appena che sono tornata a casa pure se me ne vergogno a dirlo mi sono tagliata.. So che non è la giusta cosa da fare ma mi fa stare bene mi rilassa… Poi mi sembra l’unico rimedio che ho in questo mondo… Poi con il fatto che sto ancora da mio padre e mia madre la rivedo tra qualche ora mi fa stare ancora più male perché lui non la smette di bere vino e io mi sento così piccola e non so che fare :'(

    #28205
    Volontario
    Moderatore

    Cara Syria,

    non preoccuparti di scrivere troppi post, siamo qui apposta per ascoltarti. :)

    Nei post precedenti ci hai raccontato della tua situazione di vita e delle tue difficoltà attuali. Ci hai parlato degli episodi di bullismo riguardo il tuo aspetto fisico, della tua esperienza con le droghe, dei problemi con tuo padre e del fatto che ti tagli. Secondo te qual’è il problema della tua vita più urgente in questo momento? Che cosa ti assilla di più?

    Ci sono cose che possono essere cambiate e altre che non dipendono da noi. La famiglia in cui nasciamo ad esempio non dipende da noi…

    Ci racconti che subisci molte prese in giro a causa del tuo aspetto fisico e questo è veramente brutto da subire.
    Cosa pensi potresti fare per far fronte a questa cosa?
    Pensi che il peso corporeo sia davvero un problema per te?

    Potresti provare a parlare di questa cosa con tua mamma,e magari con la psicologa che ti segue e cercare assieme se c’è qualcosa che si può fare, che ne dici?

    Scrivici cosa ne pensi.

    Un abbraccio e tanti sorrisi! :)


    #28206
    Syria
    Partecipante

    Beh da cambiare ci sono molte cose… Ma so che non sarà possibile ma per esempio le prese in giro a scuola che non cesseranno mai… Le cose mi assillano è che a scuola i professori mi trattano come se sono io la bulla tenendomi d’occhio e non lasciandomi un po di libera per un po… Tipo i prof di sostegno cioè due anche se loro pensano che non me ne accorga li vedo che mi seguono… Altre volte ho cercato da scappare da scuola almeno non avrei sentito più nessuno ma se ne sono accorte le bidelle e mi hanno riportato in classe… Il mio peso è in eccesso e se non arrivo a 40 kili penso di aver perso tutto… Il 17 che vedo la mia psicologa provo a parlargli e vediamo che mi dice… Grazie del supporto

    #28209
    Volontario
    Moderatore

    Ciao Syria,
    perchè pensi che i professori ti osservino con attenzione?
    Forse il fatto che hai cercato di ‘evadere’ da scuola fa si che debbano controllare che tu non lo rifaccia.
    Quando sei a scuola sei sotto la loro responsabilità ed è normale che cerchino di prevenire azioni che potrebbero mettere a rischio sia te sia loro.
    Volevamo invece condividere con te un pensiero :
    se abbiamo capito bene quando vai da tuo padre sei sempre in difficltà per il suo abuso di alcool.
    Non puoi parlare con tua mamma e fare in modo di andarci il meno possibile ?

    Ci dici che vuoi cambiare molte cose, per questo ti sproniamo a parlare con la psicologa.
    Cerca, se riesci, di buttare fuori quello che senti; certamente saprà ascoltarti e aiutarti ad affrontare poco alla volta le cose che ti fanno stare male.

    Non sarà un percorso semplice, dovrai impegnarti a fondo, ma siamo convinti che tu hai la forza e la volontà per farlo. Ci vuoi provare ?

    Ti aspettiamo e ti mandiamo un sorriso :-)


    #28219
    Syria
    Partecipante

    Beh il fatto che ho provato una volta ad andarmene da scuola non significa che lo rifarei ancora e poi mica devo avere sempre la loro osservazione me la posso cavare senza di loro che sono capaci a mettere più problemi di quanto ci siano…e per il fatto di mio padre ho provato a parlare con mia madre ma vuole che ci vada lo stesso almeno se lui mi picchia a un motivo in più per denunciarlo,visto che quando abitavo con lui mi ha fatto sbattere la testa a uno spigolo di un mobile sono per levarmi il telefono e non farmi sentire mia madre e li avevo circa 10 anni…. Proverò a parlare con la psicologa sempre se non mi blocco per le paure… Grazie del vostro aiuto

    #28226
    Volontario
    Moderatore

    Ciao Syria! :-)
    Sappiamo che non è facile per te… :huh:
    comunicare come ti senti sia a tua madre che alla tua psicologa, ma in loro puoi trovare delle valide alleate per affrontare il disagio che stai vivendo.

    Hai pensato che ti potrebbe essere utile prima di recarti dalla tua psicologa, fare un elenco scritto delle cose di cui le vorresti parlare partendo anche da quelle meno importanti, se ti fa sentire più sicura?

    Il percorso che hai iniziato con la tua terapeuta ti permette di avere un sostegno importante che ti fa sentire meno sola, e rispetto a tua mamma è giusto che le comunichi chiaramente che vedere tuo papà ti crea disagio, non bisogna aspettare altri atti prepotenti nei tuoi confronti per intervenire. Non trovi? :unsure:
    Possiamo chiederti se è successo altre volte che ti facesse male? Sai se tuo padre sta facendo qualcosa per stare meglio?

    Come va la scuola a parte i tuoi desideri di fuga? :woohoo:
    E la tua amica?Ci racconti della tua amicizia con lei? ;)

    Ti abbracciamo e aspettiamo tue notizie! A presto! :-) 😆


    #28231
    Syria
    Partecipante

    Ciao,
    Il problema nel parlare con mia madre e la psicologa è che ho paura che non mi capiscano è mi prendono per matta e per l’elenco possono pensare che mi inventi tutto solo per il mio passato…. Gli atti prepotenti di mio padre resteranno sempre tipo oggi lo ho chiamato forse perché mi mancava un po’ e gli ho chiesto di stare insieme a cena con le altre mie sorelle e lui mi ha risposto che aveva ben altro di meglio da fare… Forse per la causa che ci è stata il 10 e ora dopo tutto quello detto non mi vuole più vedere… Quando penso a scappare da scuola è perché i compagni di classe mi prendono in giro ma alcuni cercano da aiutarmi… Ma quando l’altro giorno uno di classe cioè il secchione ha detto alla prof che non va bene che nel gruppo di sostegno prendono 3 normale e poi ha detto che ci sono quelli come stria e Michele un altro di classe ma io non ho gravi problemi mi sono documentata sulla mia situazione tramite internet e non penso di essere tanto grave… Circa un anno fa mi è stato diagnosticato il bordeline cogniutivo… Per questo mi sento offesa e non so che fare …questa scuola mi stressa molto… La mia migliore amica è una ragazza molto intelligente ma non ama i libri, a volte fa ragionamenti che non mi piacciono e non riesco a capirlo ma nonostante tutto gli voglio bene e senza di lei morirei :(

    #28240
    Syria
    Partecipante

    Ciao… Oggi ho invitato la mia migliore amica “benedetta” a entrare su questo forum visto che anche lei ha varie problematiche a casa e a scuola… Ho pensato che per lei fosse la soluzione migliore… Spero che vi scriva almeno avrà un po’ di supporto morale quello che io non riesco a darle :( sopratutto perché sto peggio di lei
    Aspetto vostre notizie… Ciao

Stai visualizzando 15 post - dal 1 a 15 (di 60 totali)
  • Devi essere connesso per rispondere a questo topic.
Scrivici su WhatsApp
Scan the code
Ciao!
Ti ricordiamo che il servizio è attivo il martedì e il giovedì dalle ore 14:00 alle 17:00.
Come possiamo aiutarti?