• Questo topic ha 27 risposte, 2 partecipanti ed è stato aggiornato l'ultima volta 12 anni, 8 mesi fa da Volontario.
Stai visualizzando 15 post - dal 1 a 15 (di 28 totali)
  • Autore
    Post
  • #5642
    Vale
    Partecipante
      Ciao a tutti, mi chiamo Valentina, ho 16 anni, faccio il liceo classico e tra un po’ inizia un altro anno :-)
      mi piace leggere, stare con gli amici (pochi ma buoni!), navigare su internet e la privacy! [:I]
      spero di trovarmi bene fra di voi, anche se credo che non c’è un modo per risolvere i miei prolemi (che sono per lo più la mia famiglia). Grazie a tutti, a presto!
      #13640
      Volontario
      Moderatore

        Ciao Vale! benvenuta nel nostro forum! Mi ha colpito molto il fatto che metti tra i tuoi interessi la privacy, in che senso? :-)
        Che libri ti piace leggere? Come va il liceo classico?
        Anhce noi speriamo che ti troverai bene! Prova a parlarci di quello che ti preoccupa e proveremo insieme a vedere se sotto, sotto, una soluzione c’è!! tanti sorrisi! :-)


        #13641
        Vale
        Partecipante

          La privacy per me è molto importante, perchè non voglio che gli altri mettano il naso nelle mie cose (sono abituata a scrivere tutto quello che mi passa per la testa).
          Sono la comune ragazza “acqua e sapone”, seria, molto semplice nei modi, gentile e generosa con tutti, e seguo sempre i dettami della ragione. Adoro leggere i grandi libri della letteratura italiana e non: Austen, Wilde, Flaubert, Joyce, Fallaci, Ahern, Mazzantini e Allende sono soltanto alcuni degli scrittori che amo di più e i cui libri leggo volentieri.
          A scuola vado molto bene, fin troppo direi… Mi piace il greco, la filosofia, chimica e biologia. La tipica secchiona, penserete… e forse un po’ lo sono, per via dei miei genitori.

          #13642
          Volontario
          Moderatore

            E sicuramente importante avere i propri spazi infatti! Fai bene a tenere alla tua privacy! E’ questo forse uno dei problemi che riguardano la tua famiglia?
            Complimenti! Sia per la scuola che per le letture sicuramente impegnative, qual’è il tuo libro preferito in assoluto?? Direi che studiare ti piace, il termine secchiona non mi è mai piaciuto anche perchè ha sempre un alone dispregiativo! Invece se uno fa quello che gli piace fare, che coincide anche con un suo dovere, tanto di guadagnato cavoli!
            Come mai dici però che sei secchiona per via dei tuoi genitori?
            :-)


            #13643
            Vale
            Partecipante

              Ho usato il termine secchiona perchè l’impressione, a primo impatto, è questa: studio sempre e sono stati i miei genitori a invogliarmi a studiare e, oggi, potrei dire che hanno fatto proprio bene. Quando qualcuno mi dice così io rispondo:grazie, me ne vanto. Il fatto di sapere le cose e conoscere una buona parte del nostro mondo è una cosa buona e dovrebbero farlo tutti. Io, poi, sono assetata quando si parla di venire a contatto con qualcosa di nuovo!
              Purtroppo, però, non è questo il mio problema. Quest’ultimo è molto più grande della semplice mancanza di privacy, che i miei non rispettano affatto nei miei confronti, soprattutto mia madre! E’ sempre curiosa di leggere tutto quello che scrivo! Una volta avevo un diario e lei lo ha letto tutto! E’ insopportabile, non tollero queste cose! E ho passato dei guai perchè aveva scoperto che avevo il mio primo ragazzo… Ma questo è niente!
              Comunque, ringrazio enormemente per i complimenti ricevuti :-)

              #13644
              Volontario
              Moderatore

                Vale cara,
                esprimi alla mamma, se non l’hai già fatto, quello che dici a noi, negli stessi termini: l’amore per il sapere e la conoscenza sono dell’ottima merce di scambio perchè ti sia data fiducia e questo la mamma lo deve capire e lasciarti gestire i tuoi spazi. Sembra difficile, infatti, per come ti sei presentata, che tu possa cambiare la tua visuale delle cose e, improvvisamente, avere degli strani colpi di testa. Parlane apertamente con la mamma, dille quanto soffri quando viene violata la tua privacy, rassicurala e, ripeto, chiedi di darti fiducia o quantomeno di provarci a credere in te, in quello che puoi decidere e fare da sola.
                L’altro lato della medaglia, naturalmente, è la responsabilità perchè ogni volta che si agisce da soli si è responsabili delle conseguenze e qui tutto sta a saperle valutare prima.
                Che ne pensi, messa in questi termini?
                [:X]


                #13645
                Vale
                Partecipante

                  Ho già provato tante di quelle volte che ormai non le conto più! Ma non risolvo nulla.
                  Il mio problema più grande è un altro: i miei hanno libero accesso su di me con le mani. In quel caso, quando mia madre ha scoperto che avevo un ragazzo 2 anni fa, sono stata picchiata a sangue e ho saltato tre giorni di scuola, la quale era appena iniziata. E poi la cosa più grave: un sabato sera di tre settimane fa, ero a casa con la mia famiglia. Io facevo degli scherzetti a mio padre scrivendogli sulla mano:ciao papy tvb. A un certo punto, eravamo tutti tranquilli, e lui si è arrabbiato subito ed è diventato incandescente. La situazione è subito precipitata: gridava di ammazzarmi e che prima o poi lo avrebbe fatto e mi ha picchiato a sangue e ancora ora porto delle piccole ferite da allora. Così non gli parlo da quella sera.Ieri sera non voleva farmi vedere la tv, così io ho preso il decoder e me ne sono andata nella mia camera a vedere la tv per conto mio e lui poteva guardare così il tg1 in tutta tranquillità. Accidentalmente, gli si è staccata l’antenna dalla tv e ha fatto un macello: gridava e anche questa volta mi ha picchiata a sangue e ancora mi brucia, oltre ai pugni in testa. Io mi sono difesa con un bastone che ho trovato a mare qualche giorno fa ma non gli ho fatto nulla.
                  Cosa devo fare? Volevo rivolgermi a qualcuno e denunciarlo ma mamma non vuole, anzi si mette anche lei in mezzo e ne subisce le conseguenze come me.
                  Lui non è mai stato così prima.
                  Sembra una cosa stupida, si arrabbia per delle futilità e io sono stanca e non ce la faccio più.

                  #13646
                  Volontario
                  Moderatore

                    La situazione è grave e non può certo andare avanti così. Prima di aggiungere altro ti chiediamo alcune cose per capire meglio:
                    1) tuo padre è sempre stato manesco, anche quando eri più piccola o è un tipo di reazione recente; se è recente, sai se ha qualche problema personale, di salute o di lavoro?
                    2) Sei figlia unica? Se no, si comporta così anche con il/i tuo/tuoi fratelli?
                    3) La mamma ha anche lei le reazioni violente che ci dici spontaneamente o lo fa perchè a sua volta teme la violenza del papà, magari su di lei?
                    Quando ci dirai meglio, rifletteremo insieme su alcune possibili soluzioni.
                    Un abbraccio con tanto affetto
                    :-)


                    #13647
                    Vale
                    Partecipante

                      Lui ha questo genere di carattere. Sono figlia unica e quando ero più piccola a volte se la prendeva con mia madre ma non so per cosa precisamente. Dopo non è mai più stato così. Non ha nessun problema nè al lavoro nè salute nè nient’altro. Ha soltanto queste reazioni perchè non ha più niente con cui sfogarsi, le sigarette non gli bastano più e così si sfoga su di me. Mia madre ha reazioni violente in alcuni casi, quando è tanto arrabbiata. Quella volta i miei mi avevano proibito di avere ragazzi e appena lei lo ha saputo ha reagito così, dicendomi tante parolacce che non si dovrebbero dire a una figlia.

                      #13648
                      Volontario
                      Moderatore

                        Cara Vale, a aprte questi momenti di rabbia e follia com’è il rapporto con i tuoi? Abbastanza sereno? Nel senso che ci parli tranquillamente anche del più e del meno o della tua vita? Hai mai provato a chiedere il motivo di queste reazioni spropositate? (magari alla mamma, che mi sembra tutto sommato più tranquilla)
                        Nell’episodio che ci hai raccontato scrivevi a tuo papà delle frasi affettuose…com’è il rapporto fra voi in generale? Siete comunque vicini nonostante questi scatti d’ira?

                        un abbraccio e a presto Vale!


                        #13650
                        Vale
                        Partecipante

                          Il rapporto con i miei è molto sereno, anche se a volte si litiga spesso. Parliamo degli altri, non di me, non lo posso fare perchè loro hanno già deciso la mia vita come sarà. E’ inutile chiederne il motivo, anche se già ho provato perchè la risposta è e sarà sempre la stessa: io mi devo comportare bene e non devo fare altro se non stare attenta alle loro leggi.
                          Fino a poco tempo fa, mio padre era il mio compagno di giochi, stavamo bene insieme ed eravamo tranquilli. Poi si è trasformato e io non so come uscirne.

                          #13651
                          Volontario
                          Moderatore

                            Ma nessuno parenti, i nonni o zii, o amici o a scuola si è mai accorto dei segni che rimanevano?
                            Nel diario che la mamma ha scritto erano raccontati anche questi episodi?
                            In questi anni cosa hai pensato sia possibile fare?

                            un caro sorriso


                            #13652
                            Vale
                            Partecipante

                              I parenti sono davvero lontani e non li vediamo quasi mai, i miei nonni sono tutti morti, anche da poco, amici non ne abbiamo, nè di famiglia, nè io purtroppo, perchè loro me li allontanano e a scuola non se ne sono accorti di quello che ho subito perchè ancora non è iniziata. Il diario non l’ha scritto mia madre, ma io. E non c’erano raccontati questi episodi perchè sono avvenuti da poco, tranne quello di due anni fa che non ho scritto perchè poi si è impossessata lei del diario e non so dove l’ha messo, non ne ho saputo più nulla.
                              Avevo pensato di resistere questi ultimi due anni che mi restano, anche perchè poi inizio l’università e voglio andare lontano, quindi starò a chilometri di distanza da loro, per fortuna, ma ho visto che la situazione non è più gestibile, come pensavo, e dunque ho deciso di chiedere aiuto a voi.

                              #13653
                              Volontario
                              Moderatore

                                Cara Valentina, hai fatto molto bene a scriverci anche perchè parlando si arriva a intravedere strade che da soli non erano visibili.
                                Con l’inizio della scuola credo tu possa sentirti più protetta,
                                frequenterai il terzo anno vero?
                                con la fine del ginnasio si cambiano molti professori ma alcuni restano,
                                sarai molto stimata e penso che sarai presa sul serio se dovessi arrivare a far capire a qualcuno che hai un problema? che ne pensi?


                                #13654
                                Vale
                                Partecipante

                                  Devo frequentare il quarto anno perchè ho fatto la primina.
                                  Comunque non mi va di influenzare il parere dei prof con i miei problemi in famiglia.

                                Stai visualizzando 15 post - dal 1 a 15 (di 28 totali)
                                • Devi essere connesso per rispondere a questo topic.
                                Scrivici su WhatsApp
                                Scan the code
                                Ciao!
                                Ti ricordiamo che il servizio è attivo il martedì e il giovedì dalle ore 14:00 alle 17:00.
                                Come possiamo aiutarti?