MI PRESENTO!

  • Questo topic ha 153 risposte, 8 partecipanti ed è stato aggiornato l'ultima volta 11 anni, 2 mesi fa da Piccola donna.
Stai visualizzando 15 post - dal 16 a 30 (di 154 totali)
  • Autore
    Post
  • #11523
    Piccola donna
    Partecipante
    Quote:
    euphralia

    Certo, c’è da dire che è sposato e questo forse è il punto della questione.
    Forse lui è stato troppo frettoloso nel prendere questa decisione: sposarsi non è gioco, comporta diritti e doveri. Soprattutto doveri.
    Devi comunque tenere in considerazione questo quando agisci con lui, devi ricordarti che ha una moglie e, se anche non ti va a genio, è comunque sua moglie. E come tale merita rispetto.

    E’ molto raro che capiti, la maggior parte delle persone non si sentono disposte ad abbandonare un qualcosa di già consolidato e costruito come può esserlo un matrimonio, a meno che non funzioni veramente in nessuna maniera (allora forse avresti qualche possibilità).

    Cavolate a parte, il mio parere è comunque quello di non lasciarti trascinare troppo dalle fantasie.
    Baciandolo cosa risolveresti? forse sì, lui capirebbe tutto e magari sarebbe anche tutto più chiaro senza troppe farfalle nello stomaco….ma davvero poi lo vorresti? davvero saresti felice di essere l’altra? non avresti tante possibilità e rischi illusioni.
    Poi, per carità, libera di provarci….ma sappi che forse è più il male che ti farai che altro.

    Memento audere semper

    Ciao Euphralia!
    allora, andiamo con oridne… Lo so benissimo che non lascerà mai sua moglie… tantomenot per me che non sa nemmeno cosa provo per lui! però in questo momento sento che voglio lui. E lo so che mi farò male, anzi, malissimo soprattutto se lui mi dirà senti bella, io mi sto solo divertendo (anche se sinceramente non credo). Ho messo in conto anche questo. Ma sono disposta ad accettare una ivta di sofferenza se preceduta da un momento di felicità!

    Lo so che sembra una frase fatta ma non vuole essere tale. Lo penso sul serio! Non sarei per niente felice di essere l’altra, e spesso penso anche io, (come ha detto volontario del sorriso) che FUNZIONEREBBE SE FOSSE UN FILM. allora mi guardo allo psechcio e mi dico Marghe.. ma che ***** stai facendo? oltre a fare la parte della rovinafamiglie… vuoi davvero questo? vuoi sul serio fare la parte dell’amante? e la risposta che mi do è: NO. assolutamente no. razionalmente no. Ma er stare con lui si. anche questo.

    #11524
    Anonimo
    Quote:
    volontario del sorriso
    Ciao Piccola donna buongiorno,
    dici di aver lasciato Luca perchè avevi paura di crescere ma che poi quando hai visto che lui ti aveva dimenticata…lo hai desiderato.
    adesso desideri con tutta te stessa un uomo che, tu dici, ti fa il filo ma che è già sentimentalmente e civilmente impegnato…….
    tu desideri ma non sei capace di assurmenti la responsabilità della tua scelta.
    è troppo facile prendere ciò che sappiamo non sarà mai completamente nostro, continuare a desiderare qualcosa che in realtà ci attira proprio perchè non potremo mai averlo interamente.
    stai, forse, continuando a fuggire dalle responsabilità che una storia tutta tua ti darebbe?
    perchè? cosa ti fa paura? da dove nasce questa paura? tu la attribiusci alla timidezza?
    perchè invece non cominci a riflettere su tutte le soddisfazioni e su quanta gioia ti darebbe avere un ragazzo, un amore, che sia tuo? che ti abbracci e che ti faccia sognare…e che ti insegni a lasciarti andare.
    è questo che vuoi in realtà ma hai timore a metterti in gioco?
    per quanto riguarda il moralismo… o ciò che possa essere eticamente corretto……come ha detto Euphralia, siete due adulti e in grado di fare una scelta ma, secondo me, non bisogna dimenticare che c’è un’altra persona coinvolta, la moglie.
    non è giusto ingannarla, calpestarla.
    è giusto cercare di raggiungere la propria felicità, ma facendo sempre molta attenzione al modo e ai mezzi che usiamo per ottenerla.
    ciao Piccola Donna
    :-) :-) :-)

    Ciao piccola donna,
    Sono contento che tu non mi abbia preso in antipatia.
    Quoto pienamente il sorriso, e in quello che ti dice euphralia.

    Volevo domandarti due domande, per quanto riguarda il ragazzo sposato che ti piace.
    Perché non ti fai avanti e cerchi di spiegarle come stanno le cose?
    Per timidezza? per paura?
    Forse e per questo, ma se non ti farai mai avanti, la cosa andrà cosi per sempre, e tutto questo non avrà inizio e né fine.

    La sorella di lui, cosa dici a riguardo?
    Che sentimenti provi verso lui?

    Perché tua madre non ti ascolta, perché ti ignora sempre?
    Glielo hai mai chiesto?
    Se a parole non ti ascolta, perché non le scrivi una bella lettera spiegandole un po la tua situazione, ecc….?

    A presto

    Qualunque cosa ci accada, piacevole o meno che sia, possiamo imparare una lezione: ricordarci di questo piccolo insegnamento dà un senso ai momenti difficili della vita.
    Non e necessario assistere a uno spettacolo comico per divertirsi, basta non prendersi troppo sul serio e avere voglia di ridere. Ogni piccola occasione di sorriso è da valorizzare. Il sorriso e contagioso e non bisogna stupirsi di quanto sia semplice alleggerire i momenti impegnativi della giornata con una bella risata.
    Ciascuno di noi merita ciò per cui si impegna, non c’è bisogno di fare nulla di particolare per meritare la felicità. E’ un diritto di tutti.

    #11525
    morpheus
    Partecipante

    Ciao Piccola donna (bel nick!).. benvenuta anche da parte mia naturalmente!
    beh hai scritto un post chilometrico ma talmente ricco di spunti che temo questo topic batterà il record di pagine di risposta :-D :-D :-D.
    In effetti il capitolo SESSO e UOMINI è stato finora quello più sviscerato e quindi mi limiterò a dire che sono d’accordo con Vadim quando dice che non tutti gli uomini pensano a portarti a letto alla prima/seconda uscita ma trovo che desiderare il lato fisico del rapporto uomo/donna sia naturale soprattutto alla tua età (mai sentito parlare dei famosi ormoni alle stelle?), quindi direi che non è molto bello puntare subito al sesso ma purtroppo troverai questo atteggiamento in molti ragazzi.
    Di certo non devi pensare che sarà sempre così, sarebbe sbagliato e credo che soprattutto comportarti da st….a non ti aiuterà a trovare l’amore che cerchi (comportarti da seduttrice ti porterà a trovare spesso tipi sbrigativi – passami il termine [:P]).

    Vorrei invece parlare di questa apatia verso studio e qualsiasi tipo di lavoro..possibile che non ci sia o ci sia stato un lavoro che desideravi fare, da piccola magari.. c’è chi sogna di fare il pilota, il pompiere, il medico, ecc.. tu cosa desideravi fare da piccola? E’ vero che ormai senza una laurea diventa ancora più difficile trovare lavoro aimè, ma magari dopo aver preso la maturità (come mi sentivo grande finiti gli esami..) con un po’ di calma potresti trovare qualcosa che ti appassioni almeno un po’.. che ne pensi?
    A presto..;-)

    firmaforum2e.jpg
    Un giorno senza un sorriso è un giorno perso :-).(Charlie Chaplin)

    #11526
    Piccola donna
    Partecipante
    Quote:
    vadim micheev
    [Volevo domandarti due domande, per quanto riguarda il ragazzo sposato.
    Perché non ti fai avanti e cerchi di spiegarle come stanno le cose?
    Per timidezza? per paura?
    Forse e per questo, ma se non ti farai mai avanti, la cosa andrà cosi per sempre, e tutto questo non avrà inizio e né fine.
    Che sentimenti provi verso lui?

    Perché tua madre non ti ascolta, perché ti ignora sempre?
    Glielo hai mai chiesto?
    Se a parole non ti ascolta, perché non le scrivi una bella lettera spiegandole un po la tua situazione, ecc….?

    Ho paura. lo so che dovrei chiederglielo ma ho paura. Sinceramente non so di cosa, sono cosciente della situazione e quindi sono preparata ad un eventuale NO… ma ho paura a chiedergli cosa prova per me. Poi si glielo chiedo magari cambia tutto… e preferisco che la situazione rimanga così piuttosto che (IPOTETICAMENTE) lui prenda una decisione che va a mio favore.

    le famise responsabilità che ho paura di assumermi (come dicevo in un altro post) forse entrano iun gioco anche qui. anzi, SICURAMENTE.

    Lo so, sono complicata! :-) :-)

    Per quanto riguarda mia madre, glielo dico sempre che non mi ascolta e che mi ignora.. e lei mi prende in giro dicendomi No ti ascolto invece, vuoi che ti ripeta cos’hai appena detto??? [} :-)][} :-)][} :-)]
    NO MAMMA NON VOGLIO. VORREI UN’ALTRA COSA. Prova a farglielo capire tu a una che ti risponde così!

    #11527
    Piccola donna
    Partecipante
    Quote:
    morpheus

    Vorrei invece parlare di questa apatia verso studio e qualsiasi tipo di lavoro..possibile che non ci sia o ci sia stato un lavoro che desideravi fare, da piccola magari.. c’è chi sogna di fare il pilota, il pompiere, il medico, ecc.. tu cosa desideravi fare da piccola? E’ vero che ormai senza una laurea diventa ancora più difficile trovare lavoro aimè, ma magari dopo aver preso la maturità (come mi sentivo grande finiti gli esami..) con un po’ di calma potresti trovare qualcosa che ti appassioni almeno un po’.. che ne pensi?
    A presto..;-)

    firmaforum2e.jpg
    Un giorno senza un sorriso è un giorno perso :-).(Charlie Chaplin)

    Da piccola volevo fare la maestra. Poi crescendo mi sono resa conto della mia totale impazienza e mancanza di dolcezza nei confronti dei bambini. Bene, primo lavoro scartato. in seconda superiore volevo fare la psicologa. mi affascinava l’idea di aiutare gli altri a risolvere i loro problemi. Ma poi ho pensato che è un lavoro veramente troppo difficile. del resto, la psicologa è quasi una sorta di medico. Noooo, non fa per me ci sono troppe responsabilità.

    l’anno scorso avevo scelto assistente sociale… Ma quando (in seguito ad uno stage estivo) mi sono resa conto che questo lavoro consiste prevalentemente nellostare seduti dietro ad una scrivania per sei ore al giorno a compilare carte l’ho scartato immediatamente.

    So che c’è un sito dove sono raggruppati molti dei lavori che esistono, dalla cameriera all’avvocata, dal medico allo sportivo.. e per ogni lavoro c’è scritto se per averlo è necessario solo un diploma o serve la laurea, le eventuali materie da studiare all’università, in cosa consiste il lavoro, i soldi che si guadagnano… Ebbene, credo di aver passato in rassegna tutti i lavori possibili. Ma non uno, e dico uno che mi vada bene. O perchè è necessario fare l’università (e come avrai capito l’idea non mi attira) o perchè di fatto non piace il lavoro che mi troverò a svolgere, o per un motivo o per l’altro li ho scartati tutti.

    NON SONO PIGRA, te lo giuro, la mia non è pigrizia. Boh, forse è solo confusione.[?][?][?]

    #11528
    Piccola donna
    Partecipante
    Quote:
    volontario del sorriso
    Ciao Piccola donna buongiorno,
    tu desideri ma non sei capace di assurmenti la responsabilità della tua scelta.
    è troppo facile prendere ciò che sappiamo non sarà mai completamente nostro, continuare a desiderare qualcosa che in realtà ci attira proprio perchè non potremo mai averlo interamente.
    stai, forse, continuando a fuggire dalle responsabilità che una storia tutta tua ti darebbe?
    perchè? cosa ti fa paura? da dove nasce questa paura? tu la attribiusci alla timidezza? è questo che vuoi in realtà ma hai timore a metterti in gioco?

    Ci hai preso in pieno! lo so benissimo, sto fuggendo da tutte le responsabilità perchè ho paura di mettermi in gioco. Questo lo SO. IL MOTIVO PER CUI FACCIO QUESTO MI E’ SOCNOSCIUTO! :-D :-D e non sai quante volte ci ho pensato o riflettuto. non capisco se è solo paura di crescere o cosa. Due anni fa avevo avuto un incontro con lo psicologo della scuola, e gli avevo parlato di questo, ma è stato molto deludente, visto che non mi ha detto niente di più di quello che già sapevo…

    #11529
    Volontario
    Moderatore

    Ciao Piccola Donna,
    non devi avere paura del futuro. hai timore di soffrire e questo ti blocca in tutte le tue scelte.
    crecsre è inevitabile lo sai vero?
    mi chiedo se questa tua paura ti impedisce anche di guardare attentamente dentro di te. certo, la tua presentazione ci dice già molto di te…ma mi chiedevo se forse c’è dell’altro.
    magari potremmo cominciare insieme a fare una lista di ragioni che tu pensi potrebbero essere la causa di tutta questa tua insicurezza.
    che ne dici piccola donna?
    sono sicura che troveremo il bandolo della matassa!
    :-) :-)


    #11530
    Piccola donna
    Partecipante

    Una lista di ragioni? Interessante… :-)

    dunque…

    1) i miei genitori: non mi hanno fatto crescere sicura. Esempio stupido: quando alle scuole elementari facevo i compiti con mia mamma, se le chiedevo una spiegazione (es su un problema di matematica), lei non mi spiegava come risolvere il problema, ma prendeva carta e penna, e si metteva a farlo lei. Non solo, se per caso accadeva che il SUO risultato era sbagliato, stava li anche tutto il pomeriggio a provare a fare quel problema. Dopo averlo risolto mi diceva: è facile guarda, io ci sono riuscita! prova! e io mica l’avevo capito! oppure, se in quei interminabili pomeriggi passati a fare mate mi sono presa tante di quelle sberle perchè ero stanca e volevo uscire fregandomene dei problemi…

    Questo è solo un esempio, ma credo che riassuma bene. Adesso (studiando psicologia) io so che per far crescere un bimbo sicuro è necessario indirizzarlo nella risoluzione di un problema (in generale non in ambito matematico) non fare come faceva mia mamma. Dunque credo che la causa sia anche sua.

    poi, i miei mi hanno cresciuto con questi principi: * non fidarti degli altri, tutti ti vogliono raggirare *gli amici non esistono, le persone che ti sono amiche vogliono solo qualcosa da te *razzismo nei confronti di stranieri e terroni (che io invece amo profondamente)… VEDI TE!

    2) la mia timideza e la mia bassa autostima, dovuta al fatto che i miei mi hanno cresciuto con quei principi.. per quanto riguarda la timidezza sinceramente non ho idea di quale possa essere la causa.

    3) il fatto che durante l’adolescenza ero brutta e non piacevo a nessuno a differenza di Giorgia che mi rubava tutti i ragazzi. Questa credo che si commenti da sola.

    #11531
    Volontario
    Moderatore

    diciamo Piccola Donna che hai messo insieme una serie di ragioni piuttosto convincenti!
    i genitori a volte davvero possono incasinare le cose![:(]
    1)è vero che è essenziale spiegare le cose ai bambini per fare in modo che le comprendano e quindi apprendano.
    2)il fatto che ti abbiano sempre detto di non fidarti di nessuno…..ovviamte ti ha fatto crscere con questa idea.
    3)la timidezza credo sia innata.a volte penso che le persone siano timide perchè troppo consapevoli di se stesse e del mondo che hanno intorno.se ci si pensasse di meno…..forse…
    4)eri tu che ti vedevi brutta oppure te lo hanno detto?
    ;-)
    hai anche detto però che tu non sei come loro…tu ami le novità e le persone che vengono da altri posti e quindi in questo ti sei già allontanata dal loro mondo.
    hai detto anche che i tuoi studi ti hanno aperto la mente e ti hanno fatto capire molte cose. quindi ti hanno dato le armi per uscire da questa situazione……
    devi solo credere di potercela fare perchè, a mio parere, sei una ragazza veramente in gamba!
    [8D]
    perchè adesso non cerchi di mettere giù qualcosa di più riguardo tuo padre? così per capire meglio?


    #11532
    Piccola donna
    Partecipante
    Quote:
    volontario del sorriso

    perchè adesso non cerchi di mettere giù qualcosa di più riguardo tuo padre? così per capire meglio?

    Sai, questa conversazione sta diventando sempre più interessante!
    Dunque, mio papà non è praticamente MAI in casa. quando si è sposato (23 anni) si è trasferito qui nel paese di mia mamma, che è a circa 5 chilometri dalla sua casa. prima viveva con i genitori. ora, da quando io sono nata, mio papà passa TUTTI e dico TUTTI i pomeriggi e le mattine a casa di sua mamma, con la scusa di aiutarla visto che ha una stalla con degli animali.

    Ora, anche suo fratello (mio zio) aiuta mia nonna. ma mentre lui sta a casa sua solo quell’ora o due necessarie per aiutarla a fare le faccende domestiche, mio papà si piazza la TUTTO IL POMERIGGIO, e a volte tutta la mattina. (dipende dai turni che fa all’ospedale).

    Lo vedo moooolto poco di conseguenza……di lui so dirti che è poco istruito (avendo solo la licenza media), che fa l’infermiere, che ha una mentalità molto chiusa… boh, se vuoi sapere di più fammi delle domende a cui cerco di rispondere, ma così non mi viene niente da dirti!

    #11533
    Piccola donna
    Partecipante

    rispondendo all’altra odmanda… io mi vedevo brutta, ma me lo dicevano anche gli altri. Poi in prima superiore circa, dopo essere cambiata fisicamente, ho acquistato una generosa misura di seno… e tutti che mi venivano dietro per questo… ma soprattutto MI PRENDEVANO IN GIRO di una cosa per cui io sono orgogliosissima.

    Altre cose riguardo ai miei che ti vortrei dire è che per esempio, le vacanze le dobbiamo sempre prendere in funzione dei problemi di mia nonna. Poi, io alla nonna paterna ci soo affezionatissima anche se la vedo pochissimo ma mia mamma è da circa 10 anni che non le parla dopo aver litigato con lei (nn ricordo il motivo).

    altra particolarità dei miei è che non sorridono mai. ma sai mai? Quello che vedo io guardandoli dall’esterno è che LA LORO ESISTENZA E’ VUOTA. A casa nostra non viene mai nessuno, ma sai nessuno? i miei infatti non hanno amici, solo colleghi di lavoro. E quando PER CASO, deve venire qualcuno, loro (in particolare mia mamma) si scocciano perchè devono pulire e mettere in ordine… la giornata tipica dei miei è: mia mamma appena torna dal lavoro si piazza sul divano e ci sta TUTTO il sacrosanto pomeriggio… e guarda la tv o dorme, o si addormenta guardando la tv… alla sera dopo aver mangiato idem. Mio papà torna per mangiare, e dopo cena si piazza sul divano con mia mamma. Non sai quanto io e mia sorella abbiamo provato a spingerli a uscire… Quando eravamo più piccole la frase che ripetevamo più spesso era: SIAMO SEMPRE A CASA NON FACCIAMO MAI NIENTE! ma è vero! e chiedevamo loro di portarci in piscina, al lago, nei centri commerciali… si va la! accampando la scusa del troppo traffico, del caos, del caldo, del è lontano noi passiamo tutti i sabati e lòe domeniche pomeriggio così. Non avendo ancora la patente, senza di loro non posso fare molto. e abitando fuori provincia gli autobus ci sono ogni tre ore circa, e impiego un’ora ad andare fino in città. Questo è quanto. Non vedo l’ora di prendere la patente così almeno poi mi potrò muovere da sola. Però mi rendo ocnto che anch’io sto diventando un po’ come loro, e on volgio. Tipo, se la Madda non c’è e non posso uscire con lei, mi piazzo davanti alla tv… o in internet… e non è per niente bello ciò. Poi, ora ho esami e sono indaffaratisisma, ma non vedo l’ora di uscire da questa casa. Avere la patente, avere una casa mia che sia sempre piena di gente. NON UN’ESISTENZA VUOTA COME LA LORO

    #11534
    Piccola donna
    Partecipante

    Forse mi sono espressa male.. quando ho detto “da quando sono nata io mio papà passa tutti i pomeriggi da sua nonna”..intendo dire, da quando riesco a ricordare. Ma lo faceva anche prima della mia nascita, me l’ha detto una volta mia mamma!

    #11535
    Volontario
    Moderatore

    certo Piccola Donna che da come li descrivi i tuoi sembrano essere veramente irrecuperabili…!
    possibile mi chiedo?
    non c’è nulla di loro che ti viene in mente che sia un pochino più piacevole?
    tua sorella invece come vive questa situazione in casa? andate daccordo voi due?
    :-) :-)


    #11536
    Piccola donna
    Partecipante

    Lei ha 13 anni e andiamo d’accordissimo! I miei non la fanno molto uscire con le sue amiche, e io mi metto sempre dalla sua parte e cerco di farla uscire, di farla stare fuori lei che può… la difendo tantissimo, ci sono affezionatissima! tempo fa litigavamo spesso perchè lei era ancora una bambinetta, ora ci confidiamo QUASI TUTTO! Comunque sinceramente non trovo niente di meglio nei miei… quella che ho scritto è la loro vita, non ho esagerato!

    #11537
    Piccola donna
    Partecipante

    MA C’E’ QUALCUNO CHE MI RISPONDE???????

    In ogni caso, ora vi racconto l’ultima cazzata di mia mamma…
    Dunque, ieri sera lei era in giardino che annaffiava i fiori, io in cucina che preparavo da mangiare e mia sorella in sala… la tv era accesa su RTL e in quel momento hanno trasmesso Un colpo all’anima di Ligabue, la mia canzone preferita ultimamente.. allora io ho alzato il volume a dismisura..(tieni conto che è possibile, visto che vivo in montagna quindi non ci sono problemi di vicini d’appartamente, dato che i vicini più vicini sono a minimo 50 metri!)
    e mia sorella mi ha chiesto di abbassarlo… Io nn volevo perchè è la mia canzone preferita, che cavolo ti costa farmela ascoltare un minuto? e ho avuto un leggero bisticcio con mia sorella, (ma cosa da niente vero?) riguardo appunto il volume della tv.

    In quel momento è rientrata mia mamma dal giardino e è venuta in cucina a prendere una cosa che non ho visto.. poi è andata nel mobile sotto la tv (e io li ho cominciato a sospettare) e sai cos’ha fatto? HA TAGLIATO IL FILO DELLA TELEFISIONE! l’ha proprio talgiato in due pezzi!

    Di questo me ne sono accorta stamattina, ieri sera pensavo avesse solo staccato la spina che ci permette di vederla… Allora sono uscita di casa senza dire niente a nessuno e soo stata fuori con la Madda… al mio ritorno mio papà mi fa potresti anche cercare di essere più presente a certi orari (nn avendo cenato quando sono tornata mi sono fatta da mangiare perchè stavo morendo! :-)) e avere più rispetto! e io gli faccio finchè gli altri non ce l’hanno di me… e chi sarebbero gli altri? io nn gli ho risposto e allora lui andando in camera ha detto un proverbio chi ti vuole più bene di mamma ti inganna (riferendosi SICURAMENTE alla Madda e facendo allusioni sul fatto che io sono così perchè ascolto i suoi consigli) e poi qualcosa del tipo che quando lo capirò sarà sempre troppo tardi!

    poi stamattina ho scoperto che il filo l’ha proprio tagliato! Ma che razza di deficente!
    L’unico commento? MA VAFFAN****!

    Allora, non nell’ordine mi stanno sul ***** queste cose:
    1) mia mamma la deve smettere di trattarmi come una bambina deficente. Non solo la tv, anche se POTEVA FARE A MENO DI TAGLIARE IL FILO E LASCIARE PERDERE, che tanto un volume un po’ alto e un bisticcio con mia sorella NON SONO NIENTE DI CHE[black], ma per un discorso generale. tipo, l’altra sera sono uscita con la Madda e sono tornata alle 10 e mezza, e le parole dei miei sono state: nn è u po’ tardi per tornare? COOOOOOSAAAAAAAAAAA???????????????????????????????????? ma dillo a mia sorella che ha 13 anni, alle 10 e mezza nn è tarfdi per tornare! A VENT’ANNI MI DICHE CHE TORNO TARDI SE TORNO ALLE 10 E MEZZA E HO PASSATO LA SERA IN GIRO PER IL PAESE? ma dai per piacere! (e nn lo pensava perchè il giorno dopo avrei dovuto andare a scuola, pensava davvero che fosse troppo tardi!) ma dico, a quasi vent’anni puoi fare lo sforzo di trattarmi da adulta?????????? troppo difficile???

    2) visto che quella deficente ha rotto la tv, vediamo! tra poco incominciano i mondiali, e voglio proprio vedere mio papà! Sicuramente ne compreranno una nuova! Ma allora, per la tv (rotta da una deficente) i soldi si possono spendere, per comprare un armadio a me in modo da avere una camera singola divisa da quella di mia sorella no!

    3) QUANTO MI DA FASTIDIO MIO PAPA’ CON QUEGLI STUPIDI DISCORSI CHE FA! RISPETTO… ma rispetto de che?? quando non sa cosa dire tira fuori sempre questo discorso del ***** del rispetto… ma dai, per piacere… QUANTO MI DA FASTIDIO LUI, che cerca sempre di fare da pacere tra me e mia mamma per riportare un clima decente in casa, ma che ***** gli frega che non c’è mai! e poi quell’allusione alla Madda,e al fatto che mi faccio influenzare! DISCORSO CHE HA SEMPRE FATTO RIGUARDO A TUTTE LE IE AMICHE! tutte! in seguito ad ogni litigio: eh, ti devi far influenzare meno da X, senti, i discorsi di X…. FORSE LE COSE LE PENSO IO?? PAPA’ NN TI VIENE IN MENTE CHE A VENT’ANNI SONO CAPACE ANCHE IO DI ELABORARE UN PENSEIRO E CHE NON DEVE ESSERE PER FORZA UGUALE A QUELLO DEI MIEI ADORATISSIMI GENITORI?????????? EH??????????

    Non vedo l’ora di andarmene di casa! Appena finiti gli esami io mi trovo un lavoro e una stanza IL PIU’ LONTANO POSSIBILE DA QUI (dovessi andare a Napoli) e ciao ciao famiglia!

Stai visualizzando 15 post - dal 16 a 30 (di 154 totali)
  • Devi essere connesso per rispondere a questo topic.
Scrivici su WhatsApp
Scan the code
Ciao!
Ti ricordiamo che il servizio è attivo il martedì e il giovedì dalle ore 14:00 alle 17:00.
Come possiamo aiutarti?