• Questo topic ha 30 risposte, 9 partecipanti ed è stato aggiornato l'ultima volta 14 anni, 7 mesi fa da mapi.
Stai visualizzando 15 post - dal 16 a 30 (di 31 totali)
  • Autore
    Post
  • #8179
    Clara
    Partecipante

      Brava lau sei un tesoro.

      Via auguro il meglio a te e alla tua mamma.
      Insieme siete una forza non dimenticarlo mai.

      Un bacissimo. :-D

      #8180
      Lau.
      Partecipante

        Ciao Clara! Ti devo aggiornare…

        Con mia madre ora va molto meglio, ho ripreso la fiducia in lei, anche se quando entriamo nel discorso Alessandro mi assale una rabbia improvvisa, ma cerco di trattenermi.

        Mi ha raccontato altre cose su Alessandro, ha cominciato a chiamarlo il mio amore e ora non si fa problemi a chiamarlo così davanti a me, anche se sinceramente a me dà abbastanza fastidio.

        Ho capito che è molto confusa e forse sta solo cercando di ritrovare quella felicità che ha perso, però mi uccide vederla continuamente soffrire.

        Perchè anche se adesso non soffre più perchè suo marito l’ha tradita, soffre per l’altro uomo.
        Per esempio un giorno mia madre gli ha detto che è come tutti gli altri e vuole solo portarsi a letto le donne, mentre lui le ha detto che non è vero è che mia madre dice queste cose solo perchè molti uomini l’hanno fatta soffrire. Lei aveva così tanta paura che lui fosse arrabbiato con lei che ha continuato a chiamarlo per mezza giornata e a mandargli messaggi, alla fine è venuto fuori che lui non le rispondeva perchè era a casa dia sua madre e non poteva parlare.

        Da quel giorno è cambiato qualcosa non so cosa, ma leggendo un messaggio ho anche capito che quella volta che si erano era successo qualcosa, non avevano solo parlato..

        #8181
        Holly
        Partecipante

          Ciao Lau che piacere risentirti, spero tu stia bene, perchè di te non parli se non attraverso tua madre.
          Sono felice che tu abbia ripreso fiducia in lei, sei però così protettiva nei suoi confronti, tanto da sembrare tu la maggiore tra le due.
          Vorrei peròtu modificassi idea per quanto riguarda gli uomini, perchè non fanno solo soffrire o vogliono solo portarti a letto.
          Dipende sempre da come noi impostiamo i rapporti e cosa cerchiamo nell’altro e/o vogliamo costruire.
          Ora non si può sempre rinvangare il fatto che suo marito l’abbia tradita e fatta soffrire, lei non si stà comportando diversamente ora, il tradimento non è solo un fatto fisico, ma già chiamare Alessandro il mio amore significa, secondo me, che il suo matrimonio ormai non sia più al centro della sua vita.
          Di questo mi dispiace un pò perchè nell’altro topic scrivi che le cose tra te e il marito di tua madre vanno meglio e riuscite a parlarvi.
          Permettimi di dirti che dovresti imparare a non occuparti e preoccuparti continuamente di mamma, che mi pare scarichi continuamente le sue frustrazioni su di te, invece di ascoltare lei i tuoi problemi. Infatti parli e racconti solo di come stà lei o quanto soffre; per questo tra voi due le parti sembrano invertite.
          Nessuno le impedisce di vivere un altro amore, ma forse non è opportuno parlartene nei modi che ha scelto, anche perchè se non si accorge che ti dà fastidio, significa che è concentrata solo su sè stessa.
          Tu poi cara Laura prova a vivere più la tua vita, esci con i tuoi amici e vivi la tua età senza pensare a preservare sempre tua madre dall’infelicità.
          Non dico queste cose per criticare tua madre, Laura, mi dispiace solo leggerti sempre con questo unico pensiero: non veder soffrire lei e con molta sincerità ed affetto, ti ho scritto quello che penso.
          Come va il programma alla radio quello di cui ci hai parlato tempo fa?
          Grazie per il post ad understood, tu sei proprio la persona più giusta a darle consigli e mi auguro legga e capisca cosa le hai detto.
          Ti abbraccio forte forte, spero di leggerti ancora presto e ti auguro di trascorrere una buona domenica.[:X]

          iovalgo.jpg
          ..Dal tuo cuore mi sono giunte le tue parole… (N.Hikmet – Le fate Ignoranti)

          #8182
          Lau.
          Partecipante

            Ciao Holly! Mi fa sempre piacere sentirti. :-)
            Non ti preoccupare, capisco che non critichi mia madre, ma vuoi solo aiutarmi e dire quello che pensi.. e va benissimo. Sono d’accordo con te quando dici che mia madre ha scelto un modo sbagliato per dirmi tutto quello che le sta succedendo, sono la prima a dirlo.

            Comunque per quanto riguarda la storia degli uomini, forse è sbagliato il mio comportamento, tu sei più grande di me quindi hai anche più esperienza e forse hai ragione, ma io rimango sempre dell idea che per quanto gli uomini possano farti star bene, amarti, coccolarti, alla fine si finisce sempre a soffrire per loro, forse cambierò idea crescendo ma ora la penso così, sarà perchè nella mia vita ho incontrato solo uomini che hanno fatto star male me o mia madre o altre persone.

            Per quanto riguarda il tradimento, mia madre continua a giustificarsi dicendo che lei si è messa a tradire suo marito perchè lui l’ha tradita. Io non sono affatto d’accordo con lei visto che si sta abbassando al suo (di suo marito) livello, ma la lascio parlare, ormai io non esprimo più nessun parere sulla storia con Alessandro, sì le faccio capire che mi disturba questa cosa, ma non mi oppongo al massimo, perchè mi sono anche un pò stancata di questa situazione e al posto di controllarla voglio che lei viva la sua vita(come mi suggerisci anche tu).

            Il programma alla radio va abbastanza bene, non mi mandano ancora in onda, ma faccio dei provini.

            Un abbraccio anche a te. :-)

            #8183
            Holly
            Partecipante
              Quote:
              Lau.
              Ciao Holly! Mi fa sempre piacere sentirti. :-)
              Non ti preoccupare, capisco che non critichi mia madre, ma vuoi solo aiutarmi e dire quello che pensi.. e va benissimo. Sono d’accordo con te quando dici che mia madre ha scelto un modo sbagliato per dirmi tutto quello che le sta succedendo, sono la prima a dirlo.

              Comunque per quanto riguarda la storia degli uomini, forse è sbagliato il mio comportamento, tu sei più grande di me quindi hai anche più esperienza e forse hai ragione, ma io rimango sempre dell idea che per quanto gli uomini possano farti star bene, amarti, coccolarti, alla fine si finisce sempre a soffrire per loro, forse cambierò idea crescendo ma ora la penso così, sarà perchè nella mia vita ho incontrato solo uomini che hanno fatto star male me o mia madre o altre persone.

              Per quanto riguarda il tradimento, mia madre continua a giustificarsi dicendo che lei si è messa a tradire suo marito perchè lui l’ha tradita. Io non sono affatto d’accordo con lei visto che si sta abbassando al suo (di suo marito) livello, ma la lascio parlare, ormai io non esprimo più nessun parere sulla storia con Alessandro, sì le faccio capire che mi disturba questa cosa, ma non mi oppongo al massimo, perchè mi sono anche un pò stancata di questa situazione e al posto di controllarla voglio che lei viva la sua vita(come mi suggerisci anche tu).

              Il programma alla radio va abbastanza bene, non mi mandano ancora in onda, ma faccio dei provini.

              Un abbraccio anche a te. :-)

              Ciao Lau sei un tesoro e mi fa piacere chiaccherare con te.
              Eh si sono molto più grande (sigh!!) ed è vero che crescendo e prendendo anche parecchie tramvate, si riesce a cambiare idea persino sugli uomini.
              A volte anche noi siamo capaci di far soffrire loro Laura ma hai tantissimi anni e tempo tesoro per fare le tue esperienze, anche se ti auguro di incontrare nella tua vita un uomo che ti sappia amare e sostenere e che riceva da te le stesse cose.

              Volevo dire che sei veramente in gamba ed è giusto ora il tuo atteggiamenti di non controllarla e lasciarle vivere la sua vita, perchè tu Lau possa vivere liberamente la tua senza preoccuparti più.
              Un abbraccio forte forte forte, Laura. Ciao[:X]

              iovalgo.jpg
              ..Dal tuo cuore mi sono giunte le tue parole… (N.Hikmet – Le fate Ignoranti)

              #8184
              Clara
              Partecipante

                Ciao Laura

                sono – come al solito – in sintonia con la nostra Holly. Il tuo atteggiamento verso la mamma è, in effetti, parecchio protettivo e leggendo il tuo post sembrava davvero che le parti si fossero invertite.

                Vero è che se tua madre è una persona sentimentalmente fragile non può recitare – in maniera credibile – la parte della persona solida e inamovibile.

                Capisco che tu vorresti tutt’altro…

                Il ruolo di madre implica tali e tante responsabilità tra le quali quella di rappresentare un modello soprattutto per le figlie femmine.

                Logico quindi che tu ti senta spiazzata guardando come sono andate le cose per lei e per questo hai sviluppato certe convinzioni sugli uomini come: alla fine si finisce a soffrire per loro.

                Non è che sia proprio falso Laura ma neanche del tutto vero.

                A volte li facciamo soffrire pure noi. Ti assicuro.

                E incredibile ma vero… a volte si riesce a stare bene insieme senza ferirsi reciprocamente.

                Te lo dico con cognizione di causa.

                Fai tesoro delle esperienze negative della tua mamma. Considera i comportamenti suoi che proprio non approvi e cerca di non ripetere gli stessi errori nella tua vita.

                Datti la solidità che non trovi in lei.

                E ti costruirai un’esistenza sentimentale più soddisfacente. Noi siamo quello che vogliamo.

                Te lo dice perchè anch’io sono parecchio più grande di te. E le mie esperienze mi portano a pensare che raggiungere il nostro equilibrio è possibile: basta lavorare su di noi, darci – come ti dicevo – pian piano la solidità di cui abbiamo bisogno.
                Diventare delle DONNE forti che non hanno bisogno di tempestare di telefonate un uomo perchè senza di lui si sentono vuote.

                Vorresti una mamma simbolo: forte, razionale, dispensatrice di buoni consigli e ti tocca una tenera ragazza fragile e piena di dubbi.

                La cosa ha i suoi aspetti positivi: lei non ti soffoca, non ti minaccia con la sua personalità incombente, non ti umilia con la sua statura.

                Per il resto toccherà a te diventare grande, forte e sicura. Noi siamo con te.
                Un bacione

                #8185
                Lau.
                Partecipante

                  Sì evidentemente avete ragione. Sono troppo protettiva nei confronti di mia madre e sto cercando di migliorare, cerco di non controllarla, ma è una cosa inevitabile.

                  Io le sto lasciando vivere pian piano la sua vita, ma adesso che io non la controllo più, è lei a venire da me!

                  Per esempio. L’altro giorno me ne stavo seduta tranquilla a guardare la TV, lei è arrivata e si è seduta davanti a me, mi ha guardata e mi ha detto aiutami a vedermi con alessandro, lì non ci ho visto più, ma ho cercato di mantenere la calma e ho semplicemente risposto no al che lei ha detto perchè no? certo che sei è io non ho risposto e ho continuato a guardare la Tv e allora lei ha detto certo che sei proprio cattiva sai.. e poi è rimasta a fissarmi, l’ho ignorata totalmente, allora lei se ne è andata. Dopo un pò è tornata da me e mi ha chiesto di nuovo mi aiuti a vedermi con Alessandro? come posso liberarmi da casa?, non ho risposto e adesso me lo chiede quasi ogni giorno.

                  Non so davvero cosa fare, se guardassi la sua felicità le direi di mettersi con questo uomo se la rende felice, ma se guardo la mia felicità.. non voglio avere un’altro sostituto padre, non voglio cambiare città, non voglio cambiare scuola, non voglio cambiare amici, non voglio abbandonare tutto quello che ho cominciato a costruire qui a Padova.

                  #8186
                  Volontario
                  Moderatore

                    Carissima Lau,
                    per quanto riguarda la tua mamma, sei proprio brava a dire che tu desideri che lei viva la sua vita e che sia felice.
                    Sei molto corretta, anche nei confronti del papà, cercando di mantenere un comportamento neutrale, senza giudicare e parteggiare per l’uno o per l’altro genitore. Credo che tu possa senz’altro proseguire nella strada intrapresa, dicendo chiaramente e senza timore alla mamma quello che hai scritto a noi, e cioè che la ritieni libera di fare le sue scelte e di vivere la sua vita, non desiderando però di essere coinvolta. Che ne dici?
                    Non preoccuparti: non è possibile che tu sia cattiva solo perchè non la aiuti ad incontrarsi con Alessandro. La mamma è un’adulta, e sicuramente sa come fare per ottenere ciò che desidera.


                    #8187
                    Holly
                    Partecipante

                      Lau e Sara certo che entrambe siete dovute crescere subito ed in fretta, essere Voi le adulte invece di avere genitori o ancor meglio madri che si prendessero cura di Voi e Vi coccolassero.
                      Lau non so cosa dire, forse perchè da adulta e quindi coinvolta come genitore, ruolo dal quale in certi casi faccio fatica ad astrarmi, mi arrabbio facilmente con chi, come me, dovrebbe essere quello che vi sostiene e non quello da sostenere!!
                      Ma Sara che è più obiettiva e spesso più saggia della sottoscritta, ha colto qualcosa che non avrei visto, cioè:

                      cerca fiducia in te, ti chiede consigli perchè ha comunque una certa opinione di te.

                      Ora Lau mi auguro che tua madre trovi il suo equilibrio magari vivendosi questa storia con il suo Alessandro (che spero non la stia illudendo per poi lasciarla quando si sarà stancato facendola soffrire e cadere in uno stato di prostrazione) senza scombinare oltre la tua vita, senza trasferimenti in altra città (che non credo ci sarà vedrai) e senza darti un altro sostituto di padre.
                      Ma soprattutto mi auguro che tua madre cresca e capisca la gioia di vivere per una figlia stupenda come te, invece di rincorrere forse l’impossibile.

                      Ciao tesoro.[:X]

                      iovalgo.jpg
                      ..Dal tuo cuore mi sono giunte le tue parole… (N.Hikmet – Le fate Ignoranti)

                      #8188
                      mapi
                      Partecipante

                        Cara Lau,
                        sicuramnte Lau tua madre, essendo stata abbandonata da tuo padre, ed avendoti cresciuta da sola, ti considera più di una figlia. Poi ti ha visto equilibrata ed attenta a lei, il tutto l’ha portata a considerarti come una persona con la quale poteva confidarsi come con una donna adulta, quasi come una sorella.
                        Tu però non lo sei e hai solo 14 anni. Quindi richiama in lei l’attenzione su questo punto. Diglielo che chiedendoti quello che ti chiede ti mette in difficoltà perché tu non sai né se lei sarà più felice con questo uomo nè se per te sarebbe meglio.
                        Quindi, diglielo che tu non la critichi se vuole vivere una parentesi gioiosa, ma non può chiederti di più.
                        E’ come se volesse dare a te la responsabilità di un suo eventuale fallimento.
                        No, no, no. Non devi essere sua complice. E’ adulta, la vita l’ha già messa alla prova e quindi è consapevole di quello che fa e deve anche saper valutare cosa vuole.
                        Tu falle presente invece, senza alcuna imposizione, le tue necessità o speranze, come le hai dette a noi:
                        non voglio avere un’altro sostituto padre, non voglio cambiare città, non voglio cambiare scuola, non voglio cambiare amici, non voglio abbandonare tutto quello che ho cominciato a costruire qui a Padova
                        Quello che io ho riportato più sopra sono esigenze di tutte le ragazze della tua età, esigenze che una madre deve tenere presente, a meno che si trovi attualmente in una situazione insostenibile.
                        Ti ha chiesto aiuto? tu daglielo in modo diverso. In questo modo la induci anche a riflettere molto su questo suo desiderio di incontrare Alessandro.
                        Certo, questi miei consigli sono difficili da attuare per una ragazza della tua età, ma penso che tu sia in grado di farlo, proprio per la complicità che si è creata con tua madre e per l’importanza che tua madre da (così sembra) al tuo parere.
                        Ciao Lau, ti faccio tanti auguri!!!
                        Un forte abbraccio.

                        un post può far tornare il sorriso

                        #8189
                        morpheus
                        Partecipante

                          Ciao Lau,
                          mi dispiace ma ritengo ingiusto il comportamento di tua madre nei tuoi confronti. Non trovo giusto che venga da te a chiederti di aiutarla a trovare una scusa per vedere Alessandro. Come ti hanno già detto tutti hai solo 14 anni, sei giovanissima e per quanto tu ti dimostri una ragazza matura e con la testa sulle spalle non puoi sobbarcarti anche i problemi della tua mamma, che ami di certo ma mi sembra che qui i ruoli si stiano invertendo…chi è l’adulto tra voi due adesso? Perciò sono d’accordo con Mapi quando dice di ricordare a tua mamma quello che vuoi anche tu Lau. Tu sei molto brava a mantenere un atteggiamento neutrale ma continuo a pensare che tua mamma ti consideri un’adulta più che una giovane figlia..e scaricandoti addosso i suoi problemi non ti rende certo la vita più facile, spero che se decidi di parlarle con calma, la tua mamma capisca quello che provi e cambi atteggiamento nei tuoi confronti. Non sei certo cattiva Lau..anzi sei stata fin troppo buona forse, quella frase tua madre poteva tranquillamente risparmiarsela per quanto mi riguarda.
                          Un abbraccio piccola-grande Lau..

                          Un giorno senza un sorriso è un giorno perso :-).(Charlie Chaplin)

                          #8190
                          Lau.
                          Partecipante

                            Questa situazione non può andare avanti così.
                            Mia madre si comporta come una bambina, non la sopporto davvero più. Voglio starle vicino, voglio che senta la mia presenza, perchè le voglio davvero molto bene.

                            Solo che a volte proprio non riesco a sopportarla, è una cosa più forte di me.
                            L’altro giorno l’ho perfino offesa, non era mai successo, mai e poi mai mi sarei sognata di farlo. Le ho dato della poco di buono, perchè stava chattando con un’altro uomo su facebook. Non ha mosso un dito, si è solo girata, mi ha guardata e ha detto sei solo gelosa, lì non ci ho visto più. Abbiamo cominciato a discutere.

                            Non so più cosa fare, vorrei urlarle contro che la odio che non è così che si deve comportare, ma so che in realtà non lo penso, so che non la odio, anzi le voglio troppo bene e non smetterò mai di ripeterlo. Potrebbe fare la più grande cavolata del mondo e io comunque le vorrò sempre bene perchè il legame tra madre e figlia è unico. Io sono uscita dal suo corpo, lei mi ha fatto crescere, ha fatto tantissimi sacrifici per me, ha rinunciato a tante cose per me e per questo ogni volta dopo aver litigato con lei sto malissimo, mi sento tremendamente in colpa, mi sento così irriconoscente, così crudele.

                            Ho sempre molta paura di perderla e questo mi fa stare ancora peggio. Penso che potrebbe fare un incidente, ammalarsi all’improvviso o comunque potrebbe succederle qualcosa e io non me lo perdonerei mai e poi mai.

                            Forse queste paura vengono da un fatto che mi è successo due anni fa.
                            La mamma della mia migliore amica è morta, è morta per un tumore e anche se non è colpa mia, io non me lo perdonerò mai.

                            #8191
                            Holly
                            Partecipante
                              Quote:
                              Lau.
                              Questa situazione non può andare avanti così.
                              Mia madre si comporta come una bambina, non la sopporto davvero più. Voglio starle vicino, voglio che senta la mia presenza, perchè le voglio davvero molto bene.

                              Solo che a volte proprio non riesco a sopportarla, è una cosa più forte di me.
                              L’altro giorno l’ho perfino offesa, non era mai successo, mai e poi mai mi sarei sognata di farlo. Le ho dato della poco di buono, perchè stava chattando con un’altro uomo su facebook. Non ha mosso un dito, si è solo girata, mi ha guardata e ha detto sei solo gelosa, lì non ci ho visto più. Abbiamo cominciato a discutere.

                              Non so più cosa fare, vorrei urlarle contro che la odio che non è così che si deve comportare, ma so che in realtà non lo penso, so che non la odio, anzi le voglio troppo bene e non smetterò mai di ripeterlo. Potrebbe fare la più grande cavolata del mondo e io comunque le vorrò sempre bene perchè il legame tra madre e figlia è unico. Io sono uscita dal suo corpo, lei mi ha fatto crescere, ha fatto tantissimi sacrifici per me, ha rinunciato a tante cose per me e per questo ogni volta dopo aver litigato con lei sto malissimo, mi sento tremendamente in colpa, mi sento così irriconoscente, così crudele.

                              Ho sempre molta paura di perderla e questo mi fa stare ancora peggio. Penso che potrebbe fare un incidente, ammalarsi all’improvviso o comunque potrebbe succederle qualcosa e io non me lo perdonerei mai e poi mai.

                              Forse queste paura vengono da un fatto che mi è successo due anni fa.
                              La mamma della mia migliore amica è morta, è morta per un tumore e anche se non è colpa mia, io non me lo perdonerò mai.

                              Laura sei veramente una ragazza in gamba ed una figlia stupenda, l’amore che hai per la mamma è una cosa bellissima ed è chiaro che non la odi.
                              Quando si ama veramente qualcuno a volte si litiga, si discute volano magari parole pesanti, ma non cambia l’unione ed il legame che questo sentimento crea.
                              Quindi basta sensi di colpa, non hai colpa di nulla Laura, prova ti prego a vedere le cose in questa visuale, smetti di colpevolizzare continuamente te stessa.
                              Tutti i genitori dovrebbero (uso il condizionale perchè purtroppo alcuni sono particolarmente egoisti) fare tutto per i figli e vivere per loro, dando amore e sicurezza.

                              Non vivere con la paura di perderla tesoro, nessuno può sapere cosa ci accadrà (vorrei poterti dire: Sta tranquilla Laura, non succederà alla tua mamma per rassicurarti e togliere la paura che sento nelle tue parole, ma purtroppo non ho bacchette magiche) godi i momenti con lei e sgridala se ritieni che stia sbagliando (ora è in un periodo in cui sembra lei l’adolescente che vuole a tutti costi vivere ed innamorarsi), abbiamo bisogno anche di questo da adulti e genitori perchè non siamo infallibili.

                              E comunque se succedesse qualcosa, che c’entra il non perdonarselo mai?
                              Non siamo padroni della vita Laura, possiamo soffrire per chi abbiamo perduto (a me è successo con il mio papà), portando sempre il dolore nel nostro cuore, ma non c’entra con il perdonarselo o smettere di andare avanti.

                              Pensa a Sara che questo problema lo stà proprio vivendo: la mamma stà affrontando e combattendo con un tumore e Sara è lì vicina (con il suo dolore ben nascosto agli occhi degli altri) pronta a sostenerla e ad aiutarla ad andare avanti.
                              E’ sempre pronta anche qui sul forum a consigliare e stare accanto a ne ha bisogno (e ho letto che vi sentite anche per msn, nonostante tutto.
                              Allora Laura non farti abbattere dal pensiero che potrebbe accadere qualcosa, ma vivi ORA la tua vita e come hai sEmpre fatto parla con lei anche quando le cose non ti vanno bene, senza sensi di colpa.

                              Scusa il pippone gioia ma sei una ragazza cui tengo e mi dispiace sentirti star male per cose di cui tu non puoi essere responsabile.
                              Un bacio grosso [:X]

                              iovalgo.jpg
                              ..Dal tuo cuore mi sono giunte le tue parole… (N.Hikmet – Le fate Ignoranti)

                              #8192
                              Lau.
                              Partecipante

                                Grazie Holly.
                                Grazie davvero per la fiducia che riesci a darmi.. è proprio di questo che ho bisogno. :-)

                                #8193
                                Anonimo

                                  ciao cara laura,
                                  come stai? come stanno proseguendo le cose?
                                  sei ancora incavolata con questo mondo?

                                  a presto tuo caro vadim

                                  Semino gioia, son figlio del vento,
                                  menzogne conosco eppure non mento.
                                  Due ali purtroppo non mi hanno donato,
                                  perciò di sorrisi mi sono dotato,
                                  poiché è un emozione che mi sazia il cuore,
                                  far ridere tutti e donar buonumore.

                                Stai visualizzando 15 post - dal 16 a 30 (di 31 totali)
                                • Devi essere connesso per rispondere a questo topic.
                                Scrivici su WhatsApp
                                Scan the code
                                Ciao!
                                Ti ricordiamo che il servizio è attivo il martedì e il giovedì dalle ore 14:00 alle 17:00.
                                Come possiamo aiutarti?