non lo so

  • Questo topic ha 3 risposte, 3 partecipanti ed è stato aggiornato l'ultima volta 4 anni, 2 mesi fa da Volontario.
Stai visualizzando 4 post - dal 1 a 4 (di 4 totali)
  • Autore
    Post
  • #5545
    mhiagts
    Partecipante

    Ciao a tutti, mi ritrovo qui perché dire come mi sento alle persone che conosco procurerebbe in loro dispiacere e tristezza, e non è ciò di cui ho bisogno.
    Mi sento solo triste, vuota, non capisco quale sia il mio scopo nel mondo, nella vita delle altre persone. Non mi sento ascoltata, quando parlo gli altri sentono ma non ascoltano.
    Quando mi arrabbio e poi mi ritrovo da sola esplodo, tiro pugni al muro, mi faccio male poi respiro. Cerco di calmarmi e scoppio nella tristezza più totale e poi nulla. Il vuoto totale. Non so più niente di niente, non so come mi sento, cosa fare. nulla.
    Ho un malessere interno dalla quale non riesco a liberarmi, ma so che ce la posso fare da sola.

    Io non sto cercando qualcuno che mi aiuti perché fino ad ora ce l’ho sempre fatta, in tutto. Io voglio solo che qualcuno mi ascolti, tutto qui.

    I miei genitori in questo non mi aiutano per niente e non è perché sono un’adolescente ingrata e non sappia apprezzare i sacrifici che fanno per me, ma non sanno proprio come crescere una figlia, e mi dispiace.

    Quindi niente, penso che questo sia tutto.

    #33757
    Volontario
    Moderatore

    Carissimia mhiagts,
    Innanzitutto benvenuta su questo forum dove il nostro scopo è ascoltare le persone; quindi sei nel posto giusto ! ;-)
    Se per te condividere quello che provi con persone che conosci ti è difficile perché hai paura di generare loro dispiacere e tristezza, puoi senz’altro farlo con noi.
    Per cui sentiti libera di raccontare tutto quello che vuoi, quello che senti, che provi o che non provi.
    Però è molto importante che tu focalizzi esattamente cosa provi e a dare a questi pensieri, sentimenti od emozioni un nome.
    E’ molto importante avere una chiarezza sui propri problemi perché, se non sono ben definiti, è difficile poi trovare una strategia d’azione per risolverli.
    Quindi questo è il nostro invito che ti facciamo: cerca il più possibile di definire quello che tu definisci malessere. Cosa ti genera rabbia ? Che cosa tristezza ? In che momento avviene ? Sei con qualcuno ? Stai pensando a qualcosa di specifico ?
    Certamente sarebbe utile poi aprirsi con qualcuno che ti è vicino: se non sono i tuoi genitori può essere qualche altro parente, un amico, un insegnante; insomma, una persona di cui tu hai fiducia.
    L’adolescenza è un periodo difficile, di transizione perché si passa – purtroppo non in maniera netta – dalla fase dell’infanzia a quella della giovinezza e dell’essere adulti. Non è certamente una cosa semplice ! :huh:
    Pertanto puoi immaginare che crescere dei figli non è facile (soprattutto se attraversano questa fase della vita); a volte la difficoltà è nel trovare il canale comunicativo giusto ed entrambi – genitori e figli – devono compiere dei passi in questa ricerca.
    Cosa intendi con “non sanno proprio come crescere una figlia” ?
    Come vedi ti abbiamo “stuzzicato” con alcune domande. Adesso restiamo in attesa di ascoltare quello che tu ci vuoi dire.
    Un abbraccio ! :-) :-) :-) :-)


    #33764
    mhiagts
    Partecipante

    Grazie per avermi ascoltata, ci penserò su e cercherò di provare ad aprirmi con qualcuno, grazie ancora

    #33771
    Volontario
    Moderatore

    Ciao mhiagts,
    noi siamo qui se avrai voglia di condividere ancora qualcosa con noi!

    Un abbraccio e tanti Sorrisi :)


Stai visualizzando 4 post - dal 1 a 4 (di 4 totali)
  • Devi essere connesso per rispondere a questo topic.
Scrivici su WhatsApp
Scan the code
Ciao!
Ti ricordiamo che il servizio è attivo il martedì e il giovedì dalle ore 14:00 alle 17:00.
Come possiamo aiutarti?