non riesco a decidermi fra due persone

  • Questo topic ha 9 risposte, 2 partecipanti ed è stato aggiornato l'ultima volta 10 anni, 8 mesi fa da Volontario.
Stai visualizzando 10 post - dal 1 a 10 (di 10 totali)
  • Autore
    Post
  • #4795
    brigitte
    Partecipante

    buonasera a tutti,
    sono una ragazza di 21 anni, vi ringrazio anticipatamente per il tempo che mi dedicherete e per l’aiuto, sicuramente preziosissimo che mi darete. da dove cominciare? beh si spera dall’inizio! allora nell’agosto 2007 iniziai a frequentare un ragazzo di nome A. molto dolce, paziente ma anche molto timido. io allora avevo 17 anni, lui 21 e ovviamente io non godevo della sua stessa libertà. ci siamo frequentati fino a alla fine del dicembre 2007. il nostro è stato un fidanzamento, paradossale, io in quel periodo per problemi famigliari ecc non avevo fiducia nel genere maschile, avevo paura di aprirmi a lui e insomma lo trattavo proprio male..nel senso che non gli diedi la possibilità di aprirsi, di affezionarsi, di sentirsi a suo agio con me e io da parte mia ero troppo arrabbiata per dargli anche una possibilità. lui abita ad un’ora di treno da me, potete capire quanto ci vedevamo…giusto il sabato pomeriggio! lui è sempre stato rispettosissimo…tanto che io ad un certo punto avevo anche ipotizzato di non piacergli, non capendo la sua delicatezza. così nel dicembre 2007 mi disse di essesi innamorato di me, ma io non volendo prenderlo in giro gli dissi che io non ricambiavo i suoi stessi sentimenti e lo lasciai. nel gennaio 2008 incontrai il mio attuale fidanzato G. ha la mia stessa età e posso dire che io e lui siamo davvero due anime affini. adesso vi sto per esporre il mio problema e ve lo assicuro se io non volessi costriure un futuro con G. forse non sarei arrivata a chiedere l’aiuto di voi esperti![8D]
    allora che cosa è successo? è succeso che A. non ha mollato la spugna subito, anzi ci siamo continuati a sentire via telefono e basta per circa 2 anni! e io, mannaggia mannaggia mannaggia a me, ho conosciuto un A. diverso, solare, simpatico, attivo…insomma quell’A. al quale non diedi nessuna possibilità di uscire nel 2007 con il mio comportamento negativo! e mi ci sono affezionata, forse ho incominciato anche a provare un sentimento! io sono una persona riflessiva, la mia povera mamma ormai non ce la fa più a sentire questa storia così chiedo a voi….io con A ho continuato a sentirmi via telefono fino al dicembre 2010, giusto per le feste..per gli auguri…e ogni volta si riportava sul palco il passato, i suoi sentimenti…ed entrambi stavamo malissimo, così ci abbiamo dato un taglio. più che altro per dare la possibilità a lui di crearsi una relazione stabile con una ragazza che lo ami come G. ama me. il fatto è questo: a me manca, manca tantissimo mi chiedo se sta bene, cosa fa…ecc…io vorrei (e un pò non vorrei) vederlo, verrei incontrarlo per caso per strada, prendere un caffè e parlare per la prima volta a 4occhi..per capire le emozioni, vorrei capire cosa provo realmente per lui ma ho così paura di cedere, di entrare in un caos immenso e soprattutto di fare del male a G che è una persona meravigliosa e non si merita nulla di male data la sua bontà e trasparenza. c’è anche da dire che io non posso giocare con la vita di A! vi prego aiutatemi perchè io vorrei fare chiarezza in me, vorrei togliermi questo groppone dalla schiena…perchè se io e G finiamo per sposarci io voglio avere le idee chiare(dovremmo sposarci entro 1 anno e mezzo massimo), capite? vi ringrazio vi ringrazio vi ringrazio! spero di aver rispettato il regolamento!

    #14629
    Volontario
    Moderatore

    Ciao Brigitte, benvenuta sul nostro forum! :-D
    Hai descritto molto bene la tua situazione. Ti farei qualche domanda:
    A probabilmente sa di G, G sa di A?
    Cosa c’è in A che davvero ti attira e che non trovi in G?
    Cosa ti dice la tua mamma?
    P.S.Non hai infranto nessun regolamento !!!
    Ciao cara, a presto :-D :-D


    #14630
    brigitte
    Partecipante

    caro volontario del sorriso,
    si entrambi sanno di entrambi, ovviamente G. non sa di tutte queste mie confusioni mentali anche perchè penso che confidandomi con lui non farei altro che fargli del male.
    G. è un ragazzo meraviglioso e direi che semplicemente è diverso da A….certo G. se proprio vogliamo mettere i puntini sulle i, è molto simile a me, condividiamo molti interessi, abbiamo la stessa ironia e le nostre stesse famiglie sono molto simili sia socialmente che culturalmente. A. è molto più distante.. ma devo anche confessarti che, come ho già scritto, io non è che gli abbia dato molte possibilità di aprirsi in passato!
    in famiglia siamo molto credenti, mia madre non può far altro che starmi vicina e sostenermi come madre e come donna. ovviamente lei ragiona da donna matura e mi consiglia di apprezzare G. che a detta di tutti è il miglior regalo che il Signore abbia potuto farmi e con questo penso di aver detto tutto direi. mio padre, da ateo e in fatto di passioni un pò senza morale…sti uomini ;), invece dice che secondo lui dovrei chiarirmi le idee vedendo A. e vivendolo….cosa che io proprio vorrei evitare perchè non voglio mancare di rispetto a G. e poi non saprei come dirlo al confessore!
    io da parte mia vorrei capire cosa devo fare:
    – accettare il fatto che penserò sempre ad A. ma non fare nulla
    – pensare che prima di tutto devo avere un buon rapporto con me stessa, prendere coraggio e, senza mancare assolutamente di rispetto a G., vedere A per chiarirmi le idee?
    ma sono terrorizzata da:
    – sono giovane, magari la mia morale non è così ferra e potrei cosa ne so invaghirmi di A
    – o invece lo vedo, capisco che c’è solo del grande affetto…ma intanto ho di nuovo sconvolto emotivamente A. rimettendo tutto sul fuoco!
    vi ringrazio per l’aiuto, so che questo mio problema non è un gran problema rispetto ad altri problemi ma ormai è da anni che ci rimurgino sopra e non sono ancora riuscita a venirne a capo!

    #14631
    brigitte
    Partecipante

    ps. grazie per il benvenuto! :-)

    #14632
    brigitte
    Partecipante

    mi sono dimenticata di precisare cosa mi attira di A! allora non è che ci sia qualcosa che mi attira…è il fatto di non avrgli dato una possibilità, di continuare a pensarlo, di preoccuparmi per lui, di aver conosciuto DOPO un ragazzo meraviglioso….non lo so la mia migliore amica dice che questo tentennamento è insito nel segno dei gemelli, il mio appunto! l’intima consapevolezza che se io non avessi conosciuto G. probabilmente sarei ritornata con A.
    secondo voi penso troppo? secondo mia madre si! io di questo ne ho parlato anche con le mie più care amiche che mi hanno tutte consigliato di agire e di contattarlo ma io mi sento troppo in colpa per G, per A e per la me cristiana.

    #14633
    Volontario
    Moderatore

    Ciao Brigitte, è un dilemma…mi ha colpito la frase in chiusura: è da anni che ci rimungini sopra.
    Ti ricordo che tutto ciò che riguarda l’amore coinvolge due persone. Sempre, nel bene e nel male. Mi sembra che ti senti troppo responsabile di ciò che potrà accadere se incontrerai A. Quello che succederà dipenderà da entrambi.
    Non hai preso in considerazione la possibilità di parlare sinceramente con G del tuo turbamento? Se avete deciso un futuro insieme, ed è un meraviglioso progetto, lui potrebbe darti un parere importante.
    Non credo che sia un buon inizio avere una riserva anche solo col pensiero…
    A presto cara :-) :-)


    #14634
    brigitte
    Partecipante

    eh lo so, proprio per questo vi sto chiedendo aiuto! io desidero tanto iniziare un cammino con G. e desidero anche tanto, razionalmente parlando, togliermi dalla testa A.
    fin da piccola sono stata sempre troppo responsabile forse perchè fin dai 6 anni sono diventata il capro espiatorio di tutta la famiglia e quella che risolveva i problemi altrui senza che nessuno risolvesse i miei. mi sento responsabile un pò perchè con le mie scelte turberò l’equilibrio di tutti e tre e un pò perchè di carattere tendo spesso ad immedesimarmi negli altri…creando in me un caos di emozioni e tentennamenti. io vorrei sapere….ma secondo vio la cura migliore è:
    – convivere con il ricordo di A. e placare le inquietudini (ho detto convivere perchè tanto le persone importanti non si scordano)
    – oppure chiamare A. e chiarirmi le idee a 4occhi con lui.
    paradossalmente io spero con tutto il cuore che A. si sia rifatto una vita e che alla mia ipotetica chiamata mi mandi a spigolare! dall’altra ho la certezza di essere stata il suo primo amore e che anche lui acconsentirebbe a vederci…come vorrei sbagliarmi! vi assicuro appena risolviamo questa scaramuccia vi lascio in pace e vi faccio facalizzare sui problemi molto più importanti del mio che ci sono da risolvere. vi ringrazio

    #14635
    Volontario
    Moderatore

    Ciao Brigitte! Innanzitutto rasserenati, non si tratta di scaramucce, e non ci sono problemi prioritari su altri. Ognuno ha i suoi, e qui si può discuterne e riflettere insieme.
    Se ci fosse una risposta te la daremmo… la risposta la devi trovare tu ascoltando il tuo cuore. (Non hai risposto alla domanda del post precedente, coinvolgere G in questo momento di incertezza).
    Se continui a pensare ad A, potrebbe davvero essere utile incontrarlo. Anche se non puoi prevedere nulla. Potrebbe succedere che lui si innamori ancora di te, o che tu ti innamori di lui, o che diventiate amici veri, e l’affetto che sentivate si trasformi in solidarietà.Se continui a pensarlo può essere perchè per quanto convinta di G, c’è qualcosa che ti sfugge,o che ti manca.Incontrando A forse riuscirai a mettere a fuoco questo particolare.
    E’ sempre meglio affrontare le cose, anche se non è facile.
    Segui il tuo cuore, non fai del male a nessuno se sei sincera con te stessa prima di tutto.
    Cosa intendi dicendo che sei stata il capro espiatorio dai sei anni in poi per tutta la famiglia?
    Ciao cara, sorrisi :-) :-)


    #14636
    brigitte
    Partecipante

    grazie per la risposta, sono le parole che cercavo. mi scuso per non aver risposto alla domanda, ma vi dirò ho fatto di più…ne ho parlato con G, il quale come sempre mi ha capita e supportata. ovviamente non l’ha presa benissimo ma mi ha aiutato anche a riflettere su di noi, su di me e su quello che ho per la testa. non mi ha giudicata, mi ha solo aiutata! g ha detto che dobbiamo lavorarci insieme, parlarne bene e poi io deciderò cosa fare. vi abbraccio

    #14637
    Volontario
    Moderatore

    Brava Brigitte!
    Con sincerità sistemerai tutte le cose…auguri!!
    Sorrisi grandi :-D :-D


Stai visualizzando 10 post - dal 1 a 10 (di 10 totali)
  • Devi essere connesso per rispondere a questo topic.
Scrivici su WhatsApp
Scan the code
Ciao!
Ti ricordiamo che il servizio è attivo il martedì e il giovedì dalle ore 14:00 alle 17:00.
Come possiamo aiutarti?