• Questo topic ha 39 risposte, 3 partecipanti ed è stato aggiornato l'ultima volta 12 anni, 4 mesi fa da Volontario.
Stai visualizzando 15 post - dal 1 a 15 (di 40 totali)
  • Autore
    Post
  • #5987
    Inverno.
    Partecipante

      Ciao, ho 15 anni.
      Ultimamente tutte le ragioni della mia sempre esistita tristezza stanno venendo a galla. Conoscerle mi fa sentire ancora peggio, ancora più impotente, perchè non sa da dove iniziare per risolvere tutti i casini che ho dentro.
      Da sempre, da quando ero all’asilo, il mio cuore non è mai stato libero. Dimenticare una persona di cui fossi innamorata era inconcepibile, e ancora più di ogni altra cosa lo era il fatto di non esserlo, non essere innamorata. Da quando ne ho memoria, ho il ricordo di una me con il cuore a pezzi. Se non c’erano persone vere di cui innamorarsi mi innamoravo di un attore o di un cantante. Ma da piccola non capivo e non mi importava, una persona da sognare dovevo avere, se non l’avevo la cercavo. Crescendo, cominciando a capire davvero i sentimenti ho cominciato a soffrire. Eppure ogni volta che ero a un passo da metter su una relazione con un ragazzo per cui ero pazza subito cominciava il panico. Il pensiero di avere un ragazzo mi soffocava, mi faceva impazzire! Eppure poco tempo dopo trovavo un altro ragazzo del quale innamorarmi e ricominciava tutto da capo. Ho sempre sofferto per amore o presunto tale.
      Dopo gli ultimi dolorossissimi mesi me ne sono resa conto: non sono in grado di stare da sola. Appena si presenta un ragazzo papabile comincio a costruire castelli di sabbia su castelli di sabbia. Mi sono resa conto di quanta verità c’è quando si dice che non può esistere amore tra due persone se quelle due non hanno imparato a stare da sole. Fino ad ora io sono sempre dipesa dagli altri, di stare in piedi da sola non ne sono in grado. Nei mesi di Settembre, Ottobre e Novembre ho avuto una cotta fortissima( o presunta tale) per un mio ex, per così dire, non era stata nemmeno una vera e propria relazione, per vari motivi. Io gli dissi che non provavo più niente per lui, ai tempi, e lui mi è corse dietro per 6 mesi. Quando lui si è arreso io sono corsa dietro a lui. Mi ha illuso in una maniera tremenda con una marea di carezze e tenerezze, con i pomeriggi tra le sue braccia a difenderci dal freddo. E poi mi ha detto chiaramente che noi potevamo essere solamente amici. Da lì è nata tanta sofferenza e tante tante lacrime con un dolore soffocante e l’impressione d’aver perso tutto. Da lì il vizio del fumo, di cui mi vergogno infinitamente e del quale non riesco a liberarmi. Dopo ho incontrato un’altro ragazzo, che ha voluto il mio numero e abbiamo potuto parlare. Lui mi piaceva, ero completamente dipendente da lui tre giorni dopo averlo conosciuto ( e da qui ho cominciato a capire che avevo qualcosa che non andava). Lui si faceva sentire a giorni alterni, e io ero troppo orgogliosa per mandare un messsaggio. E poi ha smesso di farsi sentire del tutto perchè aveva conosciuto un’altra ragazza. Soffrivo, piangevo e allora ho capito la mia dipendenza. Con un pò d’energia ( che sinceramente non so come abbia fatto a trovare)
      sono riuscita a dimenticare quel ragazzo che conoscevo a malapena. E ne è spuntato un’altro. Mi ha chiesto il numero, messaggiamo e naturalmente dipende tutto da lui e io.. io non lo conosco nemmeno.
      Sono stanca di stare così, sono mesi e mesi che piango, la malinconia di ogni momento mi corrode da dentro. Voglio ricominciare, ritrovarmi, anzi TROVARMI. Voglio capire come riuscire a stare bene con me stessa senza dover dipendere da nessuno. Voglio crescere e diventare forte. E poi quando sarò pronta vorrei poter capire cos’è questo famoso amore.

      #14806
      Volontario
      Moderatore

        Ciao Inverno, benvenuta sul nostro forum!! :-D :-D :-D
        Rifletteremo insieme, e ti saremo vicini.
        Sorrisi :-) :-) :-)


        #14807
        Inverno.
        Partecipante

          Mi risponderete?

          #14808
          Volontario
          Moderatore

            Ciao cara Inverno :-)
            E’ particolare quello che ci hai raccontato, e vorrei farti qualche domanda per conoscerti meglio.
            Cosa intendi dicendo che l’idea di essere fidanzata ti fa sentire soffocare?
            Raccontaci della tua famiglia,che rapporto hai con i tuoi genitori, sei figlia unica?
            Ciao cara, a presto :-D


            #14809
            Volontario
            Moderatore

              Cara Inverno, il tuo desiderio di cambiare è già uno spunto importantissimo da cui partire! Ora che ci hai raccontato delle tue esperienze sentimentali, ci racconti un po’ del resto? :-)
              Come va la scuola? In classe? Hai degli amici stretti? Con i tuoi come va?

              a presto e tanti sorrisi!!
              :-)


              #14810
              Inverno.
              Partecipante

                Sinceramente non lo so, ma è sempre stato così, quando vedevo che il ragazzo per cui avevo perso la testa cominciava a interessarsi a me perdevo di colpo ogni interesse.La sola idea mi mandavo in panico. E’ sempre stato così, ma in questi mesi qualcosa è cambiato. Sento il disperatissimo bisogno di qualcuno che mi stia accanto.. ma non lo trovo mai.
                Non vado molto molto d’accordo con i miei,loro tengono tantissimo al mio rendimento scolastico e io studio solamente per farlo contenti. Certo ci sono i momenti tranquilli, ma loro non mi capiscono per molte volte, non ho mai detto a loro che li voglio bene, MAI, e non mi sento di dirlo. Mio padre grida sempre, quando torna dal lavoro è sempre arrabbiato e se la prende con noi. Bestemmia a pieni polmoni per qualsiasi corbelleria. A casa sto bene solo quando sono sola, o con mio fratello, per il resto mi sembra di soffocare. Con mio fratello vado abbastanza d’accordo, ha 14 anni e non ho particolari problemi con lui.

                Quote:
                volontario del sorriso
                Ciao cara Inverno :-)
                E’ particolare quello che ci hai raccontato, e vorrei farti qualche domanda per conoscerti meglio.
                Cosa intendi dicendo che l’idea di essere fidanzata ti fa sentire soffocare?
                Raccontaci della tua famiglia,che rapporto hai con i tuoi genitori, sei figlia unica?
                Ciao cara, a presto :-D

                #14811
                Inverno.
                Partecipante

                  A scuola va abbastanza bene, non ho particolari difficoltà, ma studio solamente perchè i miei ci tengono a me non interessa minimamente tranne che per la letteratura. I miei compagni di scuola sono immondizia, la situazione ogni giorno è invivibile. Il massimo che abbiamo toccato è stato il lancio dei peli pubici. C’è costantemente chiasso e confusione. Vivo con i tappi per le orecchie, sono rappresentante di classe, volevo cambiare le cose, ma non ha funzionato anzi, si sono tutti ribellati. Non c’è mai tranquillità, men che meno maturità. L’infantilismo tocca vertici nauseanti. Quello che un anno fa era il mio migliore amico è diventato uno dei ragazzi più disgustosi e odiosi che conosco. E io non ho mai voluto bene a nessuno come ne ho voluto a lui. Ogni giornata è una battaglia. Gli amici fuori dalla scuola ne ho, due sono quelli più importanti a cui voglio bene, certo, ma non riescono a capirmi e quindi a starmi vicino come vorrei. Non so con chi parlare.

                  Quote:
                  volontario del sorriso
                  Cara Inverno, il tuo desiderio di cambiare è già uno spunto importantissimo da cui partire! Ora che ci hai raccontato delle tue esperienze sentimentali, ci racconti un po’ del resto? :-)
                  Come va la scuola? In classe? Hai degli amici stretti? Con i tuoi come va?

                  a presto e tanti sorrisi!!
                  :-)

                  #14813
                  Volontario
                  Moderatore

                    Ciao cara!
                    Sei una persona creativa e/o un pò distratta?
                    Da quanto ci scrivi sembra che sei sempre alla ricerca di un ideale, un principe azzurro che immagini tu, e quando inizia ad assumere tratti concreti, non corrisponde a quello che cercavi…o è solo un’impressione?
                    ciao, a presto :-) :-) :-)


                    #14814
                    Inverno.
                    Partecipante

                      Ecco sì, il mio principe azzurro vive nelle mie fantasie. Quando mi innamoro automaticamente associo la persona vera al mio ideale. Quando vado a fondo, quando mi rendo conto che quella persona non corrisponde al mio ideale la cancello. Ultimamente questo ideale sembra essere sparito.
                      Non sono creativa, forse un pò distratta, vivo molto di film e libri e costruisco le mie speranze nel futuro su di essi. Non ho fantasia e quindi mi ispiro a storie già scritte (come ho detto prima i libri) e spero che tutto vada così.
                      Odio la realtà, odio le cose per come appaiono forse è anche per questo che odio tanto la luce. Fosse per me vivrei nel buio, anche perchè quando c’è luce le persone possono guardarmi meglio. Il buio mi piace, perchè lo considero come una barriera difensiva.Le persiane della mia camera sono costantemente chiuse. Così come odio l’estate. Ma amo l’inverno perchè posso mettermi un cappuccio in quasiasi momento, vestirmi pesante così che tutti non siano in grado di guardarmi davvero. Certo sì, ho pochissima autostima. E non mi interessa averne, ci convivo da sempre, e non mi da molto fastidio. Stare in un posto affollato mi imbarazza da morire, sento gli sguardi su di me. Amo invece gli angoli bui e nascosti, dove c’è poca gente, lì aspetto il mio principe azzurro, ma nel mio angolo non è ancora arrivato.

                      #14815
                      Volontario
                      Moderatore

                        Ciao Inverno!
                        Perchè non desideri essere guardata? Da molto tempo hai chiuso le persiane della tua stanza?
                        Non ci hai detto nulla di tua madre, ti va di parlarcene un pò?
                        Sorrisi :-) :-)


                        #14816
                        Inverno.
                        Partecipante

                          Le mie persiane sono chiuse da Agosto, solo con quest’ultima ho capito quanto mi da fastidio la luce e quanto profondamente mi innoervosice.
                          Mia madre è diversa da mio padre, è molto più calma e con lei mi fa piacere parlare, ma solo di cose riguardanti la scuola o cazzate del genere. Dei miei problemi personali non se ne parla o non m’interessa parlarne e penso che non lo farò mai, non ho necessità. Mostrarmi debole o triste al prossimo ho capito che porta solo rogne.
                          Oggi soprattutto le cose vanno sempre perggio, non ho voglia di fare nulla, men che meno di andare a scuola. Martedì ho il compito di Fisica ma penso che rimarrò a casa. Non ho la forza di mettermi sui libri e ripetere tutto, anche perchè non sono bravissima. Lo so, sono una perdente, perchè i perdenti non ci provano neanche e già mi immagino i commenti dei miei compagni su quanto sia cacasotto. Ma l’ho detto:non mi interessa minimamente.
                          Ieri sera un’altro ragazzo mi ha chiesto il numero e mi sto illudendo di nuovo, ma tutte queste illusioni non mi danno nemmeno serenità perchè so benissimo come andrà a finire. Sono a pezzi.

                          Quote:
                          volontario del sorriso
                          Ciao Inverno!
                          Perchè non desideri essere guardata? Da molto tempo hai chiuso le persiane della tua stanza?
                          Non ci hai detto nulla di tua madre, ti va di parlarcene un pò?
                          Sorrisi :-) :-)

                          #14817
                          Volontario
                          Moderatore

                            Ciao Inverno!
                            Che triste la parola perdente…non si dovrebbe usare alla tua età, e forse neanche dopo.é davvero così che ti senti? Se c’è un perdente c’è anche un vincente, conosci qualche persona che definiresti così?
                            Che scuola frequenti? L’hai scelta tu?
                            Pensi già di sapere come andrà a finire questa storia nascente con il nuovo ragazzo, come ti piacerebbe invece che andasse, se potesse essere come quella del principe dei tuoi sogni?
                            Ciao cara, tanti sorrisi :-) :-) :-)


                            #14818
                            Inverno.
                            Partecipante

                              Sì mi sento una perdente, ma non sono in grado di provare a fare le cose, non ce la faccio proprio, a volte solo la disperazione mi ha spinto e mi ha dato la forza di mettermi in gioco, ma subito ho paura di perdere la mia tanto ostentata dignità e mi tiro indietro.
                              Frequento il Liceo Scientifico, ma il Classico sarebbe stato più adatto, ma ai tempi mi spaventava troppo. I miei professori non sanno spiegare, soprattutto quelli di Matematica, Inglese, Fisica, Storia, Italiano, Grammatica, Arte e Disegno Tecnico. Sono tutti vecchi, non sanno controllare la classe nè imporsi. Si vede che quando spiegano non ci metteno passione, non ci tengono alla nostra attenzione. Durante l’ultima interrogazione d’Italiano ho detto una marea di cazzate di proposito e la mia professoressa non se n’è nemmeno accorta! E alla fine mi ha messo un 7 e mezzo! Mi fa rabbia, mi fa incazzare tantissimo che pretendano un rendimento ottimo da noi quando loro non sono in grado di fare niente!
                              Penso di sapere come andrà a finire con questo ragazzo perchè le mie storie vanno sempre così, sono perseguitata dalla s****. Perchè è proprio così che mi sento! PERSEGUITATA DALLA SFORTUNA. Stamattina lui mi ha detto che stasera vorrebbe vedermi, ma non riesco a esserne pienamente felice. Certo, al momento ho sorriso e non solo, ma so che questa storia andrà a finire come le altre. Lo so, lo so, lo so, lo so, non ho dubbi. Ho perso ogni speranza..
                              Vorrei che andasse come nei libri o nei film, che quando meno me l’aspetto lui arriva, mi sorride e mi abbraccia. E che mi esplode il cuore per l’emozione.

                              #14819
                              Volontario
                              Moderatore

                                Ciao cara Inverno!
                                Innanzitutto…in bocca al lupo per questa sera. Chi sa che non vada diversamente? Facci sapere :-) :-)
                                Ci hai dato di te qualche elemento che fa pensare che tutto sommato gli altri non ti ritengano ne perdente, ne sfortunata…i ragazzi ti cercano, e a scuola vai abbastanza bene.
                                Certo, gli insegnanti dovrebbero motivare gli studenti, ed è un vero peccato che quasi tutti i tuoi siano così poco capaci. Hai parlato con i tuoi genitori di queste cose? ci hai detto che come rappresentante di classe hai tentato di migliorare le cose, e anche questo da l’idea di te che tu ti muova, quando è necessario.
                                Cosa ne pensi?
                                Sorrisi :-D :-D


                                #14820
                                Inverno.
                                Partecipante

                                  Ieri sera l’ho incontrato, ci siamo salutati e dopo mi sono sentita ancora più triste. Come ogni mattina ormai al risveglio mi attendeva il dolore, che dopo il sonno è più forte che mai.
                                  Ho parlato ai miei dei miei professori.. ma loro cosa possono farci?
                                  Io come rappresentante volevo cambiare le cose, una volta mi sentivo forte e sentivo che con le parole avrei potuto cambiare le persone. Ma non è stato così: quelli che mi ascoltavano erano pochi e quelli che mi capivano per davvero ancora meno. Ho rinunciato, perchè quasi tutti si rifiutano a prescindere di ascoltarmi. Ora durante le assemblee di classe si gioca a Monopoli o giochi da tavolo. Avrei voluto cambiare il mondo, a 15 anni si hanno sempre questi scatti di follia, no?
                                  Non ne posso più di questa tristezza che sembra non finire mai. Sono stanca, stanca di tutto e di tutti ma non riesco a fare niente per liberarmi da tutta questa rabbia (soprattutto quella, la sento tutta!) e dalla tristezza. Ma da sola temo di non riuscirci..
                                  Sono le 06:18, tra un pò sorgerà il sole, e con lui arriverà la luce che dovrò sopportare fino a oggi pomeriggio. Se solo potesse esserci sempre il buio..

                                  Quote:
                                  volontario del sorriso
                                  Ciao cara Inverno!
                                  Innanzitutto…in bocca al lupo per questa sera. Chi sa che non vada diversamente? Facci sapere :-) :-)
                                  Ci hai dato di te qualche elemento che fa pensare che tutto sommato gli altri non ti ritengano ne perdente, ne sfortunata…i ragazzi ti cercano, e a scuola vai abbastanza bene.
                                  Certo, gli insegnanti dovrebbero motivare gli studenti, ed è un vero peccato che quasi tutti i tuoi siano così poco capaci. Hai parlato con i tuoi genitori di queste cose? ci hai detto che come rappresentante di classe hai tentato di migliorare le cose, e anche questo da l’idea di te che tu ti muova, quando è necessario.
                                  Cosa ne pensi?
                                  Sorrisi :-D :-D

                                Stai visualizzando 15 post - dal 1 a 15 (di 40 totali)
                                • Devi essere connesso per rispondere a questo topic.
                                Scrivici su WhatsApp
                                Scan the code
                                Ciao!
                                Ti ricordiamo che il servizio è attivo il martedì e il giovedì dalle ore 14:00 alle 17:00.
                                Come possiamo aiutarti?