Non saper che fare

  • Questo topic ha 114 risposte, 12 partecipanti ed è stato aggiornato l'ultima volta 8 anni, 10 mesi fa da Volontario.
Stai visualizzando 15 post - dal 1 a 15 (di 115 totali)
  • Autore
    Post
  • #6146
    Nami
    Partecipante

    Non so più che fare con me stessa.Frase che ripeto in continuazione da molto tempo.Mi sembra di essermi fermata ad alcuni anni fa quando i miei genitori si sono lasciati,anche a causa del mio carattere litigioso.Ho passato un anno all insegna dell apatia,chiusa nel buio della mia stanza,fregandomene di me stessa e di quello che mi succedeva attorno.Era come se io non esistessi.Ora è passato del tempo ma non riesco ad andare avanti..forse sono solo una stupida ragazzina che si lamenta non lo so.Mi viene spesso da piangere ma non ci riesco a causa dello scudo che ho creato.Sono sempre nervosa perchè fingo continuamente di stare bene con le mie amiche mentre non è così.E loro ci credono.Alcune volte davvero vorrei non essere mai esistita, non penso farei soffrire troppo le poche persone che mi stanno accanto.Anzi le faccio soffrire ora che esisto perchè mi reputo falsa cattiva stupida egoista doppiogiochista e quant altro di peggio.Non posso parlare con nessuno di come sto veramente, o meglio penso che le mie amiche(3) mi criticherebbero perche non capiscono anche se ci hanno provato.Per un breve periodo sono stata autolesionista cosa che ancora oggi mi attira molto e di cui porto i segni,ed ho perso 8 chili che ora ho un pò ripreso.Pensavo di punire il mondo.Ora mi guardo allo specchio ed è fortissima la tentazione di dimagrire nuovamente.Ho una bassissima autostima perchè mi paragono sempre alle mie amiche che reputo perfette e mi vedo come un errore della natura,uno sbaglio che alla fine è ciò che sono.I miei genitori ora forse si rimettono insieme e andiamo a vivere in un altra casa vendendo la nostra.Cosa che mi fa stare ancora peggio.Io li odio!!!perchè loro ora possono essere felici ed io ho un braccio pieno di tagli!!!!perchè???perchè sono l unica che continuerà a soffrire?? mio padre non c’è per me da molto tempo,mia madre la vedo pochissimo e non ci parliamo mai,mi ha cresciuta mia nonna paterna che ho sempre non rispettato a causa del mio nervosismo e che ora mi odia giustamente.l unica cosa positiva è il legame che si sta formando con mio fratello e quello con il mio ragazzo, che però abita molto lontano da me.
    Chiedo scusa a tutti se vi sottopongo le mie stupide lamentele,lo so non sono fondate dovrei essere felice ma forse sono io che non voglio.Scusate.spero qualcuno mi possa dire che cosa posso fare perchè io davvero non lo so.

    #7871
    Anonimo

    Ciao Nami, inanzitutto benvenuta sul nostro forum :-)

    Non pensare che il tuo dolore non valga la pena di essere ascoltato, lo hai più volte ripetuto, ma se tu senti questo dolore e questo disagio tu stessa ne sei l’unica testimone e quindi devi parlarne.
    Dici che hai passato un anno chiusa in te stessa, tra autolesionismo e scarso appetito, ora le cose come vanno, sei riuscita un po’ ad uscire dal buio della tua stanza?
    hai raccontato che i tuoi si sono separati anni fa e immagino tu viva con tua madre, come mai non riuscite mai a parlare? Lei non si è mai accorta di come le cose per te nn andassero? Dalle tue parole è la nonna che più di tutti ti sta vicino anche se anche in questo caso non c’è un bel rapporto…non pensi potrebbe esserci il modo di mettere una pietra sopra a ciò che è successo in passato e riavvicinarvi? potrebbe essere un valido sostegno visto che è sempre con te.
    Le tue amiche non sembrano capirti molto…ma forse è anche perchè non riesci ad aprirti completamente con loro? hai mai provato? Tuo fratello e il tuo ragazzo invece sanno quello che stai passando? probabilmente loro ti potrebbero dare un aiuto per affrontare anche la novità del ritorno insieme dei tuoi, capisco che dopo tanto tempo spiazzi ritrovarsi in una situazione del genere, però magari potrebbe farti riavvicinare a tuo padre o anche a tua madre. Il loro ritorno insieme potrebbe essere anche positivo per te, non credi?

    Infine cara Nami, ricordati che tu non ti devi paragonare a nessuno, tu sei unica, con i tuoi pregi e i tuoi difetti. Sicuramente è difficile trovare l’autostima in situazioni come quella che ci descrivi, però con l’aiuto delle persone che ti stanno vicine (tuo fratello, a proposito è maggiore di te?, il tuo ragazzo e magari tua nonna) sicuramente riuscirai piano piano a costruirla.

    Dopo tutte queste domande, spero non ti abbia annoiata :-), ti volevo chiedere come va a scuola invece?

    a presto nami e un sorriso

    *****

    #7872
    Holly
    Partecipante

    Ciao Nami un benvenuta anche da me.
    Ho letto velocemente i post di Jordan e Euphralia e condivido quello che ti hanno scritto.
    Posso aggiungere solo che se i tuoi si sono separata, sappi che non sei tu la responsabile o anche tu. Nessun figlio con carattere litigioso o ribelle è causa di questa scelta, sono gli adulti che per i motivi più disparati si separano; mi auguro quindi che non abbiano dato a te la colpa ma che sia solo una tua paura, se è così TU NON SEI RESPONSABILE, ok Nami.
    Immagino tutte le difficoltà che hai avuto soprattutto in una fase delicata e complicata della vita coma è l’adolescenza, ma come dice Sara, sei una ragazza intelligente, fa cadere maschere e barriere costruite, lavorando su te stessa.
    Se avrai voglia di leggere i post di Sara, troverai tante cose da lei scritte e riflessioni fatte che potranno aiutarti un pò.
    Per il resto siamo qui pronti ad ascoltarti e a starti acanto nel percorso che vorari fare.
    Ciao Nami, un abbraccio

    iovalgo.jpg
    ..Dal tuo cuore mi sono giunte le tue parole… (N.Hikmet – Le fate Ignoranti)

    #7873
    Nami
    Partecipante

    Ringrazio davvero tutti per il sostegno che mi date.é importante sapere che qualcuno può capire cosa sto provando.Perchè davvero non so che fare.La scuola..l anno scorso sono stata rimandata come sempre e avevo 8 in condotta,ma per il resto ero bravina.L anno prima stavo per essere bocciata.Ora non ne ho nessuna voglia.Oggi ho litigato di nuovo con mio padre che crede di essere un super papà,mentre è da 2 anni che non si occupa di me.Mio fratello è più picccolo e anche lui l ha presa molto male ma non ho avuto la forza per tirare su me stessa, quindi non ce l ho per tirare su lui che ora sembra stare meglio.Mi sento veramente uno schifo.Devo chiedere il permesso di fare qualcosa ad un uomo che ha causato il mio dolore che si ritiene addirittura un buon padre per me, e mi dice che a causa dei problemi famigliari devo cercare di stare buona.Ho parlato alcune volte della situazione con mia madre,dandole sempre ragione perchè penso che ce l abbia.Ora non voglio vedere nessuno dei due.é una considerazione immatura lo so bene,ma voglio andarmene da questa casa.Ho una tale rabbia mista a rassegnazione.Vorrei avere qualcuno che mi abbracci ma non c’è,io e il mio ragazzo ci siamo messi insieme attraverso internet,lui abita a Bari.E quindi mi ritrovo di nuovo sola con i miei problemi.E con lo specchio.non mi guardo neppure più mi sono rassegnata.Io non so se questa sia una depressione nel senso medico della parola,forse è solo vittimismo,ma molte volte vorrei farmi prescrivere qualcosa di molto potente,qualcosa che mi faccia felice.Mi basterebbe una felicità artificiale,un sorriso verosimile.Ora sono un pò uscita dalla mia stanza buia, ma spesso e volentieri mi ci rinchiudo e dormo tutto il pomeriggio.Non mi rendo neppure conto a volte che passo da una stanza all altra.è patetico essere ridotti così alla mia età.davvero molte volte sento di non farcela più, così non posso andare avanti.Una splendida persona?io non so molto bene chi sono anche se credo sia normale.So che c’è un lato negativo in me che spesso prende il sopravvento e ora non so più dove comincio io e dove finisce la maschera.Scusatemi ancora se vi sottopongo i miei problemi,ho litigato in maniera molto accesa con le mie amiche perchè sostengono che la devo smettere di parlarne.Per questo non mi apro con loro e con nessuno,e mentre scrivo penso che non dovrei fare quello che sto facendo,che dovrei ringraziare tutti voi e smetterla di tormentarvi.Io non so che fare scusatemi,anche quando mi sembra di aver trovato uno spiraglio di luce torna il buio.

    #7874
    Anonimo

    Ciao Nami e benvenuta nel forum comunque ha ragione Sara quoto pienamente con lei segui i suoi consigli e anche quelli di tutti gli altri sono persone fantastiche e sicuramente capiscono la situazione in cui ti trovi e una cosa non mollare mai non sentirti uguale alla massa uguale alle tue amiche resta quella che sei non c’è bisogno di cambiare se stessi solo per apparire in modo perfetto davanti agli altri fregatene sei tu e nessun altro ok?? facci sapere come va..bacini bacini..

    #7875
    morpheus
    Partecipante

    Ciao Nami, ti scrivo per la prima volta e quindi ti saluto.. benvenuta tra noi!
    Ho letto gli scambi di messaggi e mi dispiace veramente per quanto stai soffrendo..pian piano ti stai aprendo con noi e scopriamo i lati un po’ più oscuri di te (in effetti nel tuo primo messaggio sembravi non avere grossi problemi), che sono poi quelli che ti fanno sentire così male e senza voglia di fare nulla (dormire in continuazione lo considero un modo per fuggire dalla realtà che ci circonda, quando questa è troppo brutta secondo noi per essere affrontata).
    Credo che le tue amiche non siano poi così amiche se ti dicono che dovresti smetterla di parlare dei tuoi problemi, mentre sulla distanza che ti separa dal tuo ragazzo…beh Euphralia è veramente un’esperta :-D e ti ha già risposto, anche se non siamo tutti uguali e forse per te è più difficile da sopportare ;-).
    Però quoto anche quanto dice jackie, tu sei unica come ognuno di noi..portare una maschera magari all’inizio può essere facile ma poi diventa difficile farlo in continuazione, tutti i giorni..se le tue amiche ti sono veramente affezionate apprezzeranno la Nami vera e non quella sempre allegra, perchè chi lo ha detto che dobbiamo sempre essere allegri e felici, non possiamo essere tristi..avere dei pensieri..?
    Ti prego di non cercare pillole della felicità..perchè come ha detto Euphralia sarebbe una felicità artificiale, finta, che sparirebbe e ti costringerebbe a prendere altre pillole e così via, vediamo se riusciamo ad aiutarti senza ricorrere a pozioni magiche, ok?
    Ho letto che hai un fratello e mi sembra che il vostro rapporto sia buono..è così? Non spetta a te prenderti cura di lui, ti fa onore volerlo fare ma non sentirti inadeguata ad aiutarlo a crescere, hai solo 16 anni in fondo..spetterebbe ai tuoi genitori farlo.
    Forza Nami, non ti arrendere…smetti di tagliarti ti prego..cerchiamo insieme una via di uscita dalla tua stanza buia, ci stai (secondo me abbiamo già aperto una piccola finestrina in quella stanza tu che dici)?
    Un abbraccio! :-)

    Un giorno senza un sorriso è un giorno perso.(Charlie Chaplin)

    #7876
    Nami
    Partecipante

    Sono veramente incazzata passatemi il termine.é vero mio fratello lo devono educare i miei genitori non io,ma loro non ci sono.Io mi sn cresciuta da sola,lo ha ammesso anche mia nonna.Mi sono dedicata le attenzioni che dei genitori avrebbero dovuto dedicarmi e sono diventata la massima autorità di me stessa.Per questo nn tollero che loro pretendano di poter scegliere della mia vita.Perche nn ci sono da 2 anni nn sanno nulla di me.Soprattutto mio padre a cui non interessa assolutamente nulla di noi.Ora ha riavuto la sua donna è felice.Io invece avrei voglia di tirare una sberla ad entrabi,Sono 2 anni che sto così,che la mia vita gira intorno ad un buco nero.Ormai ho anke smesso di provare ad uscirne nn servirebbe, tanto i miei periodi di felicità durano al massimo alcuni giorni e poi si ritorna nell apatia di sempre.Non c’è nulla che mi piaccia, alla mattina svegliarmi è una tortura, il primo pensiero è “che rottura nn vedo l ora di tornare a casa e dormire di nuovo”. Ecco forse è questo che mi piace fare nella vita.Perchè li almeno sono felice e il tempo passa senza che me ne renda conto così non penso.Sorridere quando in realtà nn ne hai alcuna voglia è la mia specialità daltronde se convinco le mie amiche va bene così.Loro pensano sia facile vivere la mia vita, pensano che i miei problemi siano un nonnulla.Si sn bevute la storia che sono caduta in bici e per quello ho dei tagli sul braccio…mi sono stancata di non essere compresa, di vivere questa schifosissima vita.Voi dite che non dovrei cercare un felicità artificiale diciamo..ma è sempre meglio quella di non averla.Perchè davvero non ho voglia neppure di uscire quando propogo io le cose!forse sto annegando in un bicchiere d acqua probabilmente è così, dovrei provare a mettere fine a questo periodo che si sta trascinando da molto ed andare avanti.Ma nn ne ho la forza o forse la voglia.Forse sto cercando di punirmi per qlc k nn so neppure io.Nn sn una splendida persona, sono caduta molto in basso molte volte sn arrivata a questo punto perchè evidentemente non ho abbastanza forza di carattere.Cmq ora vado a litigare cn mia madre che mi sta finalmente onorando della sua presenza..vi ringrazio x il supporto è importante x me..grazie mille..=)

    #7877
    Holly
    Partecipante

    Nami, nessuno meglio di Sara riesce a comprenderti perchè ha vissuto ed è cresciuta da sola dovendosela cavare in qualche modo, come ci ha raccontato in tanti post; segui ti prego i consigli e prova Nami a lottare un pò, ok?
    Cerca per quanto possibile di non vedere solo il brutto e la negatività della vita perchè non posso credere che non ci siano state cose belle anche se poche, ed ora cerca di ribaltare la situazione a tuo favore Nami, soprattutto non rinchiuderti, non stare sola nella tua stanza a dormire per fuggire la vita (lo capisco perchè capita anche a me in certi momenti più bui in cui sembra che il soffrire sia più forte di ogni altra cosa. Succede a tutte le età, fidati) Le persone non vengono a bussare alla tua porta se non sei tu ad andare almeno in parte verso di loro.
    Ti abbraccio forte forte

    iovalgo.jpg
    ..Dal tuo cuore mi sono giunte le tue parole… (N.Hikmet – Le fate Ignoranti)

    #7878
    Anonimo

    nami hanno ragione sia Holly che Sara ascolta davvero i loro consigli soprattutto Sara che cm dice Holly se le sempre cavata da sola e da quel che leggi dai suoi post puoi capire che è una ragazza che ha davvero sofferto ma che ora ce la sta facendo è coraggiosa è sensibile e dolce nessun meglio di lei può capirti..e un ultima cs Nami PER NESSUNA RAGIONE AL MONDO DEVI MOLLARE non farlo mai e non rifugirati nel lesionismo da quasi ex-autolesionista che sn ti giuro che nn aiuta per nnt ti rimangono sulla pella sl cicatrici e segni che ti fanno ricordare ancora di più tutti i brutti periodi che hai passato e che continui a passare…ok..lo so è durissima cadere in un tunnel profondissimo in cui nn si ha più voglia di fare nnt, di parlare, di uscire ridere e scherzare è durissima lo so..ma cm ti ho detto combatti diventa una guerriera porta avanti tutte le tue speranze..sn sicura che sei una ragazza forte ce la puoi fare noi tutti contiamo su di te…a presto bacini bacini..

    #7879
    Nami
    Partecipante

    2 anni fa..è un sabato torno a casa da scuola.Scendo dalla macchina ed i miei genitori cominciano a litigare pesantemente in cortile.Mia madre chiama mia nonna penso, mio padre la spinge indietro e cerca di tirarle un ceffone,colpendole il braccio.Sposto la mia attenzione all interno della casa,vedo mio fratello sul divano e provo una tale rabbia per quello che sta succedendo,che uscirei con qualsiasi cosa per colpire mio padre.Poi la porta si spalanca,mia madre corre dentro casa piangendo seguita da mio padre che la trattiene per il braccio.Cominciano a litigare in salotto e ci annunciano la loro separazione.Rimango di stucco,anke se lo avevo già capito.Continuano a litigare, arriva mia nonna e litiga con mio padre.Alla fine lei porta via mia madre piangente.Io rimango li,in quella casa abusiva dove sono cresciuta,con drogati e prostitute al cancello.Vado in camera mi viene da piangere ma mi tappo la bocca perchè anke mio fratello è li ed io sono la maggiore,sono considerata la più forte non posso essere debole.
    Questo 2 anni fa..me lo ricorderò sempre.Oggi però è la prima volta che ci penso seriamente e che mi scendono le lacrime.Oggi è il giorno dello sfogo,cioè scarico la rabbia la tensione accumulata in mesi o giorni dipende.
    Ieri mia nonna ha rotto un piatto e ne sono uscite tante scheggie bianche tutte taglienti.Le ho raccolte e date a lei,trattenendo la tentazione di stringerle forte nel pugno.Poi ne ho viste altre due..una l ho gettata l altra no.L ho nascosta come la precedente.
    Ed oggi ci sono 6 nuovi piccoli segni che bruciano sul mio braccio.
    Segni che vogliono esternare tutta la rabbia, per non avere una famiglia per essere cresciuta da sola, per essere sola, per l indifferenza della gente.
    Mio padre, lo stesso uomo che usò violenza su mia madre perchè lei non voleva concedersi, lo stesso uomo che mi ha detto che io sono stata un imprevisto, mi vuole tagliare fuori dalla mia famiglia.Mi ha detto con arroganza che non contano sul mio aiuto per il trasloco.Come si permette..dopo tutto quello che ha fatto..dopo tutte le pressioni psicologiche alle quali mi ha sottoposto in questi anni.Dopo avermi abbandonata, ragione per la quale sono terrorizzata dagli uomini e dal contatto fisico con loro.
    E di questo non ne posso ovviamente parlare con nessuno.Non capirebbero.Mi devo trasferire in una casa che odio, in un luogo nel quale appena entro mi vengono le palpitazioni e continuo a ripetermi io qui non ci voglio vivere odio questo posto.
    Ora mio padre ha ottenuto mia madre e suo figlio non gli interessa di me l ho capito.Dobbiamo giocare alla famiglia felice..quella dove è sempre stato tutto apposto, dove questi 2 anni non sono mai esistiti.
    Il mio ragazzo mi ama moltissimo, sono una dea per lui
    ma a volte, perchè si preoccupa,mi fa sentire
    come se fossi una malata mentale,una bambina bisognosa d affetto.Le mie amiche…inutile.
    Mi guardo allo specchio e vedo le mie occhiaie..non le sopporto mi danno una tale rabbia.Ma ormai non mi interessa neppure + ho problemi più seri a cui pensare
    Ci sono dei piccoli lati positivi..ogni tanto mi propongo di iniziare una nuova vita..ma dura davvero poco la felicità.
    Ora io devo vivere con quell uomo.
    Voglio trasferirmi a Bologna e studiare giurisprudenza..aiutare i figli di divorziati come sono io..come ero io i miei genitori sono tornati insieme..non so più neppure che sono..voglio andare lontano da casa inziare una nuova vita da sola di cui quell uomo non farà parte..anke se a volte questo pensiero non basta per andare avanti..
    E per giustificarsi di ciò che ha fatto mio padre ha detto uno si sfoga non può? io davvero sono troppo stanca per arrabbiarmi..nn ce la faccio più..non mi vuole nella famiglia che lui stesso ha distrutto..mia madre non dice nulla..fanno tutti finta di niente.Forse vogliono tutti andare avanti..ma si dimenticano di me.Come sempre.Sono cresciuta da sola e neppure ora le cose cambieranno dovrei essere abituata no?ditemi voi che fare a questo punto..sn davvero stanca..

    #7880
    Holly
    Partecipante

    Nami è una situazione davvero brutta gioia e mi dispiace perchè tu e tuo fratello per immaturità dei Vostri genitori avete vissuto il lato peggiore della separazione.
    Per fortuna non è sempre così anche se la maggior parte delle volte i genitori usano i figli per far male all’altro coniuge e ottenere chissa che cosa.
    Però sono felice che tu abbia un obiettivo, (come Sara condividete il desiderio di studiare Giurisprudenza per combattere le storture e le ingiustizie) e ti auguro che la rabbia che giustamente provi, possa servirti a combattere per la tua vita, a lavorare e ad ottenere quello che desideri.
    Forza Nami. Un abbraccio

    iovalgo.jpg
    ..Dal tuo cuore mi sono giunte le tue parole… (N.Hikmet – Le fate Ignoranti)

    #7881
    atlas
    Partecipante
    Quote:
    Nami
    … ditemi voi che fare a questo punto..sn davvero stanca..

    Cara Nami, l’unica cosa che possiamo dirti di fare, oltre a resistere per altri due anni quando finalmente sarai maggiorenne, è smettere di farti del male. I tagli, il perdere peso, l’autolesionismo non servono a te e non commuovono certo coloro che già non ti considerano! Invece preoccupano il tuo ragazzo che, come scrivi, ti adora, quindi aggrappati a questo vostro rapporto come un’ancora che ti aiuti ad attraversare la tempesta fino alla maggiore età. Scusa la frase poetica, ma voglio farti capire che le tempeste finiscono prima (o comunque si superano meglio) utlizzando gli strumenti necessari come l’amore per il tuo ragazzo, le tue passioni, le tue speranze, ogni appiglio per bilanciare tutte le cose brutte che ti accadono! E non è facendoti del male che farai diminuire il dolore, anzi…

    Coraggio, due anni sembrano un’eternità ma passano più in fretta di quanto immagini!

    #7882
    Nami
    Partecipante

    Grazie x le splendide foto di Bologna!!! :-Dè davvero una città molto bella nella quale spero di trasferirmi fra non molto e di iniziare una nuova vita.Mi dispiace xò sapere che è in uno stato di degrado..ma ci voglio vivere comunque!!
    Io voglio davvero cambiare il mio modo di vivere voglio andarmene e lasciarmi alle spalle tutto.Provo ad essere felice molte volte,mi sforzo di esserlo lo giuro sto cercando di seguire i vostri consigli.Nonostante ciò io non capisco perchè continuo ad essere costantemente apatica..ed ora mi sono convinta che non devo parlare più dei miei problemi a voce con nessuno così mi sono chiusa nel mio guscio dove neppure la mia migliore amica e il mio ragazzo possono entrare.Ho preso involontariamente le distanze dalle altre mie amiche perchè loro non riescono a capire.Però so che questo è sbagliato ed ho fatto arrabbiare l unica persona che mi capisce..ora vorrei solo essere lasciata in pace da tutto e da tutti scomparire ed iniziare una nuova vita da sola o essere cancellata dalla faccia della terra.Molte volte vorrei non essere mai esistita.Forse questo è la conseguenza dell autolesionismo…sto cercando di rismettere anche se molte volte è l unico modo con cui posso sfogarmi.Io so cosa provo…non provo nulla sono indifferente a tutto ciò che mi capita riesco ad essere felice pochissime volte nonostante mi sforzi davvero per esserlo.Perchè la forza di volontà è importante per uscire da tutto questo.Io non so come reagirò al trasloco allafamiglia riunita ma non riesco ad essere positiva.Non riesco a fare finta che nulla non sia mai successo..o almeno nel profondo di me stessa non ci riesco.
    Grazie ancora x le bellissime foto spero mi direte qlc altro di bologna!!!baci a tutti!!

    #7883
    Holly
    Partecipante

    Ciao Nami (anche a me piace moltissimo Bologna, pur amando la mia Milano), brava per il volersi lasciare tutto alle spalle e ricominciare. E’ faticoso gioia ma i cambiamenti, come spesso ho detto in altri post, sono positivi comunque.
    Stai vivendo un periodo apatico ora, ed è naturale in certe fasi della vita, spesso altalenante, ma non parlare di essere cancellata dalla faccia della terra, trova in te la forza per cambiare le cose negative e trasformarle in spinta per lottare, richiamando la frase che hai detto tu stessa: iniziare una nuova vita…
    Noi del forum: i volontari, i ragazzi che ben conosci, Morpheus ed io, siamo qui x ascoltarti e condividere con te quello che tu vorrai, stando dalla tua parte e al tuo fianco. nell’unico modo che il forum ci concede; spesso è più facile parlare con estranei che con gli amici di sempre, ma non MOLLARE Nami lo ripeto anche a Te e non mi stancherò mai di dirlo, dirlo e dirlo.
    Non trovare nel farti del male fisicamente la soluzione al tuo dolore, come ho scritto a Lau e Jackie so che il dolore fisico Vi fa sentire meno quello più lacerante del cuore, Ma lo sapete anche Voi che non è la soluzione e non porta a nulla, gioia.
    Anche Lesa (avrai letto nei suoi post) ha sofferto moltissimo per il trasloco dalla sua amata Pinerolo, ma ce la sta facendo alla grande; e ce LA FARI ANCHE TU, ne sono certa, se non permetterai agli eventi di abbatterti, se troverai la forza per essere più positiva: basta volerlo Nami, le cose non ci cadono dall’alto, dobbiamo lottare e tirare fuori le unghie per costruirci la vita e raggiungere gli obiettivi che ci prefiggiamo.
    FORZA tesoro, ok?
    Se avrai voglia, da un occhio al topic sui compleanni e facci sapere la data del Tuo.
    Un abbraccio forte forte,[:X] a presto Nami

    iovalgo.jpg
    ..Dal tuo cuore mi sono giunte le tue parole… (N.Hikmet – Le fate Ignoranti)

    #7884
    morpheus
    Partecipante
    Quote:
    Nami
    Grazie x le splendide foto di Bologna!!! :-Dè davvero una città molto bella nella quale spero di trasferirmi fra non molto e di iniziare una nuova vita.Mi dispiace xò sapere che è in uno stato di degrado..ma ci voglio vivere comunque!!
    Io voglio davvero cambiare il mio modo di vivere voglio andarmene e lasciarmi alle spalle tutto.Provo ad essere felice molte volte,mi sforzo di esserlo lo giuro sto cercando di seguire i vostri consigli.Nonostante ciò io non capisco perchè continuo ad essere costantemente apatica..ed ora mi sono convinta che non devo parlare più dei miei problemi a voce con nessuno così mi sono chiusa nel mio guscio dove neppure la mia migliore amica e il mio ragazzo possono entrare.Ho preso involontariamente le distanze dalle altre mie amiche perchè loro non riescono a capire.Però so che questo è sbagliato ed ho fatto arrabbiare l unica persona che mi capisce..ora vorrei solo essere lasciata in pace da tutto e da tutti scomparire ed iniziare una nuova vita da sola o essere cancellata dalla faccia della terra.Molte volte vorrei non essere mai esistita.Forse questo è la conseguenza dell autolesionismo…sto cercando di rismettere anche se molte volte è l unico modo con cui posso sfogarmi.Io so cosa provo…non provo nulla sono indifferente a tutto ciò che mi capita riesco ad essere felice pochissime volte nonostante mi sforzi davvero per esserlo.Perchè la forza di volontà è importante per uscire da tutto questo.Io non so come reagirò al trasloco allafamiglia riunita ma non riesco ad essere positiva.Non riesco a fare finta che nulla non sia mai successo..o almeno nel profondo di me stessa non ci riesco.
    Grazie ancora x le bellissime foto spero mi direte qlc altro di bologna!!!baci a tutti!!

    Quoto in pieno Holly :-D, e il mio piccolo consiglio personale è di cercare di non escludere dai tuoi problemi il tuo ragazzo..perchè sai bene che quando ami una persona, vederla soffrire in silenzio e sentirsi tagliati fuori dai suoi problemi fa stare altrettanto male (finisci per sentirti inutile [:(]).. Capisco che sia un periodo di estrema apatia, ma almeno il suo amore non riesce a scuoterti un pochino? ;-)
    Inutile ricordarti che ti siamo tutti vicini..a presto Nami

    PS: Per altre info su Bologna dobbiamo attendere Sara, la nostra inviata da Bologna.. :-D

    Un giorno senza un sorriso è un giorno perso :-).(Charlie Chaplin)

Stai visualizzando 15 post - dal 1 a 15 (di 115 totali)
  • Devi essere connesso per rispondere a questo topic.
Scrivici su WhatsApp
Scan the code
Ciao!
Ti ricordiamo che il servizio è attivo il martedì e il giovedì dalle ore 14:00 alle 17:00.
Come possiamo aiutarti?