Non so cosa fare….

  • Questo topic ha 3 risposte, 3 partecipanti ed è stato aggiornato l'ultima volta 2 anni, 6 mesi fa da Volontario.
Stai visualizzando 4 post - dal 1 a 4 (di 4 totali)
  • Autore
    Post
  • #3415
    Elisabeth
    Partecipante

    Ciao a tutti.
    So di essere sparita da questo posto subito dopo essermi presentata, ma per un attimo ho pensato che avrei potuto farcela e che le cose sarebbero andate bene, o almeno meglio.
    Qualche settimana fa ho avuto una pesante litigata con il mio ragazzo e ho avuto un attacco di ansia con tanto di crisi isterica di pianto.
    Non mi era mai successo in tutta la mia vita di sentirmi cosi destabilizzata, con il mio ragazzo che mi urlava contro cercando di spronarmi e io che piangevo senza fiatare rischiando di perderlo.
    Qualche giorno fa invece ho avuto una chiacchierata con la mia titolare e mi ha chiesto se il lavoro che faccio è quello che voglio fare veramente e che non si vede il mio impegno nelle cose che faccio nonostante io faccia il 110% perchè ci tengo ad un lavoro fatto bene.
    Tutto questo mi ha portato a chiedermi cosa sto facendo della mia vita, come la sto vivendo?
    In certi momenti è come se la vivessi da fuori, come se non fossi io.
    Dentro di me a volte sento la voglia di spaccare il mondo, ma il solo pensiero di affrontare quella cosa o quel pensiero mi fa chiudere ancora di pìù in me stessa.
    Mi sento debole e inutile, non riesco a guardarmi alla specchio perchè non mi piace il mio aspetto ma allo stesso tempo sono troppo debole di spirito per cambiare.
    Il mio lavoro non mi da più gli stimoli che ricevevo un tempo…
    Non mi sento la persona che vorrei essere e non riesco a fare nulla per cambiare perchè sono una codarda….
    Il mio ragazzo mi ha consigliato di chiedere aiuto ad una persona esterna, tipo una psicologa. Credo però che la psicologa con me possa fare ben poco… ho forse bisogno di un aiuto più importante?
    So benissimo che restare in questo limbo non farà bene a nessuno, soprattutto a me e che rischio di perdere le persone che amo…
    Sono veramente preoccupata, e la mia ansia di vivere e di affrontare qualsiasi cosa, anche la più stupida mi sta trasformando in una persona che non sono. Che non sono mai stata. In una persona che non voglio essere.
    Qualcuno mi aiuti in qualche modo per favore.

    #35310
    Volontario
    Moderatore

    Cara Elisabeth,

    ben tornata! siamo contenti che ti sei accorta che la tua situazione non è facile da risolvere autonomamente. ;)

    Ci piace sapere che sei determinata a voler cambiare l’attuale situazione. BRAVA!!! :-) :-) :-)

    Quando hai iniziato a sentirti così destabilizzata? :unsure:

    Per poter meglio capirti ed aiutarti è per noi necessario conoscere qualcosa in più.

    Vivi ancora in famiglia? Se sì, che tipo di famiglia è la tua? Genitori, fratelli, sorelle ……
    Che tipo di lavoro svolgi e da quanto tempo?
    E che ci dici del tuo ragazzo?

    Ci dici di essere codarda :blink: Perché? Forse è meglio chiamarla “non consapevolezza di ciò che ti fa stare male”.

    Come risolvere? Inizia ad illustrarci meglio la tua situazione e poi insieme cercheremo di capire come proseguire. 😆

    Attendiamo presto tue notizie. :-)

    Un abbraccione :-) :-) :-)


    #35309
    Elisabeth
    Partecipante

    Direi che totalmente da sola mi risulta proprio impossibile.
    Questo strano senso di disagio o destabilizzazione non saprei datarlo… diciamo che ormai sono mesi… credo più che altro da quando ho ripreso a lavorare a maggio scorso, dopo mesi 3 mesi a casa quando pensavo di essere stata licenziata. Lavoro come parrucchiera da 10 anni ormai, anche se mi fa molto strano.
    Per rispondere alle vostre domande, si vivo ancora in famiglia purtroppo e anche questo fatto non mi piace per nulla ormai, mi sta davvero stretto.
    Ho una bella famiglia nella quale c’è anche un fratello poco più piccolo di me, che lavora.
    Il mio ragazzo sta ancora studiando in università e per certi aspetti non ci prendiamo molto… il fatto che io lavoro e lui o ci mette già su piani diversi, ma nulla di impossibile da risolvere…
    Lui ogni tanto cerca di spronarmi ma il suo modo a quanto pare con me non funziona…
    Lui da circa un anno ha cominciato a vedere uno specialista per cercare di trattare la sua ansia e certi atteggiamenti che a lui stesso non piacciono…

    Dico di essere codarda perchè so che ci sono cose da mettere a posto nella mia vita ma proprio non riesco a fare un passo nella direzione per risolverle.
    Mi sembra come se stessi vivendo la mia vita in modo passivo.

    #34048
    Volontario
    Moderatore

    Cara Elisabeth,
    siamo contenti di poter condividere con te le emozioni che ci stai raccontando.

    Quando ci racconti di sentire un senso di disagio e di destabilizzazione, parli di due stati d’animo molto diversi tra loro.
    Ti va di farci qualche esempio concreto?

    Dici: “di essere codarda perchè so che ci sono cose da mettere a posto nella mia vita ma proprio non riesco a fare un passo nella direzione per risolverle. Mi sembra come se stessi vivendo la mia vita in modo passivo”.

    Questo significa che vuoi fare determinate cose ma non riesci a trovare il modo giusto per farlo?
    Hai voglia di raccontarci qualche episodio nel quale ti sei sentita così e quali emozioni hai provato?

    E a proposito del tuo ragazzo ci sembra positivo che cerchi di spronarti ma se i suoi modi con te non funzionano prova a parlargliene, fagli capire che il suo sostegno per te è importante.

    Un abbraccio e a presto


Stai visualizzando 4 post - dal 1 a 4 (di 4 totali)
  • Devi essere connesso per rispondere a questo topic.
Scrivici su WhatsApp
Scan the code
Ciao!
Ti ricordiamo che il servizio è attivo il martedì e il giovedì dalle ore 14:00 alle 17:00.
Come possiamo aiutarti?