non so ke fare.. mi pikkiano..

  • Questo topic ha 50 risposte, 7 partecipanti ed è stato aggiornato l'ultima volta 13 anni, 1 mese fa da Lau..
Stai visualizzando 15 post - dal 16 a 30 (di 51 totali)
  • Autore
    Post
  • #7136
    Frida
    Partecipante

    Ciao Lau. rieccomi!
    Come stai??? Ti leggo più serena o sbaglio??? Holly ha pienamente ragione…è chiaro che sei una ragazza matura e forte; troverai occasione e modo per parlare con la tua mamma. Credo che solo così potrai davvero evitarle di soffrire…come tu stessa scrivi, siete molto unite e, sicuramente, troverete una soluzione in due..tu e lei! Parlale!!!

    #7137
    Volontario
    Moderatore

    Ciao Lau.
    Come va la vita? E come hai passato la domenica?
    Ho letto con interesse tutto quello che ci hai scritto e tutte le risposte che ti sono state date. La cosa che più mi ha colpita positivamente è l’atteggiamento di profondo affetto e protezione che tu hai verso la tua mamma. Non è così comune, sai? Questo dimostra come tu sia in gamba, capace di immedesimarti così tanto in chi ti sta vicino da leggere le situazioni dal suo punto di vista e non dal tuo. Davvero brava. Complimenti! Mi raccomando, continua così.
    Ti ho detto che ho letto con interesse, e in effetti sono un po’ curiosa di sapere un paio di cose (sempre che ti vada di raccontarle):
    1 – ma questi episodi di violenza, che ti fanno dire non sto bene in famiglia, si verificano frequentemente, hanno qualche causa scatenante in comune?
    2 – stai riflettendo sulla situazione, e pensi di fare qualcosa, ad esempio parlando con qualcuno o con la mamma come ti è stato suggerito, o per il momento preferisci che tutto resti così? (anche in questo caso, tranquilla: non smetteremo mai di esserti vicini)


    #7138
    Lau.
    Partecipante

    Ciao lulù :-)
    Rispondo subito alle tue domande. Prima di tutto questi episodi di violenza una volta da piccola erano più frequenti, mentre ora sono più rari. Quando ero piccola mi picchiava per ogni cosa, perchè non volevo mangiare la carne, perchè andavo a letto tardi, cavolate, situazioni in cui voleva darmi una lezione anche se io ripeto sempre che avrei capito meglio e sarei stata più ubbidiente se al posto di alzare le mani mi avesse semplicemente parlato o al massimo alzato la voce. Ora mi picchia solo quando mi ordina di fare qualcosa per lui perchè lui non ha voglia e io non voglio perchè non mi sembra giusto (ad esempio: mi dice di andare a chiudere la porta della camera dove sta guardando la TV mentre io sono nella mia stanza, io vedo e chiuderla e dico che la prossima volta potrebbe anche alzarsi lui visto che è più vicino e a quel punto mi sgrida e se dico ancora qualcosa mi picchia). E alla seconda domanda ti rispondo dicendo che sì ci sto riflettendo, con mia madre non ne parlo anche perchè ultimamente non sono molto d’accordo con lei, e sai perchè? Ti racconto tutto. Dopo che il tradimento tra suo marito e la sua ex si è calmato, mia madre in chat ha incontato un uomo Alessandro (sempre sti Alessandri a fare casini)il quale come ogni pedofilo ha cominciato a provarci a dirle che vorrebbe vedere il suo corpo in webcam ecc. (queste cose le so perchè ho letto alcune conversazioni che mia madre non ha cancellato) lei (da quanto ho letto) si comportava in modo molto serio anche se era molto ingenua. Io le ho detto che non volevo si sentisse con questo uomo, lei ha detto che sono solo amici e non posso impedirle di essere felice. Io ho pensato che se voleva essere felice dovevo lasciarla fare in fondo non posso impedirglielo. Ha continuato a scriversi con questo, ha detto che si piacciono tutti e due. (questo me l’ha detto lei). Ora, domenica dovrebbe andare a una riunione di lavoro con una sua amica a riccione, proprio vicino a dove abita sto Alessandro (che secondo me è un pedofilo anche se lei dice di no). Oggi ho sentito che parlava al telefono con lui e stava organizzando un incontro segreto. cosa devo fare? non lo so davvero..

    #7139
    Holly
    Partecipante
    Quote:
    Lau.
    Ciao lulù :-)
    Rispondo subito alle tue domande. Prima di tutto questi episodi di violenza una volta da piccola erano più frequenti, mentre ora sono più rari. Quando ero piccola mi picchiava per ogni cosa, perchè non volevo mangiare la carne, perchè andavo a letto tardi, cavolate, situazioni in cui voleva darmi una lezione anche se io ripeto sempre che avrei capito meglio e sarei stata più ubbidiente se al posto di alzare le mani mi avesse semplicemente parlato o al massimo alzato la voce. Ora mi picchia solo quando mi ordina di fare qualcosa per lui perchè lui non ha voglia e io non voglio perchè non mi sembra giusto (ad esempio: mi dice di andare a chiudere la porta della camera dove sta guardando la TV mentre io sono nella mia stanza, io vedo e chiuderla e dico che la prossima volta potrebbe anche alzarsi lui visto che è più vicino e a quel punto mi sgrida e se dico ancora qualcosa mi picchia). E alla seconda domanda ti rispondo dicendo che sì ci sto riflettendo, con mia madre non ne parlo anche perchè ultimamente non sono molto d’accordo con lei, e sai perchè? Ti racconto tutto. Dopo che il tradimento tra suo marito e la sua ex si è calmato, mia madre in chat ha incontato un uomo Alessandro (sempre sti Alessandri a fare casini)il quale come ogni pedofilo ha cominciato a provarci a dirle che vorrebbe vedere il suo corpo in webcam ecc. (queste cose le so perchè ho letto alcune conversazioni che mia madre non ha cancellato) lei (da quanto ho letto) si comportava in modo molto serio anche se era molto ingenua. Io le ho detto che non volevo si sentisse con questo uomo, lei ha detto che sono solo amici e non posso impedirle di essere felice. Io ho pensato che se voleva essere felice dovevo lasciarla fare in fondo non posso impedirglielo. Ha continuato a scriversi con questo, ha detto che si piacciono tutti e due. (questo me l’ha detto lei). Ora, domenica dovrebbe andare a una riunione di lavoro con una sua amica a riccione, proprio vicino a dove abita sto Alessandro (che secondo me è un pedofilo anche se lei dice di no). Oggi ho sentito che parlava al telefono con lui e stava organizzando un incontro segreto. cosa devo fare? non lo so davvero..

    Oh Lau. Man mano che racconti ci sono sempre cose nuove e non certo piacevoli che ti tocca vivere.
    Allora anche se è una cosa tecnica diciamo che questo Alessandro (quello di mamma) non è un pedofilo, pedofili sono quelli che molestano ed abusano i bambini, esseri innocenti che non si possono da questo difendere e che ne rimangono per sempre segnati.
    Diciamo che lui è uno che vuole altro visto le richieste che le fa, ok?
    Mi dispiace che tua madre stia organizzando per incontrarlo; visto che sta rimettendo in piedi il suo matrimonio dopo il ritorno di suo marito, incontrare altri uomini non è proprio la base giusta x ricostruirlo questo rapporto.
    Ma mentre lei va a Riccione tu rimani a casa? Se sì, (e spero di no) mi dispiace dirlo Lau. ma tua madre non dovrebbe farlo. La felicità non si insegue chattando, si cerca di partire da quello che si ha e visto quanto soffri tu, dovrebbe evitare che questo accada.
    Un abbraccio, ciao

    ..Dal tuo cuore mi sono giunte le tue parole… (N.Hikmet – Le fate Ignoranti)

    #7140
    Lau.
    Partecipante

    Si io rimango a casa con suo marito, comunque leggendo le ultime conversazioni Alessandro non fa più quelle richieste a mia madre, sembra più sensibile e dolce, ma io comunque non mi fido, non riesco proprio. Ho paura che mia madre pensi di poter costruire una nuova vita insieme a questo Alessandro.

    #7141
    Lau.
    Partecipante

    Si io rimango a casa con suo marito, comunque leggendo le ultime conversazioni Alessandro non fa più quelle richieste a mia madre, sembra più sensibile e dolce, ma io comunque non mi fido, non riesco proprio. Ho paura che mia madre pensi di poter costruire una nuova vita insieme a questo Alessandro.

    #7142
    Lau.
    Partecipante

    Ho già provato a parlarle una volta, non mi ha ascoltato.

    #7143
    Lau.
    Partecipante

    Ascolterò il tuo consiglio. Domani saremo da sole tutto il giorno, le parlerò seriamente.

    #7144
    Lau.
    Partecipante

    Certo. :-) A domani!

    #7145
    Holly
    Partecipante

    Lau. la penso come Euphralia, parlale.
    Scusami se lo ripeto, è assurdo il suo comportamento e mi riferisco al fatto che tua madre sa perfettamente che rapporti hai con suo marito, e il fatto che lui ti picchia se tu non obbedisci, volersene andare a Riccione x incontrare un altro uomo diciamo che dimostra leggerezza ed immaturità.
    Scusa se sono dura ma è Tua madre e che le piaccia o meno HA DELLE RESPONSABILITA’ nei tuoi confronti.
    Non prendo neanche in considerazione quanto sia dolce o bravo questo Alessandro, non può ignorare le difficoltà che vivi, per vivere lei come niente fosse o come fosse sola.
    PARLA CON TUA MADRE E DILLE TUTTO IL DOLORE CHE PROVI E TUTTO TUTTO

    ..Dal tuo cuore mi sono giunte le tue parole… (N.Hikmet – Le fate Ignoranti)

    #7146
    Volontario
    Moderatore

    Carissima Lau,
    ho letto quanto hai scritto sulla situazione in cui ti trovi attualmente, che è veramente ingarbugliata. Purtroppo gli adulti a volte mescolano tutto, confondono tutto e combinano grossi pasticci convinti di sapere come si fa, perchè loro, che sono grandi, sanno come si affronta la vita. Mi riferisco sia all’atteggiamento del marito di tua madre, che a volte alza le mani nei tuoi confronti, sia al comportamento della tua mamma, che genera in te tante perplessità.
    Leggendo il tuo scritto, mi sembra di capire che il marito della mamma a volte, ma piuttosto raramente, ti picchia soprattutto in momenti in cui ti ribelli ai suoi ordini. Avevi fatto notare che non ti è mai piaciuto; non è che magari (ma prendilo solo come una possibilità) col fatto che ti stia antipatico, le tue risposte sono un po’ brusche, come lui non vorrebbe che fossero? A volte i genitori, nell’intento di educare i figli, non si accorgono di avere di fronte ragazzi cresciuti e maturi, che, come tu dici, trarrebbero vantaggi più con un ragionamento anzichè con uno scapaccione. Ti vorrebbe ubbidientissima, pronta, sottomessa e non si accorge che sei cresciuta, ma lo fa mosso dai migliori intenti, e non da cattiveria e dal desiderio di sottometterti e basta. Pensi che possa essere possibile? Rifletti un po’ e sicuramente tu che lo conosci, potrai elaborare una strategia per non farlo innervosire; condividete lo stesso tetto ed è bene cercare di andare d’accordo.
    Per quanto riguarda la mamma, capisco tutta la tua agitazione. Condivido quanto ti è stato scritto da Euphralia e Holly. Sarebbe bene che tu cercassi di parlarle, per esprimerle tutte le tue perplessità e preoccupazioni. Una volta fatto questo, però, credo che la mamma, che sicuramente terrà conto di quanto le dici, potrà decidere come crede, e penserà sicuramente di agire per il meglio, sia per sè stessa che per te. E se così non sarà, ricorda che non sarai mai sola. Avrai sicuramente altri adulti che possano appoggiare te e quanti ti stanno vicino per tutto il tempo che sarà necessario: la tua madrina, per esempio, un insegnante, una persona di cui ti fidi, o anche noi del Sorriso se vorrai. Non avere paura a parlare e ad esprimere quello che senti.


    #7147
    Lau.
    Partecipante

    lulù, ho riflettuto molto su quello che hai scritto, forse hai ragione che lui mi piacchia con l’intento di farmi ragionare non rendendosi conto che ormai sono cresciuta, ma il fatto de’antipatia proprio no! Quando avevo 7 anni e l’avevo appena conosciuto ero felicissima, contenta di avere una vera famiglia finalmente formata da una madre e un padre e non solamente da una madre. Ho imparato a volergli bene e non mi sta antipatico anzi, però quando mi picchia mi assale una rabbia che posso dire anche che lo odio anche se non è così. Ieri sera ho anche trovato il coraggio di parlargli e gli ho detto che non mi piace il fatto che mi picchi, che è violento, ecc. Non so se ha capito, ma mi è sembrato che ci stesse riflettendo. Poi euphralia ti avevo promesso che ti scrivevo le ultime notizie del mio discorso con mia madre. Bè ieri sera le ho parlato, mi ha spiegato tutto. ha detto che al telefono stava parlando con un’amica con cui si deve trovare a riccione sempre per lavoro e che Alessandro è solo un amico e niente di più, perchè ha sbagliato tante volte nella vita e non vuole sbagliare ancora. Non mi fido molto, ma cerco di crederle. Ha promesso che mi dirà sempre tutta la verità.

    #7148
    Lau.
    Partecipante

    Si :-) I vostri consigli hanno davvero aiutato :-)

    #7149
    Holly
    Partecipante
    Quote:
    diego93
    lau, tre cose:

    -parlarne con qualche amico o fare intervenire seriamente qualcuno non é un problema, perché dopo tutto chi ti dovrebbe deridere? perché vergognarsi scusa? mica é colpa tua se tuo padre ti picchia e nessuno dovrebbe prendersela con te..
    -non vuoi ferire tua madre che é felice ma é qui in gioco la TUA libertà, vita e rischi di prendere un trauma che ti resta per tutta la vita

    non voglio in alcun modo incitare alla violenza (mi fa schifo la violenza, la odio), e se questa risposta non va bene per le regole del forum cancellatela, come é giusto che sia, ma se ti trovi proprio in una situazione in cui é diventato troppo aggressivo e ti vuole fare qualcosa di peggio (tipo sbatterti contro un armadio e stringerti il collo da farti soffocare, o piegarti il braccio finché non cedi ecc…) tieni da parte qualche arma di difesa valida, perché se ti difendi anche tu usando la violenza sei giustificata, in particolare per lo stato (ok che hai solo 14 anni e sei femmina, quindi non sei forte quanto i maschi…)

    Ciao Diego
    volevo solo intervenire nel tuo post, che sarà senz’altro di aiuto a Lau., è importante che ci sia una pluralità di pareri, aiuta ancor di più una persona.
    Mi permetto di dirti però che il suggerimento dell’ultima parte direi che è un pò forte e fuori luogo perchè tenere da qualche parte un’arma di difesa non è affatto la cosa giusta nè da suggerire nè da fare.
    A parte che non penso che Lau. si trovi in questa situazione estrema nei confronti del marito di Sua madre, ma se anche fosse così, la cosa giusta sarebbe chiedere aiuto a chi è competente e non cercare di difendersi da soli in questo modo, Attenzione, ok?
    Non voglio fare la mamma che sgrida il bambino e Tu Diego lo hai scritto con le migliori intenzioni, ma è un’atteggiamento sbagliato agire così.
    Un abbraccio e grazie per essere intervenuto, continua a farlo non farti bloccare dal mio appunto.
    :-D

    iovalgo.jpg
    ..Dal tuo cuore mi sono giunte le tue parole… (N.Hikmet – Le fate Ignoranti)

    #7150
    Anonimo

    ciao Lau e ciao a tutti accordo pienamente ciò che fine adesso sta dicendo euphralia devi difendere te stessa la tua vita parlane con qualcuno nn è per nnt giustificabile che un uomo violento ti picchi x niente
    nn vorrei essere tanto drastica ma se lo rifarà di nuovo rivolgiti alle autorità magari parlane con tua madre o amico/a ma ti prego perchè anche io ne so qualcosa combatti nn cadere in un tunnel dove forse nn ce la farai a uscire combatti difenditi
    ok un bacio e un abbraccio ti aspettiamo presto

Stai visualizzando 15 post - dal 16 a 30 (di 51 totali)
  • Devi essere connesso per rispondere a questo topic.
Scrivici su WhatsApp
Scan the code
Ciao!
Ti ricordiamo che il servizio è attivo il martedì e il giovedì dalle ore 14:00 alle 17:00.
Come possiamo aiutarti?